Romy Schneider

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

Romy Schneider

La scheda: Romy Schneider

Romy Schneider, pseudonimo di Rosemarie Magdalena Albach-Retty (Vienna, 23 settembre 1938 – Parigi, 29 maggio 1982), è stata un'attrice austriaca naturalizzata francese.


Fiori di lillà (Wenn der weiße Flieder wieder blüht), regia di Hans Deppe (1953)
Fuoco d'artificio (Feuerwerk), regia di Kurt Hoffmann (1954)
L'amore di una grande regina (o La giovane regina Vittoria) (Mädchenjahre einer Königin), regia di Ernst Marischka (1954)
4º fanteria (Die Deutschmeister), regia di Ernst Marischka (1955)
Il mio primo amore (Der letzte Mann), regia di Harald Braun (1955)
La principessa Sissi (Sissi), regia di Ernst Marischka (1955)
Kitty (Kitty und die große Welt), regia di Alfred Weidenmann (1956)
Sissi - La giovane imperatrice (Sissi - Die junge Kaiserin), regia di Ernst Marischka (1956)
Piccolo posto in Paradiso - Le avventure di Robinson (Robinson soll nicht sterben), regia di Josef von Báky (1957)
Un amore a Parigi (Monpti), regia di Helmut Käutner (1957)
Sissi - Il destino di un'imperatrice (Sissi - Schicksalsjahre einer Kaiserin), regia di Ernst Marischka (1957)
Eva. Confidenze di una minorenne (Die Halbzarte), regia di Rolf Thiele (1958)
Sissi a Ischia (Scampolo), regia di Alfred Weidenmann (1958)
Ragazze in uniforme (Madchen in uniform), regia di Géza von Radványi (1958)
L'amante pura (Christine), regia di Pierre Gaspard-Huit (1958)
Angelica ragazza jet (Ein Engel auf Erden), regia di Géza von Radványi (1959)
Sissi la favorita dello zar (Die schöne Lügnerin) regia di Alex Von Ambesser (1959)
Katia, regina senza corona (Katia), regia di Robert Siodmak (1959)
Delitto in pieno sole (Plein soleil), non accreditata, regia di René Clément (1960)
Boccaccio '70, episodio "Il lavoro" di Luchino Visconti (1962)
Forever My Love, regia di Ernst Marischka (1962)
Gli amanti dell'isola (Le combat dans l'île), regia di Alain Cavalier (1962)
Il processo (Le Procès), regia di Orson Welles (1962)
L'amour à la mer, regia di Guy Gilles (1963)
I vincitori (The Victors), regia di Carl Foreman (1963)
Il cardinale (The Cardinal), regia di Otto Preminger (1963)
L'enfer, regia di Henri-Georges Clouzot (1964)
Scusa, me lo presti tuo marito? (Good Neighbor Sam), regia di David Swift (1964)
Ciao Pussycat (What's new, Pussycat?), regia di Clive Donner (1965)
La voleuse, regia di Jean Chapot (1966)
Alle 10:30 di una sera d'estate (10:30 P.M. Summer), regia di Jules Dassin (1966)
Agli ordini del Führer e al servizio di Sua Maestà (Triple Cross), regia di Terence Young (1966)
L'incredibile affare Kopcenko (Otley), regia di Dick Clement (1968)
La piscina (La piscine), regia di Jacques Deray (1969)
La Califfa, regia di Alberto Bevilacqua (1970)
L'amante (Les choses de la vie), regia di Claude Sautet (1970)
Uccidi uccidi, ma con dolcezza (My Lover My Son), regia di John Newland (1970)
Il cadavere dagli artigli d'acciaio (Qui?), regia di Léonard Keigel (1970)
Il commissario Pelissier (Max et les ferrailleurs), regia di Claude Sautet (1971)
Un uomo in vendita (Bloomfield), regia di Richard Harris e Uri Zohar (1971)
L'assassinio di Trotsky (The Assassination of Trotsky), regia di Joseph Losey (1972)
È simpatico, ma gli romperei il muso (César et Rosalie), regia di Claude Sautet (1972)
Ludwig, regia di Luchino Visconti (1973)
Noi due senza domani (Le train), regia di Pierre Granier-Deferre (1973)
Il montone infuriato (Le mouton enragé), regia di Michel Deville (1974)
Male d'amore (Un amour de pluie), regia di Jean-Claude Brialy (1974)
Trio infernale (Le trio infernal), regia di Francis Girod (1974)
L'importante è amare (L'important c'est d'aimer), regia di Andrzej Zulawski (1975)
Gli innocenti dalle mani sporche (Les innocents aux main sales), regia di Claude Chabrol (1975)
Frau Marlene (Le vieux fusil), regia di Robert Enrico (1975)
Mado, regia di Claude Sautet (1976)
Una donna alla finestra (Une femme à sa fenêtre), regia di Pierre Granier-Deferre (1976)
Gruppenbild mit Dame, regia di Aleksandar Petrovic (1977)
Una donna semplice (Une histoire simple), regia di Claude Sautet (1978)
Linea di sangue (Bloodline), regia di Terence Young (1979)
Chiaro di donna (Claire de femme), regia di Costa-Gavras (1979)
La morte in diretta (La mort en direct), regia di Bertrand Tavernier (1980)
La banchiera (La banquière), regia di Francis Girod (1980)
Fantasma d'amore, regia di Dino Risi (1981)
Guardato a vista (Garde à vue), regia di Claude Miller (1981)
La signora è di passaggio (La passante du Sans-Souci), regia di Jacques Rouffio (1982)

