Ricardo Eliecer Neftal Reyes Basoalto

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Ricardo Eliecer Neftal Reyes Basoalto. Cerca invece Ricardo Eliecer Neftalí Reyes Basoalto.

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

Pablo Neruda

La scheda: Pablo Neruda

Pablo Neruda, pseudonimo di Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto (Parral, 12 luglio 1904 – Santiago del Cile, 23 settembre 1973), è stato un poeta, diplomatico e politico cileno, considerato una delle più importanti figure della letteratura latino-americana del Novecento.
Scelse lo pseudonimo di Pablo Neruda, in onore dello scrittore e poeta ceco Jan Neruda, nome che in seguito gli fu riconosciuto anche a livello legale. Definito da Gabriel García Márquez "il più grande poeta del XX secolo, in qualsiasi lingua" e considerato da Harold Bloom tra gli scrittori più rappresentantivi del canone Occidentale, è stato insignito nel 1971 del Premio Nobel per la letteratura.
Ha anche ricoperto per il proprio Paese incarichi di primo piano diplomatici e politici, come quella di Senatore. Inoltre è conosciuto per la sua volontaria adesione al comunismo (per cui subì censure e persecuzioni politiche, dovendo anche espatriare a causa della sua opposizione al governo autoritario di Gabriel González Videla), la sua candidatura a Presidente del Cile nel 1970, e il successivo sostegno al socialista Salvador Allende. Morì in un ospedale di Santiago poco dopo il golpe del generale Augusto Pinochet nel 1973, ufficialmente di tumore ma in circostanze ritenute dubbie, mentre stava per partire per un nuovo esilio.


Joe Pistone e la mafia americana: "New York era il centro dell'universo..."

Joe Pistone e la mafia americana: "New York era il centro dell'universo..."

Roberto Saviano incontra Joe Pistone, alias Donnie Brasco, ex agente dell'FBI che ha lavorato per anni come infiltrato nella mafia di New York.

Joe Pistone e la mafia americana: "New York era il centro dell'universo..."

Joe Pistone e la mafia americana: "New York era il centro dell'universo..."

Roberto Saviano incontra Joe Pistone, alias Donnie Brasco, ex agente dell'FBI che ha lavorato per anni come infiltrato nella mafia di New York.

EVENTI: Pablo Neruda

Nel 1966 Neruda fu invitato a New York per una conferenza internazionale dell'associazione degli scrittori, ma Arthur Miller, organizzatore dell'evento, incontrò molte difficoltà e dovette fare notevoli pressioni sull'amministrazione Johnson sia per riuscire a fargli ottenere un visto, sia per la presenza di tanti altri letterati provenienti da oltre la cortina di ferro.

Nel 1966 Neruda fu invitato a New York per una conferenza internazionale dell'associazione degli scrittori, ma Arthur Miller, organizzatore dell'evento, incontrò molte difficoltà e dovette fare notevoli pressioni sull'amministrazione Johnson sia per riuscire a fargli ottenere un visto, sia per la presenza di tanti altri letterati provenienti da oltre la cortina di ferro.

Nel 1966 Neruda fu invitato a New York per una conferenza internazionale dell'associazione degli scrittori, ma Arthur Miller, organizzatore dell'evento, incontrò molte difficoltà e dovette fare notevoli pressioni sull'amministrazione Johnson sia per riuscire a fargli ottenere un visto, sia per la presenza di tanti altri letterati provenienti da oltre la cortina di ferro.

Nel 1966 Neruda fu invitato a New York per una conferenza internazionale dell'associazione degli scrittori, ma Arthur Miller, organizzatore dell'evento, incontrò molte difficoltà e dovette fare notevoli pressioni sull'amministrazione Johnson sia per riuscire a fargli ottenere un visto, sia per la presenza di tanti altri letterati provenienti da oltre la cortina di ferro.

Nel 1943, durante il viaggio di ritorno a casa, Neruda si fermò in Perù, visitò Machu Picchu, e rimase molto colpito dalla città degli Inca, che gli ispirò, nel 1945, la scrittura di Alturas de Macchu Picchu, un poema in dodici parti sulla colonizzazione spagnola.

Nel 1943, durante il viaggio di ritorno a casa, Neruda si fermò in Perù, visitò Machu Picchu, e rimase molto colpito dalla città degli Inca, che gli ispirò, nel 1945, la scrittura di Alturas de Macchu Picchu, un poema in dodici parti sulla colonizzazione spagnola.

