Sterline britanniche

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

La scheda: Sterlina britannica

La sterlina britannica (più nota come lira sterlina o anche erroneamente come sterlina inglese) (in inglese: pound sterling) è la valuta utilizzata nel Regno Unito. Il suo codice ISO 4217 è GBP.


Forex, sterlina poco mossa dopo rinvio Brexit. Calmi anche euro e dollaro

Forex, sterlina poco mossa dopo rinvio Brexit. Calmi anche euro e dollaro

(Teleborsa) - La sterlina si scrolla dalle spalle il dramma della Brexit dopo l'atteso rinvio dell'accordo sull'uscita dall'Ue, a fine ottobre, deciso dal vertice di Bruxelles. Il cable viaggia stabile a 1,31 dollari. Scongiurata, per ora, una Brexit caotica senza un accordo di ritiro. Risposta fredda all'intesa da parte dell'euro che scambia a 1,1273 dollari il giorno dopo che la Banca centrale europea (BCE) ha lasciato invariati i tassi di interesse in Eurolandia [...]

Forex, sterlina in calo su stallo politico Brexit

Forex, sterlina in calo su stallo politico Brexit

(Teleborsa) - Lo stallo politico sulla Brexit sta penalizzando la valuta inglese. Il cable ha segnato un ribasso fino a 1,312 dollari ed ora recupera a 1,315. Il cross con l'euro cede scambia a 85,55 pence. Pur di assicurare una Brexit ordinata Theresa May si è detta pronta a lasciare l'incarico in cambio del sì all'accordo siglato con l'Ue e, al momento, per Westminster non c'è alcun piano B. Ieri sera la Camera dei Comuni ha, infatti, bocciato tutte le 8 [...]

EVENTI: Sterlina britannica

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Nel 1717 iniziò l'abbandono del sistema monetario basato sull'argento a favore del gold standard, che venne ufficialmente adottato nel 1821 al termine delle guerre napoleoniche.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 1880 al 1914, il cambio è stato regolato dal sistema aureo (gold standard), e la sterlina è divenuta la principale moneta di scambio nel commercio internazionale.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Dal 15 febbraio 1971 (Decimal Day) il sistema monetario del Regno Unito è decimale e la sterlina ne rappresenta la base monetaria.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 24 giugno 2016 (definito da molti media come venerdì nero), ossia il giorno successivo al referendum britannico sulla Brexit, la sterlina ha toccato i valori minimi del cambio rispetto al dollaro statunitense dal 1985, ovvero di 1 GBP = 1,3406 USD, alla chiusura della borsa il cambio tra EUR e GBP era di 0,812.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Il 30 dicembre 2008 la sterlina britannica ha toccato un minimo di 1 EUR = 0,9804 GBP riportandosi su valori che non si registravano dall'ottobre del 1986.

Forex, sterlina in rialzo prima del voto Brexit

Forex, sterlina in rialzo prima del voto Brexit

(Teleborsa) - La sterlina si rafforza, sul mercato dei cambi, nel giorno in cui il Parlamento britannico ha in programma una serie di votiindicativi su come poter uscire dallo stallo sulla Brexit. Il nodo per la premier Theresa May rimane lo stesso: far accettare il suo accordo ottenuto con l'Unione Europea pur di non rischiare un voto bis e un'eventuale revoca dell'articolo 50. Per farlo, secondo la stampa inglese, sarebbe anche pronta a dare le dimissioni. In via [...]

Cambi: euro poco mosso a 1,1346 dollari

Cambi: euro poco mosso a 1,1346 dollari

(ANSA) – ROMA, 20 MAR – Euro poco mosso a 1,1346 dollari sui livelli della vigilia e con un lieve ritracciamento da quota 1,1358 segnata dopo la chiusura di Wall Street. Contro lo yen la moneta unica passa di mano 126,6. Poco variato il cross con la sterlina a 0,857. Rispetto al biglietto verde la valuta britannica scambia a 1,322.

Cambi: euro stabile all'avvio a 1,134

Cambi: euro stabile all'avvio a 1,134

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Euro stabile all’avvio di giornata. La moneta unica passa di mano a 1,134 dollari. Piccola crescita per la sterlina (+0,1% a 1,326). In Asia lo yen cresce dello 0,2% a 111,26.

