Ribellione dei Boxer

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Ribellione dei Boxer

La scheda: Ribellione dei Boxer

La Ribellione dei Boxer, Rivolta dei Boxer o Guerra dei Boxer, fu una ribellione sollevata in Cina da un grande numero di organizzazioni cinesi popolari, contro l'influenza straniera colonialista, riunite sotto il nome di Yihetuan (cioè Gruppi di Autodifesa dei Villaggi della Giustizia e della Concordia).
La rivolta ebbe come base sociale molte Scuole di Kung fu (identificate come scuole di pugilato) che inizialmente utilizzarono il nome di Pugili della Giustizia e della Concordia, che i missionari nei loro resoconti resero solamente come Boxer.



Ribellione dei Boxer:
Forze Boxer in Tianjin.
Data: 2 novembre 1899 - 7 settembre 1901
Luogo: Cina
Causa: Trattati ineguali, ingerenze occidentali e giapponesi in Cina
Esito: Vittoria dell'alleanza delle otto nazioni
Schieramenti:
Alleanza delle otto nazioni (ordine di contribuzione):  Giappone  Impero russo  Regno Unito  Francia  Stati Uniti  Germania Regno d'Italia  Austria-Ungheria Società di giustizia e concordia (Boxer) Cina
Alleanza delle otto nazioni (ordine di contribuzione):  Giappone  Impero russo  Regno Unito  Francia  Stati Uniti  Germania Regno d'Italia  Austria-UngheriaSocietà di giustizia e concordia (Boxer) Cina
Comandanti:
Edward Seymour Alfred Graf von Waldersee Ci Xi
Edward Seymour Alfred Graf von WalderseeCi Xi
Effettivi:
(20.000 iniziali) 50.255 totali (corpo di spedizione) 100.000 russi per l'occupazione della Manciuria 70.000 truppe imperiali 100.000 - 300.000 Boxer
(20.000 iniziali) 50.255 totali (corpo di spedizione) 100.000 russi per l'occupazione della Manciuria70.000 truppe imperiali 100.000 - 300.000 Boxer
Perdite:
1.003 soldati stranieri (soprattutto giapponesi e russi)[1] 526 stranieri e cristiani cinesi 2.000 truppe imperiali[1] perdite tra i Boxer sconosciute
1.003 soldati stranieri (soprattutto giapponesi e russi)[1] 526 stranieri e cristiani cinesi2.000 truppe imperiali[1] perdite tra i Boxer sconosciute
32.000 cristiani cinesi e 200 missionari uccisi dai Boxer (nel nord della Cina)[2] 100.000 civili uccisi dai Boxer in totale[3] 5.000 civili uccisi dai soldati stranieri in totale[3]
Voci di rivolte presenti su Wikipedia

Il Grande Oriente d'Italia apre le porte agli Alpini

Il Grande Oriente d'Italia apre le porte agli Alpini

Milano, 10 mag. (askanews) - Il Grande Oriente d'Italia ha aperto agli Alpini le porte della Casa Massonica di Milano in occasione dell'Adunata nazionale per il centesimo anniversario della nascita del corpo dell'esercito italiano. Un omaggio dei massoni milanesi per l'attività svolta da un'istituzione nata a Milano nel secolo XIX, come lo stesso Grande Oriente d'Italia. Massimo Bianchi, Gran Maestro onorario: "Dopo l'unità d'Italia noi abbiamo rappresentato [...]

Afghanistan, l'omaggio di Napolitano agli alpini caduti

Rientrate in mattina le salme dei soldati. Ad accoglierli il presidente della Repubblica. La Russa: "Lasciare Herat entro il 2011". La rabbia di un parente: "Godetevi lo spettacolo"   Accolte da Giorgio Napolitano e Silvio Berlusconi sono rientrate le bare dei quattro alpini caduti in Afghanistan. Le mani appoggiate sulla bara, avvolta nel Tricolore: un gesto diventato ormai purtroppo consueto. Il Capo dello Stato ha reso omaggio così alle salme dei quattro [...]

