Roberto Donadoni

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

Roberto Donadoni

La scheda: Roberto Donadoni

Roberto Donadoni (Cisano Bergamasco, 9 settembre 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico dello Shenzen.
Punto di forza del Milan e della nazionale per un decennio, è annoverato tra le migliori ali italiane di sempre. Michel Platini lo ha definito «il miglior giocatore italiano degli anni novanta».
Da calciatore, oltre ad aver vinto numerosi titoli con le squadre di club, è stato vicecampione del mondo nel 1994 con l'Italia, della quale è divenuto commissario tecnico dodici anni dopo, mantenendo l'incarico fino al termine dell'Europeo 2008.


Roberto Donadoni:
Donadoni nel 2009
Nazionalità: Italia
Altezza: 173 cm
Peso: 68 kg
Calcio:
Ruolo: Allenatore (ex centrocampista)
Squadra: Shenzen
Ritirato: 2000 - giocatore
Carriera:
Giovanili:
1981-1982Atalanta
Squadre di club1:
1981-1986Atalanta96 (5)
1986-1996Milan263 (18)
1996-1997N.Y. MetroStars49 (6)
1997-1999Milan24 (0)
1999-2000Al-Ittihad15 (0)
Nazionale:
1986-1996Italia63 (5)
Carriera da allenatore:
2001-2002Lecco
2002-2003Livorno
2003Genoa
2005-2006Livorno
2006-2008Italia
2009Napoli
2010-2011Cagliari
2012-2015Parma
2015-2018Bologna
2019-Shenzen
Palmarès:
Mondiali di calcio
BronzoItalia 1990
ArgentoStati Uniti 1994
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato. Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Luci a San Siro

Hanno ragione, hanno ragione mi han detto: "E' vecchio tutto quello che lei fa, parli di donne da buon costume, di questo han voglia se non l'ha capito gi�". E che gli dico: "Guardi non posso, io quando ho amato ho amato dentro gli occhi suoi, magari anche fra le sue braccia ma ho sempre pianto per la sua felicit�". Luci a San Siro di quella sera che c'� di strano siamo stati tutti l�, ricordi il gioco dentro la nebbia? Tu ti nascondi e se ti trovo ti amo [...]

deleted

deleted

EVENTI: Roberto Donadoni

Il 15 novembre 2010 subentra a Pierpaolo Bisoli alla guida del Cagliari.

Il 5 dicembre 2010 subisce la sua prima sconfitta in trasferta contro la Fiorentina (1-0 il risultato finale).

Il 30 ottobre 1999 passò all'Al-Ittihad in Arabia Saudita, con cui vinse il campionato e la Coppa del Re.

Il 20 marzo 2002 ritornò sulla panchina del Lecco sostituendo l'esonerato Alessandro Scanziani, arrivando al 10º posto.

Il 9 gennaio 2012 viene ingaggiato come allenatore del Parma in sostituzione di Franco Colomba.

Il 28 ottobre 2015 diventa il nuovo allenatore del Bologna, sostituendo Delio Rossi.

Il 30 giugno 2003 fu nominato dal neo presidente Enrico Preziosi allenatore del Genoa, sempre in Serie Il 22 settembre dopo tre sconfitte in tre partite fu esonerato e sostituito da Luigi De Canio.

Il 6 febbraio 2006 dopo le critiche rivolte dal presidente si dimise, lasciando la squadra al 6º posto con 10 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte.

Nel 1994, ai mondiali statunitensi, fu vice-campione del Mondo dopo la finale persa (ancora ai rigori, ma lui non tirò) con il Brasile.

Il 13 ottobre 1997 tornò al Milan, totalizzando 24 presenze e vincendo uno scudetto sotto Alberto Zaccheroni.

Il 30 luglio 2019 viene ufficializzato come tecnico dello Shenzhen, penultimo nel campionato cinese con 14 punti raccolti in 20 giornate.

Il 4 maggio 1996 negli Stati Uniti firmò per i New York Metrostars.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Roberto Donadoni

Agli inizi della carriera nell'Atalanta

Agli inizi della carriera nell'Atalanta

In azione al Milan nel 1986-1987

In azione al Milan nel 1986-1987

Donadoni (accosciato, terzo da sinistra) ai Mondiali 1990

Donadoni (accosciato, terzo da sinistra) ai Mondiali 1990

Donadoni (a sinistra) con Matarrese, Abete e Napolitano.

Donadoni (a sinistra) con Matarrese, Abete e Napolitano.

Donadoni nell'estate 2009, insieme al vice Mario Bortolazzi.

Donadoni nell'estate 2009, insieme al vice Mario Bortolazzi.

Donadoni (a sinistra), assieme a Desailly, Albertini, Di Canio e Panucci, festeggia la vittoria del Milan nella Supercoppa UEFA 1994.

Donadoni (a sinistra), assieme a Desailly, Albertini, Di Canio e Panucci, festeggia la vittoria del Milan nella Supercoppa UEFA 1994.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

DONADONI E' ARRABBIATO?

1 a 7 voi non siete NAPOLETANI

Rispondi

deleted

deleted

Luci a San Siro

  Caro Vecchioni.. hanno ragione, hanno ragione, ti han detto è vecchio tutto quello che tu fai. Parla invece di donne, prostituzione.. di questo han voglia se non l'hai capito già..   E tu che dici? Guardi, non posso. Io quando ho amato, ho amato dentro gli occhi suoi. Magari urlando fra le sue braccia, ma ho sempre pianto per la sua felicità..   E io che penso? Vecchioni sei meraviglioso!!   E ti ascolto nella versione di Renato Pareti.    

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

LUCI A SAN SIRO, ORA LA JUVE HA TUTTO NELLE SUE MANI

LUCI A SAN SIRO, ORA LA JUVE HA TUTTO NELLE SUE MANI

© foto di www.imagephotoagency.it La Juventus cerca la vittoria con il Milan per avvicinarsi allo scudetto. Formazioni abbastanza previste con Asamoah potenziale sorpresa a centrocampo con Marchisio e Pogba compagni di reparto, in difesa torna Bonucci con Rugani e Barzagli, esterni  Lichtsteiner e Alex Sandro ed in attacco Morata e Mandzukic. Il Milan invece cerca credibilità dopo il ritiro e schiera Bacca e Balotelli davanti. Dopo la giusta commemorazione a [...]

&id=HPN_Roberto+Donadoni_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Roberto{{}}Donadoni" alt="" style="display:none;"/> ?>