Sigari toscani

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

La scheda: Sigari toscani

[Il Valdichiana Toscana DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco (o Bianco Vergine), Rosso, Rosato, Spumante e Vin Santo. La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno. Il Valdichiana Toscana DOP Bianco o Bianco Vergine è di colore giallo paglierino con eventuali riflessi verdognoli, al naso è delicato, ricco di sentori floreali tra cui spiccano le note armoniche dei fiori di campo e dell’uva, in bocca è asciutto, fruttato e con un finale ammandorlato. Può presentare anche la versione Frizzante. Il Valdichiana Toscana DOP Rosso si presenta di colore rosso rubino brillante, con tendenza al granato in fase di invecchiamento, al naso è fresco e fragrante, con spiccate note di ciliegia e frutta rossa succosa, in bocca il sapore è vivo, armonico e sapido. Il Valdichiana Toscana DOP Rosato è di colore rosa più o meno intenso, il profumo fragrante, vinoso e fresco dei lamponi e delle rose, risalta al naso e si ritrova sul palato, in bocca infatti rivivono le sensazioni olfattive che si mescolano in modo equilibrato al sapore fragrante e fresco di questo vino. Il Valdichiana Toscana DOP Spumante è di colore giallo paglierino, anche con riflessi verdognoli e una spuma fine e persistente, al naso è fresco, armonico e con una nota vanigliata che nel finale si percepisce più intensa, il sapore è asciutto, fortemente aromatico e ricco di sentori di frutta secca e un lieve retrogusto di mandorla amara. Il Valdichiana Toscana DOP Vin Santo ha colore che va dal paglierino all’ambrato fino al bruno, nei profumi si trovano evoluzioni di miele, frutta secca, frutta cotta e pasticceria, in bocca risulta morbido, pastoso e dolce con aromi avvolgenti di acacia e vaniglia. Può presentare la menzione Riserva. Per la produzione dei vini Valdichiana Toscana DOP Vin Santo le uve, appositamente scelte, devono essere sottoposte ad appassimento in locali idonei, con possibilità di una parziale disidratazione con mezzi meccanici, fino all’ammostatura che non potrà avvenire prima del primo novembre dell’anno di raccolta e non oltre il 31 marzo dell’anno successivo. La successiva fermentazione e la maturazione devono avvenire in recipienti di legno di capacità massima di 500 litri per un periodo di almeno due anni, l’immissione al consumo del Valdichiana Toscana DOP Vin Santo non può avvenire prima del primo novembre del terzo anno successivo a quello di produzione delle uve, con la menzione Riserva non può avvenire prima del primo novembre del quarto anno successivo a quello di produzione delle uve. I vini a Denominazione di Origine Protetta Valdichiana Toscana non possono essere immessi al consumo prima del 31 gennaio dell’anno successivo a quello di produzione delle uve, a eccezione della tipologia Vin Santo. Bianco (o Bianco Vergine, anche Frizzante), Spumante: Trebbiano toscano minimo 20%, Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Grechetto e/o Pinot grigio massimo 80%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Rosso, Rosato: Sangiovese minimo 50%, Cabernet (Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon), e/o Merlot e/o Syrah massimo 50%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Vin Santo (anche Riserva): Trebbiano toscano, Malvasia bianca (Malvasia bianca di Candia, Malvasia bianca lunga, Malvasia istriana), da soli o congiuntamente, minimo 50%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 50%. Il Valdichiana Toscana DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati. Da vitigno bianco: Chardonnay, Grechetto ciascuno minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Da vitigno rosso: Sangiovese minimo 85%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Le caratteristiche di colore, profumo e gusto di ciascuna specifica sono quelle tipiche del vitigno e del terroir di provenienza.]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

A tu per tu nel  Duomo dei senesi

A tu per tu nel Duomo dei senesi

    Per le domeniche 14 e 28 febbraio l’Opera del Duomo di Siena ripropone, dopo il successo delle passate edizioni, “Il Saloncino – Un tè all’Opera”. In queste occasioni sarà possibile con un ticket di € 5 a persona, assistere a conferenze inerenti specifici argomenti relativi alla storia del Complesso Monumentale e degustare pregiati tè provenienti da tutto il mondo in un’atmosfera che richiamerà i circoli culturali inaugurati da Vittorio [...]

Lucca: Il sigaro toscano ed il design

Lucca: Il sigaro toscano ed il design

  Il Sigaro Toscano Design Workshop 2015 è frutto di una collaborazione fra l’Azienda Manifatture Sigaro Toscano, il Comune di Lucca, lo Ied di Roma. La formula è quella del workshop di perfezionamento tematico dedicato a giovani designer selezionati tra le sedi Ied di tutto il mondo. L’idea è quella di favorire attraverso operazioni formative ad alto impatto mediatico il contatto fra aziende, designer, studenti finalizzato alla pratica e alla cultura del [...]

CONSIGLIO REGIONALE TOSCANA

CONSIGLIO REGIONALE TOSCANA

NOMINATIVI DEGLI ELETTI CONSIGLIO REGIONALE TOSCANA 2013 -  

Schiaccia alla toscana

Schiaccia alla toscana

Per prima cosa fate la base per la pizza usate la vostra ricetta preferita  aggiungerci 2 cucchiai di zucchero Lasciarla lievitare, poi stenderla in una teglia oliata aggiungere i chicchi d'uva (preferibile quella da vini) spolverizzare con zucchero e infornare a 180 gradi per circa 30-40 min .Ricetta di Gigliola G.

MINESTRA   CON  BORLOTTI  E  TOSCANELLI

MINESTRA CON BORLOTTI E TOSCANELLI

  INGREDIENTI PER 4 PERSONE:   PASTA DITALONI (O ALTRO A PIACERE) 350 GR DI BORLOTTI LESSATI 2 TOSCANELLI 2 PATATE 2 POMODORI MATURI 1 CAROTA 2 GAMBI DI SEDANO 1 RAMETTO DI ROSMARINO 1 SPICCHIO D'AGLIO PREZZEMOLO QB 1 CIPOLLA OLIO - SALE   PREPARAZIONE: Per questo piatto ho utilizzato: pelapatate, tritatutto, pentola. Ho lavato e asciugato tutte le verdure. Ho pelato con l'apposito attrezzo: patate e pomodori. Ho tagliato entrambi a cubetti e tenuti da parte. Ho [...]

&id=HPN_Sigari+toscani_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:Sigari{{}}Toscani" alt="" style="display:none;"/> ?>