Nel 1943, durante il viaggio di ritorno a casa, Neruda si fermò in Perù, visitò Machu Picchu, e rimase molto colpito dalla città degli Inca, che gli ispirò, nel 1945, la scrittura di Alturas de Macchu Picchu, un poema in dodici parti sulla colonizzazione spagnola.

Nel 1943, durante il viaggio di ritorno a casa, Neruda si fermò in Perù, visitò Machu Picchu, e rimase molto colpito dalla città degli Inca, che gli ispirò, nel 1945, la scrittura di Alturas de Macchu Picchu, un poema in dodici parti sulla colonizzazione spagnola.

Nel 1923 pubblicò il suo primo volume in versi, Crepusculario, che fu apprezzato da scrittori come Alone, Raúl Silva Castro e Pedro Prado, seguito a distanza di un anno da Veinte poemas de amor y una canción desesperada, una raccolta di poesie d'amore, di stile modernista ed erotico, motivo che spinse alcuni editori a rifiutarlo.

Nel 1923 pubblicò il suo primo volume in versi, Crepusculario, che fu apprezzato da scrittori come Alone, Raúl Silva Castro e Pedro Prado, seguito a distanza di un anno da Veinte poemas de amor y una canción desesperada, una raccolta di poesie d'amore, di stile modernista ed erotico, motivo che spinse alcuni editori a rifiutarlo.

Nel 1923 pubblicò il suo primo volume in versi, Crepusculario, che fu apprezzato da scrittori come Alone, Raúl Silva Castro e Pedro Prado, seguito a distanza di un anno da Veinte poemas de amor y una canción desesperada, una raccolta di poesie d'amore, di stile modernista ed erotico, motivo che spinse alcuni editori a rifiutarlo.

Nel 1923 pubblicò il suo primo volume in versi, Crepusculario, che fu apprezzato da scrittori come Alone, Raúl Silva Castro e Pedro Prado, seguito a distanza di un anno da Veinte poemas de amor y una canción desesperada, una raccolta di poesie d'amore, di stile modernista ed erotico, motivo che spinse alcuni editori a rifiutarlo.

Il 4 marzo 1945 fu eletto senatore, nella lista del Partito comunista nelle province nordorientali del Cile di Antofagasta e Tarapacá, situate nell'inospitale deserto di Atacama, e pochi mesi dopo prese ufficialmente la tessera del Partito Comunista del Cile.

Il 4 marzo 1945 fu eletto senatore, nella lista del Partito comunista nelle province nordorientali del Cile di Antofagasta e Tarapacá, situate nell'inospitale deserto di Atacama, e pochi mesi dopo prese ufficialmente la tessera del Partito Comunista del Cile.

Il 4 marzo 1945 fu eletto senatore, nella lista del Partito comunista nelle province nordorientali del Cile di Antofagasta e Tarapacá, situate nell'inospitale deserto di Atacama, e pochi mesi dopo prese ufficialmente la tessera del Partito Comunista del Cile.

Il 4 marzo 1945 fu eletto senatore, nella lista del Partito comunista nelle province nordorientali del Cile di Antofagasta e Tarapacá, situate nell'inospitale deserto di Atacama, e pochi mesi dopo prese ufficialmente la tessera del Partito Comunista del Cile.

Nel 1967, alla morte di Ernesto Che Guevara in Bolivia, Neruda scrisse molti articoli sulla perdita del "grande eroe della rivoluzione", dalla cui stima era del resto ricambiato, come testimonia la composizione, da parte di Guevara, di un piccolo saggio elogiativo sul libro di Neruda Canto General.

Nel 1967, alla morte di Ernesto Che Guevara in Bolivia, Neruda scrisse molti articoli sulla perdita del "grande eroe della rivoluzione", dalla cui stima era del resto ricambiato, come testimonia la composizione, da parte di Guevara, di un piccolo saggio elogiativo sul libro di Neruda Canto General.

Nel 1967, alla morte di Ernesto Che Guevara in Bolivia, Neruda scrisse molti articoli sulla perdita del "grande eroe della rivoluzione", dalla cui stima era del resto ricambiato, come testimonia la composizione, da parte di Guevara, di un piccolo saggio elogiativo sul libro di Neruda Canto General.

