Romano Prodi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Prodi

La scheda: Prodi

Romano Prodi (Scandiano, 9 agosto 1939) è un politico, economista, accademico, dirigente pubblico e dirigente d'azienda italiano, che ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana per due volte (dal 1996 al 1998 e dal 2006 al 2008).
Docente universitario di Economia e politica industriale all'Università di Bologna, è stato nel 1978 Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nel Governo Andreotti IV, presidente dell'IRI dal 1982 al 1989 e dal 1993 al 1994.
È stato presidente della Commissione europea dal 1999 al 2004 (Commissione Prodi), dal 17 gennaio al 6 febbraio 2008 ha ricoperto anche la carica di Ministro della giustizia ad interim.
Fondatore e leader de L'Ulivo, dal 23 maggio 2007 è stato presidente del Comitato nazionale per il Partito Democratico, e con la fondazione di quest'ultimo ne è stato Presidente dell'Assemblea Costituente Nazionale dal 14 aprile 2007 al 16 aprile 2008.
Il 1º settembre 2008 ha creato la Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli. Dal 12 settembre 2008 presiede il Gruppo di lavoro ONU-Unione Africana sulle missioni di peacekeeping in Africa. Nell'ottobre 2012 è stato nominato Inviato Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per il Sahel. Dal 21 febbraio 2014 è presidente dell'International advisory board (Iab) di Unicredit.
Collabora come editorialista con Il Messaggero.


CARO PRODI ! Il Pd renziano partito dei ricchi? Un’affermazione falsa! “Con tutto il rispetto, presidente Prodi, che cazzo dice?

CARO PRODI ! Il Pd renziano partito dei ricchi? Un’affermazione falsa! “Con tutto il rispetto, presidente Prodi, che cazzo dice?

Su una tv generalista, un paio di giorni fa, Romano Prodi se n’è uscito in una battuta alquanto infelice. Ha detto: «Il PD sta cambiando, la direzione è molto diversa, non è più il partito renziano dei ricchi». Un mio tweet di critica inviperito (“Con tutto il rispetto, presidente Prodi, che cazzo dice?”) ha avuto un qualche successo (oltre 400 fra like, retweet e commenti: che per me sono tanti). Più voti nelle città che nelle campagne.La gran parte [...]

Prodi appende bandiera Ue alla finestra

Prodi appende bandiera Ue alla finestra

(ANSA) – ROMA, 21 MAR – Romano Prodi ha appeso una bandiera dell’Unione europea alla finestra della sua abitazione a Bologna. L’ha fatto durante un’intervista che andrà in onda domani sera su Rai 2 nel programma ‘Povera patria’. Nei giorni scorsi l’ex premier ed ex presidente della Commissione europea aveva fatto un appello agli italiani, chiedendo di appendere la bandiera blu alla finestra nel primo giorno di primavera. “La bandiera [...]

EVENTI: Prodi

Il 15 marzo 2011 l'Università degli Studi di Bologna lo insignisce del Sigillum Magnum insieme a Jean-Claude Juncker, e Helmut Kohl per il suo ruolo nel Trattato di Maastricht.

Il 10 novembre 2011 il Tribunale di Roma ha condannato Igor Marini a dieci anni di carcere per associazione per delinquere, finalizzata alla ricettazione di documentazione falsa e contraffatta, e calunnia nei confronti di Romano Prodi, condannandolo inoltre a un risarcimento provvisionale di € 150.

Il 15 marzo 2011 l'Università degli Studi di Bologna lo insignisce del Sigillum Magnum insieme a Jean-Claude Juncker, e Helmut Kohl per il suo ruolo nel Trattato di Maastricht.

Il 10 novembre 2011 il Tribunale di Roma ha condannato Igor Marini a dieci anni di carcere per associazione per delinquere, finalizzata alla ricettazione di documentazione falsa e contraffatta, e calunnia nei confronti di Romano Prodi, condannandolo inoltre a un risarcimento provvisionale di € 150.

Nel marzo del 1999 Romano Prodi fu nominato Presidente della Commissione europea, lasciando quindi la guida del nuovo movimento, che partecipando all'elezioni europee raccolse il 7,8% dei consensi.

Nel marzo del 1999 Romano Prodi fu nominato Presidente della Commissione europea, lasciando quindi la guida del nuovo movimento, che partecipando all'elezioni europee raccolse il 7,8% dei consensi.

Il 6 febbraio 2009 è stato nominato professore presso l'Istituto di Studi Internazionali della Brown University.

Il 6 febbraio 2009 è stato nominato professore presso l'Istituto di Studi Internazionali della Brown University.