Romy Schneider avrebbe compiuto 80 anni

Romy Schneider avrebbe compiuto 80 anni

L'attore francese legato all'attrice da un grandissimo sentimento, la ricorda a tutti coloro che l'hanno amta.

Romy Schneider era certa che la madre avesse fatto sesso con Hitler: rivelazione in un docufilm

Romy Schneider era certa che la madre avesse fatto sesso con Hitler: rivelazione in un docufilm

Un colloquio riportato dall'emittente «Arte» nel documentario «Una sera con Romy» fornisce una rivelazione incredibile su Romy Schneider. La grande attrice tedesca, morta nel 1982. sarebbe stata convinta che sua madre, la celebra Magda Schneider, fosse andata a letto con Hitler. Lo scrive oggi la Bild, citando un'intervista rilasciata dall'attrice ad Alice Schwarzer, per il magazine «Emma», pochi anni prima di morire. È la stessa Schwarzer ad affermare: [...]

Schneider,"Mia madre a letto con Hitler"

Schneider,"Mia madre a letto con Hitler"

(ANSA) – BERLINO, 26 AGO – Romy Schneider sarebbe stata convinta che sua madre, la celebra Magda Schneider, fosse andata a letto con Hitler. È quello che scrive la Bild, citando un’intervista rilasciata dall’attrice ad Alice Schwarzer, per il magazine “Emma”, pochi anni prima di morire. Del colloquio racconta l’emittente “Arte”, il prossimo 16 settembre, nel documentario “Una sera con Romy”. È la stessa Schwarzer ad affermare: “era [...]

Profanata la tomba di Romy Schneider a Parigi

Profanata la tomba di Romy Schneider a Parigi

Profanata a Parigi la tomba dellʼattrice Romy Schneider: fu la principessa Sissi

Profanata a Parigi la tomba dellʼattrice Romy Schneider: fu la principessa Sissi

La tomba dell'attrice Romy Schneider, nota per avere interpretato la principessa Sissi, è stata profanata alla periferia sud di Parigi. La lapide è stata sollevata e spostata, ma non si pensa che la tomba sia stata saccheggiata. Romy Schneider, nata a Vienna e naturalizzata francese dopo avere svolto gran parte della sua carriera in Francia, fu trovata morta nella sua casa di Parigi nel 1982, a 43 anni. Fonti vicine alle indagini, citate dai media locali, [...]

