San Rocco da Montpellier

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

S. Rocco

La scheda: S. Rocco

Pellegrino e taumaturgo
Rocco di Montpellier, universalmente noto come san Rocco (Montpellier, 1346/1350 – Voghera, notte tra il 15 e il 16 agosto 1376/1379), è stato un pellegrino e taumaturgo francese, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica ed è patrono di numerose città e paesi. È il santo più invocato, dal Medioevo in poi, come protettore dal terribile flagello della peste, e la sua popolarità è tuttora ampiamente diffusa. Il suo patronato si è progressivamente esteso al mondo contadino, agli animali, alle grandi catastrofi come i terremoti, alle epidemie e malattie gravissime, in senso più moderno, è un grande esempio di solidarietà umana e di carità cristiana, nel segno del volontariato. Con il passare dei secoli è divenuto uno dei santi più conosciuti nel continente europeo e oltreoceano, ma è rimasto anche uno dei più misteriosi.


San Rocco

San Rocco

  San Rocco Invia Nome: San Rocco Titolo: Pellegrino e Taumaturgo Ricorrenza: 16 agosto Protettore di: animali, articolazioni, assicurativi, contagiati, emarginati, farmacisti, ginocchia, operatori sanitari, pellegrini, viandanti, volontari Di questo Santo, che fu uno dei più illustri del secolo xiv e uno dei più cari a tutta la cristianità, si hanno poche notizie. Oriundo di Montpellier (Francia), della sua giovinezza si narrano cose [...]

deleted

deleted

EVENTI: S. Rocco

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1485, secondo il dato tradizionale, a seguito di un trafugamento, i suoi resti (salva una parte delle ossa di un braccio) furono portati da Voghera a Venezia, trovando definitiva collocazione, nella chiesa di San Rocco (per tale motivo è elencato come compatrono della città).

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1694, papa Innocenzo XII prescrisse ai francescani di celebrarlo con il rito doppio maggiore.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

Nel 1995, il cardinale Marco Cé, patriarca di Venezia, acconsentì all'esposizione temporanea delle reliquie presso la chiesa di San Rocco di Vernazza in Genova.

deleted

deleted

deleted

deleted

Campanile di San Rocco

UNA QUESTIONE DI STATO   Campanile di San Rocco. Solitario superstite della chiesa eretta dagli scampati a una delle tante pestilenze che ammorbarono il seicento, copia gentile dell’altro campanile, tozzamente normanno, eretto qualche secolo prima in segno di riconoscenza dai sopravvissuti ad un’altra pestilenza. Misteri dello spirito popolare: si ringrazia comunque. Barocco elementare, scarno, sterile. Più che biancone, sporco nell’aspetto. Prossimo al [...]

storia San Rocco

Storia di San Rocco   Pagina in costruzione

tradizioni San Rocco

Tradizioni di San. Rocco   Pagina in costruzione

Comunità della Chiesa di San ROCCO

Menù   Sito in costruzione webmaster: curr

Le dimissioni da pontefice: Celestino V e Benedetto XVI. La rinuncia al potere: una festa mai celebrata

Le dimissioni da pontefice: Celestino V e Benedetto XVI. La rinuncia al potere: una festa mai celebrata

Le dimissioni da pontefice: Celestino V e Benedetto XVI. La rinuncia al potere: una festa mai celebrata Stampa Email L'interrogativo: “Perché il 13 dicembre di ieri e di oggi non è mai diventata una festa?” Una data rimasta nel silenzio, spesso nel più lontano dimenticatoio. In quel giorno, in quella data storica, un papa rassegnò le dimissioni. Si chiamava Celestino V. Un gesto mai accaduto, se non alcune volte per gravi motivi di [...]

Oggi, San Francesco d'Assisi, auguri a tutti i Francesco e Francesca.

Oggi, San Francesco d'Assisi, auguri a tutti i Francesco e Francesca.

  Un raggio di sole è sufficiente per spazzare via molte ombre.” SAN FRANCESCO D'ASSISI Cresciuto nel lusso, Francesco trascorse una parte considerevole della sua giovinezza in piaceri e ricchezze. All'età di 24 anni, e dopo aver combattuto in una battaglia tra Assisi e Perugia, venne catturato e imprigionato. Trascorse quasi un anno in carcere, e, durante questo periodo, ricevette la chiamata del Signore. Dopo essere stato rilasciato, Francesco abbandonò [...]

