Saint Paul

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

La scheda: Saint Paul

Saint Paul è una città degli Stati Uniti d'America, capitale e seconda più grande città del Minnesota e capoluogo della contea di Ramsey.
Nel censimento del 2000 la popolazione ha raggiunto i 287.151 abitanti, passati a 277.251 secondo una stima del 2007.
La città è situata esattamente sul 45º parallelo nord. Il punto dove passa esattamente il parallelo è segnalato da una lastra in pietra.
È conosciuta insieme a Minneapolis, sulla sponda opposta del Mississippi, come le Twin Ci...

deleted

deleted

deleted

deleted

buongiorno:Francis Scott Fitzgerald

buongiorno:Francis Scott Fitzgerald

Il ritmo del weekend, con la sua nascita, i suoi piaceri programmati, e la sua fine annunciata, sembra seguire il ritmo della vita ed esserne un sostituto.

Lara Saint Paul, condizioni sempre più difficili: ricoverata dopo un ictus

Lara Saint Paul, condizioni sempre più difficili: ricoverata dopo un ictus

Situazione sempre più drammatica per Lara Saint Paul. La cantante, che sta affrontando una difficile battaglia contro un cancro all'intestino, ha avuto un ictus. E' stata ricoverata all'ospedale di Bologna e le sue condizioni sono attualmente stabili. Intanto oggi compie 72 anni. Due mesi fa la figlia aveva chiesto pubblicamente aiuto economico per la madre ("la nostra situazione è molto difficile, non ha nemmeno avuto la pensione dall'Enpals"). Durante i suoi [...]

Lara Saint Paul, appello disperato: "Sto male, aiutatemi"

Lara Saint Paul, appello disperato: "Sto male, aiutatemi"

La cantante è gravemente malata e chiede pubblicamente un aiuto per affrontare le cure mediche Ha cantato a Sanremo nel 1968 in coppia con Louis Armstrong, che ha definito la sua una delle più belle voci mai sentite. Poi è stata cantante, produttrice, ma ora Lara Saint Paul sta combattendo la battaglia più difficile, quella contro un cancro all'intestino. E per vincerla chiede pubblicamente una mano. "Abbiamo bisogno di un aiuto economico e di consigli medici - [...]

Lara Saint Paul, appello disperato: "Sto male, aiutatemi"

Lara Saint Paul, appello disperato: "Sto male, aiutatemi"

La cantante è gravemente malata e chiede pubblicamente un aiuto per affrontare le cure mediche Ha cantato a Sanremo nel 1968 in coppia con Louis Armstrong, che ha definito la sua una delle più belle voci mai sentite. Poi è stata cantante, produttrice, ma ora Lara Saint Paul sta combattendo la battaglia più difficile, quella contro un cancro all'intestino. E per vincerla chiede pubblicamente una mano. "Abbiamo bisogno di un aiuto economico e di consigli medici - [...]

Lindsey Vonn nvda: "ci ho messo 31 anni per posare senza veli"

Lindsey Vonn nvda: "ci ho messo 31 anni per posare senza veli"

Lindsey Vonn senza veli per lanciare il suo novo libro "Strong is the new beautiful" oggi in uscita. Il libro è un manuale per raggiungere e conservare un buon stato di forma e di equilibrio. La sciatrice americana con un bottino di trionfi ineguagliato (un oro alle olimpiadi, due ori iridati, quattro Coppe del Mondo e sedici di specialità, ovvero 76 vittorie in Coppa del mondo), ha scelto comunque una posa plastica e coerente con la sua storia: su Instagram ha [...]

Lindsey Vonn nu.da sugli sci per lanciare il suo libro

Lindsey Vonn nu.da sugli sci per lanciare il suo libro

Dopo un anno e mezzo di lavoro Lindsey Vonn ha il suo fotolibro che dal 3 ottobre sarà in vendita. Per lanciare l'iniziativa e annunciare il tour la sciatrice americana ha posato nuda con gli sci: "Ci sono voluti 31 anni per sentirmi bene con il mio corpo e chi sono, e non vedo l'ora di condividerlo con voi fans". Si parte da New York City.

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD Post n°1068 pubblicato il 16 Giugno 2016 da blogtecaolivelli Inizia la pubblicazione del testo integrale de "Il grande Gatsby" da Internet Negli anni più vulnerabili della mia giovinezza, mio padre mi diede un consiglio che non mi è mai più uscito di mente. «Quando ti viene la voglia di criticare qualcuno» mi disse, «ricordati che non tutti a questo mondo hanno avuto i vantaggi che hai avuto tu.» Non disse altro, ma [...]