Nel 1967, alla morte di Ernesto Che Guevara in Bolivia, Neruda scrisse molti articoli sulla perdita del "grande eroe della rivoluzione", dalla cui stima era del resto ricambiato, come testimonia la composizione, da parte di Guevara, di un piccolo saggio elogiativo sul libro di Neruda Canto General.

Nel 1969, Neruda fu indicato come uno dei candidati alla carica di Presidente della Repubblica cilena per la coalizione di centro sinistra, e scelto poi come candidato ufficiale del Partito comunista cileno, ma si ritirò dalla competizione elettorale appoggiando alle elezioni del 1970 il candidato socialista Allende e aiutandolo a divenire il primo presidente socialista democraticamente eletto in Cile.

Nel 1969, Neruda fu indicato come uno dei candidati alla carica di Presidente della Repubblica cilena per la coalizione di centro sinistra, e scelto poi come candidato ufficiale del Partito comunista cileno, ma si ritirò dalla competizione elettorale appoggiando alle elezioni del 1970 il candidato socialista Allende e aiutandolo a divenire il primo presidente socialista democraticamente eletto in Cile.

Nel 1969, Neruda fu indicato come uno dei candidati alla carica di Presidente della Repubblica cilena per la coalizione di centro sinistra, e scelto poi come candidato ufficiale del Partito comunista cileno, ma si ritirò dalla competizione elettorale appoggiando alle elezioni del 1970 il candidato socialista Allende e aiutandolo a divenire il primo presidente socialista democraticamente eletto in Cile.

Nel 1969, Neruda fu indicato come uno dei candidati alla carica di Presidente della Repubblica cilena per la coalizione di centro sinistra, e scelto poi come candidato ufficiale del Partito comunista cileno, ma si ritirò dalla competizione elettorale appoggiando alle elezioni del 1970 il candidato socialista Allende e aiutandolo a divenire il primo presidente socialista democraticamente eletto in Cile.

Nel 1906, all'età di due anni, il futuro poeta si trasferì col padre nella città di Temuco, nella regione meridionale dell'Araucanía, dove ben presto il genitore convolò a nozze con Trinidad Candia Marverde (una donna che il giovane Pablo soleva chiamare "Madre" e a cui dedicò anche alcune sue poesie), già madre di un figlio di nove anni più vecchio, Rodolfo, con la quale il padre ebbe poi una figlia, Laurita.

Nel 1906, all'età di due anni, il futuro poeta si trasferì col padre nella città di Temuco, nella regione meridionale dell'Araucanía, dove ben presto il genitore convolò a nozze con Trinidad Candia Marverde (una donna che il giovane Pablo soleva chiamare "Madre" e a cui dedicò anche alcune sue poesie), già madre di un figlio di nove anni più vecchio, Rodolfo, con la quale il padre ebbe poi una figlia, Laurita.

Nel 1906, all'età di due anni, il futuro poeta si trasferì col padre nella città di Temuco, nella regione meridionale dell'Araucanía, dove ben presto il genitore convolò a nozze con Trinidad Candia Marverde (una donna che il giovane Pablo soleva chiamare "Madre" e a cui dedicò anche alcune sue poesie), già madre di un figlio di nove anni più vecchio, Rodolfo, con la quale il padre ebbe poi una figlia, Laurita.

Nel 1906, all'età di due anni, il futuro poeta si trasferì col padre nella città di Temuco, nella regione meridionale dell'Araucanía, dove ben presto il genitore convolò a nozze con Trinidad Candia Marverde (una donna che il giovane Pablo soleva chiamare "Madre" e a cui dedicò anche alcune sue poesie), già madre di un figlio di nove anni più vecchio, Rodolfo, con la quale il padre ebbe poi una figlia, Laurita.

Dal 1970 al 1972 riprese la carriera diplomatica, nominato da Allende ambasciatore del Cile presso la sede di Parigi, carica che segnò il culmine della sua attività politica ma che dovette però lasciare presto per motivi di salute, in particolare per il tumore alla prostata di cui soffriva.

Dal 1970 al 1972 riprese la carriera diplomatica, nominato da Allende ambasciatore del Cile presso la sede di Parigi, carica che segnò il culmine della sua attività politica ma che dovette però lasciare presto per motivi di salute, in particolare per il tumore alla prostata di cui soffriva.

Dal 1970 al 1972 riprese la carriera diplomatica, nominato da Allende ambasciatore del Cile presso la sede di Parigi, carica che segnò il culmine della sua attività politica ma che dovette però lasciare presto per motivi di salute, in particolare per il tumore alla prostata di cui soffriva.