Riflessione su San Francesco d'Assisi

Riflessione su San Francesco d'Assisi

Il somigliantissimo, così Francesco poverello è chiamato, caso più unico che raro, dai fratelli cristiani ortodossi, e la sua fama ha travalicato i confini delle nazioni e delle confessioni religiose... Davvero leggere la sua vita ci riempie il cuore di santa invidia e di stupore: quanto ha saputo accogliere la devastante grazia di Dio questo giovane di Assisi! Quanto ha saputo cogliere, nella cattolicissima e guerresca nazione, l'essenziale del cristianesimo [...]

129. Cantico delle Creature

129. Cantico delle Creature

E' una mia intima e grande soddisfazione sapere che il primo testo poetico della lingua italiana di cui si conosce l'autore sia il meraviglioso Cantico delle Creature scritto da San Francesco, intorno al 1224. https://it.wikipedia.org/wiki/Cantico_delle_creature http://www.treccani.it/enciclopedia/cantico-di-frate-sole/ http://www.treccani.it/magazine/strumenti/una_poesia_al_giorno/05_06_Francesco_dAssisi.html   La lingua italiana si forma prima attraverso [...]

Da Heidegger e Gadamer a Tommaso

" La verità in definitiva veniva intesa non come un oggetto o un'entità da possedere, bensì come Soggetto, da cui viceversa si viene posseduti." Tommaso d'Aquino sosteneva in proposito: «Tu non possiedi la Verità, ma è la Verità che possiede te» (De Veritate, 1257). In particolare per Tommaso, la verità è il fine ultimo dell'intero universo, il quale trova senso e spiegazione nell'intelletto di Dio che l'ha creato (cfr. Tommaso d'Aquino, Summa contra [...]

Paolo Pelini Erbochimico Controllo Qualità Piante Medicinali

Paolo Pelini Erbochimico Controllo Qualità Piante Medicinali

Professionista esperto nel controllo qualità dei prodotti naturali a base di piante officinali ed medicinali, nel riconoscimento e valutazione farmacognostica e botanico farmaceutica riguardo le piante medicinali utilizzate in ambiti quali quello erboristico, farmaceutico, cosmetico, salutistico ed alimentare, attraverso controlli fitochimici quali- quantitativi. Interessi: Il mio interesse scientifico si rivolge prevalentemente verso i prodotti naturali, in [...]

FOTO: S. Rocco

San_Rocco_pellegrino

San_Rocco_pellegrino

Rocco_di_Montpellier

Rocco_di_Montpellier

San_Rocco

San_Rocco

S.Rocco

S.Rocco

San_Rocco_da_Montpellier

San_Rocco_da_Montpellier

S._Rocco

S._Rocco

Antonio Gandino, Polittico di San Rocco, 1590 circa, collegiata dei Santi Nazaro e Celso, Brescia

Antonio Gandino, Polittico di San Rocco, 1590 circa, collegiata dei Santi Nazaro e Celso, Brescia

SAN FRANCESCO D'ASSISI

Nella luce del. Signore Ogni gioia e mio volere Chi ha Dio questo basta Tu sei in me ed io in * TE * Lode a Dio L'Onnipotente L' Onnipotente. Pel creato e Le sue stelle D' ogni dono Tu il * celeste * D' ogni grazia Tu l' artista* D' ogni storia Tu il' maestro La mitezza vien Da TE Che nel cuor Sei il. mio * RE * Anche il * PANE * Quotidiano Tu provvedi al poverello Ogni umile nel cuore Divien ricco pel. Signore Imitiam il buon Francesco Che ci mostra la virtù L' [...]

San Benedetto

San Benedetto

ORA ET LABORASan Benedetto padre monasticoprotettore dello studio e del lavoro,ha fatto della sua regolaun gran tesoro..ora et labora..Silenzio e concentrazioneun gran dono per tornar i noi stessie fare riflessioni...Poveri monaci, in senso lato,eran cosi' beati che per viverebastava poco o quasi nulla,un pezzo di pane duro...E che dire degli amanuensi.....A lume di candela trascrivevanoi codici miniati fino a tardasera....Grazie monaci per averci lasciato,una [...]

