Rembrandt Harmenszoon Van Rijn

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

1968

La scheda: 1968

Il 1968 (MCMLXVIII in numeri romani) è un anno bisestile del XX secolo.


Una grande mostra ad Amsterdam per celebrare Rembrandt

Una grande mostra ad Amsterdam per celebrare Rembrandt

Milano, 13 feb. (askanews) - AFP 16.52 DEL 13/02 Milano, 13 feb. (askanews) - Per celebrare i 350 anni dalla morte di Rembrandt si apre il 15 febbraio al Rijksmuseum di Amsterdam una grande mostra intitolata "All The Rembrandts". Per la prima volta in assoluto il museo mostra tutte le opere dell'artista olandese vissuto nel XVII secolo presenti nella sua collezione. Contemporaneamente e in una sola mostra. Si tratta di ben 22 dipinti, 60 disegni e 300 stampe da [...]

Emmaus a Brera, le due Cene di Caravaggio e Rembrandt

Emmaus a Brera, le due Cene di Caravaggio e Rembrandt

Milano (askanews) - Due maestri indiscussi del Seicento, uno accanto all'altro, ciascuno con la propria geografia e la propria luce incredibile dentro. Alla Pinacoteca di Brera di Milano è stato presentato l'ottavo dialogo, "Attorno alla Cena in Emmaus", che accosta il celebre dipinto di Caravaggio a un piccolo capolavoro dell'artista olandese, in un gioco di emozioni che si intrecciano. Ce li ha presentati Letizia Lodi, storica dell'arte della Pinacoteca [...]

A Brera Caravaggio dialoga con Rembrandt

A Brera Caravaggio dialoga con Rembrandt

(ANSA) – MILANO, 5 FEB – I due maestri della luce, Caravaggio e Rembrandt, si incontrano eccezionalmente alla Pinacoteca di Brera di Milano, attraverso due capolavori della storia dell’arte esposti per la prima volta insieme. Nell’ottava puntata dei “Dialoghi” fra capolavori voluti dal direttore James Bradburne, si confronteranno infatti la ‘Cena in Emmaus’ di Caravaggio, una delle sue tele più importanti custodita a Brera (e appena rientrata da [...]

EVENTI: 1968

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1627 Rembrandt iniziò ad accettare a sua volta degli apprendisti, tra i quali Gerrit Dou.

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1968, grazie al sostegno dell'Organizzazione olandese per il progresso della ricerca scientifica (NWO), è stato fondato il Rembrandt Research Project (RRP).

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1629 Rembrandt fu scoperto dallo statista e poeta Constantijn Huygens, il padre di Christiaan Huygens (un celebre matematico e fisico olandese), che gli procurò importanti commissioni da parte della corte reale dell'Aja.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1639 Rembrandt e Saskia si trasferirono in una bella casa in Jodenbreestraat, nel quartiere ebraico, che è stata poi trasformata nel museo Rembrandthuis.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1661 fu ingaggiato per completare le decorazioni del palazzo comunale di nuova costruzione, ma morì prima di completare il lavoro.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1640 anche una seconda figlia, anch'essa chiamata Cornelia, morì a neppure un mese di vita.

Dal 1640 il suo stile diventò meno esuberante ed adottò toni più sobri, come riflesso delle tragedie personali che stava vivendo.

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1632 iniziò a firmare i quadri in questo modo, ma poi vi aggiunse il suo cognome ottenendo "RHL-van Rijn": sostituì però questo tipo di firma nello stesso anno ed iniziò ad usare il suo nome scritto nella forma originaria, "Rembrant".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 1654 ebbero una figlia, Cornelia, fatto che attirò sulla testa di Hendrickje un rimprovero ufficiale della Chiesa riformata olandese perché "viveva nel peccato".

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 2005 quattro dipinti ad olio precedentemente attribuiti ai suoi allievi sono stati riclassificati come opera di Rembrandt stesso.

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Nel 1633 aggiunse una "d", e da allora mantenne questa forma, dimostrando così che quel piccolo cambiamento aveva per lui un significato importante (di qualsiasi cosa si trattasse).