Dal 1970 al 1972 riprese la carriera diplomatica, nominato da Allende ambasciatore del Cile presso la sede di Parigi, carica che segnò il culmine della sua attività politica ma che dovette però lasciare presto per motivi di salute, in particolare per il tumore alla prostata di cui soffriva.

Nel 1992, le salme di Neruda e della moglie furono esumate dal cimitero di Santiago e sepolte nel giardino della Isla Negra.

Nel 1992, le salme di Neruda e della moglie furono esumate dal cimitero di Santiago e sepolte nel giardino della Isla Negra.

Nel 1992, le salme di Neruda e della moglie furono esumate dal cimitero di Santiago e sepolte nel giardino della Isla Negra.

Nel 1992, le salme di Neruda e della moglie furono esumate dal cimitero di Santiago e sepolte nel giardino della Isla Negra.

Tra il 1940 e il 1943 gli venne assegnato l'incarico di console generale a Città del Messico e fu in questi anni che divorziò dalla prima moglie, si sposò con Delia del Carril e apprese della morte della figlia, a soli 8 anni, nei territori occupati dei Paesi Bassi.

Tra il 1940 e il 1943 gli venne assegnato l'incarico di console generale a Città del Messico e fu in questi anni che divorziò dalla prima moglie, si sposò con Delia del Carril e apprese della morte della figlia, a soli 8 anni, nei territori occupati dei Paesi Bassi.

Tra il 1940 e il 1943 gli venne assegnato l'incarico di console generale a Città del Messico e fu in questi anni che divorziò dalla prima moglie, si sposò con Delia del Carril e apprese della morte della figlia, a soli 8 anni, nei territori occupati dei Paesi Bassi.

Tra il 1940 e il 1943 gli venne assegnato l'incarico di console generale a Città del Messico e fu in questi anni che divorziò dalla prima moglie, si sposò con Delia del Carril e apprese della morte della figlia, a soli 8 anni, nei territori occupati dei Paesi Bassi.

Nel 1950 terminò intanto il suo incarico senatoriale.

Nel 1950 terminò intanto il suo incarico senatoriale.

Nel 1950 terminò intanto il suo incarico senatoriale.

Nel 1950 terminò intanto il suo incarico senatoriale.

Nel 1920 iniziò ad utilizzare per le sue pubblicazioni lo pseudonimo di Pablo Neruda, in omaggio a Jan Neruda, con cui è tutt'oggi pressoché esclusivamente conosciuto, in modo da poter scrivere poesie senza che il padre (il quale riteneva quest'arte un'attività poco "rispettabile") lo scoprisse.

Nel 1920 iniziò ad utilizzare per le sue pubblicazioni lo pseudonimo di Pablo Neruda, in omaggio a Jan Neruda, con cui è tutt'oggi pressoché esclusivamente conosciuto, in modo da poter scrivere poesie senza che il padre (il quale riteneva quest'arte un'attività poco "rispettabile") lo scoprisse.

Nel 1920 iniziò ad utilizzare per le sue pubblicazioni lo pseudonimo di Pablo Neruda, in omaggio a Jan Neruda, con cui è tutt'oggi pressoché esclusivamente conosciuto, in modo da poter scrivere poesie senza che il padre (il quale riteneva quest'arte un'attività poco "rispettabile") lo scoprisse.

Nel 1920 iniziò ad utilizzare per le sue pubblicazioni lo pseudonimo di Pablo Neruda, in omaggio a Jan Neruda, con cui è tutt'oggi pressoché esclusivamente conosciuto, in modo da poter scrivere poesie senza che il padre (il quale riteneva quest'arte un'attività poco "rispettabile") lo scoprisse.

Nel 1953 Neruda ottenne il Premio Stalin per la pace.

Nel 1953 Neruda ottenne il Premio Stalin per la pace.

Nel 1953 Neruda ottenne il Premio Stalin per la pace.

Nel 1953 Neruda ottenne il Premio Stalin per la pace.

Nel 1952, Neruda visse per un periodo in una villa messagli a disposizione dall'ingegnere e naturalista Edwin Cerio, sull'isola di Capri, tale permanenza divenne in seguito la base per l'ambientazione del film con Massimo Troisi Il postino (1994), in cui il poeta è interpretato da Philippe Noiret, e diretto dal regista Michael Radford (la sceneggiatura fu liberamente tratta dal romanzo Il postino di Neruda di Antonio Skármeta, che, a differenza del film, è ambientato nel giugno del 1969 in un piccolo villaggio di pescatori di Isla Negra, una piccola isola al largo di El Quisco, nella regione di Valparaíso).

