Sebastian Vettel

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Campionato mondiale di Formula 1 2016

La scheda: Campionato mondiale di Formula 1 2016

Il campionato mondiale di Formula 1 2016 organizzato dalla FIA è stata, nella storia della categoria, la 67ª stagione ad assegnare il campionato piloti e la 59ª ad assegnare il campionato costruttori. È iniziato il 20 marzo ed è terminata il 27 novembre, dopo 21 gare, due in più della stagione precedente.
Il titolo di campione mondiale piloti è stato vinto, per la prima volta, dal pilota tedesco Nico Rosberg, mentre quello di campione mondiale costruttori è stato vinto per la terza volta consecutiva dalla Mercedes, già campione nel 2014 e 2015, squadra con la quale ha corso lo stesso Rosberg. Il trofeo per il maggior numero di pole position è stato invece vinto per la seconda volta da Lewis Hamilton.
Nico Rosberg è il secondo figlio di un campione del mondo di F1 (suo padre Keke s'impose nel 1982) a diventare, a sua volta, campione del mondo, la prima coppia di padre e figlio entrambi campioni fu quella Graham-Damon Hill. Pochi giorni dopo la conquista del titolo, Rosberg ha annunciato la sua decisione di abbandonare le corse.


GP Singapore, Vettel stecca, è Hamilton con la Mercedes a siglare una pole stellare

GP Singapore, Vettel stecca, è Hamilton con la Mercedes a siglare una pole stellare

Doveva essere una prima fila Rosso Ferrari come a Monza ma così non è stato, anzi. A illuminare le qualifiche in notturna del Gran Premio di Formula 1 a Singapore è, invece, la Stella d'Argento di Lewis Hamilton capace di griffare la Q3 con un tempo da paura, quasi sotto il muro dell'1'36«(1'36»015). Il leader del Mondiale è così riuscito a mettersi dietro la Red Bull di uno scatenato Max Verstapen e la SF71H di Sebastian Vettel a cui ha rifilato ben sei [...]

deleted

deleted

EVENTI: Campionato mondiale di Formula 1 2016

Il 23 marzo 2011 è stata ufficialmente confermata l'omologazione del circuito di Shanghai, che ha ospitato il Gran Premio di Cina.

Dal 2011 il nome del costruttore russo si aggiunge a quello della Virgin nella denominazione ufficiale della scuderia.

Il 17 maggio 2011 viene inaugurato il nuovo paddock del Circuito di Silverstone, che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna, la linea d'arrivo viene spostata dalla zona tra le curve Woodcote e Copse a quella tra la Club e la Abbey.

Dal 2011, è vietata la modifica d'incidenza dell'ala anteriore, consentita invece quella dell'ala posteriore, il cosiddetto DRS.

Il 23 marzo 2011 è stata ufficialmente confermata l'omologazione del circuito di Shanghai, che ha ospitato il Gran Premio di Cina.

Dal 2011 il nome del costruttore russo si aggiunge a quello della Virgin nella denominazione ufficiale della scuderia.

Il 17 maggio 2011 viene inaugurato il nuovo paddock del Circuito di Silverstone, che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna, la linea d'arrivo viene spostata dalla zona tra le curve Woodcote e Copse a quella tra la Club e la Abbey.

Dal 2011, è vietata la modifica d'incidenza dell'ala anteriore, consentita invece quella dell'ala posteriore, il cosiddetto DRS.

Il 23 marzo 2011 è stata ufficialmente confermata l'omologazione del circuito di Shanghai, che ha ospitato il Gran Premio di Cina.

Dal 2011 il nome del costruttore russo si aggiunge a quello della Virgin nella denominazione ufficiale della scuderia.

Il 17 maggio 2011 viene inaugurato il nuovo paddock del Circuito di Silverstone, che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna, la linea d'arrivo viene spostata dalla zona tra le curve Woodcote e Copse a quella tra la Club e la Abbey.

Dal 2011, è vietata la modifica d'incidenza dell'ala anteriore, consentita invece quella dell'ala posteriore, il cosiddetto DRS.

