Repressione

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

La scheda: Repressione

Con repressione si intende generalmente l'oppressione o la persecuzione di un individuo o di un gruppo di individui per ragioni politiche, etiche o religiose, di solito per impedire loro di partecipare attivamente o passivamente alla vita politica della società in cui vivono. La repressione politica può essere caratterizzata da discriminazioni, abusi da parte degli organi di polizia, ad esempio arresti ingiustificati o interrogatori brutali, e da azioni violente, come l'omicidio o la "sparizione forzata" di attivisti politici e dissidenti.
Quando la repressione politica è regolata e organizzata dallo stato stesso, si può parlare di terrorismo di stato. Repressioni sistematiche e violente sono una caratteristica tipica di ogni dittatura, totalitarismo e regimi affini. In questi regimi, gli atti di repressione spesso sono condotti da organi di polizia segreti, gruppi paramilitari o simili.
In molti stati europei lungo tutto il '900 si è assistito a violente repressioni politiche: nella Germania nazista, nell'ex Unione Sovietica, nella Spagna di Franco e nell'Italia fascista, anche il Sudamerica è stato vittima di spietati regimi dittatoriali, come quello di Pinochet in Cile, spesso appoggiati e sostenuti dalle grandi potenze occidentali, in particolare dagli Stati Uniti. Ancora oggi continuano in molti stati africani e asiatici le repressioni di oppositori politici, ad esempio in Cina e nel Sudan, nonostante gli sforzi costanti di associazioni internazionali e dell'ONU.


La repressione e la persecuzione dei cristiani da parte del PCC Prove inconfutabili

La repressione e la persecuzione dei cristiani da parte del PCC Prove inconfutabili

https://www.youtube.com/watch?time_continue=535&v=KEBoH2whApI La repressione e la persecuzione dei cristiani da parte del PCC Prove inconfutabili Da quando il Partito Comunista Cinese ateo è salito al potere, resiste forsennatamente a Dio e si dichiara Suo nemico. Non solo ha etichettato il cristianesimo e il cattolicesimo alla stregua di "sette", ma ha definito la Bibbia un libro settario, confiscandone e distruggendone innumerevoli copie. Il partito, inoltre, [...]

LA NUOVA REPRESSIONE SESSUALE

La repressione sessuale non è terminata, ha solo cambiato di segno. Essa non si fa più "nel nome del Padre" ma nel nome della Madre e, attraverso questo narcisismo obbligatorio, frutto di regressione incestuosa, non si esce più dalla famiglia (Bamboccioni & gay company). Nell'elusione della morale puritana della "Legge del Padre" si è solo sprofondati nella regressione del "non essere" altro che la marionetta vivente del desiderio della madre. Viviamo tutti, [...]

Sicurezza: Caro Salvini, la repressione non basta

Sicurezza: Caro Salvini, la repressione non basta

Il dibattito sul c.d. decreto sicurezza e la presa di posizione dei vari sindaci che ha occupato buona parte delle pagine giornalistiche dei giorni scorsi, interpella la mia attenzione sulla questione. Sento di dover dare il mio punto di vista il quale non può prescindere da un giudizio di carattere giuridico, prima, e politico/umano, in un secondo momento. Può un sindaco sconfessare una legge? Prima di entrare nel labirinto che caratterizza il nostro [...]

LA REPRESSIONE SENZA LA SOLUZIONE,PORTA ALLA RIVOLUZIONE E A NON CONCLUDERE NULLA.

LA REPRESSIONE SENZA LA SOLUZIONE,PORTA ALLA RIVOLUZIONE E A NON CONCLUDERE NULLA.

Nuova intesa per rimpatrio dei Rohingya

Nuova intesa per rimpatrio dei Rohingya

(ANSA) – ROMA, 30 OTT – Birmania e Bangladesh hanno concordato di iniziare il rimpatrio dei rifugiati Rohingya il mese prossimo, nonostante gli avvertimenti dell’Onu che la repressione contro la minoranza musulmana stia continuando. Il Guardian riferisce che l’accordo è stato raggiunto oggi in un incontro tra i ministri degli Esteri dei due paesi, che hanno elaborato un “piano molto concreto”. “Abbiamo dimostrato la nostra volontà politica, [...]

Mostre, il rock all'Est e la repressione

Mostre, il rock all'Est e la repressione

(ANSA) – MILANO, 23 OTT – Il rock è stato uno degli emblemi della controcultura e della ribellione giovanile, della resistenza alle restrizioni della libertà di pensiero in Occidente, e ancor di più nell’Est comunista, dove la repressione, schiacciando ogni diritto umano, è stata portata a tutti i livelli e in modo sanguinoso ma non ha potuto impedire l’avvento di una nuova epoca. L’intreccio tra libertà, rivolte sociali e cultura del rock è [...]

La repressione e la persecuzione dei cristiani da parte del PCC Prove inconfutabili

La repressione e la persecuzione dei cristiani da parte del PCC Prove inconfutabili

      Questo video rivela il lato sconosciuto dei cristiani cinesi da parte del PCC. Una scena di antichi imperatori romani crudelmente perseguitando i cristiani è riemerge in Cina. Oggi, i cristiani di tutte le Chiese domestiche, e in particolare quelli della Chiesa di Dio Onnipotente, stanno subendo una persecuzione ancora più brutale e sanguinosa da parte del governo del PCC. Lo spargimento di sangue e la perdita di vite umane da parte dei cristiani sono [...]