Un quadro cela le impronte digitali di Rembrandt

Un quadro cela le impronte digitali di Rembrandt

Quanto valgono le impronte digitali del pittore olandese Rembrandt? A questa domanda risponderà la casa d’asta del Regno Unito Sotheby’s il prossimo 5 dicembre. Quel giorno sarà infatti battuto all’asta a Londra il piccolo dipinto intitolato “Studio della testa e mani giunte di un giovane come Cristo in preghiera”. Il quadro, risalente a quasi 400 anni fa (si ritiene sia stato realizzato attorno al 1650), riporta sul bordo inferiore due impronte [...]

Un Rembrandt esposto a Dubai prima dell'asta a dicembre a Londra

Un Rembrandt esposto a Dubai prima dell'asta a dicembre a Londra

Roma, (askanews) - Il celebre dipinto di Rembrandt, "Studio della testa di un uomo", è stato esposto a Dubai, grazie a Sotheby's, prima di essere messo all'incanto, a Londra, il 12 dicembre prossimo.

Caravaggio-Rembrandt, scambio capolavori

Caravaggio-Rembrandt, scambio capolavori

(ANSA) – MILANO, 14 SET – ‘La Cena in Emmaus’ del Caravaggio saluta Brera e si dà il cambio con ‘La Cena dei pellegrini in Emmaus’ di Rembrandt, proveniente dal Musée Jacquemart-André di Parigi, che sarà alla Pinacoteca fino al 24 febbraio 2019. L’opera del Caravaggio, uno dei quadri simbolo di Brera, è stata smontata e imballata questa mattina, alla presenza della stampa e sotto gli occhi del direttore James Bradburne e del restauratore [...]

Incisioni di Rembrandt a Ca' la Ghironda

Incisioni di Rembrandt a Ca' la Ghironda

(ANSA) – BOLOGNA, 22 FEB – Ventotto incisioni realizzate da Rembrandt, provenienti dalla collezione Ceribelli di Bergamo, saranno esposte dal 25 febbraio al 2 aprile nella Sala del Francia di Ca’ la Ghironda-ModernArtMuseum a Ponte Ronca di Zola Predosa, nell’hinterland di Bologna, che ospita una collezione d’arte moderna e contemporanea di pittura e scultura. L’evento – un viaggio attraverso l’Olanda del Secolo d’oro – vuole essere anche [...]

Al Louvre di Parigi un'eccezionale mostra su Rembrandt

Al Louvre di Parigi un'eccezionale mostra su Rembrandt

Roma, (askanews) - L'imprenditore, filantropo e multimiliardario americano Thomas Kaplan ha presentato per la prima volta al Louvre di Parigi parte della sua preziosa collezione di dipinti di Rembrandt. La mostra si focalizza sui dipinti del 17esimo secolo, con decine di opere realizzate da artisti della regione di Leiden, nei Paesi Bassi. Ci sono anche 10 tele di Rembrandt attribuite solo di recente all'artista fiammingo. Kaplan ha messo insieme l'eccezionale [...]

Scoperto un nuovo quadro di Rembrandt?

Quale quadro di Rembrandt è stato scoperto di recente? Incredibile che al giorno d'oggi vengano ancora trovati quadri inediti dei grandi artisti del passato! "Il dipinto ritrovato è un autoritratto di Rembrandt stesso fatto nel 1635. E' stato stimato 23 milioni di euro."

Rispondi

Rembrandt/Novara - splendido e ampio monolocale

Rembrandt/Novara - splendido e ampio monolocale

  Inizio di via Novara (fine via Rembrandt) vicinanze Esselunga in piccola e tranquilla via (via Pollak) vendesi in stabile signorile di recentissima costruzione (anno 2005) con 2 ascensori e videocitofono molto ben abitato, splendido e particolare monolocale di 47 mq. con bel balcone posto al 6° piano così composto: bel soggiorno/notte arredato, bella cucina abitabile totalmente arredata, ampio disimpegno con armadiatura su misura, grande e bel bagno finestrato [...]

Rembrandt, Harmenszoon van Rijn

  Tu  Figlio di un mugnaio, Rembrandt, Harmenszoon van Rijn Marito di bella Saskia  che per tuta la vita la hai amata come mai amata nessuno..! La  vuole immortale e  Crea L'Autoritratto con   Saskia L'unico nel quale è ritratto in compagnia Sei il figliol prodigo gaudente, che brinda con un boccale di birra in una taverna. Saskia, seduta in braccio al marito è un meraviglia  nelle sembianze di Flora. La vita di lusso di affascina  non è  una Festa [...]

