Stato di Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Stato ebraico

La scheda: Stato ebraico

Coordinate: 31°N 35°E / 31°N 35°E31, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania (comprendente le regioni storiche di Giudea e Samaria) a est, e Striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione della Cananea, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché teatro di numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi antisionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba, "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.


Israele inizia a colpire Gaza

Israele inizia a colpire Gaza

(ANSAmed) – TEL AVIV, 25 MAR – L’esercito israeliano ha cominciato a colpire Gaza in risposta al razzo di questa mattina. Ad essere colpite – ha reso noto – “obiettivi terroristici di Hamas”. Fonti locali della Striscia riportano esplosioni.

Gerusalemme, critico presidente Romania

Gerusalemme, critico presidente Romania

(ANSA) – BUCAREST, 25 MAR – Botta e risposta in Romania tra il presidente conservatore Klaus Iohannis e la premier socialdemocratica Viorica Dancila, dopo la dichiarazione rilasciata da quest’ultima durante una visita ufficiale negli Stati Uniti, di voler spostare l’ambasciata romena in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme. “La premier – ha dichiarato Iohannis – dimostra ancora una volta tutta la sua ignoranza in politica estera. Il desiderio di [...]

Israele, razzo da Gaza su una casa vicino Tel Aviv: 7 feriti

Israele, razzo da Gaza su una casa vicino Tel Aviv: 7 feriti

Un casa è stata colpita stamane a nord di Tel Aviv da un razzo sparato da Gaza, poco dopo che nella zona era risuonate le sirene di allarme. Lo ha riferito la radio militare israeliana, secondo cui sul posto ci sono sette feriti. E’ la prima volta che la zona viene raggiunta da razzi palestinesi provenienti dalla Striscia. Secondo la polizia, il razzo è caduto in una zona agricola a nord della città di Kfar Saba. L’edificio colpito ha preso fuoco. “Un [...]

Israele, razzo su casa vicino Tel Aviv

Israele, razzo su casa vicino Tel Aviv

(ANSA) – TEL AVIV, 25 MAR – Un casa è stata colpita stamane a nord di Tel Aviv da un razzo sparato da Gaza, poco dopo che nella zona era risuonate le sirene di allarme. Lo ha riferito la radio militare israeliana, secondo cui sul posto ci sono alcuni feriti uno dei quali in condizioni medie. E’ la prima volta che la zona viene raggiunta da razzi palestinesi provenienti dalla Striscia. Secondo la polizia, il razzo è caduto in una zona agricola a nord della [...]

Netanyahu, Eitan un eroe di Israele

Netanyahu, Eitan un eroe di Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 23 MAR – Il premier Benyamin Netanyahu ha espresso le sue condoglianze e quelle “dell’intero popolo ebraico” per la morte di Rafi Eitan, “uno degli eroi dell’intelligence dello Stato di Israele: prese parte alla cattura di Adolf Eichmann e lo consegnò alla giustizia a Gerusalemme”. “Negli anni – ha aggiunto il premier – ha preso parte alla vita pubblica, come ministro del governo israeliano che lavorò per restituire [...]

Israele, amarezza per astensione Italia

Israele, amarezza per astensione Italia

(ANSA) – ROMA, 22 MAR – “Oggi abbiamo assistito all’ennesima occasione in cui il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite ha tradito il suo mandato, cedendo alla manipolazione di Hamas”: lo dichiara l’Ambasciatore d’Israele in Italia, Ofer Sachs, commentando la risoluzione di condanna per le violenze al confine tra Gaza e Israele. Nella nota, l’Ambasciatore esprime “amarezza rispetto all’astensione italiana”, accanto a quella di altri [...]

Golan, Trump riconosce sovranità Israele

Golan, Trump riconosce sovranità Israele

(ANSA) – NEW YORK, 21 MAR – “Dopo 52 anni è il momento per gli Stati Uniti di riconoscere pienamente la sovranità di Israele sulle Alture del Golan, che hanno un’importanza strategica e di sicurezza per lo Stato di Israele e la stabilità della regione”. Lo twitta il presidente americano Donald Trump.

Cafarnao - Caos e miracoli

Cafarnao - Caos e miracoli

Regia: Nadine Labaki

Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo arrivato in Israele

Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo arrivato in Israele

Milano, 20 mar. (askanews) - Il segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo è arrivato in Israele, seconda tappa della sua visita ufficiale tra Kuwait, Israele e Libano. Al centro dei colloqui: la crisi in Siria, il ruolo degli alleati dell Iran nella regione, come il movimento sciita libanese Hezbollah, il piano di pace in Medio Oriente, che dovrebbe essere annunciato dopo le elezioni in Israele del 9 aprile 2019 e l unità dei Paesi del Ccg (Consiglio [...]

FOTO: Stato ebraico

Israeliane

Israeliane

Stato_di_Israele

Stato_di_Israele

Israeliana

Israeliana

Stato_d'Israele

Stato_d'Israele

Stato_ebraico

Stato_ebraico

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Cisgiordania: ucciso un israeliano

Cisgiordania: ucciso un israeliano

E’ morto uno dei tre israeliani feriti nei due attentati di questa mattina in Cisgiordania. Lo riferiscono i media che citano fonti del pronto soccorso secondo cui uno degli altri feriti è in gravi condizioni. Prima ha accoltellato un soldato israeliano, poi gli ha rubato l’arma e ha sparato ai civili presenti sul posto dandosi subito alla fuga con un’auto. Così l’esercito israeliano ha ricostruito la prima parte dell’attentato ad opera di un [...]