Nel 1969 si sposa, in una celebrazione presieduta dall'allora sacerdote (e poi cardinale) Camillo Ruini, con Flavia Franzoni, a quel tempo studentessa, in seguito divenuta economista e docente universitaria.

Nel 1969 si sposa, in una celebrazione presieduta dall'allora sacerdote (e poi cardinale) Camillo Ruini, con Flavia Franzoni, a quel tempo studentessa, in seguito divenuta economista e docente universitaria.

Nel 1993, in seguito alla caduta del primo governo Amato, fu in lizza, assieme a Mario Segni e Carlo Azeglio Ciampi, per l'incarico di Presidente del Consiglio a capo di un governo tecnico.

Nel 1993, in seguito alla caduta del primo governo Amato, fu in lizza, assieme a Mario Segni e Carlo Azeglio Ciampi, per l'incarico di Presidente del Consiglio a capo di un governo tecnico.

Nel 1981 ha fondato Nomisma, una società di studi economici e consulenza.

Nel 1981 ha fondato Nomisma, una società di studi economici e consulenza.

Dal 21 febbraio 2014 è presidente dell'International advisory board (Iab) di Unicredit.

Dal 21 febbraio 2014 è presidente dell'International advisory board (Iab) di Unicredit.

Nel 1973 all'Università di Trento, il cui rettore era all'epoca il fratello Paolo Prodi, ha l'incarico per l'insegnamento di "Economia e politica industriale", l'anno successivo l'Università di Harvard negli Stati Uniti lo chiama come visiting professor.

Nel 1973 all'Università di Trento, il cui rettore era all'epoca il fratello Paolo Prodi, ha l'incarico per l'insegnamento di "Economia e politica industriale", l'anno successivo l'Università di Harvard negli Stati Uniti lo chiama come visiting professor.

Il 13 febbraio 1995 Prodi lancia quindi il suo movimento, L'Ulivo, che nel giro di un anno sarà il nome di un'alleanza fra il centro e la sinistra, che vide proprio nella candidatura di Prodi a Presidente del Consiglio l'espressione di quel dialogo fra cattolici e laici che s'intendeva proporre al Paese in alternativa alle destre.

Il 13 febbraio 1995 Prodi lancia quindi il suo movimento, L'Ulivo, che nel giro di un anno sarà il nome di un'alleanza fra il centro e la sinistra, che vide proprio nella candidatura di Prodi a Presidente del Consiglio l'espressione di quel dialogo fra cattolici e laici che s'intendeva proporre al Paese in alternativa alle destre.

Il 25 maggio 1994 Prodi si reca a Palazzo Chigi per un colloquio di un'ora col nuovo Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Il 25 maggio 1994 Prodi si reca a Palazzo Chigi per un colloquio di un'ora col nuovo Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Il 16 ottobre 2005 si sono svolte, invece, le elezioni primarie per la scelta "ufficiale" del capo della coalizione per le elezioni dell'anno seguente.

Il 16 febbraio 2005 crea a Bologna la "Fabbrica del Programma".

Nel 2005 l'indagine della Procura di Torino aperta nel 2001 sui vertici di Telecom del 1997 venne archiviata.

Il 16 ottobre 2005 si sono svolte, invece, le elezioni primarie per la scelta "ufficiale" del capo della coalizione per le elezioni dell'anno seguente.

Il 16 febbraio 2005 crea a Bologna la "Fabbrica del Programma".

Nel 2005 l'indagine della Procura di Torino aperta nel 2001 sui vertici di Telecom del 1997 venne archiviata.

Dal 12 settembre 2008 presiede il Gruppo di lavoro ONU-Unione Africana sulle missioni di peacekeeping in Africa.

Nel 2008 Prodi è stato indagato per abuso d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta Why Not condotta dall'allora sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro Luigi de Magistris.

Il 22 gennaio 2008 la Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato, rispondendo alle richieste del GIP di Roma, ha però ritenuto non utilizzabili in quanto illegali le intercettazioni telefoniche che riguardano Paolo Guzzanti, tra cui quelle tra questo e Mario Scaramella.

Dal 12 settembre 2008 presiede il Gruppo di lavoro ONU-Unione Africana sulle missioni di peacekeeping in Africa.

Nel 2008 Prodi è stato indagato per abuso d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta Why Not condotta dall'allora sostituto procuratore della Repubblica di Catanzaro Luigi de Magistris.

Il 22 gennaio 2008 la Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato, rispondendo alle richieste del GIP di Roma, ha però ritenuto non utilizzabili in quanto illegali le intercettazioni telefoniche che riguardano Paolo Guzzanti, tra cui quelle tra questo e Mario Scaramella.