Rimini: Da Rembrandt a Gauguin a Picasso (e molto altro ancora)

Rimini: Da Rembrandt a Gauguin a Picasso (e molto altro ancora)

Tutto pronto per la mostra d'arte con 65 capolavori da Boston. Il 10 ottobre l'inaugurazione Il Castello apre le porte all'incanto dell'arte, da Rembrandt, a Gauguin, a Picasso I capolavori della pittura europea dal Cinquecento al Novecento sono arrivati a Rimini e fra pochissimi giorni potranno essere ammirati dai visitatori. Sessantacinque opere, da Rembrandt a Velasquez, Van Dyck, Tiepolo, Manet, Gauguin, Cézanne, Van Gogh, Monet, Picasso, Matisse, Tintoretto, [...]

Rimini: Da Rembrandt a Gauguin a Picasso

Rimini: Da Rembrandt a Gauguin a Picasso

Boston arriva a Rimini. Sessantacinque capolavori, da Rembrandt a Velasquez, Van Dyck, Tiepolo, Manet, Gauguin, Cézanne, Van Gogh, Monet, Picasso, Matisse tra i più ammirati delle magnifiche "Raccolte d’arte europea" del Museum of Fine Arts di Boston, troveranno eccezionalmente casa a Rimini, dove saranno accolti a Castel Sismondo, la Rocca Malatestiana nel cuore della città, dal 10 ottobre di quest’anno al 14 marzo del 2010. Sarà un evento assolutamente [...]

Un Pavone Bianco e Rembrandt alla Fondazione Magnani Rocca

Un Pavone Bianco e Rembrandt alla Fondazione Magnani Rocca

  Non è facile vedere un pavone che fa la ruota mentre corteggia la "pavona", tanto meno vederlo con la ruota piena e completamente bianco. Questo è successo visitando la mostra su Rembrandt a Parma presso la Fondazione Magnani Rocca. La tenuta è in provincia di Parma in mezzo alla pianura raggiungibile percorrendo strade di campagne. É visibile in lontananza essendo l'unico punto recitanto con piante. La prima impressione avuta è quella di avere errato nella [...]

Un Pavone Bianco e Rembrandt alla Fondazione Magnani Rocca

Un Pavone Bianco e Rembrandt alla Fondazione Magnani Rocca

  Non è facile vedere un pavone che fa la ruota mentre corteggia la "pavona", tanto meno vederlo con la ruota piena e completamente bianco. Questo è successo visitando la mostra su Rembrandt a Parma presso la Fondazione Magnani Rocca. La tenuta è in provincia di Parma in mezzo alla pianura raggiungibile percorrendo strade di campagne. É visibile in lontananza essendo l'unico punto recitanto con piante. La prima impressione avuta è quella di avere errato nella [...]

Rimini: Ad Ottobre da Rembrandt a Gauguina Picasso

Rimini: Ad Ottobre da Rembrandt a Gauguina Picasso

Boston a Rimini. Sessantacinque capolavori, da Rembrandt a Velasquez, Van Dyck, Tiepolo, Manet, Gauguin, Cézanne, Van Gogh, Monet, Picasso, Matisse tra i più ammirati delle magnifiche "Raccolte d'arte europea" del Museum of Fine Arts di Boston, troveranno eccezionalmente casa a Rimini, dove saranno accolti a Castel Sismondo, la Rocca Malatestiana nel cuore della città, dal 10 ottobre di quest'anno al 14 marzo del 2010. Sarà un evento assolutamente unico, [...]

DA REMBRANDT A VERMERER Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del'600

DA REMBRANDT A VERMERER Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del'600

La Fondazione Roma ha organizzato, presso il proprio spazio espositivo del Museo del Corso fino al 15 febbraio 2009, la mostra “Da Rembrandt a Vermeer. Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del’600”. La rassegna è a cura di Bernd Lindemann, direttore della Gemäldegalerie, il catalogo è edito da  Federico Motta.  La rassegna, rappresentativa del “Secolo d’Oro” dell’arte fiamminga ed olandese, vuole indagare lo sviluppo del genere degli [...]

