Sergej Viktorowitsch Lawrow

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

Serguei Lavrov

La scheda: Serguei Lavrov

Sergej Viktorovič Lavrov (in russo: Серге́й Ви́кторович Лавро́в?, Mosca, 21 marzo 1950) è un diplomatico e politico russo, attuale Ministro degli Affari Esteri della Russia.


Venezuela: Lavrov, Usa vogliono il golpe

Venezuela: Lavrov, Usa vogliono il golpe

(ANSA) – MOSCA, 29 GEN – “Siamo preoccupati per ciò che gli Stati Uniti e i suoi più stretti alleati stanno facendo nei confronti del Venezuela, violando apertamente tutte le norme immaginabili del diritto internazionale e perseguendo apertamente una politica volta a rovesciare il governo legittimo”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, citato dalla Tass.

Lavrov il coglione è in un passo shariah positivo mortale

Lavrov: rientro truppe USA "è un passo positivo": il mio candidato DONALD Trump, lo sa che in USA comando io! ovvero, nel governo ombra: comandavano Rothschild Bush Satana e Allah. cioè, prima che io non li avessi sodomizzati tutti e 4 in youtube: il governo massonico mondiale rebelling against the sovereignty of the CHRIST is tantamount to the crime of high treason. "And those my enemies who did not want me to become their king, lead them here and kill them in [...]

EVENTI: Serguei Lavrov

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Dal 1990 al 1992 è stato direttore del dipartimento delle organizzazioni internazionali e le questioni globali del Ministero degli Affari Esteri.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor' Ivanov.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU, successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo come Vice Capo del Dipartimento delle Relazioni economiche internazionali.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Dal 1992 al 1994 è stato Vice Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa sotto la presidenza di Boris El'cin.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Nel 1994 fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Tra il 2008 e il 2012, sotto la presidenza di Dmitrij Anatol'evič Medvedev, più liberale del suo predecessore e successore Putin, Lavrov ha adottato una linea più misurata, astenendosi dal criticare l'intervento militare franco-britannico in Libia del 2011 e contestando le leggi anti-statunitensi approvate dalla Duma.

Lavrov, i marinai saranno processati

Lavrov, i marinai saranno processati

(ANSA) – MILANO, 7 DIC – I 24 marinai ucraini “sono tutelati dai trattati sui diritti umani e saranno processati secondo le leggi russe russe, perché sono entrati in acque russe illegalmente”. Lo ha spiegato Serghei Lavrov in una conferenza stampa a margine della due giorni Osce. “Ora – ha aggiunto Lavrov – dobbiamo vedere le tempistiche secondo il diritto russo. Vedremo che cosa accadrà durante le udienze”.

Lavrov, no a mediazione Parigi e Berlino

Lavrov, no a mediazione Parigi e Berlino

(ANSA) – MOSCA, 27 NOV – Il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov ha rifiutato ogni mediazione riguardo alla crisi con l’Ucraina, dopo un incontro a Parigi con il collega francese Jean-Yves Le Drian. “Non vedo la necessità di alcun tipo di mediatori”, ha detto Lavrov, dopo che il ministro tedesco Heiko Maas aveva suggerito che Germania e Francia potessero contribuire a trovare una soluzione tra Mosca e Kiev. Lavrov ha affermato che per scongiurare [...]

Lavrov, l'Occidente faccia calmare Kiev

Lavrov, l'Occidente faccia calmare Kiev

(ANSA) – MOSCA, 26 NOV – La Russia chiede agli alleati occidentali di Kiev di “intervenire” e “dare una calmata” alla autorità ucraine, “coloro che vogliono mettere a segno punti politici prima delle elezioni presidenziali in Ucraina”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, citato dalle agenzie russe. Per il Cremlino l’incidente è “una provocazione molto pericolosa da parte di Kiev”. “Questa è una provocazione molto [...]

Lavrov ai Med Dialogues, asse con l'Italia sulla Libia

Lavrov ai Med Dialogues, asse con l'Italia sulla Libia

Moavero: 'Contiamo su sostegno Mosca, sanzioni sono strumento'

Libia: Lavrov, Russia sostiene l'Italia

Libia: Lavrov, Russia sostiene l'Italia

(ANSA) – ROMA, 23 NOV – “Tutti i problemi della Libia sono legati al comportamento della Nato. Dobbiamo trovare delle soluzioni della crisi, ma senza scordarci delle cause che hanno gettato questa regione nell’abisso e stimolato l’intensità dell’attività terroristica e l’ondata di migranti”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov in conferenza stampa a Villa Madama con Moavero. “La Russia sostiene l’iniziativa italiana, [...]

