Repubblica Tunisina

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Rivoluzione del gelsomino

La scheda: Rivoluzione del gelsomino

La Rivoluzione tunisina del 2010-2011, nota altresì come Rivoluzione dei Gelsomini, fu una serie di proteste e sommosse popolari in numerose città della Tunisia avvenute tra il 2010 ed il 2011, nel contesto delle primavera araba.
Le motivazioni delle proteste che hanno portato alla caduta del vecchio regime, sono da ricercarsi in disoccupazione, rincari alimentari, corruzione e cattive condizioni di vita. Le proteste, iniziate nel dicembre 2010, costituiscono la più drammatica ondata di disordini sociali e politici in tre decenni e hanno provocato decine di morti e feriti per i tentativi di repressione.


Sette ergastoli per stragi Bardo, Sousse

Sette ergastoli per stragi Bardo, Sousse

(ANSAmed) – TUNISI, 9 FEB – Raffica di pesanti condanne da parte del Tribunale di Tunisi per gli imputati ai processi per le stragi al museo Bardo e a Sousse avvenuti nel 2015. Il verdetto, arrivato in nottata dopo una lunga Camera di Consiglio, punisce con il carcere a vita 7 jihadisti, tre per l’attentato al museo del Bardo e 4 per quello di Sousse. Omicidio volontario, concorso in omicidio volontario e attacco allo Stato, i capi di imputazione per i [...]

Uccisa nel Bresciano, arresto in Tunisia

Uccisa nel Bresciano, arresto in Tunisia

(ANSA) – MILANO, 1 FEB – È stato arrestato dalla polizia tunisina Chaanbi Mootaz, tunisino, destinatario di un provvedimento restrittivo italiano esteso a livello internazionale dall’autorità giudiziaria di Brescia. Lo si apprende da fonti del Viminale, le quali sottolineano come questo esito fosse stato auspicato dal governo italiano e dal ministro Matteo Salvini in particolare. L’uomo è autore dell’omicidio della moglie Daniela Bani avvenuto a [...]

Tunisia: nasce nuovo polo centrista

Tunisia: nasce nuovo polo centrista

(ANSAmed) – TUNISI, 28 GEN – Si è costituito in un partito politico il gruppo parlamentare “Coalizione nazionale”, seconda forza in Parlamento con 44 deputati, dopo il partito islamico Ennhadha. L’annuncio è stato dato domenica in occasione di un grande meeting a Monastir, città natale del “Padre della Patria” Habib Bourguiba. Il nome della nuova formazione politica, capeggiata dall’attuale premier Youssef Chahed è “Tahia Tounes” (Viva [...]

Droga:13 arresti in Veneto da Cc Venezia

Droga:13 arresti in Veneto da Cc Venezia

(ANSA)- VENEZIA, 28 GEN -Un’operazione antidroga dei carabinieri di Venezia ha portato all’arresto di 13 immigrati, di cui 11 tunisini e 2 albanesi. Le indagini sono iniziate nel maggio 2017 dalla Compagnia di Mestre dopo numerose morti per overdose da eroina. Nel corso dell’indagine erano stati arrestati 8 pusher e segnalati 110 assuntori. I carabinieri, già dall’inizio delle indagini hanno accertato una netta suddivisione tra i 2 gruppi: i tunisini si [...]

Tunisia: Essebsi candidato alle elezioni

Tunisia: Essebsi candidato alle elezioni

(ANSA) – TUNISI, 20 GEN – L’attuale presidente della Repubblica tunisina, Beji Caid Essebsi, sarà il candidato alle presidenziali di fine anno per il partito Nidaa Tounes. La notizia è stata annunciata ai media locali da uno dei leader del partito modernista, vincitore alle ultime legislative del 2014, a margine di una riunione di Nidaa Tounes dedicata ai preparativi del prossimo congresso generale. Resta da vedere se il presidente, 91 anni, accetterà o [...]

Migranti, in gommone fra Tunisia e Sicilia: 14 fermi

Migranti, in gommone fra Tunisia e Sicilia: 14 fermi

Sequestro beni per 3 milioni. Business da 3000 euro a tratta

Sbarchi di migranti in gommone tra Tunisia e Sicilia

Sbarchi di migranti in gommone tra Tunisia e Sicilia

La Guardia di Finanza sta eseguendo 14 provvedimenti di fermo nei confronti di italiani e stranieri appartenenti ad un sodalizio criminale che avrebbe gestito il traffico di migranti tra la Tunisia e le coste siciliane con gommoni veloci. I componenti del clan, capeggiato da un tunisino, sono accusati a vario titolo di sfruttamento dell’immigrazione clandestina, contrabbando di tabacchi lavorati e fittizia intestazione di beni e attività economiche. E’ in [...]