Cisgiordania: media,ucciso un israeliano

Cisgiordania: media,ucciso un israeliano

(ANSAmed) – TEL AVIV, 17 MAR – E’ morto uno dei tre israeliani feriti nei due attentati di questa mattina in Cisgiordania. Lo riferiscono i media che citano fonti del pronto soccorso secondo cui uno degli altri feriti è in gravi condizioni. (ANSAmed)

Cisgiordania: 3 israeliani feriti

Cisgiordania: 3 israeliani feriti

(ANSAmed) – TEL AVIV, 17 MAR – Tre israeliani sono stati feriti – uno in gravi condizioni – in due separati attentati a colpi d’arma da fuoco in Cisgiordania: il primo all’incrocio di Ariel e l’alto a quello di Gitai Avishar, entrambi non lontano da Nablus. L’esercito ha detto di essere sulle tracce dell’autore o degli autori “dell’attacco terroristico”. Secondo i media nell’attacco all’incrocio di Ariel, un palestinese ha aperto il [...]

Gerusalemme distrutta; perché nel 607bc?

Gerusalemme distrutta; perché nel 607bc?

Ormai da quasi un secolo la cronologia storica degli eventi relativi al periodo Neo-Babilonese e alla distruzione di Gerusalemme e al suo tempio è stata definita su una base documentale che risulta apparentemente corretta o coerente con "quando dichiarano i reperti esaminati". In base all'esame oggettivo dei reperti finora accettati, tutto sembra suggerire che nel 18° anno del regno di Nabucodonosor II La città considerata "santa" dal popolo ebraico e il suo [...]

Gaza, scende tensione dopo crisi razzi Hamas su Tel Aviv

Gaza, scende tensione dopo crisi razzi Hamas su Tel Aviv

L'Egitto media la tregua. Fonti esercito, lanciati per sbaglio

Solo Kenya nella Maratona di Gerusalemme

Solo Kenya nella Maratona di Gerusalemme

GERUSALEMME, 15 marzo (Xinhua) - Il keniano del  Ronald Kurgat ha vinto la nona maratona israeliana di Gerusalemme venerdì con  due ore, diciotto minuti e quarantasette secondi (2:18:47), davanti ai  suoi compatrioti Kipkogey Shadrack, che ha siglato 2:19: 07, e Jonathan Chesoo (2:22:07). Il Kenya ha anche vinto i primi tre posti nella gara femminile, con Nancy Chepngetich Kimayo alle 2:44:50, davanti a Mercy Jelimo Too alle 2:54:00 e Naomi Jepngetich alle [...]

Media, Bolsonaro in Israele il 30 marzo

Media, Bolsonaro in Israele il 30 marzo

(ANSA) – BRASILIA, 15 MAR – Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha ricevuto oggi a Brasilia l’ambasciatore d’Israele, Yossi Shelley. Secondo il quotidiano O Globo, Bolsonaro viaggerà in Israele il 30 marzo, prima delle elezioni del 9 aprile in cui il primo ministro Benyamin Netanyahu cercherà di farsi rieleggere. Con i giornalisti, il presidente brasiliano ha anche riaffrontato l’argomento del trasferimento dell’ambasciata brasiliana da Tel [...]

Gaza: tv, cessate il fuoco Hamas-Israele

Gaza: tv, cessate il fuoco Hamas-Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 15 MAR – Grazie alla mediazione egiziana Hamas e Israele hanno raggiunto un cessate il fuoco a distanza di 12 ore dai primi lanci di razzi contro Tel Aviv e il sud del paese. Lo dice la tv israeliana Kan – riferita da Times of Israel – riprendendo notizie simili apparse sui media palestinesi. Non c’e’ al momento conferma da parte di fonti ufficiali israeliane.

Israele lancia raid aerei su Gaza

Israele lancia raid aerei su Gaza

(ANSA) – ROMA, 15 MAR – Israele ha cominciato a colpire obiettivi a Gaza per rappresaglia contro i due razzi lanciati verso Tel Aviv poche ore prima dalla Striscia. Lo ha detto il portavoce dell’Esercito israeliano citato dal Jerusalem Post. Dopo il lancio di razzi, il premier Benyamin Netanyahu aveva convocato una riunione d’emergenza per discutere della risposta di Israele.

Israele: esercito, 2 razzi da Gaza

Israele: esercito, 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) – TEL AVIV, 14 MAR – L’esercito israeliano ha a annunciato il lancio di due razzi da Gaza che hanno fatto scattare l’allarme antimissili a Tel Aviv e nel centro del paese. Soltanto uno dei due razzi è stato intercettato dall’Iron Dome mentre il secondo è caduto in un’area aperta. Alcuni media sostengono che i razzi in questione siano dei Fajar che hanno una gittata in grado di raggiungere Tel Aviv e la parte centrale di Israele. Razzi che [...]

&id=HPN_Stato+di+Israele_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Israel" alt="" style="display:none;"/> ?>