Nel 1963 iniziò la sua carriera accademica come assistente di Beniamino Andreatta alla cattedra di "economia politica" della facoltà di Scienze politiche dell'Università di Bologna.

Nel 1963 si affacciò per la prima volta in politica, venendo eletto consigliere comunale a Reggio Emilia per la Democrazia Cristiana, ma dopo poco tempo lasciò per le difficoltà a conciliare l'impegno amministrativo con quello accademico a Bologna.

Nel 1963 iniziò la sua carriera accademica come assistente di Beniamino Andreatta alla cattedra di "economia politica" della facoltà di Scienze politiche dell'Università di Bologna.

Nel 1963 si affacciò per la prima volta in politica, venendo eletto consigliere comunale a Reggio Emilia per la Democrazia Cristiana, ma dopo poco tempo lasciò per le difficoltà a conciliare l'impegno amministrativo con quello accademico a Bologna.

Nel 1996 un'inchiesta sulla questione portò a una serie di 40 perquisizioni della Guardia di Finanza e al sequestro di numerosi documenti riguardanti la TAV, operazione disposta dal PM di Roma Giuseppa Geremia, e a un'imputazione per concorso in abuso d'ufficio verso Ercole Incalza (ex amministratore della TAV) ed Emilio Maraini (ex dirigente Italfer).

Nel 1996 un'inchiesta sulla questione portò a una serie di 40 perquisizioni della Guardia di Finanza e al sequestro di numerosi documenti riguardanti la TAV, operazione disposta dal PM di Roma Giuseppa Geremia, e a un'imputazione per concorso in abuso d'ufficio verso Ercole Incalza (ex amministratore della TAV) ed Emilio Maraini (ex dirigente Italfer).

Il 21 febbraio 2007 Romano Prodi ha rimesso il suo mandato di Presidente del Consiglio dei ministri nelle mani del Presidente della repubblica, dopo che al Senato la risoluzione della maggioranza di centrosinistra per l'approvazione delle linee guida di politica estera, appena illustrate all'assemblea dal Ministro degli affari esteri Massimo D'Alema, non aveva ottenuto il quorum di maggioranza.

Il 21 febbraio 2007 Romano Prodi ha rimesso il suo mandato di Presidente del Consiglio dei ministri nelle mani del Presidente della repubblica, dopo che al Senato la risoluzione della maggioranza di centrosinistra per l'approvazione delle linee guida di politica estera, appena illustrate all'assemblea dal Ministro degli affari esteri Massimo D'Alema, non aveva ottenuto il quorum di maggioranza.

Maurizio Crozza: "Rivedere Prodi mi ha fatto lo stesso effetto che mi ha fatto rivedere Celentano in Adrian..."

Maurizio Crozza: "Rivedere Prodi mi ha fatto lo stesso effetto che mi ha fatto rivedere Celentano in Adrian..."

Un estratto del monologo di Maurizio Crozza durante una puntata di Fratelli di Crozza

Crozza-Prodi: nel Pd non si litiga mai, si vogliono tutti bene

Crozza-Prodi: nel Pd non si litiga mai, si vogliono tutti bene

Roma, 2 mar. (askanews) - In apertura della puntata di "Fratelli di Crozza" in prima serata su Nove, Maurizio Crozza ha vestito i panni di Romano Prodi, sceso in campo per le primarie del Pd. "L'Italia non va bene: i due partiti di governo non fanno altro che litigare. Non come nel Pd dove non si litiga mai. C'è un'amicizia, si vogliono tutti così bene. Ti dico solo che Martina vuole così bene a Zingaretti che quando guarda il fratello che fa Montalbano, tifa [...]

Appello di Prodi per le primarie del Pd

Appello di Prodi per le primarie del Pd

Giachetti minaccia: se ci sara' patto con M5s andro' via

Appello Prodi, "in tanti alle primarie"

Appello Prodi, "in tanti alle primarie"

(ANSA) – BOLOGNA, 27 FEB – “Dobbiamo andare in tanti a votare, per dare forza, per dare sicurezza a colui che sarà eletto nuovo segretario del Pd. E lui certamente sarà in grado di scegliere le persone che portino finalmente verso il cambiamento”. E’ l’appello rivolto in un videomessaggio da Romano Prodi in vista delle primarie di domenica. Perché andare a votare? “E’ semplice. L’Italia non va bene, i due partiti di governo non fanno altro [...]