Rembrandt Harmenszoon van Rijn

Rembrandt Harmenszoon van Rijn

FILOSOFO IN MEDITAZIONE, 1632

Una grande mostra ad Amsterdam per celebrare Rembrandt

Una grande mostra ad Amsterdam per celebrare Rembrandt

Milano, 13 feb. (askanews) - AFP 16.52 DEL 13/02 Milano, 13 feb. (askanews) - Per celebrare i 350 anni dalla morte di Rembrandt si apre il 15 febbraio al Rijksmuseum di Amsterdam una grande mostra intitolata "All The Rembrandts". Per la prima volta in assoluto il museo mostra tutte le opere dell'artista olandese vissuto nel XVII secolo presenti nella sua collezione. Contemporaneamente e in una sola mostra. Si tratta di ben 22 dipinti, 60 disegni e 300 stampe da [...]

FOTO: 1968

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Autoritratto del 1640

Emmaus a Brera, le due Cene di Caravaggio e Rembrandt

Emmaus a Brera, le due Cene di Caravaggio e Rembrandt

Milano (askanews) - Due maestri indiscussi del Seicento, uno accanto all'altro, ciascuno con la propria geografia e la propria luce incredibile dentro. Alla Pinacoteca di Brera di Milano è stato presentato l'ottavo dialogo, "Attorno alla Cena in Emmaus", che accosta il celebre dipinto di Caravaggio a un piccolo capolavoro dell'artista olandese, in un gioco di emozioni che si intrecciano. Ce li ha presentati Letizia Lodi, storica dell'arte della Pinacoteca [...]

A Brera Caravaggio dialoga con Rembrandt

A Brera Caravaggio dialoga con Rembrandt

(ANSA) – MILANO, 5 FEB – I due maestri della luce, Caravaggio e Rembrandt, si incontrano eccezionalmente alla Pinacoteca di Brera di Milano, attraverso due capolavori della storia dell’arte esposti per la prima volta insieme. Nell’ottava puntata dei “Dialoghi” fra capolavori voluti dal direttore James Bradburne, si confronteranno infatti la ‘Cena in Emmaus’ di Caravaggio, una delle sue tele più importanti custodita a Brera (e appena rientrata da [...]

Un quadro cela le impronte digitali di Rembrandt

Un quadro cela le impronte digitali di Rembrandt

Quanto valgono le impronte digitali del pittore olandese Rembrandt? A questa domanda risponderà la casa d’asta del Regno Unito Sotheby’s il prossimo 5 dicembre. Quel giorno sarà infatti battuto all’asta a Londra il piccolo dipinto intitolato “Studio della testa e mani giunte di un giovane come Cristo in preghiera”. Il quadro, risalente a quasi 400 anni fa (si ritiene sia stato realizzato attorno al 1650), riporta sul bordo inferiore due impronte [...]

Incisioni di Rembrandt a Ca' la Ghironda

Incisioni di Rembrandt a Ca' la Ghironda

(ANSA) – BOLOGNA, 22 FEB – Ventotto incisioni realizzate da Rembrandt, provenienti dalla collezione Ceribelli di Bergamo, saranno esposte dal 25 febbraio al 2 aprile nella Sala del Francia di Ca’ la Ghironda-ModernArtMuseum a Ponte Ronca di Zola Predosa, nell’hinterland di Bologna, che ospita una collezione d’arte moderna e contemporanea di pittura e scultura. L’evento – un viaggio attraverso l’Olanda del Secolo d’oro – vuole essere anche [...]

La Passione di Gesù Cristo nell'arte - Rembrandt van Rijn

  Raffigurazioni Artistiche sulla  Passione, Morte e Resurrezione  di Gesù Cristo      Harmenszoon Van Rijn Rembrandt (Leida 1606 - Amsterdam 1669), pittore e incisore olandese. Uno dei pittori più celebri e importanti dei Paesi Bassi settentrionali del XVII° secolo fu Rembrandt Harmenszoon Van Rijn che realizzò 600 dipinti, 300 incisioni e 2000 disegni. Dal suo maestro Pieter Pietersz Lastman apprese la lezione dei Carracci e del Caravaggio. Rimase nella [...]

