Stato di Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Stato ebraico

La scheda: Stato ebraico

Coordinate: 31°N 35°E / 31°N 35°E31, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania (comprendente le regioni storiche di Giudea e Samaria) a est, e Striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione della Cananea, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché teatro di numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi antisionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba, "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.


Israele inaugura il nuovo aeroporto di Eilat vicino al Mar Rosso

Israele inaugura il nuovo aeroporto di Eilat vicino al Mar Rosso

Eilat, 21 gen. (askanews) - E' stato inaugurato il Ramon Airport il nuovo aeroporto di Eilat, in Israele, che sostituisce i due scali esistenti, Eilat City Airport e Ovda Airport. Nato per rilanciare il turismo sul Mar Rosso e avere un'alternativa all'aeroporto di Tel Aviv, in caso di emergenze. Inizialmente ospiterà solo voli interni, ma a breve sarà uno scalo internazionale. Alla cerimonia ufficiale ha preso parte anche il Primo ministro Benjamin Netanyahu. [...]

Siria, Israele colpisce obiettivi del regime e dell'Iran

Siria, Israele colpisce obiettivi del regime e dell'Iran

Gerusalemme (askanews) - Israele ha annunciato di aver colpito posizioni del regime siriano e dell'Iran in Siria, in "risposta" a un missile terra-terra lanciato dagli iraniani: nei bombardamenti, ha reso noto un'organizzazione non governativa, sono morti almeno undici combattenti, due dei quali siriani. Da parte sua, l'agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, citando "fonti militari", ha detto che la difesa anti-aerea siriana aveva risposto nella notte tra [...]

Sale la tensione tra Israele e la Siria, raid e missili

Sale la tensione tra Israele e la Siria, raid e missili

Sale la tensione tra Israele e la Siria, raid e missili

Sale la tensione tra Israele e la Siria, raid e missili

Damasco, attacco sventato. Missile terra-terra su Alture Golan

Israele ammette raid a Damasco contro obiettivi iraniani

Israele ammette raid a Damasco contro obiettivi iraniani

Israele ammette raid a Damasco contro obiettivi iraniani

Israele ammette raid a Damasco contro obiettivi iraniani

Tel Aviv intima autorita' siriane a non vendicarsi

'McJesus' sarà rimosso da museo di Haifa

'McJesus' sarà rimosso da museo di Haifa

(ANSAmed) – TEL AVIV, 17 GEN – Dopo le proteste delle autorità cristiane, sarà rimossa da un’esposizione al Museo di Haifa l’opera dell’artista finlandese Jani LeinonAn che raffigura Ronald McDonald, dell’omonima catena di fast food, in croce al posto di Gesù. La decisione è stata presa dal sindaco della città, nel nord di Israele, Einat Kalisch-Rotem. La scorsa domenica la Chiesa greco ortodossa e quella cattolica – che già avevano [...]

Israele cerca resti di ebrei nel Danubio

Israele cerca resti di ebrei nel Danubio

(ANSAmed) – TEL AVIV, 15 GEN – Sommozzatori israeliani si apprestano a cercare nel Danubio i resti degli ebrei ungheresi uccisi nel 1944 dai miliziani fascisti delle ‘Croci frecciate’ alleati dei nazisti e gettati nel fiume. Lo scopo della ricerca – che sarà effettuata da Zaka, l’organizzazione di soccorso israeliana – ha come obiettivo quello di dare una piena sepoltura ebraica alle vittime a 75 anni di distanza dalla loro morte. Zaka ha ottenuto [...]

Israele, trovato altro tunnel Hezbollah

Israele, trovato altro tunnel Hezbollah

(ANSAmed) – TEL AVIV, 13 GEN – L’esercito israeliano ha annunciato di avere individuato un altro tunnel di attacco degli Hezbollah che dal villaggio libanese di Ramyeh passava il confine e si infiltrava in territorio israeliano. La galleria, ha spiegato il portavoce militare, sarà neutralizzata nei prossimi giorni. La stessa fonte ha poi aggiunto che sono state informati l’Unifil e le autorità locali. “Con quello di oggi, l’esercito – ha detto [...]

Israele: media, raid su Gaza dopo razzo

Israele: media, raid su Gaza dopo razzo

(ANSA) – ROMA, 12 GEN – Israele ha colpito degli obiettivi a Khan Younis e a est di Gaza City in risposta al razzo lanciato poche ore prima dalla Striscia. Lo riferiscono media israeliani. Il razzo era caduto in un’area aperta nei pressi del kibbutz di Nir Am, senza causare feriti. (ANSA).

FOTO: Stato ebraico

Israeliane

Israeliane

Stato_di_Israele

Stato_di_Israele

Israeliana

Israeliana

Stato_d'Israele

Stato_d'Israele

Stato_ebraico

Stato_ebraico

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Israele: boom di turisti, tanti italiani

Israele: boom di turisti, tanti italiani

(ANSAmed) – TEL AVIV, 11 GEN – Gli italiani sono tra i 7 paesi al mondo a guidare la classifica del turismo in Israele che, nel 2018, ha registrato oltre 4,2 milioni di presenze: un incremento di circa il 14% rispetto al 2017, del 42% sul 2016 e un introito di 5,8 milioni di dollari. Per gli italiani dicembre scorso ha registrato il record di 20.500 turisti (150mila complessivi): un aumento del 46% sul 2017 e del 92% sul 2016. L’Italia è così risultata, [...]