Profanata la tomba di Romy Schneider la principessa Sissi

Profanata la tomba di Romy Schneider la principessa Sissi

Roma, 2 mag. (askanews) – La tomba dell’attrice Romy Schneider è stata profanata alla periferia sud di Parigi nel piccolo cimitero di Boissy sans Avoir, pochi chilometri lontano dalla capitale francese dove riposa. La lapide è stata sollevata e spostata, ma non si pensa che la tomba sia stata saccheggiata. Secondo la polizia l’atto vandalico è avvenuto durante il fine settiman. Le spoglie dell’attrice non sono state rimosse nè la bara è stata [...]

Profanata a Parigi la tomba dellʼattrice Romy Schneider: fu la principessa Sissi

Profanata a Parigi la tomba dellʼattrice Romy Schneider: fu la principessa Sissi

La tomba dell'attrice Romy Schneider, nota per avere interpretato la principessa Sissi, è stata profanata alla periferia sud di Parigi. La lapide è stata sollevata e spostata, ma non si pensa che la tomba sia stata saccheggiata. Romy Schneider, nata a Vienna e naturalizzata francese dopo avere svolto gran parte della sua carriera in Francia, fu trovata morta nella sua casa di Parigi nel 1982, a 43 anni. Fonti vicine alle indagini, citate dai media locali, [...]

Profanata a Parigi la tomba dell?attrice Romy Schneider: fu la principessa Sissi

Profanata a Parigi la tomba dell?attrice Romy Schneider: fu la principessa Sissi

La tomba dell'attrice Romy Schneider, nota per avere interpretato la principessa Sissi, è stata profanata alla periferia sud di Parigi. La lapide è stata sollevata e spostata, ma non si pensa che la tomba sia stata saccheggiata. Romy Schneider, nata a Vienna e naturalizzata francese dopo avere svolto gran parte della sua carriera in Francia, fu trovata morta nella sua casa di Parigi nel 1982, a 43 anni. Fonti vicine alle indagini, citate dai media locali, [...]

APRILE - ROMY SCHNEIDER

                                                   CLASSE 1938                            "Nulla è più freddo di un amore che è morto"  

Romy Schneider,  attrice: biografia e curiosità

Romy Schneider, attrice: biografia e curiosità

Romy Schneider è il nome d'arte di Rosemarie Magdalena Albach-Retty. E' stata una delle attrici più riconosciute in ambito cinematografico. E' nata il 23 settembre 1938 a Vienna. Figlia di Magda Schneider e di Wolf Albach-Retty di origine austriaca, Romy è considerata una delle attrici bellissime e celebri in Austria. Suo padre appoggiava [...]

Romy Schneider,  attrice: biografia e curiosità

Romy Schneider, attrice: biografia e curiosità

Romy Schneider è il nome d'arte di Rosemarie Magdalena Albach-Retty. E' stata una delle attrici più riconosciute in ambito cinematografico. E' nata il 23 settembre 1938 a Vienna. Figlia di Magda Schneider e di Wolf Albach-Retty di origine austriaca, Romy è considerata una delle attrici bellissime e celebri in Austria. Suo padre appoggiava fortemente [...]

Trent'anni senza Romy ,la principessa triste

Trent'anni senza Romy ,la principessa triste

Trent'anni senza Romyla principessa tristeNel maggio del 1982 moriva l'attrice divenuta famosa con il ruolo di Sissi. Una vita segnata dai lutti e dal dolore, una carriera cinematografica con grandi registi. E un grande amore, Alain Delon. Che non si perdonò mai di non averla sposatadi PIETRO CACCAVOGLI occhi color oceano, un fascino disperato. Attrice-feticcio di Claude Sautet e Luchino Visconti, poi contesa dai più grandi, da Losey a Chabrol, da Costa-Gavras a [...]

... ricordando Romy Schneider

... ricordando Romy Schneider

Ci ha lasciati a soli 44 anni, il 29 maggio di vent'anni fa ... ed io voglio ricordarla postando la sua biografia: Romy Schneider aveva anche la cittadinanza tedesca, infatti, era una figlia d'arte: la madre Magda Schneider e il padre Wolf Albach-Retty erano entrambi attori di successo, perlomeno in ambito austriaco. Il padre abbandonò la famiglia, legandosi con un'altra attrice austriaca, quando Romy era ancora molto giovane. L'allontanamento del padre portò a [...]