Il 23 marzo 2011 è stata ufficialmente confermata l'omologazione del circuito di Shanghai, che ha ospitato il Gran Premio di Cina.

Dal 2011 il nome del costruttore russo si aggiunge a quello della Virgin nella denominazione ufficiale della scuderia.

Il 17 maggio 2011 viene inaugurato il nuovo paddock del Circuito di Silverstone, che ospita il Gran Premio di Gran Bretagna, la linea d'arrivo viene spostata dalla zona tra le curve Woodcote e Copse a quella tra la Club e la Abbey.

Dal 2011, è vietata la modifica d'incidenza dell'ala anteriore, consentita invece quella dell'ala posteriore, il cosiddetto DRS.

Nel 2011, l'ex team principal della BAR, Craig Pollock, aveva annunciato la costituzione del Propulsion Universelle et Recuperation d'Energie (comunemente noto con l'acronimo, PURE), e la sua intenzione di entrare in Formula 1 nel 2014 come fornitore di motori.

Nel 2011, l'ex team principal della BAR, Craig Pollock, aveva annunciato la costituzione del Propulsion Universelle et Recuperation d'Energie (comunemente noto con l'acronimo, PURE), e la sua intenzione di entrare in Formula 1 nel 2014 come fornitore di motori.

Nel 2011, l'ex team principal della BAR, Craig Pollock, aveva annunciato la costituzione del Propulsion Universelle et Recuperation d'Energie (comunemente noto con l'acronimo, PURE), e la sua intenzione di entrare in Formula 1 nel 2014 come fornitore di motori.

Il 2 dicembre 2011 la Ferrari e la Red Bull resero nota la volontà di abbandonare la FOTA, l'associazione delle scuderie, in seguito ad un eccessivo stallo nell'attuazione dei propositi che hanno dato vita all'associazione stessa.

Il 7 dicembre 2011 anche la Sauber annuncia la sua uscita dall'associazione.

Il 13 gennaio 2011 Bernie Ecclestone, dichiarò che, alle attuali condizioni, non era possibile programmare un secondo Gran Premio in Italia, vista la presenza del Gran Premio di Monza.

Il 2 dicembre 2011 la Ferrari e la Red Bull resero nota la volontà di abbandonare la FOTA, l'associazione delle scuderie, in seguito ad un eccessivo stallo nell'attuazione dei propositi che hanno dato vita all'associazione stessa.

Il 7 dicembre 2011 anche la Sauber annuncia la sua uscita dall'associazione.

Il 13 gennaio 2011 Bernie Ecclestone, dichiarò che, alle attuali condizioni, non era possibile programmare un secondo Gran Premio in Italia, vista la presenza del Gran Premio di Monza.

Il 2 dicembre 2011 la Ferrari e la Red Bull resero nota la volontà di abbandonare la FOTA, l'associazione delle scuderie, in seguito ad un eccessivo stallo nell'attuazione dei propositi che hanno dato vita all'associazione stessa.

Il 7 dicembre 2011 anche la Sauber annuncia la sua uscita dall'associazione.

Il 13 gennaio 2011 Bernie Ecclestone, dichiarò che, alle attuali condizioni, non era possibile programmare un secondo Gran Premio in Italia, vista la presenza del Gran Premio di Monza.

Il 2 dicembre 2011 la Ferrari e la Red Bull resero nota la volontà di abbandonare la FOTA, l'associazione delle scuderie, in seguito ad un eccessivo stallo nell'attuazione dei propositi che hanno dato vita all'associazione stessa.

Il 7 dicembre 2011 anche la Sauber annuncia la sua uscita dall'associazione.

Il 13 gennaio 2011 Bernie Ecclestone, dichiarò che, alle attuali condizioni, non era possibile programmare un secondo Gran Premio in Italia, vista la presenza del Gran Premio di Monza.

Il 2 dicembre 2011 la Ferrari e la Red Bull resero nota la volontà di abbandonare la FOTA, l'associazione delle scuderie, in seguito ad un eccessivo stallo nell'attuazione dei propositi che hanno dato vita all'associazione stessa.

Il 7 dicembre 2011 anche la Sauber annuncia la sua uscita dall'associazione.