Brexit: sterlina si rafforza a 1,31 dlr

Brexit: sterlina si rafforza a 1,31 dlr

(ANSA) – ROMA, 13 MAR – La sterlina si rafforza all’indomani del voto che ha bocciato l’accordo sulla Brexit. La valuta britannica guadagna lo 0,5% sul dollaro a 1,3140 dollari. Anche nei confronti dell’euro avanza dello 0,5% a 85,90, avvicinandosi al livello di 84,76 toccato martedì, il più forte dal maggio 2017.

Brexit:sterlina in calo a 1,3082 dollari

Brexit:sterlina in calo a 1,3082 dollari

(ANSA) – ROMA, 11 MAR – La sterlina resta netto in calo, a 1,3082 dollari da 1,3151 di ieri, dopo il parere legale su Brexit del procuratore generale Geoffrey Cox che – evocando un rischio “ridotto” ma non cancellato del cosiddetto backstop – ha rimesso in forse il raggiungimento di un accordo. Sull’euforia dopo l’intesa fra la premier Theresa May e la Ue, la sterlina era in precedenza balzata a un massimo di 1,3292 dollari. Sterlina in calo, a [...]

Brexit:sterlina avanza (+0,4%)

Brexit:sterlina avanza (+0,4%)

(ANSA) – ROMA, 12 MAR – L’ottimismo per il voto favorevole del Parlamento di Westminster all’accordo in extremis sulla Brexit, grazie al nuovo compromesso fra Londra e Bruxelles, spinge le quotazioni della sterlina. Il pound guadagna lo 0,4% a 1,3198 dollari. Si rafforza anche sull’euro a 85,2 (+0,3%).

Mercato valutario, giornata buona per sterlina e valute rifugio

Mercato valutario, giornata buona per sterlina e valute rifugio

Sul mercato valutario la giornata è stata caratterizzata soprattutto dall'ottimo spunto della sterlina, che continua a beneficiare dell'ipotesi di un rinvio della Brexit, ma anche dal passo spedito delle valute rifugio. Il dollaro invece "galleggia" sui minimi di tre settimane, dopo le parole del presidente della Fed Jerome Powell sulla "pazienza" che verrà adottata sui temi di politica monetaria. I progressi di Brexit e gli effetti sul mercato valutario Come [...]

Borsa: Europa cauta in attesa voto Mai

Borsa: Europa cauta in attesa voto Mai

(ANSA) – MILANO, 16 GEN – Borse europee poco mosse a poco più di un’ora all’avvio delle contrattazioni, con Londra che cede lo 0,1% mentre aspetta il voto di fiducia sulla premier Theresa May, dopo la bocciatura dell’intesa sulla Brexit. L’incertezza sulle modalità del divorzio tra Uk e Ue consiglia cautela anche sugli altri listini: Francoforte sale dello 0,1%, Parigi dello 0,4% e Milano dello 0,6%. Bene invece la sterlina, a 1,284 sull’euro, [...]

Brexit: spettro "no deal", e la sterlina crolla

Brexit: spettro "no deal", e la sterlina crolla

L’Inghilterra sull’orlo del baratro dell’uscita dalla Ue senza accordo: il cosiddetto “no deal”, che rappresenterebbe una catastrofe economica secondo molti analisti. La premier britannica Theresa May ha detto che il governo di Londra accelera i preparativi per una Brexit senza accordo con l’Unione europea, dopo il rinvio del voto parlamentare sull’intesa raggiunta a novembre con la Ue. “Per quanto non riusciamo a trovare un accordo, il rischio di [...]

Borsa, Europa in calo, sale la sterlina

Borsa, Europa in calo, sale la sterlina

(ANSA) – MILANO, 4 DIC – L’entusiasmo per la possibile fine della guerra commerciale si spegne anche in Europa, con gli investitori che si mostrano cauti sull’esito del percorso avviato ieri da Usa e Cina. Parigi e Francoforte cedono lo 0,5%, Milano lo 0,2% e Londra lo 0,1%. L’andamento riflette quello delle Borse asiatiche, dove i ribassi sono stati più consistenti, e potrebbe proseguire a Wall Street, sulla quale i future sono negativi. Lo spread [...]

Brexit: sterlina debole, euro poco mosso

Brexit: sterlina debole, euro poco mosso

(ANSA) – ROMA, 16 NOV – Prosegue la debolezza della sterlina dopo il forte calo di ieri a seguito delle dimissioni dal governo May: la valuta inglese scambia a 1,2820 sul dollaro, in rialzo da 1,2774 della chiusura di ieri ma senza recuperare molto terreno. Stabili le quotazioni dell’euro, a 1,1327 da 1,1328 di ieri. Scarsa la reazione alle parole del presidente della Bce Mario Draghi, che ha notato un’inflazione di base che ancora “non è convincente” [...]

