Scrittore

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Scrittore

La scheda: Scrittore

Uno scrittore è chiunque crei un lavoro scritto, sebbene la parola designi usualmente coloro che scrivono per professione, e chi scrive in diverse forme e generi più o meno codificati. Abili scrittori possono usare il linguaggio (narrativo o meno) per esprimere idee e immagini.
Uno scrittore può comporre in molte differenti maniere tra cui in poesia, prosa o musica. Di conseguenza, uno scrittore può essere classificato come poeta, romanziere, paroliere, commediografo, giornalista ecc.
La scrittura, intesa come lavoro e attività, per funzionare deve basarsi su un linguaggio, a sua volta basato su un codice grafico, che può essere ideogrammatico, cioè che rappresenta graficamente le idee o fonografico, cioè che riproduce i suoni di una lingua, tramite un alfabeto.
Dalle iscrizioni preistoriche sulle quali solo si contavano le proprietà, alle successive scritture per cunei, fino ai manoscritti e ai dattiloscritti, con lo sviluppo delle macchine e degli elaboratori di parole su schermo e alle varie scritture artificiali, parallela con la storia della scrittura, si svolge una storia degli "strumenti" usati per scrivere, e dei "supporti" che permettono una loro conservazione più o meno lunga.
Dal punto di vista narrativo, la storia più antica ritrovata finora è l'Epopea di Gilgamesh, risalente al terzo millennio prima di Cristo, o se si vuole rimanere in ambito occidentale, probabilmente il Libro dei morti dell'antico Egitto.


LO SCRITTORE È PRESENTE 259 – 16 SETTEMBRE 2019

SCOMPARSA!   Quando rientrò in soggiorno la moglie non c’era. Non aveva sentito la porta chiudersi, la finestra del balcone era chiusa. La chiamò, niente. Pensò a uno scherzo, ma dopo un’ora si preoccupò. Chiamò i suoceri, poi la sorella, le amiche, gli amici comuni. Nulla! Dopo un paio di giorni ne denunciò la scomparsa. Si sentiva disperato. Soprattutto di non sapere o capire. Girava un po’ senza senso per casa, non rimetteva a posto le cose. Chiese [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 258 – 15 SETTEMBRE 2019

PADRONANZA DELLA LINGUA L’inglese non lo aveva mai imparato, né a scuola, né tanto meno dopo. Lei doveva essere olandese, ma sicuramente l’inglese lo sapeva. Lui no, ma suo fratello sì! Lui aveva studiato, ed era tanto più intelligente di lui. E ci sapeva anche fare con le donne. Così gli chiese un corso accelerato. Passò la notte ad ascoltarlo e a ripetere qualche frase, fino a sentirsi un minimo in grado di tentare. Il giorno dopo la avvicinò sulla [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 257 – 14 SETTEMBRE 2019

LA BISTECCA Al ristorante quel signore si era accomodato al tavolo in fondo. Elegante e composto, dava l'impressione di essere raffinato, esigente. Il cameriere si avvicinò con tutta la sua professionalità. "Vorrei una bottiglia di Cabernet, acqua naturale temperatura ambiente, una composizione delle tartine con carne e verdura di antipasto e una bistecca cottura media  con patate".Sapeva cosa voleva!Finito l'antipasto, sul quale non fece commenti, arrivò la [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 256 – 13 SETTEMBRE 2019

ASPETTARE UNA DONNA…   Ogni volta che l’aspettava sotto il portone si trattava di aspettare tempi indefiniti. A volte due minuti, altre anche tre quarti d’ora. Non aveva l’auto, si muoveva in motorino, a volte si trattava di aspettare al freddo o sotto la pioggia. Quella sera, mentre aspettava, si scoprì a guardare il cielo. Quando lei arrivò, giuliva come sempre, lui disse: “Aspettare una donna è come aspettare che la luna esca dalle nuvole  che la [...]