Il Grande Gatsby di S.Fitzgerald

rinvii, nella primavera del ventidue venni nell'Est, come credevo, per sempre. Era difficile trovare alloggio in città, ma faceva caldo e io arrivavo da una regione di ampie praterie e alberi incoraggianti; così, quando un collega d'ufficio propose di prendere una casa in società in una cittadina vicina, la sua mi parve un'idea straordinaria. Trovò la casa, un bungalow di cartapesta logora, per ottanta dollari al mese, ma all'ultimo momento la direzione lo [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

 di nuovo il cicaleccio mentre la falsa notizia che si tratti della controfigura di Gilda Gray, delle Folies, fa il giro. La festa è incominciata. La prima sera che andai nella casa di Gatsby ero probabilmente uno dei pochi ospiti veramente invitati. Le persone non erano invitate: andavano. Salivano su macchine che le trasportavano a Long Island e qui, chissà come, finivano alla porta di Gatsby. Arrivati lì, si facevano presentare da qualcuno che conosceva [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

essere stato assorbito esclusivamente dagli avvenimenti di tre notti divise da parecchie settimane. Al contrario queste notti furono avvenimenti del tutto casuali in un'estate piena di avventure; per molto tempo ne fui assorbito infinitamente meno che dalle mie faccende personali. Per la maggior parte del tempo lavorai. La mattina presto il sole gettava la mia ombra verso occidente mentre scendevo di corsa l'abisso bianco della New York inferiore diretto al Probity [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

autentica. La leggenda tutt'intorno diceva: "Orderi de Danilo, Montenegro, Nicolas Rex". «Voltala.» «Maggiore Jay Gatsby» lessi, «per merito straordinario.» «E questa è un altra cosa che porto sempre con me. Un ricordo dei tempi di Oxford. È stata presa nel Trinity Quad. Quello alla mia sinistra è ora il conte di Doncaster.» Era la fotografia di una mezza dozzina di giovanotti in maglione a righe sparsi in un cortile al di là del quale si scorgeva una [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

«Meyer Wolfsheim? No, è un giocatore di professione.» Gatsby esitò, poi aggiunse freddamente: «E quello che ha alterato la serie delle partite nel campionato mondiale di baseball del 1919». «Alterato il campionato mondiale?» ripetei. L'idea fu un vero colpo, per me. Ricordavo naturalmente che nel 1919 era stata alterata la serie delle partite, ma se ci avessi riflettuto sopra l'avrei giudicato un caso, la conseguenza finale di un susseguirsi di circostanze. [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

5 Quella sera, quando ritornai a West Egg, ebbi paura per un momento che la mia casa fosse in fiamme. Erano le due, e l'intero angolo della penisola divampava di luce, che si rifletteva irreale sui cespugli e provocava sottili luccichii prolungati sui fili telegrafici lungo la strada. Svoltando l'angolo vidi che era la casa di Gatsby, accesa dalla torre alla cantina. Per un momento pensai che si trattasse di un altro ricevimento, risoltosi in una partita a [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Andammo disopra, in camere da letto "in stile", drappeggiate in seta rosa e lavanda e rese vivaci da fiori freschi, in spogliatoi e stanze da biliardo e stanze da bagno coi bagni infossati invadendo una camera dove un uomo in pigiama era disteso sul pavimento intento a esercizi ginnici contro il mal di fegato. Era il signor Klipspringer, il "pensionante". Quella mattina l'avevo visto aggirarsi avidamente sulla spiaggia. Alla fine arrivammo all'appartamento [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Uscimmo sulla veranda dove Sloane e la signora iniziarono in disparte una animata conversazione. «Dio mio, credo che quell'uomo venga» disse Tom. «Non capisce che lei non lo vuole.» «Ma lei dice di volerlo.» «Offre una gran cena e lui non conoscerà nessuno.» Aggrottò la fronte. «Chissà dove diavolo ha conosciuto Daisy. Perdio, forse ho idee antiquate, ma le donne vanno troppo in giro, per i miei gusti. Incontrano ogni genere di pazzi.» Improvvisamente [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

«Sì» ammise la bimba con calma. «Anche zia Jordan ha addosso un vestito bianco.» «Ti piacciono gli amici della mamma?» Daisy la fece girare in modo che vedesse Gatsby. «Ti sembrano carini?» «Dov'è papà?» «Non assomiglia a suo padre» spiegò Daisy. «Assomiglia a me. Ha i capelli come i miei e lo stesso ovale del viso.» Daisy si rimise a sedere sul divano. La bambinaia fece un passo avanti e tese la mano. «Vieni, Pammy.» «Ciao, tesoro.» [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Le tende di una delle finestre sopra il garage erano state scostate un poco, e Myrtle Wilson stava sbirciando verso la macchina. Era così assorta da non accorgersi di essere osservata, e le emozioni le passarono sul viso l'una dopo l'altra come le immagini in una pellicola girata al rallentatore. Aveva un'espressione stranamente familiare, un'espressione che avevo vista spesso su visi femminili, ma che sul viso di Myrtle Wilson pareva priva di significato e [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Jay Gatsby, per il momento era un giovanotto senza un soldo e senza passato, e da un minuto all'altro il mantello invisibile dell'uniforme gli poteva scivolare dalle spalle. Così approfittò al massimo del momento. Prese tutto ciò a cui poté arrivare, voracemente e senza scrupoli. Alla fine prese Daisy stessa in una quieta notte d'ottobre, la prese perché non aveva veramente diritto di sfiorarle nemmeno la mano. Avrebbe dovuto disprezzarsi, perché [...]

&id=HPN_Saint+Paul_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Saint{{}}Paul,{{}}Minnesota" alt="" style="display:none;"/> ?>