Talpe alla DDA

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

La scheda: Talpe alla DDA

Il processo chiamato "Talpe alla Dda" è un processo che ha coinvolto il politico Salvatore Cuffaro, condannato a 7 anni di reclusione, il prestanome di Bernardo Provenzano e imprenditore Michele Aiello, i carabinieri Giuseppe Ciuro e Giorgio Riolo, condannato sette anni e cinque mesi, Antonio Borzacchelli, in attesa del pronunciamento della Cassazione, e Giuseppe Guttadauro, che ha ricevuto uno sconto di 800 giorni di pena per buona condotta. L'ex maresciallo della Guardia di finanza Giuseppe Ciuro è stato condannato a quattro anni e 8 mesi per favoreggiamento aggravato e rivelazione di atti d'ufficio, e a risarcire la Guardia di Finanza con 35 mila euro per danno all'immagine. I due marescialli Giuseppe Ciuro e Giorgio Riolo avrebbero passato informazioni sulle indagini in corso ad Aiello. L'accusa sosteneva anche che Salvatore Cuffaro avrebbe permesso al boss di Brancaccio Giuseppe Guttadauro di scoprire una microspia nel salotto della propria abitazione e che avrebbe rivelato altre informazioni utili a Michele Aiello.


deleted

deleted

“No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano”… Una domanda sorge spontanea: Ma  quanto vale la morte di Giovanni Falcone per la Corte di Strasburgo?

“No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano”… Una domanda sorge spontanea: Ma quanto vale la morte di Giovanni Falcone per la Corte di Strasburgo?

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   di Paolo Borrometi Qualcuno in Europa, equiparando la criminalità organizzata italiana a quella svedese o danese, pensa di abolire con un freddo tratto di penna gli sforzi e i costi altissimi della legislazione antimafia che il nostro Paese ha costruito, è doveroso ricordarlo, anche con il sangue di chi oggi non c’è più. Se fossi pessimista direi che oggi ha vinto la mafia. Penserei che le [...]

La Corte Europea dei diritti dell’uomo: “No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano” ...Ma forse quei cretini della Corte non hanno mai sentito parlare di Falcone, Borsellino e di bambini sciolti nell'acido...!

La Corte Europea dei diritti dell’uomo: “No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano” ...Ma forse quei cretini della Corte non hanno mai sentito parlare di Falcone, Borsellino e di bambini sciolti nell'acido...!

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   La Corte Europea dei diritti dell’uomo: “No all’ergastolo duro ai mafiosi, è inumano” ...Ma forse quei cretini della Corte non hanno mai sentito parlare di Falcone, Borsellino e di bambini sciolti nell'acido...! forse dovresti leggere anche: Brusca chiede la scarcerazione per andare ai domiciliari? …Giusto per rinfrescarvi la memoria: “Come si ammazza e si scioglie nell’acido [...]

Riace, al sindaco leghista non piace nemmeno Peppino Impastato: spazzato via il cartello che ricordava...!

Riace, al sindaco leghista non piace nemmeno Peppino Impastato: spazzato via il cartello che ricordava...!

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Riace, al sindaco leghista non piace nemmeno Peppino Impastato: spazzato via il cartello che ricordava...!   Anche Peppino Impastato deve essere cacciato da Riace. Lo ha deciso il sindaco Tonino Trifoli che, dopo il cartello “Riace, paese dell’accoglienza” sostituito con quello dedicato ai Santi Martiri Cosma (ribattezzato Cosimo dalla genialità dell'amministrazione comunale, ndr) [...]

ILMIOLIBRonline2019, Parisi e Carofiglio menzione speciale

ILMIOLIBRonline2019, Parisi e Carofiglio menzione speciale

  ILMIOLIBRonline2019, coverLe categorie in gara sono quattro (fumetti & illustrati, narrativa, poesia, saggi); il contest è quello già rodato di ILMIOLIBRonline, versione 2019.  Il contest di questo anno è stato particolarmente combattuto, visto che alcuni nomi in lizza hanno cambiato repentinamente direzione.  Così, alcuni che erano già quasi con in mano il titolo di vincitori, si sono ritrovati in posizioni arretrate. Tuttavia, ILMIOLIBRonline si è [...]