Piersandro Pallavicini - Nel giardino delle scrittrici nude

Piersandro Pallavicini - Nel giardino delle scrittrici nude

 "Ma quale soddisfazione intellettuale di pubblicare, per favore. Quale orgoglio? Qualcosa che ripaghi l'immane sforzo compiuto ogni giorno per anni, questo vorresti, questo vorremmo tutti." Ero stato colpito dalla copertina di questo libro e letta un breve sinossi, avevo pensato che forse mi sarebbe potuto piacere.Sara Brivio, scrittrice di scarsa fama ha ereditato un paio di miliardi di euro dal padre, facendole fare un salto qualitativo che la porta da uno [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 255 – 12 SETTEMBRE 2019

PROMESSE…   L’amministratore delegato della Technocorp era stato molto gentile, spiegandogli quelle che sarebbero state le sue mansioni. “Si tratta di andare a trasportare e procedere alla trasformazione della materia prima nelle cave di gorgolite sul pianeta Arfelix. La paga è ottima e ogni anno le sarà concessa una settimana di ferie sulla Terra!” Non aveva esitato, le prospettive erano interessanti, con un bello stipendio. “LAVORERETE ALL’ARIA [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 253 – 10 SETTEMBRE 2019

EQUILIBRI MOBILI   Leggera luminescenza all’orizzonte, verso est. Qualche uccello comincia a farsi sentire nel silenzio e nel buio della notte, che si allontana. Il vento è fermo ora, quasi aspettasse un segnale, un invito a riprendere un qualche movimento. Sono attimi lunghissimi, che però scorrono inesorabilmente insieme all’incedere del tempo. Il chiarore all’orizzonte aumenta a vista d’occhio, mentre qualche altro rumore si sveglia, annunciando la [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 252 – 9 SETTEMBRE 2019

STREET ARTIST L’accordo era per una notte. Con le sue bombolette avrebbe dovuto creare uno dei suoi lavori su una grande parete bianca nella sala riunioni; ma la mattina presto doveva sgombrare, dopo aver aerato la stanza. Quando fu chiuso dentro si rese conto di aver preso la cassetta sbagliata, con i colori esauriti. Si disperò per un’ora intera. Poi prese un carboncino e riprese a disegnare, come faceva una volta. Gli sembrò di reimparare a farlo, mentre [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 251 – 8 SETTEMBRE 2019

GIOCHI DI BIMBA   La piccola Giulia passava i pomeriggi con nonna Adele. Non c’erano giochi, ma la nonna le preparava i biscotti e la lasciava giocare coi suoi gomitoli. Le diceva che, se glieli avesse riavvolti tutti, per lei sarebbe stato più semplice lavorare; la piccola passava pomeriggi interi a riavvolgere matasse di lana, per aiutarla nonna, divertendosi un mondo, anche per i nodi che si formavano. Quando la nonna morì, un pomeriggio la giovane donna [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 250 – 7 SETTEMBRE 2019

IL CERCHIO DELLA VITA   Passeggiando lungo la spiaggia un tipo trovò una lampada vecchia e consunta. Strofinata la lampada si trovò di fronte il genio, che gli chiese quale unico desiderio volesse realizzare per migliorare il mondo. "Eliminare le zanzare!." "Però considera che poi elimineresti tutti gli animali che se ne nutrono." "E allora cornacchie, piccioni e gabbiani, che mi sporcano sempre il balcone!" "Se vuoi, però pensa agli uccelli predatori [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 249 – 6 SETTEMBRE 2019

IL SANTONE   La fila davanti alla tenda lasciava sperare nella capacità di leggere e condizionare il destino. L'amico garantiva i grandi poteri del santone.  Quando toccò a lui entrò con soggezione e sedette. "Buongiorno..." "Non dire nulla, io vedo tutto." Gli mise le mani sulla fronte, gli occhi sempre chiusi ed entrò in tranche. Poi comincio a pronunciare strane parole, quindi sollevò le mani: "Ora il problema è risolto!" Si alzò di scatto e [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 248 – 5 SETTEMBRE 2019

PAROLE MUTE   Il camion veniva da destra, ma svoltò un po’ troppo velocemente. L’auto non rispettò la precedenza, e lo vide tardi. Lo scontro fu inevitabile. «Ma brutto imbecille, io venivo da destra!» «E bravo, ma correvi come un matto. Chi ti ha insegnato a guidare in quel modo?» «Stupido caprone, guarda come mi hai conciato il camion!» «Ma sì e no c’è un’ammaccatura! E io che dovrei dire? Ho il cofano tutto storto!» Una bimba piccola, dagli [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 247 – 4 SETTEMBRE 2019