Ancora scontri a periferia di Tunisi

Ancora scontri a periferia di Tunisi

(ANSA) – TUNISI, 29 DIC – Sono ripresi in serata i disordini tra forze dell’ordine e giovani manifestanti nel sobborgo popolare di Tunisi, Cité Etthadamen. Lo rendono noto i media locali, secondo i quali la Guardia nazionale ha usato gas lacrimogeni per disperdere i dimostranti più violenti che hanno bruciato pneumatici tentando di bloccare le strade e lanciato pietre in direzione degli agenti. Le stesse scene si sono ripetute ieri sera nello stesso [...]

Reporter si da' fuoco, la Tunisia torna in piazza

Reporter si da' fuoco, la Tunisia torna in piazza

Scontri a a Kasserine, Foussana e Tebourba. Arresti e tensione

Tunisia: altro giovane tenta darsi fuoco

Tunisia: altro giovane tenta darsi fuoco

(ANSA) – TUNISI, 26 DIC – Tensioni e lancio di molotov oggi a Jebeniana, nel governatorato di Sfax, contro alcuni agenti della sicurezza da parte di un gruppo di giovani riunitisi davanti alla sede del distretto della polizia per chiedere alle autorità di far luce sulle circostanze della morte di un loro compagno, deceduto domenica scorsa in un incidente di moto, dopo essere stato inseguito dai poliziotti. Lo rende noto il ministero dell’Interno di Tunisi [...]

FOTO: Rivoluzione del gelsomino

Repubblica_Tunisina

Repubblica_Tunisina

Tunisia

Tunisia

Tunisini

Tunisini

Rivoluzione_dei_Gelsomini

Rivoluzione_dei_Gelsomini

Rivolta_del_2010-2011_in_Tunisia

Rivolta_del_2010-2011_in_Tunisia

Rivoluzione_del_Gelsomino

Rivoluzione_del_Gelsomino

Sommosse_popolari_in_Tunisia_del_2010-2011

Sommosse_popolari_in_Tunisia_del_2010-2011

Proteste e scontri in Tunisia, diversi arresti

Proteste e scontri in Tunisia, diversi arresti

Proteste e scontri in Tunisia contro il carovita e la marginalizzazione delle regioni dell’interno del Paese. Cinque arresti a Tebourba (governatorato de la Manouba) e 13 fermi a Kasserine, dove i dimostranti hanno lanciato pietre e bottiglie molotov contro la sede del distretto di polizia locale e costretto le forze dell’ordine ad usare gas lacrimogeni per disperdere i facinorosi. Tra gli slogan i manifestanti hanno urlato “basta!” e “il popolo vuole la [...]

Disordini in Tunisia, diversi arresti

Disordini in Tunisia, diversi arresti

(ANSA) – TUNISI, 26 DIC – Cinque arresti a Tebourba (governatorato de la Manouba) e 13 fermi a Kasserine. Questo il bilancio dei disordini di ieri sera tra giovani manifestanti e forze dell’ordine tunisine stilato questa mattina dal portavoce del ministero dell’Interno, Sofiene Zaag, alla radio locale Mosaique Fm. Da registrare in nottata anche disordini a Foussana, sempre a Kasserine, dove i dimostranti hanno lanciato pietre e bottiglie molotov contro la [...]

Tunisia: manifestazione contro carovita

Tunisia: manifestazione contro carovita

(ANSA) – TUNISI, 25 DIC – Un centinaio di giovani attivisti ha sfilato in serata nella centralissima Avenue Bourguiba a Tunisi per protestare contro il carovita e la marginalizzazione delle regioni dell’interno del Paese. Tra gli slogan i manifestanti hanno urlato “basta!” e “il popolo vuole la caduta del regime”. Intanto a Kasserine nel tardo pomeriggio sono ripresi gli scontri tra giovani disoccupati e forze dell’ordine, come nella serata di ieri [...]