Lavrov a Roma,'sanzioni un atto anomalo'

Lavrov a Roma,'sanzioni un atto anomalo'

(ANSA) – ROMA, 23 NOV – “Ci sono diversi paesi, tra cui l’Italia, che considerano le sanzioni un atto anomalo e ne siamo grati. Ma non sta a noi fare il primo passo. Noi dobbiamo costruire la nostra economia in questo contesto di poca affidabilità dei nostri partner economici”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov in conferenza stampa a Villa Madama con il ministro degli Esteri Moavero. “Noi con diversi paesi, non solo con [...]

Austria: Lavrov, 'è diplomazia megafono'

Austria: Lavrov, 'è diplomazia megafono'

(ANSA) – MOSCA, 9 NOV – Mosca “non sa nulla” del colonnello in pensione austriaco accusato di spionaggio a favore della Russia. Lo ha detto il ministro degli Esteri Serghei Lavrov. “Negli ultimi tempi i partner occidentali come regola ricorrono non alla diplomazia tradizionale, come detterebbe la buona educazione, ma piuttosto alla diplomazia del megafono e ci accusano, chiedendo scuse pubbliche, per cose di cui non sappiamo nulla”, ha aggiunto. Lo [...]

Lavrov, su Chiesa Ucraina Usa provocano

Lavrov, su Chiesa Ucraina Usa provocano

(ANSA) – MOSCA, 12 OTT – “Una provocazione organizzata dal patriarca di Costantinopoli Bartolomeo col diretto sostegno pubblico di Washington”: così il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov ha definito il processo avviato dal Patriarcato ecumenico di Costantinopoli per concedere alla Chiesa ortodossa ucraina l’indipendenza dal Patriarcato di Mosca. Lo riporta il ministero degli Esteri russo sul suo sito web.

FOTO: Serguei Lavrov

Sergei_Lawrow

Sergei_Lawrow

Serghei_Lavrov

Serghei_Lavrov

Sergey_Lavrov

Sergey_Lavrov

Sergey_Viktorovich_Lavrov

Sergey_Viktorovich_Lavrov

Sergej_Viktorowitsch_Lawrow

Sergej_Viktorowitsch_Lawrow

Sergej_Lavrov

Sergej_Lavrov

Sergej_Lawrow

Sergej_Lawrow

Cyberattacco: Lavrov,Olanda ha frainteso

Cyberattacco: Lavrov,Olanda ha frainteso

(ANSA) – MOSCA, 8 OTT – L’espulsione delle quattro presunte spie russe da parte dell’Olanda appare un “fraintendimento” perché “non c’era nulla di segreto nel viaggio degli specialisti russi a l’Aja ad aprile”: lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov dopo aver incontrato a Mosca il capo della diplomazia italiana Enzo Moavero Milanesi. “E’ stato un viaggio di routine: non si sono nascosti, né all’ingresso [...]

Lavrov, in Kosovo dialogo secondo intese

Lavrov, in Kosovo dialogo secondo intese

(ANSAmed) – BELGRADO, 29 SET – Il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov ha invitato Belgrado e Pristina a proseguire il dialogo sul Kosovo nel rispetto dei principi contenuti nella risoluzione 1244 del consiglio di sicurezza dell’Onu, sottolineando che la Russia appoggerà una soluzione che sarà accettabile per la Serbia. Parlando a New York all’Assemblea generale dell’Onu, Lavrov, citato dai media serbi, ha al tempo stesso constatato come gli [...]

Lavrov, rimuovere sanzioni Onu a Eritrea

Lavrov, rimuovere sanzioni Onu a Eritrea

(ANSA) – MOSCA, 31 AGO – Mosca ritiene necessario iniziare a rimuovere le sanzioni imposte all’Eritrea dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a causa dei segnali di miglioramento della situazione nel Corno d’Africa. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in conferenza stampa congiunta con il suo omologo eritreo Osman Saleh. “Visti i profondi cambiamenti positivi nel Corno d’Africa nel corso degli ultimi anni, in particolare tra [...]