San Francesco d'Assisi

San Francesco d'Assisi

  San Francesco d'Assisi       Nome: San Francesco d'Assisi Titolo: Patrono d'Italia Ricorrenza: 04 ottobre Protettore di:animali, coccinelle, commercianti, ecologisti, italia, lupetti S. Francesco nacque ad Assisi l'anno 1182 da Pietro Bernardone e da madonna Pica, ricchi commercianti. La sua nascita fu circondata da avvenimenti misteriosi: un mendicante, presentatosi a madonna Giovanna Pica, pochi giorni prima della nascita di Francesco, le disse: [...]

San Girolamo

San Girolamo

  San Girolamo Invia Nome: San Girolamo Titolo: Sacerdote e dottore della Chiesa Ricorrenza: 30 settembre Protettore di: archeologi, bibliotecari, studiosi, traduttori È il Santo che pose tutta la sua vasta erudizione a servizio della Sacra Scrittura. Nacque nel 331 a Stridone in' Dalmazia, da famiglia patrizia e cristiana. Giovane di natura irrequieta, venne a Roma per approfondirsi negli studi, per i quali sentiva innata attrattiva. [...]

deleted

deleted

Santa Caterina da Siena - Patrona d'Italia e d'Europa, Dottore della chiesa

Caterina si meraviglia di essere stata scelta per diventare utile alle anime. La sua saggezza deriva, in effetti, dalla Sapienza divina che le infonde un'inebriante assimilazione delle verità divine e dei misteri della fede. Caterina nacque a Siena, nel rione di Fontebranda, nella Contrada dell'Oca, il 25 marzo, la domenica delle Palme dell'anno 1347. Figlia del tintore di panni Jacopo Benincasa e di sua moglie Lapa Piacenti, ventiquattresima di 25 figli e figlie. [...]

San Francesco d'Assisi

La vita di San Francesco sconfina nella leggenda. Francesco di Assisi era un giovane come tanti scagliato nei piaceri della vita, ma un giorno dovette fare i conti con il richiamo dell'Amore divino e per lui non fu facile spogliarsi di tutto. Sì, Francesco ebbe l'ardire di fidarsi ciecamente di Dio e mise la vita e il suo destino nelle Sue mani. Divenuto povero fra i poveri, fu libero da cantare con il cuore giulivo, all'unisono con tutta la creazione. Fu [...]

Santa Rosalia

Santa Rosalia

  Santa Rosalia   Invia       Nome: Santa Rosalia Titolo: Vergine, eremita di Palermo Ricorrenza: 04 settembre Nacque da Sinibaldo, signore di Quisquina e discendente del re Carlo Magno. I genitori si preoccuparono di educare la fanciulla nei principi cristiani. E la piccola Rosalia corrispose alle cure dei genitori. Devotamente attendeva alle pratiche di pietà, amava teneramente la Madonna, e per la sua innocenza e bontà di cuore divenne [...]

San Rocco

San Rocco

  San Rocco Invia Nome: San Rocco Titolo: Pellegrino e Taumaturgo Ricorrenza: 16 agosto Protettore di: animali, articolazioni, assicurativi, contagiati, emarginati, farmacisti, ginocchia, operatori sanitari, pellegrini, viandanti, volontari Di questo Santo, che fu uno dei più illustri del secolo xiv e uno dei più cari a tutta la cristianità, si hanno poche notizie. Oriundo di Montpellier (Francia), della sua giovinezza si narrano cose [...]

L'Area degli antichi Orti di San Francesco

L'Area degli antichi Orti di San Francesco

Terminato il repulisti dell'Area sottostante il contrafforte di San Francesco e l'antico convento dedicato al Santo di Assisi; ovviamente la viva speranza è tutta la zona venga da ora mantenuta pulita e resa fruibile. Alcuni momenti dell'impegnativo lavoro svolto dai Volontari di Orobicambiente si possono trovare nella pagina degli album fotografici Giugno 2018 - lavori terminati

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_San+Rocco+da+Montpellier_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}San{{}}Rocco{{}}di{{}}Montpellier" alt="" style="display:none;"/> ?>