Qual è il vero nome di Romy Schneider?

Qual era il vero nome di Romy Schneider? "Il vero nome dell'attrice era Rosemarie Magdalena Albach-Retty.   "

Rispondi

Come è morta Romy Schneider?

Com'è morta l'attrice Romy Schneider? So che a breve cade la ricorrenza della sua scomparsa... "  L'attrice aveva problemi con l'alcol e con la depressione a causa della fine di due matrimoni ma soprattutto della morte del figlio quattordicenne che rimase infilzato da un cancello nel tentativo di scavalcarlo. Fu trovata morta il 29 maggio 1982 nella casa parigina del produttore Laurent Petin con cui aveva una storia da circa un anno. La causa ufficiale del [...]

Rispondi

Sensualità per Aigner che si ispira al look di Romy Schneider

Sensualità per Aigner che si ispira al look di Romy Schneider

L’ultima giornata della Fashion Week milanese si apre con la sfilata di Aigner, tenutasi nel’esclusiva location creata nella Loggia dei Mercanti, a due passi del Duomo. La collezione, contemporanea, femminile e super elegante si vede metà strada tra l’atmosfera di Indochine, con una sensualità degna del look di Romy Schneider negli anni ’70. Si gioca con le proporzioni… molto di tendenza i capi oversize e le ampie gonne pantaloni, che talvolta si [...]

Compleanno di Romy Schneider

Settant'anni fa nasceva Romy Schneider. Bella, brava, sfortunata (riprendendo le solite frasi fatte) attrice austriaca morta nel 1982, un anno dopo la tragica morte del figlio. Qualcuno, con estrema fantasia, ne aveva paragonato la vita tribolata a quella dell'imperatrice Sissi, da lei interpretata in alcuni film degli anni '50. Uno dei siti a lei dedicati http://romyschneider.heim.at/

Marlene e le altre

Marlene e le altre

L'angelo azzurro di Josef von Sternberg, con Marlene Dietrich nel ruolo della cantante Lola che porta alla rovina il timido professor Unrat, fu subito un successo. Era una sera di aprile del 1930, a Berlino. Marlene era arrivata al cinema dopo vari spettacoli di varietà e un provino che ammaliò von Sternberg; la divina cantava un fox-trot con postura sfacciata e allusiva e questo bastò perché diventasse, da lì a poco, l'angelo immortale del cinema. Molti anni [...]

FOTO: Romy Schneider

Romy Schneider a Venezia nel 1957

Romy Schneider a Venezia nel 1957

Romy Schneider all'aeroporto di Madrid-Barajas nel 1965

Romy Schneider all'aeroporto di Madrid-Barajas nel 1965

Romy Schneider sul set de La Califfa (1970)

Romy Schneider sul set de La Califfa (1970)

Romy Schneider ne Il commissario Pelissier (1971)

Romy Schneider ne Il commissario Pelissier (1971)

La tomba di Romy Schneider a Boissy-sans-Avoir

La tomba di Romy Schneider a Boissy-sans-Avoir

Battisti, l'ira di Carla Bruni: «Mio marito Sarkozy non lo ha mai protetto, io nemmeno lo conosco»

Battisti, l'ira di Carla Bruni: «Mio marito Sarkozy non lo ha mai protetto, io nemmeno lo conosco»

Nei giorni scorsi, dopo la cattura di Cesare Battisti in Bolivia, si è parlato di Nicolas Sarkozy, della moglie Carla Bruni e delle presunte coperture e protezioni in Francia per l'ex terrorista. Oggi, in un colloquio con il quotidiano La Stampa, l'ex premiere dame smentisce categoricamente di aver difeso Battisti: «Vi ringrazio per avermi dato la possibilità di mettere la parola fine alle menzogne sull'immaginario rapporto, o meglio contatto che ci sarebbe [...]