Nel 1952, il governo di Videla era ormai al termine del mandato, colpito anche da numerosi scandali per corruzione, e il Partito Socialista presentò la candidatura a nuovo presidente di Salvador Allende, richiedendo contemporaneamente la presenza in patria del suo letterato più illustre al fine di avallarne al meglio l'investitura.

Nel 1952, Neruda visse per un periodo in una villa messagli a disposizione dall'ingegnere e naturalista Edwin Cerio, sull'isola di Capri, tale permanenza divenne in seguito la base per l'ambientazione del film con Massimo Troisi Il postino (1994), in cui il poeta è interpretato da Philippe Noiret, e diretto dal regista Michael Radford (la sceneggiatura fu liberamente tratta dal romanzo Il postino di Neruda di Antonio Skármeta, che, a differenza del film, è ambientato nel giugno del 1969 in un piccolo villaggio di pescatori di Isla Negra, una piccola isola al largo di El Quisco, nella regione di Valparaíso).

Nel 1952, il governo di Videla era ormai al termine del mandato, colpito anche da numerosi scandali per corruzione, e il Partito Socialista presentò la candidatura a nuovo presidente di Salvador Allende, richiedendo contemporaneamente la presenza in patria del suo letterato più illustre al fine di avallarne al meglio l'investitura.

Nel 1952, Neruda visse per un periodo in una villa messagli a disposizione dall'ingegnere e naturalista Edwin Cerio, sull'isola di Capri, tale permanenza divenne in seguito la base per l'ambientazione del film con Massimo Troisi Il postino (1994), in cui il poeta è interpretato da Philippe Noiret, e diretto dal regista Michael Radford (la sceneggiatura fu liberamente tratta dal romanzo Il postino di Neruda di Antonio Skármeta, che, a differenza del film, è ambientato nel giugno del 1969 in un piccolo villaggio di pescatori di Isla Negra, una piccola isola al largo di El Quisco, nella regione di Valparaíso).

Nel 1952, il governo di Videla era ormai al termine del mandato, colpito anche da numerosi scandali per corruzione, e il Partito Socialista presentò la candidatura a nuovo presidente di Salvador Allende, richiedendo contemporaneamente la presenza in patria del suo letterato più illustre al fine di avallarne al meglio l'investitura.

Nel 1952, Neruda visse per un periodo in una villa messagli a disposizione dall'ingegnere e naturalista Edwin Cerio, sull'isola di Capri, tale permanenza divenne in seguito la base per l'ambientazione del film con Massimo Troisi Il postino (1994), in cui il poeta è interpretato da Philippe Noiret, e diretto dal regista Michael Radford (la sceneggiatura fu liberamente tratta dal romanzo Il postino di Neruda di Antonio Skármeta, che, a differenza del film, è ambientato nel giugno del 1969 in un piccolo villaggio di pescatori di Isla Negra, una piccola isola al largo di El Quisco, nella regione di Valparaíso).

Nel 1952, il governo di Videla era ormai al termine del mandato, colpito anche da numerosi scandali per corruzione, e il Partito Socialista presentò la candidatura a nuovo presidente di Salvador Allende, richiedendo contemporaneamente la presenza in patria del suo letterato più illustre al fine di avallarne al meglio l'investitura.

Bachelet, Maduro ponga fine al disastro

Bachelet, Maduro ponga fine al disastro

(ANSA) – GINEVRA, 25 GEN – Michelle Bachelet, Alto commissario Onu per i Diritti Umani, ha chiesto oggi al governo del Venezuela di “porre fine alla situazione disastrosa” che attraversa il paese, dovuta anzitutto a una “crisi di governance”. “Più di 3 milioni di venezuelani hanno lasciato il paese, e molti altri milioni vivono in condizioni miserabili”, ha detto Bachelet in un comunicato, aggiungendo: “cos’altro ci vuole perché la [...]

Chi è Ugo, erede di Gino e re di Instagram

Chi è Ugo, erede di Gino e re di Instagram

Il 2019 ha il suo primo tormentone social: si tratta del nome “Ugo”, che da giorni accompagna commenti nonsense sui profili più seguiti di Instagram. Che si tratti di foto romantiche di Chiara Ferragni e Fedez, o di scatti bollenti di Belen Rodriguez o Cristina Buccino, il nome “Ugo” continua a fare capolino tra i commenti su Instagram. E in molti si chiedono cosa si celi dietro questa parolina di tre lettere che ha ormai preso il controllo assoluto del [...]