Il 13 gennaio 2011 Bernie Ecclestone, dichiarò che, alle attuali condizioni, non era possibile programmare un secondo Gran Premio in Italia, vista la presenza del Gran Premio di Monza.

Il 24 settembre 2010 la Lotus Racing ha annunciato che da questa stagione prenderà il nome di Team Lotus, a seguito di un accordo tra Tony Fernandes e David Hunt, titolare del nome storico Lotus.

L'8 dicembre 2010 la Lotus Cars annuncia l'acquisto di azioni dalla Genii Capital della Renault.

Nel 2010 le squadre avevano deciso di non utilizzarlo anche se era permesso.

Il 24 settembre 2010 la Lotus Racing ha annunciato che da questa stagione prenderà il nome di Team Lotus, a seguito di un accordo tra Tony Fernandes e David Hunt, titolare del nome storico Lotus.

L'8 dicembre 2010 la Lotus Cars annuncia l'acquisto di azioni dalla Genii Capital della Renault.

Nel 2010 le squadre avevano deciso di non utilizzarlo anche se era permesso.

Il 24 settembre 2010 la Lotus Racing ha annunciato che da questa stagione prenderà il nome di Team Lotus, a seguito di un accordo tra Tony Fernandes e David Hunt, titolare del nome storico Lotus.

L'8 dicembre 2010 la Lotus Cars annuncia l'acquisto di azioni dalla Genii Capital della Renault.

Nel 2010 le squadre avevano deciso di non utilizzarlo anche se era permesso.

Il 24 settembre 2010 la Lotus Racing ha annunciato che da questa stagione prenderà il nome di Team Lotus, a seguito di un accordo tra Tony Fernandes e David Hunt, titolare del nome storico Lotus.

L'8 dicembre 2010 la Lotus Cars annuncia l'acquisto di azioni dalla Genii Capital della Renault.

Nel 2010 le squadre avevano deciso di non utilizzarlo anche se era permesso.

Nel 2010 il francese vinse il campionato Auto GP e nel 2011 la GP2.

Nel 2010 il francese vinse il campionato Auto GP e nel 2011 la GP2.

Nel 2010 il francese vinse il campionato Auto GP e nel 2011 la GP2.

Nel 2010 il francese vinse il campionato Auto GP e nel 2011 la GP2.

Nel 2010 il francese vinse il campionato Auto GP e nel 2011 la GP2.

Dal 1955 per la prima volta una Mercedes parte dalla prima posizione in griglia.

Dal 1955 per la prima volta una Mercedes parte dalla prima posizione in griglia.

Dal 1955 per la prima volta una Mercedes parte dalla prima posizione in griglia.

Dal 1955 per la prima volta una Mercedes parte dalla prima posizione in griglia.

Dal 1955 per la prima volta una Mercedes parte dalla prima posizione in griglia.

Il 20 dicembre 2009 venne annunciata la firma dell'accordo tra gli organizzatori del Gran Premio di Roma e Bernie Ecclestone per far disputare una gara mondiale su un circuito da allestire presso l'EUR, venne indicato il 2012 come l'anno di esordio.

Il 20 dicembre 2009 venne annunciata la firma dell'accordo tra gli organizzatori del Gran Premio di Roma e Bernie Ecclestone per far disputare una gara mondiale su un circuito da allestire presso l'EUR, venne indicato il 2012 come l'anno di esordio.

Il 20 dicembre 2009 venne annunciata la firma dell'accordo tra gli organizzatori del Gran Premio di Roma e Bernie Ecclestone per far disputare una gara mondiale su un circuito da allestire presso l'EUR, venne indicato il 2012 come l'anno di esordio.

Il 20 dicembre 2009 venne annunciata la firma dell'accordo tra gli organizzatori del Gran Premio di Roma e Bernie Ecclestone per far disputare una gara mondiale su un circuito da allestire presso l'EUR, venne indicato il 2012 come l'anno di esordio.

Il 20 dicembre 2009 venne annunciata la firma dell'accordo tra gli organizzatori del Gran Premio di Roma e Bernie Ecclestone per far disputare una gara mondiale su un circuito da allestire presso l'EUR, venne indicato il 2012 come l'anno di esordio.