Incisori olandesi '600 Galleria Sabauda

Incisori olandesi '600 Galleria Sabauda

(ANSA) - TORINO, 8 NOV - Una preziosa mostra di 32 incisioni olandesi di epoca fiamminga, 'L'occhio fedele', di autori come Rembrandt, Both, Waterloo, Du Jardin, Berchem, van Ostade, inaugura oggi un nuovo spazio alla Galleria Sabauda di Torino destinato a valorizzare le sue collezioni e quelle della Biblioteca Reale. In mostra fino al 26 febbraio anche 32 tavole, parte del patrimonio della Sabauda. "Si tratta di due stanze inutilizzate fino ad oggi - ha detto la [...]

Pasqua Urbino,le incisioni di Rembrandt

Pasqua Urbino,le incisioni di Rembrandt

(ANSA) - URBINO, 24 MAR - Urbino ha preparato una serie di iniziative puntando ad accogliere al meglio i visitatori che arriveranno in città per Pasqua. Varie le mostre d'arte: nelle Sale del Castellare c'è un'ampia retrospettiva delle opere di Gianfranco Ferroni "Eretico allo specchio"; nella Sala Salimbeni dell'Oratorio di San Giovanni Battista è allestita la mostra "Cristo e i poveri cristi", con opere del poeta del ferro Fulvio Santini. Nella Casa Natale di [...]

Esaudito l’ultimo desiderio: vedere Rembrandt

Questi sono i gesti che ti riempiono il cuore. Esaudito l’ultimo desiderio: vedere Rembrandt L’ultimo desiderio era di vedere la grande mostra di Rembrandt in corso ad Amsterdam. Per questo i volontari dell’«Ambulanza dei desideri» hanno portato questa donna al RijksMuseum dove è stata scattata questa immagine. La Stichting Ambulance Wens è infatti una fondazione olandese che si occupa di realizzare le ultime volontà dei malati terminali portandoli nei [...]

Olanda: vede Rembrandt prima di morire

Olanda: vede Rembrandt prima di morire

(ANSA) - ROMA, 5 MAR - Il suo ultimo desiderio prima di morire era quello di vedere i quadri di Rembrandt ed è stata esaudita. Olandese, malata di sclerosi multipla, 78 anni, è stata trasportata su un letto speciale insieme ad altri due malati terminali al Rijksmuseum di Amsterdam per una visita privata, lontana dalla folla. A organizzarla è stata l'Ambulance Wish Foundation, fondata da un ex autista di ambulanza, Kees Veldboer, che ha aiutato quasi 6.000 [...]

Rembrandt, The late works a Londra

Rembrandt, The late works a Londra

(ANSA) - ROMA, 29 AGO - Scoprire le evoluzioni dell'anima, attraverso la luce e il colore: è questo il miracolo che si ripete guardando le tele di Rembrandt (1606-1669). Agli ultimi anni di attività la National Gallery di Londra dedica dal 15/10 al 18/1 la mostra 'Rembrandt: the late works', a cura di Betsy Wieseman: 40 dipinti, 20 disegni e 30 stampe. Tra i capolavori esposti, La sposa ebrea, Vecchia signora che legge, Uomo con armatura, Donna addormentata, [...]

Arte:Cc,quadro non Rembrandt ma Bellotti

Arte:Cc,quadro non Rembrandt ma Bellotti

(ANSA) - VENEZIA, 30 LUG - Non è stato eseguito da Rembrandt ma con buona probabilità da Pietro Bellotti il quadro "San Luca Evangelista", rubato nel 1979 e riconsegnato oggi dai Carabinieri alla Fondazione 'Cini' di Venezia. Lo hanno spiegato gli stessi militari, che inizialmente avevano parlato di un'opera di Rembrandt. Il dipinto, che riporta firma dell'artista olandese, aveva un'attribuzione incerta. Studi compiuti dopo il furto hanno accertato la paternità [...]

Il Doodle di Google oggi è dedicato al celebre artista olandese Rembrandt van Rijn

Il Doodle di Google oggi è dedicato al celebre artista olandese Rembrandt van Rijn

Il Doodle che Google dedica alla nascita dell'artista olandese Rembrandt.Oggi 15 Luglio del 2013 ricorre un importante Anniversario che riguarda soprattutto i tantissimi appassionati del meraviglioso mondo dell'arte e della pittura. Infatti ben 407 anni fa, esattamente il 15 di Luglio dell'anno 1606 presso la cittadina di Leida che fa parte dei Paesi Bassi nasceva uno dei più grandi maestri dell'arte che la storia abbia mai avuto. Questi è il pittore e incisore [...]