Battisti, l'ira di Carla Bruni: «Mio marito Sarkozy non lo ha mai protetto, io nemmeno lo conosco»

Battisti, l'ira di Carla Bruni: «Mio marito Sarkozy non lo ha mai protetto, io nemmeno lo conosco»

Nei giorni scorsi, dopo la cattura di Cesare Battisti in Bolivia, si è parlato di Nicolas Sarkozy, della moglie Carla Bruni e delle presunte coperture e protezioni in Francia per l'ex terrorista. Oggi, in un colloquio con il quotidiano La Stampa, l'ex premiere dame smentisce categoricamente di aver difeso Battisti: «Vi ringrazio per avermi dato la possibilità di mettere la parola fine alle menzogne sull'immaginario rapporto, o meglio contatto che ci sarebbe [...]

Gilet gialli: Philippe annuncia stretta

Gilet gialli: Philippe annuncia stretta

(ANSA) – PARIGI, 7 GEN – “Coloro che minacciano le istituzioni, che saccheggiano, che bruciano, non avranno l’ultima parola”: lo ha detto in diretta al tg delle 20 il primo ministro francese, Edouard Philippe, annunciando un cambiamento di metodo da parte delle forze di sicurezza nei confronti dei ‘casseur’. “Faremo come qualche anno fa ci si comportò con gli hooligan negli stadi: furono identificati e fu loro vietato di partecipare a quelle [...]

Carla Bruni svela la sua statua di cera al Musée Grévin a Parigi

Carla Bruni svela la sua statua di cera al Musée Grévin a Parigi

Roma, (askanews) - La cantante ed ex modella Carla Bruni ha inaugurato la sua sosia di cera nelle sale del Museo Grévin a Parigi. La statua di cera, che la vede ritratta con una chitarra in mano, sarà installata nella sala delle Colonne, accanto a quella del marito, l'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, che ha fatto il suo ingresso nel "pantheon delle statue di cera" il giorno dopo la sua elezione alla presidenza francese nel 2007. "È davvero uno choc - [...]

Francia: Philippe 100 euro da febbraio

Francia: Philippe 100 euro da febbraio

(ANSA) – PARIGI, 17 DIC – L’aumento di 100 euro netti degli stipendi dei dipendenti con salario minimo sarà versato “dal 5 febbraio”. E’ quanto affermato dal premier francese, Edouard Philippe, illustrando al quotidiano Les Echos la tabella di marcia per l’attuazione delle misure sul potere d’acquisto promesse dal presidente Emmanuel Macron dopo la rivolta dei gilet gialli. Il braccio destro di Macron è anche tornato a fare una sorta di mea [...]

Gilet gialli oggi dal premier Philippe

Gilet gialli oggi dal premier Philippe

(ANSA) – PARIGI, 30 NOV – Alcuni dei portavoce dei gilet gialli sono attesi alle 14 dal primo ministro francese, Edouard Philippe. Philippe viene considerato il più ostile a una trattativa sulle richieste del movimento anti tasse sul carburante e questo suo atteggiamento sta provocando nelle ultime ore diversi malumori nella maggioranza. Intanto da Buenos Aires, dove è arrivato ieri sera per il G20, il presidente Emmanuel Macron ha escluso qualsiasi [...]

Gilet gialli domani da Philippe

Gilet gialli domani da Philippe

(ANSA) – PARIGI, 29 NOV – Alcuni portavoce della “delegazione” ufficiale dei gilet gialli saranno ricevuti domani alle 14 dal primo ministro francese, Edouard Philippe, alla vigilia di quella che dovrebbe essere la terza mobilitazione della protesta contro il caro carburante in Francia. Lo hanno annunciato i rappresentanti del movimento e Matignon, sede del governo francese. Dopo che due membri della “delegazione” sono stati ricevuti martedì al [...]

Una mostra celebra il grande Mastroianni

Una mostra celebra il grande Mastroianni

Una mostra celebra la grandezza di Marcello Mastroianni, simbolo del cinema italiano.

Francia: Philippe a Eliseo per rimpasto

Francia: Philippe a Eliseo per rimpasto

(ANSA) – LIONE (FRANCIA), 9 OTT – Il primo ministro francese, Edouard Philippe, ha lasciato Lione – dove ieri ha accolto a cena gli ospiti del G6 Interni fra i quali Matteo Salvini – per raggiungere l’Eliseo e mettere a punto con il presidente Emmanuel Macron gli ultimi dettagli del rimpasto di governo. Philippe, se l’annuncio del nuovo governo arriverà in tempo, potrebbe essere di ritorno nel pomeriggio a Lione per la conferenza stampa finale del G6. [...]