Gaza, scontri alla frontiera con Israele: uccisa una palestinese

Gaza, scontri alla frontiera con Israele: uccisa una palestinese

lllGaza City (askanews) - Una donna palestinese è stata uccisa dal fuoco di soldati israeliani in scontri alla frontiera della Striscia di Gaza con lo Stato ebraico. Lo hanno detto fonti mediche dell'enclave governata dal movimento islamista Hamas. Secondo queste fonti mediche citate dall'agenzia di stampa palestinese Wafa, la vittima, la cui identità non è ancora nota, "è morta dopo essere stata colpita con una pallottola in testa" durante scontri lungo [...]

Shin Bet, rischio ingerenze voto Israele

Shin Bet, rischio ingerenze voto Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 9 GEN – Il capo dello Shin Bet (sicurezza interna israeliana) Nadav Argaman, ha avvertito in una conversazione privata che uno Stato straniero cercherà di interferire nelle elezioni politiche israeliane del 9 aprile. Lo ha riferito la scorsa notte il notiziario televisivo ‘Hadashot’ secondo cui la censura vieta di precisare a quale Stato si riferisse. Le interferenze, ha aggiunto la emittente, potrebbero aver luogo mediante [...]

Gaza: Hamas, arrestati 45 agenti Israele

Gaza: Hamas, arrestati 45 agenti Israele

(ANSAmed) – GAZA, 8 GEN – I servizi di sicurezza di Hamas hanno arrestato 45 palestinesi della Striscia di Gaza sospettati di aver agito per conto di Israele. Lo ha reso noto oggi il portavoce del ministero degli interni locale, Yiad al-Bozum. Secondo Hamas hanno partecipato in vario modo alla infiltrazione di una unita’ speciale israeliana nel Sud della Striscia nel novembre scorso. I membri di quella unita’, uomini e donne che agivano in borghese e si [...]

Haaretz, progetti Israele a Betlemme

Haaretz, progetti Israele a Betlemme

(ANSAmed) – TEL AVIV, 8 GEN – Le autorità israeliane hanno destinato 120 ettari per la realizzazione di nuovi progetti edili relativi all’estensione dell’insediamento di Efrat, a sud di Betlemme (Cisgiordania). Lo scrive oggi Haaretz secondo cui Betlemme si troverà in futuro ”circondata” di fatto da località ebraiche: Har Homa’ e Har Gilo a nord, Gush Etzion ad ovest ed Efrat a sud. Da parte sua il quotidiano Israel ha-Yom rileva che è in calo [...]

Israele: morto ex ministro difesa Arens

Israele: morto ex ministro difesa Arens

(ANSAmed) – TEL AVIV, 07 GEN – All’età di 93 anni è deceduto la scorsa notte in Israele Moshe Arens, uno dei leader storici del Likud. Era stato ambasciatore a Washington, poi ministro degli esteri e quindi ministro della difesa nei mesi drammatici in cui, durante la guerra del Golfo (1990-91), il premier Yitzhak Shamir si trovo’ ad affrontare ripetuti attacchi missilistici iracheni contro le retrovie di Israele. ”E’ stato uno dei leader piu’ [...]

Gaza: drone esplosivo nel Neghev

Gaza: drone esplosivo nel Neghev

(ANSAmed) – TEL AVIV, 6 GEN – Un drone lanciato da Gaza sostenuto da numerosi palloncini è esploso oggi in un campo agricolo del Neghev, senza provocare vittime. Poco dopo elicotteri da combattimento israeliani hanno colpito due torrette di avvistamento di Hamas lungo il confine della striscia di Gaza. Lo ha riferito un portavoce militare.

Consigliere,'abbattere mura Gerusalemme'

Consigliere,'abbattere mura Gerusalemme'

(ANSA) – TEL AVIV, 6 GEN – L’abbattimento, almeno parziale, delle mura che circondano la Città vecchia di Gerusalemme è stato suggerito da un membro del suo Consiglio municipale nell’intento – ha precisato – di favorire lo ‘sviluppo corretto’ del tessuto urbano. In un’intervista alla radio militare, il consigliere Aryeh King (di una lista di destra) ha rilevato che, in caso di terremoto, vasto incendio o attentati, gli angusti ingressi [...]

Al-Sisi, Israele bombarda Isis in Sinai

Al-Sisi, Israele bombarda Isis in Sinai

(ANSA) – IL CAIRO, 4 GEN – Il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi ha confermato che Israele sta aiutando l’Egitto a combattere l’Isis con raid aerei segreti nel Sinai. L’ammissione, che conferma indiscrezioni del New York Times (Nyt) e di un media israeliano, é stata fatta in un’intervista che sarà trasmessa domenica dalla tv statunitense Cbs. Come riferisce il sito dell’emittente, alla domanda se la cooperazione con l’ex-nemico Israele sia [...]

Israele, Likud in testa ai sondaggi

Israele, Likud in testa ai sondaggi

(ANSAmed) – TEL AVIV, 4 GEN – Il Likud resta in assoluto il primo partito di Israele e l’ opposizione è allo sbando: questo l’esito di un sondaggio di opinione condotto da Maariv a tre mesi dalle elezioni politiche. Il giornale ha inoltre rilevato che il risultato del voto non cambierebbe molto anche se per il premier Benyamin Netanyahu si profilasse una incriminazione. Anche in quel caso il Likud conquisterebbe 30 dei 120 seggi alla Knesset. Dietro ad [...]

&id=HPN_Stato+di+Israele_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Israel" alt="" style="display:none;"/> ?>