Stato di Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Stato ebraico

La scheda: Stato ebraico

Coordinate: 31°N 35°E / 31°N 35°E31, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania (comprendente le regioni storiche di Giudea e Samaria) a est, e Striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione della Cananea, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché teatro di numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi antisionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba, "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.


Siria, Israele conferma attacco Quenitra

Siria, Israele conferma attacco Quenitra

(ANSAmed) – TEL AVIV, 13 FEB – Il premier Benyamin Netanyahu ha confermato che Israele ha attaccato in Siria lo scorso lunedì. “Operiamo ogni giorno, anche ieri contro l’Iran e i suoi tentativi di stabilire la sua presenza nell’area”, ha detto la notte scorsa prima di partire per la Conferenza di Varsavia sul Medio Oriente. Finora Israele non aveva confermato l’attacco di cui aveva parlato invece l’agenzia ufficiale siriana Sana. Secondo questa [...]

Min. Israele,pena di morte per assassino

Min. Israele,pena di morte per assassino

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 FEB – La ministra della giustizia Ayelet Shaked ritiene che meriti la pena di morte Arafat Irfaya, il palestinese sospettato di aver brutalmente ucciso giovedi’ in un bosco vicino a Gerusalemme la 19/enne Ori Ansbacher, figlia di un noto rabbino. Secondo Shaked, una volta sotto processo in un tribunale militare la pubblica accusa dovrebbe chiedere per lui la pena capitale, che e’ prevista in teoria nelle corti marziali ma non e’ [...]

Nuovo piano di Israele per espellere 36mila palestinesi

Nuovo piano di Israele per espellere 36mila palestinesi

Secondo un rapporto dei media israeliani il regime di Israele ha completato il lavoro su un piano massiccio e di grande portata che prevede l’espulsione di circa 36mila palestinesi da villaggi “non riconosciuti” nel deserto del Negev. Se il piano è approvato dalla Knesset, il corpo legislativo di Israele, la sua attuazione potrebbe iniziare quest’anno e ci vorranno quattro anni per essere completata. La notizia del piano è stata pubblicata per la [...]

Israele: muore detenuto Hamas, tensioni

Israele: muore detenuto Hamas, tensioni

(ANSAmed) – TEL AVIV, 6 FEB – Torna a crescere la tensione in alcune carceri di Israele dopo la morte di Fares Baroud, un membro di Hamas recluso da 28 anni per aver ucciso un civile israeliano. Secondo quanto ha riferito il servizio carcerario israeliano Baroud, che era originario di Gaza, e’ stato trasferito la scorsa notte dal carcere di Ramon (Neghev) nell’ ospedale Soroka di Beer Sheva dove e’ poi deceduto ”per l’aggravarsi di una malattia [...]

Israele, oggi primarie Likud

Israele, oggi primarie Likud

(ANSAmed) – TEL AVIV, 5 FEB – I circa 120mila iscritti al Likud – il partito del premier Benyamin Netanyahu – voteranno oggi per scegliere i componenti della lista elettorale della formazione che andrà alla consultazione popolare del prossimo 9 aprile. Le cosiddette ‘primarie’ sono il terreno politico in cui si sfidano non solo i big del partito ma anche i nuovi concorrenti: una sorta di barometro politico in grado di determinare gli equilibri della [...]

Lancio navicella Israele verso la luna

Lancio navicella Israele verso la luna

(ANSAmed) – TEL AVIV, 3 FEB – Si avvicina il lancio della navicella israeliana ‘Bereshit’ (‘All’inizio’) che dopo due mesi di viaggio dovrebbe atterrare sulla luna. Lo ha ricordato il premier Benyamin Netanyahu sottolineando che “il progetto è un grande orgoglio per Israele. La missione – ha aggiunto – ci mette in linea con le grandi potenze mondiali e gli israeliani possono esserne fieri. Israele è una forza mondiale che cresce in tutti i [...]