Scoperto un nuovo quadro di Rembrandt?

Quale quadro di Rembrandt è stato scoperto di recente? Incredibile che al giorno d'oggi vengano ancora trovati quadri inediti dei grandi artisti del passato! "Il dipinto ritrovato è un autoritratto di Rembrandt stesso fatto nel 1635. E' stato stimato 23 milioni di euro."

Rispondi

Firenze: Rembrandt

Firenze: Rembrandt

Firenze - dal 18 dicembre 2012 al 18 marzo 2013Rembrandt visto da Morandi   Conchiglia, del 1921.   GABINETTO DISEGNI E STAMPE DEGLI UFFIZI   +39 0552388624 gdsu@polomuseale.firenze.it www.polomuseale.firenze.it/musei/disegni         Partendo dall’esperienza dalla mostra bolognese del 2006 (intitolata “Rembrandt e Morandi: mutevoli danze di segni incisi”), Faietti fa nuovamente riferimento all’artista emiliano per “guardare Rembrandt” e “per [...]

Il Prada boy su Hercules magazine

Il Prada boy su Hercules magazine

Il Prada boy scelto da Hercules magazine per il suo sofisticatissimo editoriale è Adrian Cardoso. Il giovane modello si cala senza urgenza, ma piuttosto con sottile ed invidiabile nonchalance nel suo[...]

Rembrandt/Novara - splendido e ampio monolocale

Rembrandt/Novara - splendido e ampio monolocale

  Inizio di via Novara (fine via Rembrandt) vicinanze Esselunga in piccola e tranquilla via (via Pollak) vendesi in stabile signorile di recentissima costruzione (anno 2005) con 2 ascensori e videocitofono molto ben abitato, splendido e particolare monolocale di 47 mq. con bel balcone posto al 6° piano così composto: bel soggiorno/notte arredato, bella cucina abitabile totalmente arredata, ampio disimpegno con armadiatura su misura, grande e bel bagno finestrato [...]

REMBRANDT Van Rijn - arte e Curiosità di vita del pittore ossessionato dai volti e dalla luce

REMBRANDT Van Rijn - arte e Curiosità di vita del pittore ossessionato dai volti e dalla luce

Nascita e studio dell'artista Rembrandt. Rembrandt Van Rijn nacque il 15 di Luglio del 1606 a Leyda una cittadina olandese, da una famiglia umile che non aveva tradizioni artistiche. Il padre Harmen Gerritz Van Rijn traeva i mezzi per vivere da un modesto mulino che possedeva mentre la madre, Neeltgen Van Zuytbrouck era figlia di un semplice fornaio. Il vero cognome di Harmen era Gerritz ma l'uomo aveva voluto chiamarsi Van Rijn in omaggio al fiume Reno sulle [...]

Rembrandt, Harmenszoon van Rijn

  Tu  Figlio di un mugnaio, Rembrandt, Harmenszoon van Rijn Marito di bella Saskia  che per tuta la vita la hai amata come mai amata nessuno..! La  vuole immortale e  Crea L'Autoritratto con   Saskia L'unico nel quale è ritratto in compagnia Sei il figliol prodigo gaudente, che brinda con un boccale di birra in una taverna. Saskia, seduta in braccio al marito è un meraviglia  nelle sembianze di Flora. La vita di lusso di affascina  non è  una Festa [...]

DA REMBRANDT A GAUGUIN A PICASSO.

L�incanto della pittura Capolavori dal Museum of Fine Arts di Boston Rimini, Castel Sismondo, dal 10 ottobre al 14 marzo 2010. Sessantacinque capolavori della pittura europea dal Cinquecento al Novecento provenienti da uno tra i maggiori musei del mondo, il Museum of Fine Arts di Boston

&id=HPN_Rembrandt+Harmenszoon+Van+Rijn_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Paolo{{}}Rembrandt" alt="" style="display:none;"/> ?>