Simeon Borisov Sakskobourggotski

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

Simeone II di Bulgaria

La scheda: Simeone II di Bulgaria

Simeone di Sassonia-Coburgo-Gotha (in bulgaro: Симеон Борисов Сакскобургготски?, traslitterazione Simeon Borisov Sakskoburggotski, Sofia, 16 giugno 1937) è un politico bulgaro. È stato re di Bulgaria dal 1943 al 1946 e 62º primo ministro della Bulgaria dal 21 luglio 2001 al 16 agosto 2005. Dalla morte del sovrano rumeno Michele I, avvenuta il 5 dicembre 2017, è l'unico capo di stato della seconda guerra mondiale ad essere ancora in vita.


#PDF Libro Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga Gratis online

#PDF Libro Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga Gratis online

Chiunque può scaricare Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga questo libro gratuitamente online e scegliere il formato disponibile come PDF o Epub e leggerli sul supporto del dispositivo. Se vuoi trovare questo libro Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga, e io dico che hai ragione, il sito migliore dove scaricare libri con l'autore. E ora puoi scaricare Simeone e Samir. Dialoghi notturni [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Simeone II di Bulgaria

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

iosono Simeone

iosono Simeone

  Il 6 e 7 giugno vota On. DI CAGNO ABBRESCIA  

"Ole',ole' ole' Cholo Simeone" il grido al Calderon

    Beh, decisamente i segnali per l’approdo all’Atletico di Madrid per Simeone pare proprio che ci siano tutti. Sconfitta in casa dei colchoneros patita ai danni dell’Osusuna e seguente contestazione da parte dei tifosi al grido:”Olè, olè, olè “Cholo Simeone”. Sicuramente l’attuale tecnico Abel Resino non solo non è entrato nei cuori degli aficionados del club rojiblanco ma anche i pessimi risultati ottenuti recentemente da Aguero e [...]

Predicatore del Papa: “Beati voi che ora piangete!”

Prima Predica di Avvento al Papa e ai suoi collaboratori di padre Raniero Cantalamessa CITTA' DEL VATICANO, venerdì, 15 dicembre 2006 (ZENIT.org).- Venerdì mattina, nella Cappella "Redemptoris Mater", alla presenza del Santo Padre Benedetto XVI, il Predicatore della Casa Pontificia, padre Raniero Cantalamessa, O.F.M. Cap., ha tenuto la prima Predica di Avvento sul tema: "Imparate da me che sono mite ed umile di cuore" (Matteo 11, 29) - Le Beatitudini evangeliche. [...]

61 - Nunc dimittis (10.04.05)

Il pensiero della settimana n. 61  Il vecchio Simeone attendeva. Tutta la sua grandezza spirituale stava nella capacità di aspettare anche da vecchio. Non era in attesa della morte. Il suo orizzonte non si era ristretto sempre più alla propria persona come spesso, dolorosamente, avviene alle persone molto anziane. L’oggetto della sua speranza era la consolazione di Gerusalemme (Lc 2,25; cfr. Is 40,1). La forza che rendeva il suo animo aperto al futuro era la [...]

La caduta - gli ultimi giorni di Hitler, recensione di Biagio Giordano

La caduta - gli ultimi giorni di Hitler, recensione di Biagio Giordano

La caduta – gli ultimi giorni di Hitler, di Oliver Hirschblegel con Bruno Ganz, A. Maria Lara, anno 2004, durata 150 minuti, produzione Germania. Il film. Gli ultimi giorni di Hitler raccontati in una forma di cronaca apparentemente semplice, in realtà resa complessa dalle atmosfere fredde incapaci di frenare la drammaticità dei contenuti più emozionali contenuti nel mondo più intimo e affettivo di Hitler. Un film del tutto privo di orpelli, attento a [...]

11 settembre 1973 - “Sono certo che il mio sacrificio non sará vano” ... l'ultimo discorso di Salvador Allende prima che gli americani assassinassero Lui e la Democrazia...!

11 settembre 1973 - “Sono certo che il mio sacrificio non sará vano” ... l'ultimo discorso di Salvador Allende prima che gli americani assassinassero Lui e la Democrazia...!

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   11 settembre 1973 - “Sono certo che il mio sacrificio non sará vano” ... l'ultimo discorso di Salvador Allende prima che gli americani assassinassero Lui e la Democrazia...! L'11 settembre 1973 moriva Salvador Allende. E con lui, un esperimento politico senza precedenti, ovvero quello di un governo con forti componenti marxiste democraticamente eletto. Negli anni successivi il Cile, [...]