Siria: Lavrov, eliminare miliziani Idlib

Siria: Lavrov, eliminare miliziani Idlib

(ANSA) – MOSCA, 29 AGO – I miliziani della provincia di Idlib, ultima roccaforte dei ribelli in Siria, sono “una piaga suppurata” che deve essere eliminata: lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov dopo aver incontrato a Mosca il capo della diplomazia saudita Adel bin Ahmed al-Jubeir. Lavrov ha accusato i miliziani di usare i civili come scudi umani. Poi ha sottolineato che c’è un’intesa tra Turchia e Russia sulla necessità di fare [...]

Nordcorea, Kim Jong-un riceve ministro degli Esteri russo Lavrov

Nordcorea, Kim Jong-un riceve ministro degli Esteri russo Lavrov

Roma, (askanews) - Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha incontrato a Pyongyang il leader nordcoreano Kim Jong-un. Il capo della diplomazia moscovita è arrivato nella capitale nordcoreana e ha iniziato la sua visita incontrando il suo omologo Ri Yong-ho prima del colloquio con Kim. Lavrov lo ha invitato per una visita in Russia. "Venga, saremo felici di vederla", gli ha detto. E Kim, da parte sua, ha chiesto di portare i suoi saluti al presidente [...]

Corea Nord: Lavrov per revoca sanzioni

Corea Nord: Lavrov per revoca sanzioni

(ANSA) – PECHINO, 31 MAG – La Russia sollecita la progressiva rimozione delle sanzioni sulla Corea del Nord. “E’ assolutamente ovvio che, come partono i negoziati sulla soluzione del problema del nucleare, è ragionevole che non possa essere omnicomprensiva senza rimuovere le sanzioni”, ha detto il ministro degli Esteri Serghei Lavrov a Pyongyang. “Questa non può essere raggiunta in un solo colpo. Non ci può essere l’immediata [...]

Corea Nord: Lavrov invita Kim a Mosca

Corea Nord: Lavrov invita Kim a Mosca

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, giunto oggi in Corea del Nord su invito del suo collega nordcoreano  Ri Yong-ho, ha incontrato il leader Kim Jong-un.   Lo annuncia lo stesso ministero russo, postando le foto sull’account Twitter con tanto di stretta di mano tra Lavrov e Kim. Nel corso dell’incontro, Lavrov ha invitato a Mosca il leader Kim Jong-un.  Lavrov, secondo i media russi, ha affermato che il Cremlino è “interessato alla pace e [...]

Corea Nord: Lavrov invita Kim a Mosca

Corea Nord: Lavrov invita Kim a Mosca

(ANSA) – PECHINO, 31 MAG – Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, in missione in Corea del Nord, ha invitato a Mosca il leader Kim Jong-un. Lavrov, secondo i media russi, ha affermato che il Cremlino è “interessato alla pace e al progresso sulla penisola coreana”.

Babchenko, Lavrov: a indagini non iniziate già accusano Mosca

Babchenko, Lavrov: a indagini non iniziate già accusano Mosca

Mosca, (askanews) - Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha detto che l'omicidio del giornalista russo Arkady Babchenko a Kiev è stata una "tragedia" per la quale, a indagini non ancora iniziate già viene accusata Mosca. Babchenko si era trasferito in Ucraina nel 2017. É stato ucciso a colpi d'arma da fuoco davanti al suo appartamento a Kiev. La polizia ucraina ha avviato un'indagine e ha detto che dietro l'assassinio potrebbero esserci il lavoro del [...]

Lavrov, nessuna guerra fra Russia e Usa

Lavrov, nessuna guerra fra Russia e Usa

(ANSA) – MOSCA, 20 APR – Vladimir Putin e Donald Trump non permetteranno lo scontro armato tra Russia e Stati Uniti. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov a RIA Novosti in un’intervista. “Parlando dei rischi di uno scontro militare, sono sicuro al 100%” che le forze armate statunitensi e russe “non lo permetteranno, e naturalmente nemmeno il presidente Vladimir Putin o il presidente Donald Trump”, ha detto Lavrov. “Dopo tutto [...]

&id=HPN_Sergej+Viktorowitsch+Lawrow_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Sergei{{}}Lavrov" alt="" style="display:none;"/> ?>