Spike Lee

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Spike Lee

La scheda: Spike Lee

Spike Lee, all'anagrafe Shelton Jackson Lee (Atlanta, 20 marzo 1957), è un regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico e scrittore statunitense. È inoltre insegnante di cinema alla New York University e un documentarista.
È considerato il più celebre regista afroamericano. I suoi film trattano temi politici e sociali, quali il razzismo, le relazioni interrazziali, la violenza e le droghe.
La sua casa di produzione cinematografica si chiama 40 Acres & a Mule Filmworks. Il nome deriva dalla promessa di risarcimento fatta agli schiavi africani alla fine dello schiavismo, vale a dire 40 acri di terra e un mulo. La promessa non fu mai mantenuta. Ha diretto anche una serie di spot pubblicitari per la Nike, con protagonista l'amico Michael Jordan. In questi spot Lee recitò la parte di Mars Blackmon, personaggio già interpretato in Lola Darling. Ha inoltre diretto molti videoclip, per cantanti quali Michael Jackson, Tracy Chapman, Stevie Wonder, Prince, Eros Ramazzotti e per gruppi quali i Public Enemy.
Ha ricevuto 2 nomination agli Oscar: per il documentario 4 Little Girls e per la sceneggiatura di Fa' la cosa giusta. Nel 2003 ha ricevuto il Premio César alla carriera. Nel 2005 ha pubblicato la sua autobiografia, intitolata Questa è la mia storia e non ne cambio una virgola. Sulla Hollywood Walk of Fame è presente una stella con il suo nome. Nei titoli di testa dei suoi film appare sempre la scritta A Spike Lee Joint.



Joe's Bed-Stuy Barbershop: We Cut Heads (1982)
Lola Darling (She's Gotta Have It) (1986)
Aule turbolente (School Daze) (1988)
Fa' la cosa giusta (Do the Right Thing) (1989)
Mo' Better Blues (1990)
Jungle Fever (1991)
Malcolm X (1992)
Crooklyn (1994)
Clockers (1995)
He Got Game (1998)
S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York (Summer of Sam) (1999)
Bamboozled (2000)
Lei mi odia (She Hate Me) (2004)

Lola Darling (She's Gotta Have It) (1986)
Aule turbolente (School Daze) (1988)
Fa' la cosa giusta (Do the Right Thing) (1989)
Mo' Better Blues (1990)
Jungle Fever (1991)
Lonely in America di Barry Alexander Brown (1991)
Malcolm X (1992)
Seven Song for Malcolm X di John Akomfrah (documentario) (1993)
The Last Party di Marc Levin (documentario) (1993)
Crooklyn (1994)
Hoop Dreams di Steve James (documentario) (1994)
Drop Squad di David C. Johnson (1994)
Clockers (1995)
Forget Paris di Billy Crystal (1995)
Girl 6: sesso in linea (Girl 6) (1996)
Quando eravamo re (When We Were Kings) di Leon Gast (documentario) (1996)
S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York (Summer of Sam) (1999)
Famous - Lisa Picard is Famous (Famous) (2000)
3 A.M. - Omicidi nella notte di Lee Davis (2001)

Oltre a tutti i suoi film, Spike Lee ha prodotto anche i seguenti film:
Drop Squad, regia di David C. Johnson – produttore esecutivo (1994)
New Jersey Drive, regia di Nick Gomez – produttore esecutivo (1995)
Tales from the Hood, regia di Rusty Cundieff – produttore esecutivo (1995)
The Best Man, regia di Malcolm D. Lee (1999)
Love & Basketball, regia di Gina Prince-Bythewood (2000)
3 A.M. - Omicidi nella notte (3 A.M.), regia di Lee Davis – produttore esecutivo (2001)
Home Invaders, regia di Gregory Wilson – produttore esecutivo (2001)
Good Fences, regia di Ernest Dickerson – film TV, produttore esecutivo (2003)
Dream Street, regia di Lonette McKee – produttore esecutivo (2005)

Nola (Bill Lee) (1986)
Tutu Medley (Miles Davis) (1986)
Royal Gardens Blues (Branford Marsalis) (1986)
Fight the Power (Public Enemy) (1989)
Born To Fight (Tracy Chapman) (1989)
Do Your Dance (Stevie Wonder) (1991)
Gotta Have You (Stevie Wonder) (1991)
Jungle Fever (Stevie Wonder) (1991)
Make Sure You'r Sure (Stevie Wonder) (1992)
Money Don't Matter 2 Night (Prince) (1992)
Laughing At the Years (Arrested Development) (1992)
Hip Hop Hooray (Naughty by Nature) (1993)
Cose della vita (Eros Ramazzotti) (1993)
They Don't Care About Us (Michael Jackson) (1995)
The Winner (Coolio) (1996)
This Is It (Michael Jackson) (2009)