Aznavour: Macron, poeti non muoiono mai

Aznavour: Macron, poeti non muoiono mai

(ANSA) – PARIGI, 5 OTT – “In Francia i poeti non muoiono mai”: con queste parole, il presidente francese, Emmanuel Macron, a chiuso l’elogio funebre a Charles Aznavour, il gigante della canzone francese scomparso lunedì all’età di 94 anni. L’omaggio nazionale al celebre chansonnier è stato fatto all’Hotel des Invalides di Parigi con centinaia di personalità e gente comune venuta a salutare per un’ultima volta il maestro. Per Macron, [...]

Aznavour, la famiglia dice sì alle esequie nazionali

Un “omaggio nazionale” sarà reso venerdì alla memoria di Charles Aznavour, l’ultimo chansonnier francese, morto nella notte fra domenica e lunedì all’età di 94 anni, agli Invalides. La cerimonia ufficiale per le esequie era stata richiesta da molti personaggi politici e da tutte le forze presenti in Parlamento. La famiglia era stata fino all’ultimo ostile, ma alla fine ha prevalso la volontà trasversale delle forze politiche, anche se non si [...]

No famiglia Aznavour a esequie nazionali

No famiglia Aznavour a esequie nazionali

(ANSA) – PARIGI, 2 OTT – Tutti vogliono le esequie nazionali per Charles Aznavour, ma la famiglia si oppone. Neppure l’Eliseo pare sia finora riuscito a convincerli a fare del loro congiunto un’icona nazionale. Probabilmente cercano di rispettare le volontà dello chansonnier scomparso a 94 anni che in un’intervista, immaginando il suo funerale, aveva detto: “voglio che sia breve, perché quando dura per ore rompe le scatole. E poi niente [...]

Addio a Charles Aznavour, l'ultimo grande chansonnier

Addio a Charles Aznavour, l'ultimo grande chansonnier

E’ morto Charles Aznavour. Il cantante francese di origini armene (il suo vero nome è Shahnour Vaghinagh Aznavourian), l’ultimo degli chansonnier  aveva 94 anni.   Scoperto da Edith Piaf, che lo portò in tournée in Francia e negli Stati Uniti, si mise in luce nel dopoguerra come cantautore.    Ma il riconoscimento mondiale arrivò nel 1956 all’Olympia di Parigi con la canzone  Sur ma vie: uno strepitoso successo che gli permise di entrare nella [...]

Il mondo piange Charles Aznavour

Il mondo piange Charles Aznavour

È morto a 94 anni il celebre cantante francese.

Addio, Charles Aznavour

Addio, Charles Aznavour

Si è spento a 94 anni il celeberrimo cantante che tutti ricorderemo con commozione.

Addio a Charles Aznavour

Addio a Charles Aznavour

E' morto Aznavour, il più grande degli chansonnier francesi

Charles Aznavour: l'ultima intervista

Charles Aznavour: l'ultima intervista

E' morto Charles Aznavour

E' morto Charles Aznavour

(ANSA) – PARIGI, 1 OTT – E’ morto, a 94 anni, Charles Aznavour. Nato a Parigi nel 1924 da immigrati di origine armena, Shahnour Vaghinagh Aznavourian, in arte Charles Aznavour, debuttò a teatro come attore di prosa. Nel dopoguerra, grazie a Edith Piaf che lo portò in tournée in Francia e negli Stati Uniti, si mise in luce come cantautore. Il riconoscimento mondiale arrivò nel 1956 all’Olympia di Parigi con la canzone Sur ma vie: un successo che lo [...]

Romy Schneider avrebbe compiuto 80 anni

Romy Schneider avrebbe compiuto 80 anni

L'attore francese legato all'attrice da un grandissimo sentimento, la ricorda a tutti coloro che l'hanno amta.

&id=HPN_Romy+Schneider_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Romy{{}}Schneider" alt="" style="display:none;"/> ?>