Marijuana in pacco Natale per detenuto

Marijuana in pacco Natale per detenuto

(ANSA) – NAPOLI, 17 DIC – C’era anche la marijuana nel regalo di Natale che una donna pugliese voleva fare al marito detenuto: a scoprirla, però, nel carcere di Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, è stato Cesare, un dei cani antidroga della Polizia penitenziaria. A disporre i controlli nell’istituto di Sant’Angelo dei Lombardi è stato il comandante della polizia penitenziaria. Al blitz, scattato all’alba, hanno preso parte anche [...]

Ugo Foscolo

Che è mai l'uomo? Il coraggio fu sempre dominatore dall'universo perché tutto è debolezza e paura. Ugo Foscolo

Ecco la giornata dei Parchi letterari

Ecco la giornata dei Parchi letterari

(ANSA) – ROMA, 17 OTT – Dalla Castagneto di Giosuè Carducci ai Colli Euganei di Petrarca, dalla Ostia di Pasolini fino addirittura al circolo polare artico con Pietro Querini e Johan Peter Falkberget. Domenica 21 ottobre si festeggia la IV giornata de I Parchi Letterari nel nome di una letteratura senza confini. Spettacoli, letture, percorsi naturalistici e itinerari legati alla filiera agroalimentare per sognare, incontrare le persone e rivivere i luoghi che [...]

Pablo Neruda sul Desiderio

Pablo Neruda sul Desiderio

Ho fame della tua bocca, della tua voce, del tuoi capelli e vado per le strade senza nutrirmi, silenzioso, non mi sostiene il pane, l’alba mi sconvolge, cerco il suono liquido dei tuoi piedi nel giorno. Sono affamato del tuo riso che scorre, delle tue mani color di furioso granaio, ho fame della pallida pietra delle tue unghie, voglio mangiare la tua pelle come mandorla intatta. Voglio mangiare il fulmine bruciato nella tua bellezza, il naso sovrano [...]

Amarcord - 45 anni fa - il 23 settembre 1973, la strana morte di Pablo Neruda, avvenuta dopo soli 12 giorni dal colpo di stato di Pinochet...

Amarcord - 45 anni fa - il 23 settembre 1973, la strana morte di Pablo Neruda, avvenuta dopo soli 12 giorni dal colpo di stato di Pinochet...

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Amarcord - 45 anni fa - il 23 settembre 1973, la strana morte di Pablo Neruda, avvenuta dopo soli 12 giorni dal colpo di stato di Pinochet... Pablo Neruda, il poeta comunista assassinato dal regime di Pinochet Cantore passionale e sensuale delle donne e più in generale dei sentimenti, è considerato un eroe nazionale dai Cileni e un autore tra i più influenti della letteratura latino americana [...]

Kavanaugh: Amy Chua, 'ama look modella'

Kavanaugh: Amy Chua, 'ama look modella'

(ANSA) – NEW YORK, 21 SET – Brett Kavanaugh “assume come collaboratrici donne con il look della modella”. Lo avrebbe detto alle studentesse della facoltà di legge di Yale Amy Chua, la professoressa diventata famosa qualche anno fa con il best-seller “Inno di Battaglia della Mamma Tigre” sui vantaggi della rigida educazione che i genitori cinesi impartiscono ai figli. La Chua avrebbe consigliato alle allieve che si preparavano a un colloquio di lavoro [...]

FOTO: Pablo Neruda

Pablo Neruda nel 1963 Premio Lenin per la pace 1953 Premio Nobel per la letteratura 1971

Pablo Neruda nel 1963 Premio Lenin per la pace 1953 Premio Nobel per la letteratura 1971

Pablo Neruda nel 1963 Premio Lenin per la pace 1953 Premio Nobel per la letteratura 1971

Pablo Neruda nel 1963 Premio Lenin per la pace 1953 Premio Nobel per la letteratura 1971

Pablo Neruda nel 1963 Premio Lenin per la pace 1953 Premio Nobel per la letteratura 1971

Pablo Neruda nel 1963 Premio Lenin per la pace 1953 Premio Nobel per la letteratura 1971

le poesie ispirate allo filosofia zen coreano del poeta Ko Un...

le poesie ispirate allo filosofia zen coreano del poeta Ko Un...