White Lines (1983)
Jesse Jackson Drugs: New York State Primary (1988)
Nike: Cover/Air Jordan (1988)
Nike: Nola Air Jordan (1989)
Nike: Can't... Can (1989)
Levi's Button Fly Jeans Levis Series (1990)
Nike: Air Jordan (8 spot) (1990)
Swatch: Black and White (1993)
American Express (1995)
Nike (5 spot) (1995)
Telecom Italia: Comunicare è vivere (2004)
BMW Serie 3 Touring (2006)

Gaetano Varcasia in: Fa' la cosa giusta, Jungle Fever
Marco Mete in: Mo' Better Blues, Malcolm X
Luca Biagini in: S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York

"BlacKkKlansman", il ritorno al cinema di Spike Lee

"BlacKkKlansman", il ritorno al cinema di Spike Lee

Dopo aver vinto il Grand Prix a Cannes, il film arriva nelle sale italiane dal 27 settembre

Spike Lee ospite da Fondazione Prada

Spike Lee ospite da Fondazione Prada

(ANSA) – MILANO, 17 SET – Sarà Spike Lee, il prossimo 21 settembre, a inaugurare la nuova stagione cinematografica della Fondazione Prada. Il regista terrà una conversazione con l’artista Theaster Gates, la regista Dee Rees e il critico d’arte Okwui Enwezor, e il giorno precedente dovrebbe essere alla sfilata di Prada. Gates curerà anche la maratona di film che aprirà la stagione cinematografica della Fondazione. Body and Soul (USA, 1925) di Oscar [...]

EVENTI: Spike Lee

Nel 1975, Spike Lee lasciò la famiglia per frequentare il prestigioso Morehouse College di Atlanta, frequentato in maggioranza da afroamericani.

Nel 1998, Lee diresse He Got Game, interpretato ancora una volta da Denzel Washington, nel ruolo del padre di un giocatore di pallacanestro (il vero cestista della NBA Ray Allen) che per evitare la galera deve convincere il figlio a entrare nella squadra del college del suo Stato.

Tra il 1998 e il 1999, Spike Lee curò la regia di due Pavarotti & Friends, i concerti benefici organizzati da Luciano Pavarotti.

Nel 1993, Spike Lee diresse uno spot per la Swatch, intitolato Black and White, che mostra un matrimonio tra un uomo bianco e una donna nera.

Nel 2004 Lee diresse per la rete televisiva Showtime l'episodio pilota di una serie intitolata Sucker Free City.

Nel 1992 Spike riuscì finalmente a dirigere Malcolm X, film sul leader afroamericano, che attinge alla sua autobiografia.

Nel 2003 ha ricevuto il Premio César alla carriera.

Nel 2003 Lee ha citato in giudizio la rete televisiva Spike TV, sostenendo che stavano sfruttando il suo nome.

Nel 2002, Lee girò un altro documentario intitolato Jim Brown: All-American, che ripercorre la carriera del giocatore di football americano Jim Brown, intervistando amici e registi come Oliver Stone e Melvin Van Peebles.

Nel 2002, Lee diresse La 25ª ora, che narra delle ultime ore di libertà di uno spacciatore, interpretato da Edward Norton, Rosario Dawson e Philip Seymour Hoffman.

Nel 1990 Lee diresse Mo' Better Blues, imperniato su un musicista afroamericano interpretato da Denzel Washington, che iniziò con questo film la sua collaborazione col regista.

Nel 2001, il regista accusò Michael Mann di essersi ispirato ai limiti del plagio al suo Malcolm X per girare Alì, biografia di Muhammad Ali: «Uno della troupe che lavorava alla scelta delle location mi ha confessato che Michael Mann gli chiese di scovare tutte le zone di New York che avevamo usato nel nostro film, e si arrabbiò quando gli dissero che quelle location non esistevano più.

Nel 2008 Spike Lee diresse Miracolo a Sant'Anna, che narra dell'apporto di alcuni soldati afroamericani durante la Seconda guerra mondiale.