«BUONGIORNO!»   «…Buongiorno», rispose al saluto gentile del negoziante che stava aprendo quel mattino. Strano! – pensò - poi andò in ufficio. Il saluto si ripeteva ogni mattino; lo incrociava e c’era sempre un sorriso, uno sguardo amico. Poi si accorse che salutava tutti, con gentilezza e cordialità. Era da poco in quel quartiere, ma quell’uomo cortese sembrava lo conoscessero tutti. Così chiese al tabaccaio. «No, non so neanche il suo nome.» [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 246 – 3 SETTEMBRE 2019

UN’ESTATE AL MARE   Si erano guardati la prima volta negli occhi a 10 anni, sulla spiaggia di Forte dei Marmi. Fu amore a prima vista, da quel momento l’estate fu cosa loro. E così l’anno dopo, e poi ancora. Lui veniva da Firenze, lei viveva in Germania, ma le famiglie ogni anno tornarono ad agosto per le vacanze. Cominciarono a scriversi, dandosi ogni volta appuntamento, convincendo le famiglie a far coincidere le date. Dieci anni dopo Ludovica, prima [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 245 – 2 SETTEMBRE 2019

ALTRI INTERESSI…   Il piccolo Michele aveva una sola passione; la sua macchinina di metallo: un bellissimo modellino di Lancia Flaminia del 1959, di colore blu, dal quale non si staccava mai. Lo teneva stretto mentre dormiva e a tavola. La mamma doveva lavargli un braccio per volta, perché il contatto non doveva interrompersi. Qualunque altro gioco lo vedesse impegnato, lo faceva con lui anche la macchinina. Un giorno la mamma lo portò al parco. Sulla panchina [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 244 – 1° SETTEMBRE 2019

IL GRADASSO   Aveva parcheggiato la potente moto sul marciapiede. Quando uscì, un ragazzo in carrozzella la stava guardando affascinato. Tirò fuori tutto il suo orgoglio, balzò in sella, guardò lo sfortunato con occhi di sfida, pavoneggiandosi della sua prestanza. Poi accese, impennò e partì a tutta velocità. Il palo intorno al quale si attorcigliò dopo la prima curva fortunatamente non subì danni. Un mese dopo circa i due si rincontrarono. [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 243 – 31 AGOSTO 2019

IL RUGGITO DEL LEONE   Quella mattina si sentiva un leone. Si vestì il più rapidamente possibile, scese le scale come non aveva mai fatto, spalancò la porta di casa e uscì nel giardino. A passo spedito arrivò sul ciglio della collina. Da lì si dominava la vallata sottostante. Lo sguardo poteva spaziare, si aveva la sensazione di essere padroni del mondo. Respirò a lungo, inspirò profondamente e lanciò un urlo: forte, lungo, possente. Non era soltanto un [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 242 – 30 AGOSTO 2019

PEZZI DI RICAMBIO   John era in condizioni perfette. Aveva già cambiato, negli anni, il braccio destro, la gamba sinistra e il piede destro, che funzionavano perfettamente; anche il fegato e i polmoni erano nuovi, certificati Syntomach, la società più evoluta del XXV secolo. Da qualche giorno però avvertiva uno strano malessere interiore, sul quale si interrogava. Poi decise di recarsi alla sede della Syntomach. «In cosa posso servirla, signor Carrow?» [...]

LO SCRITTORE È PRESENTE 241 – 29 AGOSTO 2019

LE PIANTE DI MAMMA Quel terrazzo verde era stato sempre l'orgoglio di sua madre, per lui una tortura. Da bambino non poteva giocare a pallone o altro perché si danneggiavano le piante. Poi, più grande  c'era l'incombenza di innaffiare, con delicatezza, per non buttar fuori la terra dai vasi. Ora lei era andata in una casa di riposo e delle piante doveva occuparsene lui. Ogni volta a rotazione ne trascurava qualcuna; meno sopravvivevano, meno doveva innaffiare. [...]

&id=HPN_Scrittore_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Scrittore" alt="" style="display:none;"/> ?>