Sodoma viene devastata per avere offeso l’ira di Dio

Sodoma viene devastata per avere offeso l’ira di Dio

Sodoma viene devastata per avere offeso l’ira di Dio Quando la popolazione di Sodoma vide questi due servitori, non chiese il motivo del loro arrivo, e nessuno domandò se fossero giunti a diffondere la volontà di Dio. Al contrario, si formò una folla in tumulto che, senza attendere spiegazione, andò a catturare questi due servitori come cani selvatici o lupi malefici. Dio osservò lo svolgersi di questa vicenda? Che cosa pensò nel Suo cuore riguardo a un [...]

IV Domenica del Tempo ordinario (C) Da Nazaret a Cafarnao

IV domenica del tempo ordinario Ger 1,4-5.17-19; Sal 71 (70); 1Cor 12,31-13,13; Lc 4,21-30 Da Nazaret a Cafarnao Il quarto capitolo del Vangelo di Luca è contraddistinto dalla presenza di due note contrastanti. La prima è la lunga «nota tenuta» costituita dal riferimento al settimo giorno. Di sabato Gesù entra nella sinagoga di Nazaret (Lc 4,16), insegna a Cafarnao (4,31), scaccia il demonio con la sola forza della parola (Lc 4,31), senza infrangere il [...]

STELVIO MARATHON A QUOTA 300. CORRIDORI ANCHE DA RUSSIA E ISRAELE

STELVIO MARATHON A QUOTA 300. CORRIDORI ANCHE DA RUSSIA E ISRAELE

Stelvio Marathon il 15 giugno a Prato allo Stelvio in Alto Adige Iscrizioni a 90 euro per 42K e 26K, 40 euro per la “short distance” Percorso mozzafiato lungo i tornanti che hanno fatto la storia A disposizione anche maglietta e medaglia finisher “Buone nuove” per il comitato organizzatore della Stelvio Marathon del 15 giugno a Prato allo Stelvio, in Alto Adige, sono infatti già 300 i corridori che affronteranno i mitici tornanti, alcuni di essi [...]

Amnesty, no turismo insediamenti Israele

Amnesty, no turismo insediamenti Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 30 GEN – “I giganti delle prenotazioni online Airbnb, Booking.com, Expedia e TripAdvisor contribuiscono alle violazioni dei diritti umani dei palestinesi pubblicando centinaia di stanze e di attività in insediamenti di israeliani nelle terre palestinesi occupate, Gerusalemme est inclusa”: lo sostiene Amnesty International che afferma che con queste attività essi di fatto sostengono gli insediamenti. “L’insediamento di [...]

FOTO: Stato ebraico

Israeliane

Israeliane

Stato_di_Israele

Stato_di_Israele

Israeliana

Israeliana

Stato_d'Israele

Stato_d'Israele

Stato_ebraico

Stato_ebraico

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Israele: il 'fascino della divisa' contro Netanyahu

Israele: il 'fascino della divisa' contro Netanyahu

I generali vogliono sconfiggere il premier nel voto di aprile

Onu, Israele fermi violenze coloni

Onu, Israele fermi violenze coloni

(ANSAmed) – TEL AVIV, 28 GEN – “Israele deve mettere fine alle violenze dei coloni e portarne i responsabili di fronte a giudici”: lo ha scritto su twitter Nickolay Mladenov, l’emissario delle Nazioni Unite per il Vicino Oriente, commentando l’uccisione di un palestinese avvenuta ieri nel villaggio di al-Mughayer, presso Ramallah (Cisgiordania). La vittima è stata identificata in Hamdi Nassan, 38 anni, padre di quattro figli. I suoi funerali si sono [...]

Brasile: crollo diga,Israele invia aiuti

Brasile: crollo diga,Israele invia aiuti

(ANSAmed) – TEL AVIV, 27 GEN – Dodici ore dopo aver ricevuto l’ordine dal premier Benyamin Netanyahu, è decollato stamane con un volo diretto a Belo Horizonte un gruppo di 130 militari del Comando israeliano delle retrovie incaricato di assistere i feriti del crollo della diga nello Stato brasiliano di Minas Gerais e di localizzare i dispersi. La missione è stata concordata da Netanyahu nel corso di una telefonata con il presidente brasiliano Jair [...]