Nel 1978 Lee girò un corto di fantascienza, in 16 mm, intitolato She Wore Black Shoes, che narra di una ragazza dalle gambe bellissime, che indossa calze nere e porta una borsetta piena di fango.

Nel 1997, Spike Lee tornò alla New York University in veste di insegnante.

Nel 2007, Lee diresse il documentario Lovers & Haters, sulla cantante Mariah Carey.

Nel 1979 seguì in qualità di apprendista uno stage a Hollywood, alla Columbia Pictures, che lo convinse definitivamente a diventare regista.

Nel 1996 Lee diresse una commedia, genere che non frequentava dai tempi di Lola Darling.

Nel 2006 Spike Lee diresse Inside Man.

Nel 2006, Lee diresse anche l'episodio pilota della serie televisiva Shark, interpretata da James Woods.

Nel 1976 morì la madre, Jacquelyn, per un cancro al fegato.

Nel 1995 Spike Lee ebbe l'occasione di lavorare con Martin Scorsese.

Nel 1994, Lee partecipò al documentario Hoop Dreams, tenendo una lezione a un gruppo di giovani afroamericani su come ottenere di essere sponsorizzati dai college per il loro talento nella pallacanestro.

Nel 2005 ha pubblicato la sua autobiografia, intitolata Questa è la mia storia e non ne cambio una virgola.

Nel 2005 Lee diresse un episodio del film collettivo All the Invisible Children, realizzato per l'Unicef.

Nel 2005 si è abbonato all'Inter.

Nel 1989 il regista girò Fa' la cosa giusta, interpretato da Danny Aiello, Rosie Perez, John Turturro e lo stesso regista.

Nel 1980 Lee diresse il corto The Answer, una critica fortemente negativa di La nascita di una nazione, di David Wark Griffith, considerato uno dei capisaldi del cinema statunitense, a causa dei suoi contenuti razzisti.

Nel 1982, al terzo anno della New York University, Spike Lee diresse il suo primo lungometraggio: Joe's Bed-Stuy Barbershop: We Cut Heads fu la sua tesi di laurea.

Nel 1981 Lee diresse il corto Sarah, storia di una famiglia riunita in occasione del giorno del Ringraziamento, dedicato alla nonna, che fu anche produttrice.

Nel 1984 riscrisse quindi la sceneggiatura di The Messenger, già abbozzata ai tempi dell'università.

Nel 2013 uscirà Oldboy, rifacimento dell'omonimo film coreano di Park Chan-wook del 2003.

Nel 1983 il film vinse lo Student Academy Award dell'Academy Motion Pictures Arts and Sciences Student, come miglior film realizzato da uno studente di cinema, e fu il primo film diretto da uno studente di cinema ad essere selezionato per la prestigiosa manifestazione New Directors/New Films del MoMA.

Nel 2012 ha diretto Bad 25, documentario che celebra i 25 anni dall'uscita dell'album Bad di Michael Jackson.

Nel 1986, Lee produsse e diresse così Lola Darling, che si può considerare il suo vero esordio in un lungometraggio.

Spike Lee e l'algoritmo di Netflix

Spike Lee e l'algoritmo di Netflix

Il ritorno nero di Spike Lee

Il ritorno nero di Spike Lee

Nelle sale Usa nel primo anniversario degli scontri di Charlottesville

Spike Lee, arriva in sala Kkk

Spike Lee, arriva in sala Kkk

(ANSA) – NEW YORK, 10 AGO – Mentre a Washington è pronta ad andare in scena una manifestazione degli ultraconservatori, arriva in sala il nuovo film di Spike Lee sul Ku Klux Klan, ‘BlacKkKlansman’. La data di uscita non è casuale e coincide con il primo anniversario dei fatti di Charlottesville, in Virginia, quando durante un corteo dei nazionalisti bianchi si verificarono scontri con i contro-manifestanti e una giovane donna, poco più che trentenne, [...]

Spike Lee: consigli ai giovani registi

Spike Lee: consigli ai giovani registi

Da Cannes, dove ha vinto il Gran Prix, il veterano del cinema americano dà preziosi suggerimenti a chi vuole intraprendere il suo stesso mestiere.

Cannes: Grand Prix a Spike Lee

Cannes: Grand Prix a Spike Lee

(ANSA) – CANNES, 19 MAG – Il Grand Prix del 71/mo festival di Cannes va a Spike Lee per Blackkklansman.