FOTO: Simeone II di Bulgaria

Siméon_Saxecobourgotski

Siméon_Saxecobourgotski

Simon_II

Simon_II

Simeon_Saxcoburggotski

Simeon_Saxcoburggotski

Simeon_Saxecobourgotski

Simeon_Saxecobourgotski

Simeon_Saxe-Coburg_Gotha

Simeon_Saxe-Coburg_Gotha

Simeon_Borisov

Simeon_Borisov

Simeon_Sakskoburggotski

Simeon_Sakskoburggotski

Fantastici grillini e,come al solito,geniale Giggino 'ignorante!si arroccano su Conte manco fosse Churchill o De Gaulle!

Fantastici grillini e,come al solito,geniale Giggino 'ignorante!si arroccano su Conte manco fosse Churchill o De Gaulle!

"Senza un sì a Conte inutile vedersi" Lo ha detto il leader M5s Luigi Di Maio ieri notte ai suoi, dopo l'incontro con la delegazione Pd: sono stanco dei giochini. Nel pomeriggio iniziano le consultazioni. Fantastici grillini e,come al solito,geniale Giggino 'ignorante!si arroccano su Conte manco fosse Churchill o De Gaulle! vai pure Giggino, taspetta la livrea da maggiordomo del truce padano o la sparizione,di fatto,via elezioni. Affetti da megalomania di Di Maio [...]

SALVINI SE NE VA SOLO CON I CARABINIERI Difenderò la patria con le unghie e con i denti, come Mussolini.

SALVINI SE NE VA SOLO CON I CARABINIERI Difenderò la patria con le unghie e con i denti, come Mussolini.

Per portarlo via dal ministero serviranno i carabinieri. Lui dice che difenderà la patria con le unghie e con i denti (all’incirca come Mussolini, fuggito poi travestito da tedesco), in realtà sta cercando di difendere un casino che lui stesso ha combinato e da cui non sa come venire fuori. Se non fosse grave, il caso Salvini sarebbe patetico. Qualcuno ha scritto che qui non si tratta più di politica, ma di sintomi. Sintomi di un malessere psichico, forse [...]

#PDF Libro Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga Gratis online

#PDF Libro Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga Gratis online

Chiunque può scaricare Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga questo libro gratuitamente online e scegliere il formato disponibile come PDF o Epub e leggerli sul supporto del dispositivo. Se vuoi trovare questo libro Simeone e Samir. Dialoghi notturni tra un cristiano e un musulmano. In fuga, e io dico che hai ragione, il sito migliore dove scaricare libri con l'autore. E ora puoi scaricare Simeone e Samir. Dialoghi notturni [...]

PRIMA MASCHERA ovvero: LA 'GOVERNANTE' DI HITLER (6)

PRIMA MASCHERA ovvero: LA 'GOVERNANTE' DI HITLER (6)

            Precedenti capitoli della... Qual Trama? Qual Storia (1/5) Prosegue in... Chi tanto vale da un nobile... (7)         PRIMA MASCHERA ovvero: la 'Governante' di Hitler          

Predappio, riapre la tomba di Mussolini: il 28 luglio corteo di nostalgici fascisti

Predappio, riapre la tomba di Mussolini: il 28 luglio corteo di nostalgici fascisti

Caio Giulio Cesare Mussolini, pronipote del duce, ha annunciato con un messaggio su fb visibile solo a un numero selezionato di follower che in occasione del 136° anniversario della nascita del capo del fascismo, avvenuta a Predappio il 28 luglio 1883, «la cripta Mussolini, dove si trova la tomba di Benito Mussolini e dei suoi familiari nel cimitero di San Cassiano di Predappio, sarà riaperta domenica prossima (28 luglio, ndr) dalle 8.30 alle 18». La notizia [...]

Predappio, riapre la tomba di Mussolini: il 28 luglio corteo di nostalgici fascisti

Predappio, riapre la tomba di Mussolini: il 28 luglio corteo di nostalgici fascisti

Caio Giulio Cesare Mussolini, pronipote del duce, ha annunciato con un messaggio su fb visibile solo a un numero selezionato di follower che in occasione del 136° anniversario della nascita del capo del fascismo, avvenuta a Predappio il 28 luglio 1883, «la cripta Mussolini, dove si trova la tomba di Benito Mussolini e dei suoi familiari nel cimitero di San Cassiano di Predappio, sarà riaperta domenica prossima (28 luglio, ndr) dalle 8.30 alle 18». La notizia [...]