Afghanistan, bomba esplode al passaggio degli alpini: nessun ferito

Tragedia sfiorata in Afghanistan: un ordigno è esploso venerdì mattina al passaggio di una pattuglia di alpini della task force Centre. I sei blindati Lince stavano percorrendo un tratto disabitato a 12 chilometri da Shindand, nella provincia di Herat. Illesi i cinque militari a bordo dell'unico Lince colpito, che ha resistito all'onda d'urto, riportando danni solo alla parte inferiore.INCONTRO CON LEADER LOCALI - Alcune unità di rinforzo hanno recuperato [...]

I nostri amici Alpini sono in vetta

I nostri amici Alpini sono in vetta

  La politica al servizio dei cittadini     La risoluzione positiva in Consiglio Comunale dell'annoso e stucchevole problema legato al recupero dello chalet Al Ravanel, per molti puo' apparire come uno dei problemi miniri di una Amministrazine a fronte delle grandi emergenze legate al sociale, "il mare e' un insieme di piccole goccioline". Riporto di seguito il mio intervento a margine della lettura della mozione, per far comprendere meglio quali sono stati [...]

80° ANNIVERSARIO ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI SEZIONE DI MONZA E BRIANZA

80° ANNIVERSARIO ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI SEZIONE DI MONZA E BRIANZA

domenica, 04 ottobre 2009   Associazione Nazionale Alpini Sezione di Monza Corso Milano, 39 - 20052 Monza Bellissima festa celebrativa per le vie di Monza! Inostri alpini presenti con una folta rappresentanza. Giardini di Villa Reale Ritrovo per la sfila ore 09.30 - Sfilata Viale regina Margherita, Piazza Citterio, via Appiani, Via Manzoni, Via G. Passerini, via Zavattari, Piazza Trento Trieste, Monumento Caduti Alzabandiera, onori Caduti, discorso Autorità Santa [...]

ABUSIVI: MISIANI (PD), NON E' CAMBIATO NIENTE. UTILIZZIAMO GLI ALPINI

"Come volevasi dimostrare, contro gli abusivi nessuno - tantomeno la Lega Nord - ha la bacchetta magica. Secondo il consigliere regionale leghista Daniele Belotti in quindici giorni i parcheggiatori abusivi dell'Ospedale sarebbero dovuti sparire. Ad oggi, come dimostrano le foto di Bergamonews, sono ancora lì, e il fatto che la sicurezza sia stata affidata ad un assessore della Lega non ha minimamente cambiato le cose. Il sindaco Tentorio - che in campagna [...]

Nel mondo e' razzia di sabbia, rubata a spiagge e fiumi

Nel mondo e' razzia di sabbia, rubata a spiagge e fiumi

Onu, domanda di 40-50 miliardi di tonnellate l'anno, +5,5%

Il Grande Oriente d'Italia apre le porte agli Alpini

Il Grande Oriente d'Italia apre le porte agli Alpini

Milano, 10 mag. (askanews) - Il Grande Oriente d'Italia ha aperto agli Alpini le porte della Casa Massonica di Milano in occasione dell'Adunata nazionale per il centesimo anniversario della nascita del corpo dell'esercito italiano. Un omaggio dei massoni milanesi per l'attività svolta da un'istituzione nata a Milano nel secolo XIX, come lo stesso Grande Oriente d'Italia. Massimo Bianchi, Gran Maestro onorario: "Dopo l'unità d'Italia noi abbiamo rappresentato [...]

Isis, al-Baghdadi riappare dopo 5 anni

Isis, al-Baghdadi riappare dopo 5 anni

Barba e kalashnikov in video, il Califfo annuncia vendetta

Site, nuovo video Isis in cui compare al-Baghdadi

Site, nuovo video Isis in cui compare al-Baghdadi

E' la prima volta dal sermone nella moschea di Mosul nel 2014

Isis, al-Baghdadi ricompare in un video, è prima volta in 5 anni

Isis, al-Baghdadi ricompare in un video, è prima volta in 5 anni

Roma, 29 apr. (askanews) - Abu Bakr al-Baghdadi, il leader dello Stato islamico, ricompare in un video della propaganda jihadista per la prima volta in cinque anni. Il video, riferisce Rita Katz, fondatrice della società Usa di monitoraggio degli estremismi Site Intelligence Group, mostra il leader dell'Isis mentre conversa con altri uomini - i cui volti sono oscurati -della guerra contro i "crociati" e della fine della battaglia a Baghouz, in Siria, un dettaglio [...]