Brexit, sterlina in caduta libera

Brexit, sterlina in caduta libera

(ANSA) – ROMA, 15 NOV – Sterlina in caduta libera dopo le dimissioni di ministro per la Brexit Dominic Raab dal governo di Theresa May, in protesta contro l’accordo con la Ue: la divisa britannica ha toccato 1,2808 dollari da 1,2990 di ieri con un calo di oltre l’1%. L’euro è in lieve rialzo sul dollaro a 1,1319.

Sterlina in calo in avvio di settimana. La questione Brexit rimane un dilemma

Sterlina in calo in avvio di settimana. La questione Brexit rimane un dilemma

Comincia male la settimana della sterlina, che durante la sessione asiatica è andata in calo contro le sue principali controparti. Cosa poi confermata all'apertura dei mercati in Europa. Sul sentiment degli investitori pesa il timore che l'ottimismo riguardo alla faccenda Brexit possa nuovamente essere tradito. Insomma prevale molta cautela sul possibile accordo entro la fine dell'anno tra Unione europea e Gran Bretagna. La sterlina e le difficoltà del Governo [...]

Sterlina in volo grazie all'intesa imminente su Brexit

Sterlina in volo grazie all'intesa imminente su Brexit

Vola la sterlina, sulla scia dell'entusiasmo dei mercati per il vicinissimo lieto fine delle questione Brexit. Il Regno Unito e la Ue sarebbero infatti indirizzati verso un agognato accordo sulla Brexit basato su un sistema di equivalenza che terrebbe aperte le porte del mercato unico a banche e istituti finanziari. Le novità sulla Brexit e la sterlina Non si può certo dire che la partita si chiusa, anche perché in mattinata il ministro della Brexit Dominic Raab [...]

Sterlina ancora in balia dei negoziati sulla Brexit

Sterlina ancora in balia dei negoziati sulla Brexit

Ci stiamo avvicinando alla fase decisiva per i negoziati sulla Brexit, e questo potrebbe comportare grandi oscillazioni per la sterlina britannica. A prescindere che alla fine venga o meno raggiunto un accordo - cosa che tutti i mercati auspicano - il pound risentirà di questo clima di incertezza. La sterlina e la Brexit Settimana scorsa la sterlina è salita ad un massimo di un mese contro il dollaro, spinta dalla speranza che le due parti fossero prossime a una [...]

Cambi: sterlina in deciso rialzo

Cambi: sterlina in deciso rialzo

(ANSA) – ROMA, 10 SET – Sterlina in deciso rialzo a 1,3022 dollari, un centesimo in più rispetto alla chiusura di ieri, con gli investitori che guardano alla possibilità che si sblocchi il negoziato su Brexit dopo le indiscrezioni di un vertice straordinario a novembre. L’euro vale 1,16 dollari, da 1,1553 di ieri.

Sterlina in lieve ripresa sul dollaro, ma resta l'incognita Brexit

Negli ultimi giorni la sterlina britannica è riuscita a tenere testa al dollaro, vivendo uno slancio rialzista. Rimane comunque sullo sfondo un trend al ribasso dominante, che potrebbe anche riprendere vigore di qui a breve. A partire dalle recenti tensioni sulla guerra commerciale, la sterlina inglese ha fatto fatica a guadagnare slancio rispetto al dollaro, anche perché nel frattempo i dati economici sono stati abbastanza contrastanti. Dati macro, Brexit e [...]

Cambi: euro scivola dopo parole Draghi

Cambi: euro scivola dopo parole Draghi

(ANSA) – ROMA, 19 GIU – L’euro scivola fino a 1,1530 dollari da 1,1623 dollari di ieri, segnando i minimi da fine magio, dopo che il presidente della Bce Mario Draghi ha promesso che la Bce sarà paziente nel decidere il primo rialzo dei tassi dopo l’estate 2019. FOrte calo per la sterlina, ai minimi di sette mesi contro il dollaro fino a 1,3159, dopo la sconfitta della premier Theresa May alla Camera Alta sulla legge quadro per la Brexit.

&id=HPN_Sterline+britanniche_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Sterline" alt="" style="display:none;"/> ?>