Skeleton Coast

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Skeleton Coast

La scheda: Skeleton Coast

Skeleton Coast (letteralmente "costa degli scheletri") è una parte della costa atlantica della Namibia settentrionale. In senso proprio, il nome si riferisce al tratto di costa compreso fra le foci dei fiumi Cunene e Swakop, in alcuni casi, tuttavia, lo si usa in senso più generico per indicare la parte costiera del deserto del Namib fino al fiume Orange. Il tratto di costa più settentrionale, fra il Cunene e il fiume Ugab, è incluso nell'area naturale protetta dello Parco nazionale della Skeleton Coast, fondato nel 1971. Il tratto di 200 km che va da Swakopmund al fiume Ugab, denominato National West Coast Recreation Area, è rinomato per la pesca sportiva, che attrae appassionati anche dallo Zimbabwe e dal Sudafrica.
La costa è quasi ovunque piatta e sabbiosa, solo raramente rocciosa. Nella parte meridionale predominano le spiagge sassose, mentre a nord le dune di sabbia arrivano ad affacciarsi sull'oceano. Il clima è estremamente arido, con scarsissime precipitazioni. L'umidità viene però portata nell'entroterra del fenomeno delle nebbie costiere: la corrente fredda del Benguela che lambisce la costa, infatti, è di circa 8° più fredda delle acque continentali, e il contatto fra le rispettive masse d'aria provoca il condensarsi di nebbie costiere per quasi tutto l'anno. Poiché il fenomeno è più intenso durante le ore notturne, le nebbie mattutine arrivano talvolta a spingersi nell'entroterra per oltre 50 chilometri all'interno. L'umidità trasportata da questa nebbia fornisce un sostentamento fondamentale per la sopravvivenza della flora e della fauna del deserto del Namib.
Nella regione vivono una vasta gamma di animali, da quelli di piccola taglia come insetti e rettili (presenti anche in molte zone interne del Namib) fino a grandi mammiferi come elefanti, giraffe, rinoceronti, leoni, springbok e gemsbock.



Parco nazionale della Skeleton Coast:
Skeleton Coast National Park:
Tipo di area: Parco nazionale
Class. internaz.: IUCN category II
Stati:  Namibia
Superficie a terra: 16.000 km²
Modifica dati su Wikidata · Manuale

deleted

deleted

SKELETON COAST

SKELETON COAST

Sul litorale namibiano, dove centinaia di carcasse di navi, già morte da un pezzo, aspettano il totale disfacimento. Mi sembra di essere lì. Anch'io, come quegli scheletri di metallo arrugginito, una vecchia carcassa piena di detriti radioattivi e merda, arenata tra le onde. Quest'anno, fisicamente parlando, non me ne va una giusta. Dolori alle costole, per lo più, ma anche uno stiramento al pettorale, un'infiammazione dorsale ed altri gustosi accessori. [...]

deleted

deleted

Etosha, ovvero lo zen delle pozze d'acqua

Etosha, ovvero lo zen delle pozze d'acqua

Serve pazienza e buon occhio per osservare gli animali in Africa. In Namibia il parco Etosha offre davvero il meglio. Alle sue mitiche pozze d'acqua nella stagione invernale secca passa davvero di tutto. Quella dell'osservazione delle waterhole e' una vera forma di meditazione zen. In particolare quelle interne ai tre campi di proprieta' statale presenti a Etosha, Okaukuejo, Halali e Namutoni, assolutamente la soluzione migliore per chi visita il parco, comodi e [...]

Namibia: Windhoek, base e partenza

Namibia: Windhoek, base e partenza

La capitale della Namibia e' di solito il punto di arrivo e di partenza di ogni viaggio nel paese. Io ci sono arrivata via Francoforte, con il volo di Air Namibia. La compagnia e' buona e il volo e' diretto. Per essere precisi e' l'unico diretto dall'Europa alla Namibia. Insomma se dovete scegliere come andare, prendete questo volo. Parte alle 20 di sera e arriva alle 5 del mattino. Non ve ne accorgete neppure (anche perche' non c'e' fuso orario). Windohek (la [...]

Etosha: dormire fuori o dentro il parco

Etosha: dormire fuori o dentro il parco

  Se te lo stai chiedendo, stai organizzando un viaggio in Namibia. Bene. Io sono appena tornata e consiglio vivamente a tutti di dormire all'interno del parco Etosha. Ci sono lodge stupendi fuori ma qui si tratta di fare due considerazioni. Uno, il tempo. La giornata del perfetto safari  va dall'alba al tramonto. Il parco chiude quando il sole va giu' e all'interno non e' permesso circolare con il buio. Quindi gli spostamenti nel parco si fanno limitati se [...]

Giornata mondiale della Libertà di stampa, vent'anni dopo la Dichiarazione di Windhoek

Oggi è il 3 maggio 2011, ventesimo World Press Freedom Day: è la giornata mondiale della libertà di stampa. Perché si festeggia proprio oggi? Perché risale al 3 maggio 1991 la Dichiarazione di[...]

A ovest dello Zambesi. La caccia (SCAMBIO-IT)

A ovest dello Zambesi. La caccia (SCAMBIO-IT)

La copertina potrebbe NON CORRISPONDERE a quella dell'edizione che invieremo. DESCRIZIONE: Un vecchio che da sempre sa parlare alla morte, come in guerra così nella caccia, abbandona un mondo che non gli appartiene e parte solo per seguire vecchie piste dimenticate "come si fosse trovato in una corrente". "La caccia è affrontare un animale nelle condizioni in cui la possibilità di essere uccisi è identica, per me e per lui". Cacciatore, predatori e prede, in un [...]

Arketipo di GenoF Karas, l' Inaugurazione

Arketipo di GenoF Karas, l' Inaugurazione

Arketipo di GenoF Karas, l' Inaugurazione. Arketipo è un centro accoglienza costruito in funzione degli studenti e docenti (e non) di Informatica Umanistica e del King's College di Londra e offre diversi servizi (orientare, informare)

&id=HPN_Skeleton+Coast_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Skeleton{{}}Coast" alt="" style="display:none;"/> ?>