Spike Lee spara a zero contro Trump. Il suo film conquista Cannes

Spike Lee spara a zero contro Trump. Il suo film conquista Cannes

Cannes (askanews) - Ha raccolto applausi e pareri entusiasti a Cannes Spike Lee alla prima mondiale del suo "Blackkklansman". Il titolo del nuovo film del regista afroamericano presentato al festival francese mescola la parola uomo di colore (black man) con la sigla del Ku Klux Klan (KKK). Interpretato, tra gli altri, da John David Washington e Adam Driver, BlacKkKlansman racconta una storia vera ambientata nei primi anni Settanta, dopo l'omicidio di Martin Luther [...]

Spike Lee: "Razzismo fenomeno anche vostro"

Spike Lee: "Razzismo fenomeno anche vostro"

Il regista a Cannes con "BlacKkKlansman". "Come trattate i migranti?"

Spike Lee, il razzismo è anche da voi

Spike Lee, il razzismo è anche da voi

(ANSA) – CANNES, 15 MAG – Alza solo una volta il pugno chiuso rivolto a un giornalista, ma Spike Lee, da sempre difensore dei diritti dei neri, ha parole dure per Donald Trump (che non chiama mai per nome, ma solo evoca con “quel figlio di… che sta alla Casa Bianca”) e, a fine conferenza stampa di BlacKkKlansman, in concorso al Festival di Cannes, fa riferimento all’Europa. “Non è che voi siete messi meglio, basti pensare a come trattate arabi e [...]

FOTO: Spike Lee

La sede della 40 Acres & a Mule Filmworks, la casa di produzione di Spike Lee

La sede della 40 Acres & a Mule Filmworks, la casa di produzione di Spike Lee

Malcolm X e Martin Luther King: i loro discorsi, le loro citazioni e le loro immagini ricorrono spesso nei film di Spike Lee

Malcolm X e Martin Luther King: i loro discorsi, le loro citazioni e le loro immagini ricorrono spesso nei film di Spike Lee

Denzel Washington, uno degli attori feticcio di Spike Lee

Denzel Washington, uno degli attori feticcio di Spike Lee

Un'immagine della Million Man March

Un'immagine della Million Man March

Spike Lee presenta alla stampa S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York

Spike Lee presenta alla stampa S.O.S. Summer of Sam - Panico a New York

"Ground Zero" appare per la prima volta in un film in La 25ª ora

La New Orleans Arena, dove fu presentato in anteprima il documentario When the Levees Broke: A Requiem in Four Acts

La New Orleans Arena, dove fu presentato in anteprima il documentario When the Levees Broke: A Requiem in Four Acts

Garrone e Rohrwacher in concorso a Cannes con Godard e Spike Lee

Garrone e Rohrwacher in concorso a Cannes con Godard e Spike Lee

Parigi (askanews) - Matteo Garrone e Alice Rohrwacher sono in concorso a Cannes, al fianco di grandi nomi del cinema mondiale e di tanti autori acclamati nei festval. Si va da Jean Luc Godard a Spike Lee, da David Robert Mitchell a Jafar Panahi. Il direttore del Festival del Film di Cannes Thierry Fremaux ha presentato a Parigi la selezione ufficiale della rassegna in programma dall'8 al 19 maggio in Costa Azzurra. Dopo un 2017 che aveva escluso dal concorso [...]

Spike Lee, un film sul Kkk

Spike Lee, un film sul Kkk

(ANSA) – NEW YORK, 10 APR – Spike Lee sarà al cinema con un nuovo film il giorno dell’anniversario del raduno dei neonazisti a Charlottesville in Virginia. BlacKkKlansman uscirà il 10/8 ed è basato sulla storia vera di Ron Stallworth, l’agente di colore di Colorado Springs, il primo nel 1978 ad essere infiltrato nel Ku Klux Klan. Il titolo riprende le iniziali del gruppo che sostiene la superiorità della razza bianca. Nell’agosto 2017 la città [...]

Spike Lee sviluppa una serie televisiva ispirata a Mark Zuckerberg, il cofondatore di Facebook

JCR per RED||CarpetArcher ruota intorno a un capace imprenditore attivo nella tecnologia, giovane e afroamericano Nuovo impegno professionale per Spike Lee. Il celebre sceneggiatore e regista, attivo anche come produttore e attore, sta sviluppano una commedia nera che sfocia in un thriller sociologico ambientato tra New York, la Silicon Valley (l'area metropolitana della Baia di San Francisco), e Berlino. Lo anticipa il sito web del magazine Variety.Protagonista [...]