Pd: Letta, condivido Prodi

Pd: Letta, condivido Prodi

(ANSA) – ROMA, 8 FEB – “L’intervista di Prodi mi è piaciuta e la condivido. Mi piacerebbe molto che si realizzasse il suo auspicio di avere un padre per il Pd e Zingaretti potrebbe esserlo. Credo che Zingaretti e Calenda siano persone attorno alle quali si può costruire una proposta alternativa per gli italiani”. Lo ha detto l’ex presidente del Consiglio, Enrico Letta, a 24Mattino su Radio 24 con Maria Latella. Quanto al consenso del Pd alle [...]

Prodi: 'Alla sinistra manca un'idea, una prospettiva'

Prodi: 'Alla sinistra manca un'idea, una prospettiva'

“Mah, io quando vedo sta roba, non riesco neanche a capacitarmi. Problemi così complessi e raffinati non vanno affrontati con questa superficiale brutalità”. Così Romano Prodi a margine di un evento a Bruxelles commenta con i giornalisti le critiche dell’Italia alla Francia. “Però siamo in un’epoca in cui si pensa che si possa sempre agire con i sì e con i no, con i referendum” quindi anche questo episodio appartiene alla “crisi della [...]

Caro Romano gli Inglesi trattavano... i politici Italiani attuali RICATTANO. E i mercati ne profittano mangiandoci i nostri risparmi.

Caro Romano gli Inglesi trattavano... i politici Italiani attuali RICATTANO. E i mercati ne profittano mangiandoci i nostri risparmi.

Romano Prodi: "L'Italia stia attenta ai mercati, serve saggezza" L'ex presidente del Consiglio a 1/2 h in più: "I governi precedenti trattavano con l'Ue, questo minaccia. Le primarie Pd? Prima di decidere se votare aspetto i programmi" Per Prodi governare è studiare i problemi e poi trovare le politiche adatte per risolverli e l'abci della politica governativa sociale e finanziaria..Non credo che il duo Salvini-Di Maio facciano così,anzi è visibile a tutti [...]

Manovra: Prodi, attenti ai mercati

Manovra: Prodi, attenti ai mercati

(ANSA) – ROMA, 25 NOV – “Attenzione che, oltre all’Italia e all’Europa, c’è un terzo protagonista, il mercato. C’è uno spread che va su e giù, ci sono investitori esteri che sono diffidenti e fondi che lasciano il Paese. Bisognerebbe avere serenità e un po’ di saggezza per evitare altri incidenti”. Lo ha detto l’ex premier e ex Presidente della Commissione Ue, Romano Prodi, a “Mezz’ora in più”, su Rai 3.”Saggezza – aggiunge [...]

FOTO: Prodi

Prodi

Prodi

Prodi (a sinistra), Sandro Pertini (al centro) e Giulio Andreotti (a destra) nel 1978.

Prodi (a sinistra), Sandro Pertini (al centro) e Giulio Andreotti (a destra) nel 1978.

Prodi (a sinistra), Sandro Pertini (al centro) e Giulio Andreotti (a destra) nel 1978.

Prodi (a sinistra), Sandro Pertini (al centro) e Giulio Andreotti (a destra) nel 1978.

Intervista a Prodi

Intervista a Prodi

Romano Prodi è molto preoccupato per il futuro dell'Italia, insiste nel dire che il nostro Paese ha bisogno dell'Europa per non finire male.

Non potrei essere più d'accordo con Romano Prodi di così...Purtroppo, però, temo che sia tardi. La valanga si è già staccata dal fianco della montagna e sta già precipitando a valle. Ci trascinerà nel burrone.

Non potrei essere più d'accordo con Romano Prodi di così...Purtroppo, però, temo che sia tardi. La valanga si è già staccata dal fianco della montagna e sta già precipitando a valle. Ci trascinerà nel burrone.

Romano Prodi: "È una manovra elettorale. L'Italia rischia, il Pd ora decida chi comanda davvero" L'ex premier al Corriere sulle tensioni Italia-Europa: "Per mostrare i muscoli bisogna averli. Chi ha il sedere basso non può fare la danza classica" Non apprezza la manovra, la giudica pericolosa. Teme inoltre che la nostra possa diventare una democrazia illiberale. E non vede alternativa al momento nel Pd, la sua creatura che ora deve chiarire le ambiguità al suo [...]

Migranti:Prodi,servono anche prospettive

Migranti:Prodi,servono anche prospettive

(ANSA) – ROMA, 5 OTT – Su temi come quelli delle migrazioni, “se accanto alle regole non abbiamo le prospettive, le regole valgono poco”. L’ha detto l’ex presidente del Consiglio e della commissione Europea, Romano Prodi, al termine della sua lectio magistralis in occasione del 37/o Convegno nazionale dell’Associazione italiana dei magistrati per i minorenni e per la famiglia che si è aperto a Bologna. Prodi, nel suo intervento ha inquadrato i [...]