Il 16 dicembre 2009 la Renault aveva ceduto il 75% di controllo della sua scuderia al fondo lussemburghese Genii Capital di proprietà di Gerard López.

Il 15 luglio 2013 viene annunciato il sostegno alla scuderia elvetica Sauber da parte dell'Investment Cooperation International Fund, fondo di Stato della Federazione Russa, e del National Institute of Aviation Technologies, che lo scopo di favorire e sviluppare la Formula 1 sul prossimo tracciato in realizzazione a Soči.

Il 15 luglio 2013 viene annunciato il sostegno alla scuderia elvetica Sauber da parte dell'Investment Cooperation International Fund, fondo di Stato della Federazione Russa, e del National Institute of Aviation Technologies, che lo scopo di favorire e sviluppare la Formula 1 sul prossimo tracciato in realizzazione a Soči.

Il 15 luglio 2013 viene annunciato il sostegno alla scuderia elvetica Sauber da parte dell'Investment Cooperation International Fund, fondo di Stato della Federazione Russa, e del National Institute of Aviation Technologies, che lo scopo di favorire e sviluppare la Formula 1 sul prossimo tracciato in realizzazione a Soči.

Il 29 settembre 2012 venne pubblicato ufficialmente il calendario per la stagione 2013.

Il 29 settembre 2012 venne pubblicato ufficialmente il calendario per la stagione 2013.

Il 29 settembre 2012 venne pubblicato ufficialmente il calendario per la stagione 2013.

L'11 luglio 2015 il Consiglio Mondiale della FIA conferma il progetto di calendario per la stagione 2016.

Il 14 dicembre 2015 il presidente della Ferrari Sergio Marchionne annuncia che nel 2017 o nel 2018 potrebbe entrare nella competizione come scuderia lo storico marchio italiano Alfa Romeo.

Nel 2014 il campionato ha visto la reintroduzione dei motori turbo con cilindrata 1 600 cm³ e bancata a V6 (in luogo dei precedenti propulsori da 2 400 cm³ con architettura V8), incorporanti un sistema di recupero di energia, il termine power unit identifica queste nuove unità propulsive, che adottano una doppia alimentazione combinata termica ed elettrica.

Il 28 febbraio 2014 è stata annunciata la dissoluzione della Formula One Teams Association, organizzazione che univa la maggior parte dei costruttori presenti nel mondiale (ad eccezione di Scuderia Ferrari, Scuderia Toro Rosso, Sauber e Red Bull Racing).

Dal 2014 questa scappatoia sarà vietata e i nuovi regolamenti consentono solo supporti effettivamente utilizzabili per il montaggio della telecamera.

Nel 2014 il campionato ha visto la reintroduzione dei motori turbo con cilindrata 1 600 cm³ e bancata a V6 (in luogo dei precedenti propulsori da 2 400 cm³ con architettura V8), incorporanti un sistema di recupero di energia, il termine power unit identifica queste nuove unità propulsive, che adottano una doppia alimentazione combinata termica ed elettrica.

Il 28 febbraio 2014 è stata annunciata la dissoluzione della Formula One Teams Association, organizzazione che univa la maggior parte dei costruttori presenti nel mondiale (ad eccezione di Scuderia Ferrari, Scuderia Toro Rosso, Sauber e Red Bull Racing).

Dal 2014 questa scappatoia sarà vietata e i nuovi regolamenti consentono solo supporti effettivamente utilizzabili per il montaggio della telecamera.

Nel 2014 il campionato ha visto la reintroduzione dei motori turbo con cilindrata 1 600 cm³ e bancata a V6 (in luogo dei precedenti propulsori da 2 400 cm³ con architettura V8), incorporanti un sistema di recupero di energia, il termine power unit identifica queste nuove unità propulsive, che adottano una doppia alimentazione combinata termica ed elettrica.

Il 28 febbraio 2014 è stata annunciata la dissoluzione della Formula One Teams Association, organizzazione che univa la maggior parte dei costruttori presenti nel mondiale (ad eccezione di Scuderia Ferrari, Scuderia Toro Rosso, Sauber e Red Bull Racing).