Nicaragua: domani sciopero contro Ortega

Nicaragua: domani sciopero contro Ortega

(ANSA) – MANAGUA, 13 GIU – L’Alleanza Civica nicaraguense, che riunisce i settori della società civile opposti al presidente Daniel Ortega, ha proclamato uno sciopero nazionale di 24 ore per domani, 14 giugno, per esigere che cessi la repressione della protesta di piazza, che ha già causato la morte di 147 persone in meno di due mesi, e il ripristino del “dialogo nazionale” con il governo sandinista. In un comunicato comune imprenditori e studenti, [...]

Nicaragua: vescovi incontrano Ortega

Nicaragua: vescovi incontrano Ortega

(ANSA) – MANAGUA, 7 GIU – La Conferenza episcopale del Nicaragua ha annunciato che si riunirà oggi con il presidente Daniel Ortega, per cercare di rilanciare il “dialogo nazionale” lanciato dal governo – nel quale la Chiesa è mediatore e testimone – e sospeso dai vescovi a causa della repressione delle proteste di piazza, a causa della quale sono morte almeno 127 persone dallo scorso 18 aprile. In un comunicato ufficiale, i vescovi del paese [...]

Nicaragua: Ong, almeno 11 morti da ieri

Nicaragua: Ong, almeno 11 morti da ieri

(ANSA) – MANAGUA, 31 MAG – Almeno 11 persone sono morte e altre 74 sono rimaste ferite nella repressione della marcia convocata ieri a Managua dalle madri degli oltre 80 nicaraguensi uccisi dall’inizio delle proteste di piazza che si susseguono dallo scorso 18 aprile nel paese. Lo indica il Centro Nicaraguense per i Diritti Umani (Cenidh), in un comunicato diffuso oggi.

Monarchie del Golfo, una settimana di ordinaria repressione

Soros si arrende e lascia l'Ungheria,troppa repressione

Soros si arrende e lascia l'Ungheria,troppa repressione

Open Society Foundations chiude attivita' Budapest e va a Berlino

PROGETTI DI LEGGE SULLA PREVENZIONE E REPRESSIONE DEL “MOBBING”

  della XIV Legislatura Attualmente nella XIV legislatura sono stati presentati in Parlamento 14 progetti di legge sul “mobbing”, in totale (9 al Senato, 5 alla Camera). Diversi di essi, costituiscono la riproposizione  di d.d.l.  e p.d.l. presentati dalle (stesse) forze politiche nella XIII legislatura.  Sono il d.d.l. n. 924 del 5 dicembre 2001 (DS – U) che ripropone il precedente n. 4265 del sen. Tapparo; il n. 122 del 6 giugno 2001 d’iniziativa [...]

Nicaragua: Ong, morti per repressione sono 63

Nicaragua: Ong, morti per repressione sono 63

Almeno 15 dispersi, 150 feriti per arma da fuoco

Iran: Khosravi, ora temo repressione violenta

Iran: Khosravi, ora temo repressione violenta

'Popolo impoverito, e il governo non ha soldi per chi protesta'

Gabrielli: No repressione ma prevenzione su violenza donne

Gabrielli: No repressione ma prevenzione su violenza donne

Catalogna in piazza contro la repressione: bloccati treni e strade

Catalogna in piazza contro la repressione: bloccati treni e strade

(Teleborsa) - Traffico stradale e ferroviario interrotto questa mattina, 8 novembre in diverse strade e ferrovie della Catalogna per lo sciopero generale proclamato contro la "repressione" dello stato spagnolo e per la liberazione dei "detenuti politici", dopo che sono scattate le manette per l'ex vicepresidente e sette ministri del Governo catalano per cui la Procura spagnola aveva chiesto l'arresto. Un provvedimento senza precedenti quello della Audiencia [...]

Eritrea, 'almeno 28 morti e 100 feriti'

Eritrea, 'almeno 28 morti e 100 feriti'

(ANSA) – ADDIS ABEBA, 1 NOV – Almeno 28 morti e oltre cento feriti nella repressione di rare proteste segnalate ad Asmara, la capitale dell’Eritrea. A sostenerlo è il maggiore gruppo di opposizione del paese, la Red Sea Afar Democratic Organization. La sua portavoce, Nasredin Ali, ha precisato all’Associated Press che le proteste erano cominciate lunedì e sono aumentate ieri in reazione alla richiesta del governo di controllare la scuola di una [...]

Puigdemont, basta repressione catalani

Puigdemont, basta repressione catalani

(ANSA) – ROMA, 16 OTT – Il presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, chiede nella missiva al premier spagnolo Mariano Rajoy di fermare la “repressione” contro la cittadinanza catalana, riferendosi alle violenze della polizia durante il referendum del 1 ottobre, e contro il ‘Govern’ per vie giudiziarie. Lo scrive la stampa spagnola.

Catalogna, lo sciopero generale "contro la repressione"

Catalogna, lo sciopero generale "contro la repressione"

Barcellona (askanews) - I lavoratori catalani che aderiscono a quattro sindacati spagnoli scioperano per "lottare contro la repressione e per le libertà". Le sigle CGT, IAC, Intersindical CSC e COS, che hanno proclamato giovedì scorso la mobilitazione, hanno spiegato che l'invito è rivolto non solo ai lavoratori ma a tutta la cittadinanza. All'appello hanno poi risposto tutte le altre sigle sindacali della regione, che hanno deciso di aderire per dare [...]

&id=HPN_Repressione_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Repressione" alt="" style="display:none;"/> ?>