PSICOLOGIA DEL POPULISMO Il populismo è un movimento che poggia e inneggia al bene del popolo puntando a visualizzare un nemico comune e rifacendosi a principi politici non rappresentati dalle istituzioni.

PSICOLOGIA DEL POPULISMO Il populismo è un movimento che poggia e inneggia al bene del popolo puntando a visualizzare un nemico comune e rifacendosi a principi politici non rappresentati dalle istituzioni.

Populismo, cos’è? La prima comparsa del populismo propriamente detto risale alla Russia di metà Ottocento in cui un movimento di studenti e intellettuali cercarono di appoggiare le classi più povere economicamente e culturalmente, aprendo scuole e strutture nelle campagne al fine di promuovere la classe contadina, per loro destinata ad attivare una vera rivoluzione contro lo Zar e la classe dirigente. In politica viene definito come un’ideologia, una [...]

La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano.

La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano.

      .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping     .   La storia dimenticata della strage di Gruaro: 250 bambini usati come cavie per un vaccino voluto dal regime fascista. 28 morirono! Un'altra delle cose buone fatte da Mussolini che in pochi ricordano. LA STORIA DIMENTICATA DELLA STRAGE DI GRUARO, QUANDO IL FASCISMO PROVÒ AD INSABBIARE LA MORTE DI 28 BAMBINI UTILIZZATI COME CAVIE Non avevano scelta. Non c'era alcuna possibilità di [...]

Stella Manente, l'influencer choc contro il Milano Pride: «Perché non esiste più Hitler?». Malgioglio furioso: «Fascista»

Stella Manente, l'influencer choc contro il Milano Pride: «Perché non esiste più Hitler?». Malgioglio furioso: «Fascista»

Stella Manente, l'influencer contro il Pride di Milano: «Perché non esiste più Hitler?». Le dichiarazioni della Manente hanno fatto il giro del web scatenando l'indignazione di molti - tra cui Cristiano Malgioglio - poi sono arrivate le scuse e le motivazioni della modella. Ma procediamo con ordine. Il Pride di Milano del 29 giugno è stato un evento che - secondo gli organizzatori - ha portato per le strade meneghine più di trecentomila persone. [...]

LO SAPEVI CHE I CATTOLICI APPOGGIARONO MUSSOLINI? E I PROTESTANTI APPOGGIARONO HITLER? LA STORIA INSEGNA.

LO SAPEVI CHE I CATTOLICI APPOGGIARONO MUSSOLINI? E I PROTESTANTI APPOGGIARONO HITLER? LA STORIA INSEGNA. ECCO PERCHE' NON DOBBIAMO IMMISCHIARCI,CON TIZIO O CAIO.. CLICCA SUL LINK E LEGGI: I CATTOLICI APPOGGIARONO MUSSOLINI...https://www.google.com/search?q=I+CATTOLICI+APPOGGIARONO+MUSSOLINI&oq=I+CATTOLICI+APPOGGIARONO+MUSSOLINI&aqs=chrome..69i57j69i64l2.13556j0j8&sourceid=chrome&ie=UTF-8

LO SAPEVI CHE I PROTESTANTI APPOGGIARONO HITLER ? E I CATTOLICI APPOGGIARONO MUSSOLINI?

LO SAPEVI CHE I PROTESTANTI APPOGGIARONO HITLER ? E I CATTOLICI APPOGGIARONO MUSSOLINI? LA STORIA INSEGNA.ECCO PERCHE' NON DOBBIAMO IMMISCHIARCI,CON TIZIO O CAIO.. CLICCA SUL LINK E LEGGI:https://www.google.com/search?q=I+PROTESTANTI+APPOGGIARONO+HITLER&oq=I+PROTESTANTI+APPOGGIARONO+HITLER&aqs=chrome..69i57j69i64l2.11877j0j8&sourceid=chrome&ie=UTF-8

Documenti CIA rivelati: “Hitler fuggì in Sud America dopo la guerra, c’è anche la foto”. L’umanità presa in giro da una storia fasulla

Documenti CIA rivelati: “Hitler fuggì in Sud America dopo la guerra, c’è anche la foto”. L’umanità presa in giro da una storia fasulla

Hitler non si sarebbe suicidato nel suo bunker, come è scritto in tutti i libri di storia, ma sarebbe sopravvissuto alla seconda guerra mondiale e nel dopoguerra sarebbe andato a vivere in Sud America. E’ quanto riportato da uno dei file desecretati dalla Cia e custoditi dagli Archivi Nazionali Usa. Il Führer a metà degli anni ’50 sarebbe stato contattato in Colombia da un informatore dei servizi segreti americani. A rivelarlo è un agente di [...]