Paura nello Sri Lanka, trovati esplosivi e bandiere Isis

Paura nello Sri Lanka, trovati esplosivi e bandiere Isis

Leader terroristi morto nella strage. Sospese messe la domenica

Sri Lanka, l'Isis rivendica gli attentati

Sri Lanka, l'Isis rivendica gli attentati

Almeno 321 le vittime, fra cui 45 bambini

FOTO: Ribellione dei Boxer

Un Boxer durante la rivolta.

Un Boxer durante la rivolta.

Militari delle Potenze durante la Ribellione dei Boxer, con le proprie bandiere navali, da sinistra a destra: Italia, Stati Uniti, Francia, Impero Austro-ungarico, Impero Giapponese, Impero tedesco, Impero Britannico, Impero russo. Stampa giapponese, 1900.

Militari delle Potenze durante la Ribellione dei Boxer, con le proprie bandiere navali, da sinistra a destra: Italia, Stati Uniti, Francia, Impero Austro-ungarico, Impero Giapponese, Impero tedesco, Impero Britannico, Impero russo. Stampa giapponese, 1900.

Ubicazione delle legazioni diplomatiche straniere e delle prime linee durante l'assedio di Pechino.

Ubicazione delle legazioni diplomatiche straniere e delle prime linee durante l'assedio di Pechino.

Scena del delitto del barone von Ketteler, che ha segnato l'inizio dei

Scena del delitto del barone von Ketteler, che ha segnato l'inizio dei "55 giorni di Pechino". Fotografia scattata intorno al 1902.

Soldati inglesi e giapponesi combattono contro le forze cinesi nella battaglia di Tientsin.

Soldati inglesi e giapponesi combattono contro le forze cinesi nella battaglia di Tientsin.

I giapponesi decapitano un presunto Boxer.

I giapponesi decapitano un presunto Boxer.

Decapitazioni di Boxer a Hsi-Kou nel 1901 da parte dell'esercito cinese.

Decapitazioni di Boxer a Hsi-Kou nel 1901 da parte dell'esercito cinese.

Terrorismo: volevano combattere con Isis, 2 fermati

Terrorismo: volevano combattere con Isis, 2 fermati

Selfie con coltelli e addestramento per mujaheddin 2.0

Terrorismo, fermate due persone che inneggiavano all'Isis

Terrorismo, fermate due persone che inneggiavano all'Isis

Roma, 17 apr. (askanews) - Uno inneggiava al jihad sui social network. E un altro gli passava materiale video per essere arruolato nell'Isis. La Polizia di Palermo ha fermato un palermitano di 24 anni attualmente domiciliato nel Comune di Bernareggio (Mb) e un marocchino di 18 anni, residente a Cerano in provincia di Novara, responsabili a vario titolo di reati in materia di terrorismo. L'italiano, convertito all'Islam, è sospettato di avere avuto contatti con [...]

Caos Libia, Isis rialza la testa. Salta conferenza Onu

Caos Libia, Isis rialza la testa. Salta conferenza Onu

Attacco dei jihadisti mentre continuano gli scontri a Tripoli

Libia, l'Isis rialza la testa

Libia, l'Isis rialza la testa

Onu: 47 morti e decine di feriti in tre giorni

Usa conferma: 'Il califfato dell'Isis spazzato via dalla Siria'

Usa conferma: 'Il califfato dell'Isis spazzato via dalla Siria'

Ministro Esteri Gb esulta, 'e' un momento storico'

MA L’ISIS E’ PROPRIO FINITO ?

MA L’ISIS E’ PROPRIO FINITO ?