Poesie minime, ispirate alla filosofia son, lo zen coreano. Ko Un è riconosciuto come il più importante poeta vivente della Corea del Sud. Attivista politico più volte incarcerato, è stato tra i finalisti del Nobel per la Letteratura. Ko Un legge le sue poesie  (sottotitoli in italiano)   * * * Articoli correlati: corsi      

Onu, condanna reporter parodia giustizia

Onu, condanna reporter parodia giustizia

(ANSA-AP) – ROMA, 3 SET – Il nuovo Alto commissario per i diritti umani dell’Onu, Michelle Bachelet, ha definito “una parodia della giustizia” la sentenza con la quale una Corte birmana ha condannato oggi a sette anni di reclusione due giornalisti della Reuter. I due, Wa Lone e Kyaw Soe Oo, erano stati arrestati mentre conducevano un’inchiesta su un massacro di Rohingya nella provincia settentrionale di Rakhine e sono stati riconosciuti colpevoli di [...]

Eugenio Montale

Eppure resta che qualcosa è accaduto, forse un niente, che è tutto.

Quando, nel 1999, Ted Hughes morì e andò a ricongiungersi nelle Isole Elisie a sua moglie Sylvia Plath, qualcuno fece il nome

Carlo Vita Tony Harrison, amaro edonista   Quando, nel 1999, Ted Hughes morì e andò a ricongiungersi nelle Isole Elisie alla moglie Sylvia Plath, qualcuno fece il nome di Tony Harrison come suo successore nel ruolo di poeta laureato lasciato vacante dallo scomparso. In Inghilterra il poeta laureato è il “poeta della regina”, titolo anacronistico ma prestigioso, compensato annualmente per tradizione con 300 sterline e due damigiane di vino di [...]

Donatella e Tomas: una nuova coppia!

Donatella e Tomas: una nuova coppia!

"Anche in spiaggia mi sento al top" - Tomas

"Anche in spiaggia mi sento al top" - Tomas

La sfilata, i voti, e…

“Il vero uomo” – Tomas

“Il vero uomo” – Tomas

La preparazione, la sfilata, i voti, e…

FOTO BARBAIOCCHI

CONSIGLIO: cliccate sui link col pulsante dx del mouse e selezionate "apri in una nuova finestra" FOTO DI SQUADRA - THE TEAM LA FINALE PROV.2002 - THE FINAL 2002 KING OF MONTALE BEACH 2002 TORNEO DI FERRARA - FERRARA TOURNAMENT 2002 JOY CUP REGIONALE 2003: CESENA-PARMA-MODENA JOY CUP NAZIONALE 2003: CATANIA (CLICK ON THE LINKS) KING OF MONTALE BEACH 2003 COMPLEANNO ROLANDO 2003 CALELLA 2004 KING OF MONTALE BEACH 2004 SCENE DA UN MATRIMONIO (30/10/04) TORNEO LUTHER [...]

Valmorbia - di Eugenio Montale

Valmorbia di Eugenio Montale da "Ossi di seppia" Valmorbia, discorrevano il tuo fondo fioriti nuvoli di piante agli asòli Nasceva in noi, volti dal cieco caso, oblio del mondo. Tacevano gli spari, nel grembo solitario non dava suono che il Leno roco. Sbocciava un razzo su lo stelo, fioco lacrimava nell'aria Le notti chiare erano tutte un'alba e portavano volpi alla mia grotta. Valmorbia, un nome, e ora scialba memoria, terra dove non [...]

Il Cile va a destra, il miliardario Pinera torna presidente

Il Cile va a destra, il miliardario Pinera torna presidente

Santiago, 18 dic. (askanews) – Il miliardario Sebastian Pinera diventerà di nuovo presidente del Cile il prossimo anno. E’ quanto emerge a scrutinio quasi completo dopo il ballottaggio che si è svolto domenica. Le autorità elettorali hanno reso noto che il 68enne conservatore, che in precedenza aveva amministrato la nazione sudamericana dal 2010 al 2014, ha raccolto il 55 per cento delle preferenze, quando era stato scrutinato il 98 per cento delle [...]

&id=HPN_Ricardo+Eliecer+Neftalí+Reyes+Basoalto_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Ricardo{{}}Neftalí{{}}Reyes{{}}Basoalto" alt="" style="display:none;"/> ?>