Tunisia: 6 agenti feriti in scontri ieri

Tunisia: 6 agenti feriti in scontri ieri

(ANSA) – TUNISI, 25 DIC – E’ di sei agenti feriti e numerosi arresti tra i manifestanti il bilancio degli scontri avvenuti ieri sera a Kasserine, tra polizia e giovani disoccupati scesi per le strade per protestare per il diritto al lavoro contro la marginalizzazione della regione e in solidarietà al gesto estremo del reporter precario Abderrazak Zorgui. Lo ha riferito il portavoce del ministero dell’Interno di Tunisi, Sofiene Zaag, alla radio locale [...]

Tunisia, reporter precario si dà fuoco per protesta e muore

Tunisia, reporter precario si dà fuoco per protesta e muore

Si è dato fuoco ieri in piazza dei Martiri a Kasserine un giovane reporter tunisino di Telvza tv, Abderrazak Zorgui, morto poche ore dopo. In un video postato su Facebook poco prima, il giornalista spiega le ragioni del suo drammatico gesto denunciando la sua precarietà e lancia un appello ai disoccupati della regione a scendere in piazza per reclamare il loro diritto al lavoro e ad un futuro migliore. Il giovane si scaglia anche contro il governo centrale per [...]

Tunisia:reporter si uccide dandosi fuoco

Tunisia:reporter si uccide dandosi fuoco

(ANSA) – TUNISI, 25 DIC – Si è dato fuoco ieri in piazza dei Martiri a Kasserine un giovane reporter tunisino di Telvza tv, Abderrazak Zorgui, morto poche ore dopo. In un video postato du Facebook poco prima, il giornalista spiega le ragioni del suo drammatico gesto denunciando la sua precarietà e lancia un appello ai disoccupati della regione a scendere in piazza per reclamare il loro diritto al lavoro e ad un futuro migliore. Il giovane si scaglia anche [...]

Terrorismo, 4 tunisini a giudizio

Terrorismo, 4 tunisini a giudizio

(ANSA) – TORINO, 14 DIC – Quattro giovani tunisini sono stati rinviati a giudizio, a Torino, per reati di terrorismo internazionale. I nordafricani, individuati fra il 2016 e il 2017 dopo avere soggiornato nel capoluogo piemontese per motivi di studio, sono sospettati di avere dato vita a un gruppo collegato alle reti dell’Isis. Ora sono tutti detenuti. La posizione di un quinto imputato, che era stato espulso nel 2016, era già stata stralciata alla fine [...]

Tunisia: arrivano i gilet rossi

Tunisia: arrivano i gilet rossi

(ANSAmed) – TUNISI, 10 DIC – Sul modello dei Gilet gialli francesi nasce in Tunisia il movimento dei Gilet rossi. Ad annunciarlo lo stesso movimento sulla propria pagina facebook, rivendicando per i giovani “dignità e diritto ad una vita degna” e denunciando la visione sfuocata dell’attuale classe politica e il divario esistente tra essa e il popolo tunisino. Per ora solo virtuale, il movimento, “aperto a tutti” e pacifico, avrà numerosi [...]

76 capi imputazione, espulso tunisino

76 capi imputazione, espulso tunisino

(ANSA) – LA SPEZIA, 5 DIC – Gravato da 76 capi di imputazione per droga e altri reati, un tunisino è stato scortato dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione della Questura spezzina per l’espulsione e il rimpatrio nel suo paese di origine. L’uomo era noto alle forze di polizia anche per le minacce alla donna italiana che aveva sposato, minacciata di essere sfregiata con l’acido se avesse proceduto alla separazione, e per aver circuito e costretto un [...]

La nuova truffa dell’extravergine: c'è scritto “100% italiano”, ma dentro c'è porcheria che viene  da Turchia, Tunisia, Spagna o Grecia ...se tutto va bene.

La nuova truffa dell’extravergine: c'è scritto “100% italiano”, ma dentro c'è porcheria che viene da Turchia, Tunisia, Spagna o Grecia ...se tutto va bene.

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   La nuova truffa dell’extravergine: c'è scritto “100% italiano”, ma dentro c'è porcheria che viene  da Turchia, Tunisia, Spagna o Grecia ...se tutto va bene.   Olio di carta, la nuova truffa dell’extravergine “100% italiano” Sarà un’altra campagna olearia difficile per il nostro paese. Burian, il vento freddo dell’est, a febbraio ha fatto molti danni, al pari dello scirocco [...]

&id=HPN_Repubblica+Tunisina_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Tunisia" alt="" style="display:none;"/> ?>