Palestinese ucciso da civili israeliani

Palestinese ucciso da civili israeliani

(ANSAmed) – TEL AVIV, 26 GEN – Un palestinese è stato ucciso questa sera al termine di uno scontro con civili israeliani vicino Ramallah in Cisgiordania. Lo ha riferito l’esercito secondo cui, in base alle prime indagini, “un conflitto à scoppiato tra civili israeliani e palestinesi in quell’area e colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi dai primi”. Il ministero della Sanità palestinese – citato dalla Maan – ha confermato la morte di Hamdi [...]

La Siria a Israele 'basta attacchi o colpiamo Tel Aviv'

La Siria a Israele 'basta attacchi o colpiamo Tel Aviv'

A Mosca vertice Putin-Erdogan. Raqqa, fossa comune con 600 corpi

Dietro le tensioni tra Israele e Siria c’è il disegno americano di una guerra all’Iran. Le parole di Mike Pompeo, il silenzio dell’Europa, le mosse di Erdogan e Putin. Ma soprattutto, le “solite” bufale americane

Dietro le tensioni tra Israele e Siria c’è il disegno americano di una guerra all’Iran. Le parole di Mike Pompeo, il silenzio dell’Europa, le mosse di Erdogan e Putin. Ma soprattutto, le “solite” bufale americane

Conto alla rovescia: Trump vuole attaccare l’Iran (e l’Italia come al solito offre le basi e tace) Non contenti di avere scoperchiato il vaso di Pandora in Iraq nel 2003 con la “bufala” delle armi di distruzione di massa di Saddam (che non c’erano), gli Usa con Israele cercano di convincerci che la radice dei mali del mondo sono l’Iran degli ayatollah e la Siria di Assad. Quindi è probabile che useranno anche la basi Usa in Italia per condurre [...]

Siria avverte Israele

Siria avverte Israele

Stop ad attacchi o colpiremo aeroporto di Tel Aviv

La Siria: 'Basta attacchi o lanceremo bombe su Israele'

La Siria: 'Basta attacchi o lanceremo bombe su Israele'

La Siria potrebbe rispondere all’attacco israeliano all’aeroporto di Damasco con un attacco ‘simmetrico’ allo scalo di Tel Aviv. Lo ha detto l’ambasciatore di Damasco all’Onu, Bashar Jafaari, durante una riunione del Consiglio di Sicurezza. “Se il Consiglio non adotta misure per fermare la ripetuta aggressione israeliana in Siria – ha detto – Damasco eserciterà il suo legittimo diritto all’autodifesa e risponderà all’aggressione [...]

Siria: stop attacchi o bombe su Israele

Siria: stop attacchi o bombe su Israele

(ANSA) – NEW YORK, 23 GEN – La Siria potrebbe rispondere all’attacco israeliano all’aeroporto di Damasco con un attacco ‘simmetrico’ allo scalo di Tel Aviv. Lo ha detto l’ambasciatore di Damasco all’Onu, Bashar Jafaari, durante una riunione del Consiglio di Sicurezza. “Se il Consiglio non adotta misure per fermare la ripetuta aggressione israeliana in Siria – ha detto – Damasco eserciterà il suo legittimo diritto all’autodifesa e [...]

Israele testa con successo sistema antimissili Arrow 3

Israele testa con successo sistema antimissili Arrow 3

Tel Aviv (askanews) - Israele ha testato con successo il nuovo sistema antimissile Arrow 3. Il premier Benjamin Netanyahu ha visitato la fabbrica Israel Aerosapce Industries di Beer Yakov dove è realizzato in collaborazione con gli Stati Uniti. Le immagini del test.

&id=HPN_Stato+di+Israele_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Israel" alt="" style="display:none;"/> ?>