Ue: Prodi, sovranismo è il suicidio

Ue: Prodi, sovranismo è il suicidio

(ANSA) – BOLZANO, 17 SET – “Il sovranismo in Europa è suicidio. O stiamo assieme e abbiamo una parola nel mondo, oppure torniamo al sovranismo e non abbiamo nessuna parola”. Lo ha detto Romano Prodi, intervenendo a una conferenza a Bolzano. “Nessuno stato europeo ha la voce sufficientemente forte per essere ascoltato. Vediamo come Trump tratta la Germania e come la Cina si rafforza ovunque. L’emarginazione dell’Europa la vediamo giorno per giorno, [...]

Corno Africa: Prodi, accordo Europa-Cina

Corno Africa: Prodi, accordo Europa-Cina

(ANSA) – BARI, 14 SET – “Noi italiani possiamo davvero aiutare a creare una condizione di pace permanente nel Corno d’Africa e lo dobbiamo fare nel nostro interesse. Dobbiamo mobilitare in un grande accordo l’Europa e la Cina perché entrambe hanno interesse e, agendo da sole, rischiano di suscitare tensioni sociali e politiche”. Lo ha detto Romano Prodi, ex presidente del Consiglio dei Ministri e della Commissione Europea, partecipando al Meeting [...]

INCONTRANDO ROMANO PRODI

INCONTRANDO ROMANO PRODI

Ieri pomeriggio alcuni componenti del Club Le Lanterne in collaborazione con l'amico Walter Bianco dell'Associazione Cittadini Attivi, hanno partecipato ad un incontro esclusivo con il Prof. Romano Prodi in una location privata. L'incontro, organizzato dall'amico Franco Conte di Codacons Veneto, era teso a illustrare come l'Europa di oggi sia stretta tra la morsa di due grandi potenze come gli Stati Uniti e la Cina. Il discorso del Professore è stato molto ben [...]

Furto a casa Prodi,due nomadi nel mirino

Furto a casa Prodi,due nomadi nel mirino

(ANSA) – BOLOGNA, 19 MAG – Due donne nomadi sono state identificate e sono sospettate come autrici del furto nella casa di Bologna di Romano Prodi, in via Gerusalemme, la sera del 20 aprile. Lo scrive il Resto del Carlino e la notizia trova conferme in ambienti investigativi. Le due, senza fissa dimora e riconosciute dalle immagini delle telecamere, sarebbero entrate nel palazzo approfittando dell’uscita di un altro condomino e poi nell’appartamento [...]

Merkel ad Assisi abbraccia Romano Prodi

Merkel ad Assisi abbraccia Romano Prodi

(ANSA) – ASSISI (PERUGIA), 12 MAG – Saluto caloroso tra Angela Merkel e Romano Prodi all’interno della Basilica Superiore di Assisi, dove la cancelliera riceve la lampada della pace. La cancelliera tedesca dopo aver attraversato la navata centrale della Basilica è giunta davanti all’altare dove in prima fila siede l’ex presidente del Consiglio e della Commissione europea. Merkel lo ha abbracciato sorridendo. Tra i due c’è stato un breve scambio di [...]

Svaligiata a Bologna la casa di Romano Prodi

Svaligiata a Bologna la casa di Romano Prodi

   Hanno approfittato del fatto che, insieme alla moglie, fosse andato a Roma, per partecipare all’udienza che il papa ha concesso alla diocesi di Bologna.     Così, nella notte fra venerdì e sabato, i ladri sono entrati nella casa bolognese di Romano Prodi e l’hanno svaligiata, portando via oggetti preziosi.     Sono in corso le indagini e anche la definizione esatta della refurtiva, della quale farebbero parte soprattutto orologi e gioielli. I [...]

Svaligiata la casa di Prodi a Bologna

Svaligiata la casa di Prodi a Bologna

(ANSA) – BOLOGNA, 22 APR – Hanno approfittato del fatto che, insieme alla moglie, fosse andato a Roma, per partecipare all’udienza che il papa ha concesso alla diocesi di Bologna. Così, nella notte fra venerdì e sabato, i ladri sono entrati nella casa bolognese di Romano Prodi e l’hanno svaligiata, portando via oggetti preziosi. Sono in corso le indagini e anche la definizione esatta della refurtiva, della quale farebbero parte soprattutto orologi e [...]

&id=HPN_Romano+Prodi_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Romano{{}}Prodi" alt="" style="display:none;"/> ?>