Hitler contro Picasso

Hitler contro Picasso

"L'avete fatto voi questo orrore, maestro?", chiede l'ambasciatore nazista Otto Abetz a Pablo Picasso davanti a Guernica. Picasso rispose: "No, è opera vostra". Quando si parla di arte, quella vera, c'è spesso in latenza un sentimento di giustificazione del perché la si crea, o perché la si vuole possedere. Questo film narra lucidamente delle tematiche drammatiche che via via stanno andando nel dimenticatoio: la vicenda del nazismo e le sue conseguenze. E [...]

Mussolini

Il duce non era un deficiente, né un pazzo, sapeva, da leader, leggere nella parte istintiva, inconscia, della mente della gente, che è poi il requisito base per il successo in politica.Ricordiamo che vinse sempre le elezioni con maggioranza assoluta, probabilmente con brogli, ma non si può negare che la maggior parte della gente fosse con lui, sia gli imprenditori, che la borghesia ma manche molti della massa.Insomma, non era un pazzo come il suo [...]

#PDF Scarica La bambina di Hitler Gratis

#PDF Scarica La bambina di Hitler Gratis

Scarica il libro La bambina di Hitler online e disponibile in formato file PDF e puoi anche leggere nel supporto del tuo dispositivo. E puoi anche leggere questo libro La bambina di Hitler online e scegliere il formato desiderato come PDF, Epub e altro. Non sono un amante dei romanzi storici ma ci sono alcuni ambientati in una precisa epoca storica che mi affascina molto – le due guerre mondiali – e che quindi cerco sempre leggere e allo stesso tempo di [...]

LAMENTO SULLA PATRIA DI CHURCHILL

Lo spettacolo che sta dando il Regno Unito mi addolora. Da sempre ho un amore speciale, per quel Paese, anche se non me ne nascondo i limiti. E sono parecchi. Ma i meriti superano i demeriti. In questi giorni sono costretto a dissotterrare un concetto che spesso si dimentica. Molti, sul Continente, accanto ad un’ingiustificata antipatia per i britannici, coltivano miti sulla loro ragionevolezza, sul loro self-control, sul loro pragmatismo. Certo, gli inglesi [...]

Antonio Tajani: "Mussolini? Ha fatto anche cose positive" Qui stiamo perdendo il senso del limite: il Presidente del parlamento europeo che loda il primo Mussolini dimostra una notevole dose di ignoranza e una totale inadeguatezza a ricoprire quel ruolo.

Antonio Tajani: "Mussolini? Ha fatto anche cose positive" Qui stiamo perdendo il senso del limite: il Presidente del parlamento europeo che loda il primo Mussolini dimostra una notevole dose di ignoranza e una totale inadeguatezza a ricoprire quel ruolo.

  'Elogio' a Mussolini di Tajani.  "Retorica fascistoide di un' Italia nostalgica" Antonio Tajani: "Mussolini? Ha fatto anche cose positive" Tajani all'Europarlamento: "Chiedo scusa a chi si è sentito offeso", Anpi all'attacco. Bufera dopo le parole su Mussolini, chieste le dimissioni a Strasburgo. Critiche anche dal M5s. Prodi: "Affermazioni molto discutibili"   Ma la bufera ormai è scoppiata. "Il fascismo ha fatto cose buone? - tuona la presidente [...]

PREGHIERA DEI BAMBINI PER LA PACE DI SUA SANTITÀ PIO XII*

PREGHIERA DEI BAMBINI PER LA PACE DI SUA SANTITÀ PIO XII*

Caro Gesù, anche tu fosti un giorno bambino come noi, e ci hanno detto che amavi di avere i piccoli vicino a Te. Così noi veniamo ora, fanciulli di tutte le nazioni del mondo, ad offrirti i nostri ringraziamenti e ad elevare a Te la nostra preghiera per la pace. Tu brami di essere con noi in ogni ora e in ogni luogo; fa dunque dei nostri cuori la tua dimora, il tuo altare e il tuo trono. Fa che tutti formiamo una sola famiglia, unita sotto la tua custodia e nel [...]

&id=HPN_Simeon+Borisov+Sakskobourggotski_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Simeon{{}}Saxe-Coburg-Gotha" alt="" style="display:none;"/> ?>