Roy Lichtenstein

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Roy Lichtenstein

La scheda: Roy Lichtenstein

Roy Fox Lichtenstein (New York, 27 ottobre 1923 – New York, 29 settembre 1997) è stato un artista statunitense, tra i più celebri esponenti della Pop Art.


deleted

deleted

EVENTI: Roy Lichtenstein

Nel 1966 tiene una retrospettiva al Museum of Modern Art di Cleveland e partecipa alla Biennale di Venezia, dove è presente anche nel 1968 e nel 1970.

Dal 1943 al 1946 partecipa alla seconda guerra mondiale come tecnico nell'esercito degli Stati Uniti.

Nel 1965 realizza numerosi lavori in ceramica e si dedica ai dipinti della serie intitolata Brushstroke, dove ripropone, in modo personalissimo, la matericità e l'irruenza gestuale dell'Espressionismo Astratto.

Nel 1946 riprende gli studi universitari e frequenta i corsi di pittura di Hoyt Sherman, che ebbe una notevole influenza sul suo lavoro futuro.

Nel 1957 torna a New York, dove viene assunto come Assistant professor (posizione equivalente a quella di ricercatore) alla New York State University.

Nel 1979 gli viene commissionata la prima scultura pubblica: realizza The Mermaid per il Theatre for the Performing Arts di Miami Beach.

Nel 1956 realizza la litografia Ten Dollar Bill, che sembra anticipare alcune tematiche della Pop Art.

Nel 1969 il Solomon Guggenheim Museum di New York gli dedica una retrospettiva.

Dal 1960 al 1963 insegna al Douglass College, nel New Jersey.

Nel 1970 realizza un murale per la Facoltà di Medicina dell'Università di Düsseldorf, espone al Museum of Contemporary Art Chicago e al Seattle Art Museum.

Nel 1981 il Saint Louis Art Museum organizza una retrospettiva che si sposta in altre località americane, in Europa e in Giappone.

Nel 1940 si iscrive all'Università dell'Ohio, che offriva un corso di laurea in Belle Arti.

Nel 1951 tiene la sua prima mostra personale alla Carlebach Gallery di New York e lo stesso anno si trasferisce a Cleveland, alternando diversi lavori: insegnante di arte all'università, ma anche designer e decoratore, come pittore, il suo stile iniziale fluttua tra Cubismo e Espressionismo.

Nel 1962 espone alla collettiva New Paintings of Common Objects organizzata dal Pasadena Art Museum.

Dal 1961 inizia ad inserire sistematicamente nei suoi lavori elementi tipici del mondo pubblicitario e dei fumetti, e ad utilizzare il puntinato Ben-Day, che diventerà una sua cifra stilistica inconfondibile.

Dal 1972 al 1981 lavora a numerose "nature morte" e realizza opere ispirate al Futurismo, a De Stijl, al Costruttivismo russo, al Surrealismo e all'Espressionismo tedesco.

Nel 1972 espone al Contemporary Art Museum di Houston, nel 1975 al Centre National d'Art Contemporain di Parigi, nel 1978 all'Institute of Contemporary Art di Boston.

Nel 1963 Philip Johnson gli commissiona un murale destinato al New York State Pavillon per l'Esposizione Universale del 1964.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Opera di Roy Lichtenstein a Barcellona?

Mi hanno detto che a Barcellona c'è un'opera dell'illustratore Roy Lichtenstein, ma non ho capito dove si trovi. Potete aiutarmi? Vorrei vederla di persona... "L'opera si chiama Barcelona's Head (= la testa di Barcellona) e si trova vicino al porto, a Moll de la Fusta. Risale al 1992 e si rifà ad un'altra sua opera, "Ragazza col fiocco"."

Rispondi

FOTO: Roy Lichtenstein

Scultura di Roy Lichtenstein nel patio del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid, Spagna

Scultura di Roy Lichtenstein nel patio del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid, Spagna

BMW 320i Turbo del progetto BMW Art Car al BMW Museum realizzata da Lichtenstein nel 1977[4]

BMW 320i Turbo del progetto BMW Art Car al BMW Museum realizzata da Lichtenstein nel 1977[4]

Come in un’opera di Roy Lichtenstein, il design da catwalk di Nicole Brundage diventa Pop

Come in un’opera di Roy Lichtenstein, il design da catwalk di Nicole Brundage diventa Pop

Il giallo fluo, elettrizzante ed energico è il colore scelto da Nicole Brundage per la Pop Collection di ACROBATS GOD che si lascia cullare ed ispirare dalle sfaccettature della corrente artistica più conosciuta di sempre. Un espressionismo astratto che si risolve in grovigli e intrecci elastici e studiate geometrie, un’intesa vincente tra arte e moda. La reinterpretazione dei dipinti-fumetto del celebre artista statunitense, diviene fonte d’ispirazione per [...]

Roy Lichtenstein a Milano

Roy Lichtenstein a Milano

Ieri, approfittando delle vacanze di Pasqua che hanno svuotato Milano, me ne sono andato finalmente a vedere la mostra di Roy Lichtenstein presso La Triennale. Le opere raccolte provengono da collezioni di tutto il mondo e descrivono i vari periodi in cui l'artista sperimento' la sua particolarissima tecnica ispirandosi alle varie correnti storiche, a partire dai classici creci per finire ai fumetti a lui contemporanei. Curata da Gianni Mercurio, la mostra sarà [...]

"il bacio" di Roy Lichtenstein

"il bacio" di Roy Lichtenstein

dipinto olio su tela cm. 100 x 100    

deleted

deleted

Rafael Viñoly per il Bard College di New York

Rafael Viñoly per il Bard College di New York

È stato ufficialmente inaugurato il 23 settembre scorso il Gabrielle H. Reem and Herbert J. Kayden Center for Science and Computation, il nuovo centro universitario che l’architetto statunitense Rafael Viñoly ha progettato per il Bard College, situato ad Annandale-on-Hudson, New York. La nuova struttura sorge su un’area disboscata del campus. All’interno, su una superficie complessiva di circa 4500 metri quadrati, trovano spazio aule e laboratori [...]

&id=HPN_Roy+Lichtenstein_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Roy{{}}Lichtenstein" alt="" style="display:none;"/> ?>