Dal 2014 questa scappatoia sarà vietata e i nuovi regolamenti consentono solo supporti effettivamente utilizzabili per il montaggio della telecamera.

Il 14 febbraio 2006 il presidente della FIA Max Mosley annunciò che tutti i costruttori interessati a competere nel 2008 avrebbero avuto una settimana di tempo per sottoporre la propria richiesta di candidatura alla FIA.

Il 28 aprile 2006 la FIA aveva intanto annunciato che tutte le richieste di partecipazione dei costruttori che all'epoca correvano in Formula 1 erano state accolte.

Il 14 febbraio 2006 il presidente della FIA Max Mosley annunciò che tutti i costruttori interessati a competere nel 2008 avrebbero avuto una settimana di tempo per sottoporre la propria richiesta di candidatura alla FIA.

Il 28 aprile 2006 la FIA aveva intanto annunciato che tutte le richieste di partecipazione dei costruttori che all'epoca correvano in Formula 1 erano state accolte.

Il 14 febbraio 2006 il presidente della FIA Max Mosley annunciò che tutti i costruttori interessati a competere nel 2008 avrebbero avuto una settimana di tempo per sottoporre la propria richiesta di candidatura alla FIA.

Il 28 aprile 2006 la FIA aveva intanto annunciato che tutte le richieste di partecipazione dei costruttori che all'epoca correvano in Formula 1 erano state accolte.

Il 14 febbraio 2006 il presidente della FIA Max Mosley annunciò che tutti i costruttori interessati a competere nel 2008 avrebbero avuto una settimana di tempo per sottoporre la propria richiesta di candidatura alla FIA.

Il 28 aprile 2006 la FIA aveva intanto annunciato che tutte le richieste di partecipazione dei costruttori che all'epoca correvano in Formula 1 erano state accolte.

Il 29 agosto 2006 la FIA aveva pubblicato un calendario provvisorio dove il Gran Premio di San Marino e il Gran Premio d'Europa erano stati esclusi, mentre il Gran Premio del Belgio era stato riammesso.

Il 14 marzo 2006 venne annunciato ufficialmente lo spostamento del Gran Premio del Giappone dal Circuito di Suzuka al ricostruito Circuito del Fuji, rispettivamente di proprietà della Honda e della Toyota, un circuito dove la Formula 1 non gareggiava dalla stagione 1977.

Il 9 settembre 2006 la MF1 Racing venne venduta ufficialmente a un consorzio arabo-olandese capeggiato dal magnate di internet e costruttore di vetture sportive Michiel Mol, con il telaio fornito dalla Spyker Cars.

Il 30 settembre 2006 ci fu l'annuncio ufficiale che il fornitore di motori della neonata scuderia sarebbe stata la Ferrari, e nel marzo dell'anno successivo si ebbe l'ingresso del nuovo sponsor, la compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti Etihad Airways.

Il 29 agosto 2006 la FIA aveva pubblicato un calendario provvisorio dove il Gran Premio di San Marino e il Gran Premio d'Europa erano stati esclusi, mentre il Gran Premio del Belgio era stato riammesso.

Il 14 marzo 2006 venne annunciato ufficialmente lo spostamento del Gran Premio del Giappone dal Circuito di Suzuka al ricostruito Circuito del Fuji, rispettivamente di proprietà della Honda e della Toyota, un circuito dove la Formula 1 non gareggiava dalla stagione 1977.

Il 9 settembre 2006 la MF1 Racing venne venduta ufficialmente a un consorzio arabo-olandese capeggiato dal magnate di internet e costruttore di vetture sportive Michiel Mol, con il telaio fornito dalla Spyker Cars.

Il 30 settembre 2006 ci fu l'annuncio ufficiale che il fornitore di motori della neonata scuderia sarebbe stata la Ferrari, e nel marzo dell'anno successivo si ebbe l'ingresso del nuovo sponsor, la compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti Etihad Airways.

Il 29 agosto 2006 la FIA aveva pubblicato un calendario provvisorio dove il Gran Premio di San Marino e il Gran Premio d'Europa erano stati esclusi, mentre il Gran Premio del Belgio era stato riammesso.