MA L’ISIS E’ PROPRIO FINITO ?Stop alla guerra sul campo di battaglia e finalmente fine degli scontri armati in Siria per la felicità di tutti, tuttavia, ciò non significa assolutamente che l’Isis sia del tutto distrutto, anzi, i suoi slogan religiosi e fanatici, la sua organizzazione terroristica restano minacciosi e in grado di attirare nuovi credenti e fanatici militanti per ricostituire il pericolo terrorismo  e seminare per il mondo terrore e morte [...]

Siria, cade l'ultima roccaforte dell'Isis: liberata Baghuz

Siria, cade l'ultima roccaforte dell'Isis: liberata Baghuz

Cade l'ultima roccaforte dell'Isis in Siria: liberata Baghuz. L'ultima roccaforte dello Stato Islamico in Siria, Baghuz, è stata liberata. Lo ha annunciato Mustafa Bali, portavoce delle Forse democratiche siriane (Sdf), le milizie curde appoggiate dagli Stati Uniti. «Le Forze democratiche siriane dichiarano la totale eliminazione del cosiddetto califfato e la sconfitta territoriale al 100 per cento dell'Isis. In questo giorno unico, commemoriamo migliaia di [...]

Isis, esultano le milizie filo-Usa: 'Baghuz e' libera'

Isis, esultano le milizie filo-Usa: 'Baghuz e' libera'

Cade l'ultima roccaforte del califfato nell'est della Siria

Siria, annuncio delle forze anti jihadiste: Isis fuori dal Paese

Siria, annuncio delle forze anti jihadiste: Isis fuori dal Paese

Milano, 23 mar. (askanews) - L'ultimo territorio dell'Isis in Siria è definitivamemente caduto, quindi il califfato è di fatto fuori dal Paese. È l'annuncio trionfale fatto nella mattinata del 23 marzo 2019 dalle Forze democratiche siriane (Fds), l'alleanza curdo-araba anti jihadista sostenuta dagli occidentali. L'organizzazione terroristica islamica ha perso il suo ultimo bastione siriano di Baghouz. "La città è stata liberata - ha scritto su twitter [...]

Lorenzo Orsetti è caduto combattendo in Siria, contro l’Isis - Quelli che lo criticano sono gli stessi che vorrebbero contrastare il terrorismo col culo ben saldo sul divano di casa...!

Lorenzo Orsetti è caduto combattendo in Siria, contro l’Isis - Quelli che lo criticano sono gli stessi che vorrebbero contrastare il terrorismo col culo ben saldo sul divano di casa...!

  . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Lorenzo Orsetti è caduto combattendo in Siria, contro l’Isis - Quelli che lo criticano sono gli stessi che vorrebbero contrastare il terrorismo col culo ben saldo sul divano di casa...! E’ caduto combattendo contro l’Isis, a Baghouz, in Siria al confine con l’Iraq, Lorenzo Orsetti. Fiorentino, 33 anni, si definiva anarchico e ha lasciato, partendo, questo sintetico messaggio: “Mi chiamo [...]

Lorenzo Orsetti ucciso in Siria, l'Isis diffonde alcune foto

Lorenzo Orsetti ucciso in Siria, l'Isis diffonde alcune foto

Roma, 19 mar. (askanews) - La tessera sanitaria con la data di nascita, 13 febbraio 1986 e il nome di Lorenzo Orsetti; la carta di credito e una foto in bianco e nero in cui il ragazzo giace a terra con le braccia in alto. L'Isis ha diffuso alcune foto che sembrano proprio riferisi al 33enne toscano che combatteva a fianco dei curdi, ucciso in Siria durante uno scontro a fuoco a Baghuz, ultima roccaforte dello Stato Islamico nell'estremo Nord-est del Paese. Sulla [...]

L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee

L'Isis minaccia vendetta dopo la strage nelle moschee

Killer minacciato in carcere. Facebook rimuove 1,5 mln di video

Papa: orribile attacco moschee,vicino fratelli musulmani

Papa: orribile attacco moschee,vicino fratelli musulmani

"Prego per vittime Christchurch. Contrastare odio e violenza"

&id=HPN_Ribellione+dei+Boxer_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Boxer{{}}Rebellion" alt="" style="display:none;"/> ?>