Spike Lee riadatta per tv 'Lola Darling'

Spike Lee riadatta per tv 'Lola Darling'

(ANSA) – ROMA, 8 AGO – Esattamente trent’anni fa, Spike Lee, nato ad Atlanta nel marzo del 1957, faceva il suo ingresso trionfale nel mondo del cinema indipendente con la sua visione innovativa di un’artista che cerca la sua strada a Brooklyn, New York. Oggi adatta per Netflix il suo visionario film d’esordio (conosciuto in Italia come Lola Darling), che torna in una nuova versione. La serie tv originale She’s Gotta Have It, diretta dal regista, è in [...]

Netflix annuncia la data di rilascio della serie She’s Gotta Have It di Spike Lee

JCR per RED||CarpetE' tratta dall'omonimo film d'esordio del regista e sceneggiatoreShe’s Gotta Have It di Spike Lee debutterà il 23 novembre, in corrispondenza della festività statunitense del Thanksgiving Day. Lo ha annunciato Netflix, il servizio internet che offre contenuti d'intrattenimento quali serie televisive e film, accessibile in ogni Paese (ma non in Cina, Corea del Nord e Siria).Proprio da un film è tratta la nuova serie. Conosciuto in Italia come [...]

Spike Lee throws dance party

Al Sharpton, Rosie Perez, former Prince associates and others joined the crowd in paying tribute to the late superstar, whose birthday is Tuesday. Prince died April 21, and an autopsy revealed this week that he had died of an accidental overdose of fentanyl, a powerful opioid painkiller. But the focus Saturday was on Prince’s life and music, not his death. For six hours, fans of all ages jammed to hits like “When Doves Cry,” “Starfish and Coffee,” [...]

Spike Lee, tributo d'amore a Jacko

Spike Lee, tributo d'amore a Jacko

(ANSA) - NEW YORK, 25 GEN - ''Un tributo d'amore a Jacko'' così Spike Lee al Sundance racconta il documentario su Michael Jackson. Il film racconta le origini, da Motown all'album storico Off the Wall e sara' trasmesso da Showtime il 5 febbraio in prima Usa. Dedicato ai figli della popstar, Prince, Paris e 'Biji' (Blanket, ndr), parte delle prime canzoni che Michael con i Jackson 5 aveva inciso con l'etichetta Motown per raccontare il percorso di un artista il cui [...]

Oscar razzisti? E Spike Lee boicotta la cerimonia

Oscar razzisti? E Spike Lee boicotta la cerimonia

Non abbiamo fatto in tempo a rallegrarci per la nomination italiana ad Ennio Morricone, che è già "polemica Oscar" Agli Oscar 2016 (ecco le nomination) non ne vedremo certo di tutti i colori. Nel senso che tra i candidati, l’unica certezza è che a vincere saranno solo bianchi. Su 20 tra attori e attrici nominati nessuno è nero, ed è il secondo anno che succede. [...]

Oscar razzisti? E Spike Lee boicotta la cerimonia

Oscar razzisti? E Spike Lee boicotta la cerimonia

Non abbiamo fatto in tempo a rallegrarci per la nomination italiana ad Ennio Morricone, che è già "polemica Oscar" Agli Oscar 2016  (ecco le nomination) non ne vedremo certo di tutti i colori. Nel senso che tra i candidati, l’unica certezza è che a vincere saranno solo bianchi. Su 20 tra attori e attrici nominati nessuno è nero, ed è il secondo anno che succede. GUARDA [...]

Spike Lee boicotta la cerimonia degli Oscar perché sono solo bianchi gli attori candidati

Spike Lee boicotta la cerimonia degli Oscar perché sono solo bianchi gli attori candidati

Mauro Baldan per RED||Carpet Nonostante la recente assegnazione dell'Oscar alla carriera, Spike Lee ha respinto al mittente l'invito a partecipare alla cerimonia dell'88.a edizione degli Academy Awards: gli attori canditati al premio sono solo bianchi. Utilizzando Instagram, Spike Lee ha dichiarato che non parteciperà alla cerimonia degli Academy Awards, a cui è stato invitato. Il regista e sceneggiatore, attivo anche come produttore e attore, ha postato un lungo [...]

&id=HPN_Spike+Lee_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Spike{{}}Lee" alt="" style="display:none;"/> ?>