Il 14 marzo 2006 venne annunciato ufficialmente lo spostamento del Gran Premio del Giappone dal Circuito di Suzuka al ricostruito Circuito del Fuji, rispettivamente di proprietà della Honda e della Toyota, un circuito dove la Formula 1 non gareggiava dalla stagione 1977.

Il 9 settembre 2006 la MF1 Racing venne venduta ufficialmente a un consorzio arabo-olandese capeggiato dal magnate di internet e costruttore di vetture sportive Michiel Mol, con il telaio fornito dalla Spyker Cars.

Il 30 settembre 2006 ci fu l'annuncio ufficiale che il fornitore di motori della neonata scuderia sarebbe stata la Ferrari, e nel marzo dell'anno successivo si ebbe l'ingresso del nuovo sponsor, la compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti Etihad Airways.

Il 29 agosto 2006 la FIA aveva pubblicato un calendario provvisorio dove il Gran Premio di San Marino e il Gran Premio d'Europa erano stati esclusi, mentre il Gran Premio del Belgio era stato riammesso.

Il 14 marzo 2006 venne annunciato ufficialmente lo spostamento del Gran Premio del Giappone dal Circuito di Suzuka al ricostruito Circuito del Fuji, rispettivamente di proprietà della Honda e della Toyota, un circuito dove la Formula 1 non gareggiava dalla stagione 1977.

Il 9 settembre 2006 la MF1 Racing venne venduta ufficialmente a un consorzio arabo-olandese capeggiato dal magnate di internet e costruttore di vetture sportive Michiel Mol, con il telaio fornito dalla Spyker Cars.

Il 30 settembre 2006 ci fu l'annuncio ufficiale che il fornitore di motori della neonata scuderia sarebbe stata la Ferrari, e nel marzo dell'anno successivo si ebbe l'ingresso del nuovo sponsor, la compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti Etihad Airways.

Nel febbraio del 2005 avevano minacciato di boicottare la Formula 1 dalla stagione 2008 in avanti proclamando un nuovo campionato mondiale, il GPWC o Grand Prix World Championship, prima di ritornare sui loro passi e firmare un "Memorandum of Understanding" durante il Gran Premio di Spagna 2006.

Nel febbraio del 2005 avevano minacciato di boicottare la Formula 1 dalla stagione 2008 in avanti proclamando un nuovo campionato mondiale, il GPWC o Grand Prix World Championship, prima di ritornare sui loro passi e firmare un "Memorandum of Understanding" durante il Gran Premio di Spagna 2006.

Nel febbraio del 2005 avevano minacciato di boicottare la Formula 1 dalla stagione 2008 in avanti proclamando un nuovo campionato mondiale, il GPWC o Grand Prix World Championship, prima di ritornare sui loro passi e firmare un "Memorandum of Understanding" durante il Gran Premio di Spagna 2006.

Nel febbraio del 2005 avevano minacciato di boicottare la Formula 1 dalla stagione 2008 in avanti proclamando un nuovo campionato mondiale, il GPWC o Grand Prix World Championship, prima di ritornare sui loro passi e firmare un "Memorandum of Understanding" durante il Gran Premio di Spagna 2006.

Il 10 febbraio 2016 Pascal Wehrlein afferma sul suo profilo Twitter di essere stato ingaggiato dalla Manor come pilota titolare.

Il 19 febbraio 2016 è stata diramata la lista ufficiale del Mondiale 2016 dalla FIA.

Il 24 febbraio 2016 lo Strategy Group e la F1 Commission approvano una modifica del sistema di definizione della griglia di partenza, che prevede un'eliminazione dei piloti, via via più lenti, nel corso delle tre fasi in cui la qualifica resta suddivisa.

Dal 2008 sono vietati il controllo di trazione, il controllo della coppia motrice e la gestione elettronica del freno motore.

Dal 2008 sono vietati il controllo di trazione, il controllo della coppia motrice e la gestione elettronica del freno motore.

Dal 2008 sono vietati il controllo di trazione, il controllo della coppia motrice e la gestione elettronica del freno motore.

Dal 2008 sono vietati il controllo di trazione, il controllo della coppia motrice e la gestione elettronica del freno motore.

Nel gennaio del 2007 si ritornò ancora sul Circuito di Catalogna per una nuova sessione di test, e nella metà di febbraio si passò sul Circuito del Bahrein.

L'8 gennaio 2007 la FIA annunciò la creazione di un comitato per garantire gli interessi dei costruttori denominato "Formula One Manufacturers' Advisory Commission" (FOMAC), con presidente Burkhard Göschel e composto da BMW, DaimlerChrysler (Mercedes), Ferrari, Honda, Renault e Toyota.

Nel gennaio del 2007 si ritornò ancora sul Circuito di Catalogna per una nuova sessione di test, e nella metà di febbraio si passò sul Circuito del Bahrein.

L'8 gennaio 2007 la FIA annunciò la creazione di un comitato per garantire gli interessi dei costruttori denominato "Formula One Manufacturers' Advisory Commission" (FOMAC), con presidente Burkhard Göschel e composto da BMW, DaimlerChrysler (Mercedes), Ferrari, Honda, Renault e Toyota.

Nel gennaio del 2007 si ritornò ancora sul Circuito di Catalogna per una nuova sessione di test, e nella metà di febbraio si passò sul Circuito del Bahrein.

L'8 gennaio 2007 la FIA annunciò la creazione di un comitato per garantire gli interessi dei costruttori denominato "Formula One Manufacturers' Advisory Commission" (FOMAC), con presidente Burkhard Göschel e composto da BMW, DaimlerChrysler (Mercedes), Ferrari, Honda, Renault e Toyota.

Nel gennaio del 2007 si ritornò ancora sul Circuito di Catalogna per una nuova sessione di test, e nella metà di febbraio si passò sul Circuito del Bahrein.

L'8 gennaio 2007 la FIA annunciò la creazione di un comitato per garantire gli interessi dei costruttori denominato "Formula One Manufacturers' Advisory Commission" (FOMAC), con presidente Burkhard Göschel e composto da BMW, DaimlerChrysler (Mercedes), Ferrari, Honda, Renault e Toyota.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Campionato mondiale di Formula 1 2016

Sebastian_Vettel

Sebastian_Vettel

Sebastian Vettel ha vinto per la quarta volta consecutiva il titolo piloti aggiudicandosi ben 13 gran premi in stagione

Sebastian Vettel ha vinto per la quarta volta consecutiva il titolo piloti aggiudicandosi ben 13 gran premi in stagione

Sebastian Vettel ha vinto per la quarta volta consecutiva il titolo piloti aggiudicandosi ben 13 gran premi in stagione

Sebastian Vettel ha vinto per la quarta volta consecutiva il titolo piloti aggiudicandosi ben 13 gran premi in stagione

Sebastian Vettel ha vinto per la quarta volta consecutiva il titolo piloti aggiudicandosi ben 13 gran premi in stagione

Sebastian Vettel ha vinto per la quarta volta consecutiva il titolo piloti aggiudicandosi ben 13 gran premi in stagione

Sebastian Vettel, conquistando ben undici vittorie, si è confermato campione del mondo diventanto così il più giovane bicampione del mondo nella storia della categoria.

Sebastian Vettel, conquistando ben undici vittorie, si è confermato campione del mondo diventanto così il più giovane bicampione del mondo nella storia della categoria.

Sebastian Vettel, conquistando ben undici vittorie, si è confermato campione del mondo diventanto così il più giovane bicampione del mondo nella storia della categoria.

Sebastian Vettel, conquistando ben undici vittorie, si è confermato campione del mondo diventanto così il più giovane bicampione del mondo nella storia della categoria.

Sebastian Vettel, conquistando ben undici vittorie, si è confermato campione del mondo diventanto così il più giovane bicampione del mondo nella storia della categoria.

Sebastian Vettel, conquistando ben undici vittorie, si è confermato campione del mondo diventanto così il più giovane bicampione del mondo nella storia della categoria.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Sebastian+Vettel_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Vettel" alt="" style="display:none;"/> ?>