Beato Padre Pino Puglisi

.... «Una volta arrivò con il labbro spaccato e ci spiegò che si era alzato di notte ed era inciampato in casa. Scoprimmo solo dopo la sua morte che, invece, era stato aggredito» (dai racconti del fratello Franco) Beato Padre Pino Puglisi nato in cielo il 15 settembre 1993

Strage Borsellino, il pg: “Decisa da Riina e da tutti i capi”

Strage Borsellino, il pg: “Decisa da Riina e da tutti i capi”

        RASSEGNA STAMPA https://tg24.sky.it/palermo/ 20 settembre 2019 "È assolutamente illogico e inammissibile - ha continuato Lenzi - pensare che una decisione del genere, e cioè di eliminare Falcone e Borsellino, non fosse maturata nell'ambito di una riunione con tutti i vertici…” Strage di via d'Amelio, il pg: “Decisa da Riina e avallata da tutti” "Il capo dei capi era Totò Riina. Un capo che ci teneva ad affermare il suo potere su tutti gli [...]

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

La segretaria di una scuola media di Forlì di origini siciliane ha denunciato di essere stata insultata per le sue origini e picchiata da una coppia di vicini di casa in seguito ad una lite sul posto auto condominiale. L'episodio, di cui scrivono diversi siti e l'edizione di Repubblica Palermo, risale al 26 agosto scorso quando Ilde Cascio, 53enne di Terrasini, in provincia di Palermo, ma da tempo trasferita in Emilia Romagna con il figlio, scrive su Facebook: [...]

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

Forlì, siciliana picchiata e minacciata di morte dai vicini: «Terrona e mafiosa, torna a casa tua»

La segretaria di una scuola media di Forlì di origini siciliane ha denunciato di essere stata insultata per le sue origini e picchiata da una coppia di vicini di casa in seguito ad una lite sul posto auto condominiale. L'episodio, di cui scrivono diversi siti e l'edizione di Repubblica Palermo, risale al 26 agosto scorso quando Ilde Cascio, 53enne di Terrasini, in provincia di Palermo, ma da tempo trasferita in Emilia Romagna con il figlio, scrive su Facebook: [...]

15 settembre 1993 - 26 anni fa la mafia uccideva don Pino Puglisi, il Prete che combatteva la mafia col sorriso

15 settembre 1993 - 26 anni fa la mafia uccideva don Pino Puglisi, il Prete che combatteva la mafia col sorriso

          . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .     15 settembre 1993 - 26 anni fa la mafia uccideva don Pino Puglisi   Don Puglisi è stato un sacerdote esemplare, dedito specialmente alla pastorale giovanile. Educando i ragazzi secondo il Vangelo vissuto li sottraeva alla malavita e così questa ha cercato di sconfiggerlo uccidendolo. In realtà però è lui che ha vinto con Cristo risorto. (Papa Francesco su Don Pino [...]

French Connection Occhiali Da Sole, Donna

Acquista questo sistema French Connection Occhiali da sole, donna e riduci i costi , è qualcosa che la gente è inizio a essere consapevoli di. Lo shopping online è non è una cosa che dovrebbe essere sottovalutato o spazzato via. Lo shopping online è conveniente, certo. è davvero ieri quella gente si è riversata sui banchi di vendita al dettaglio per ottenere molti prodotti come accessori per computer, giochi, scarpe e altro? Il mio modo in cui il [...]

Rousseau, M5S, PD,FI, FDI, LEGA, DC...REGNO D'ITALIA...STATO PONTIFICIO.....IMPERO ROMANO...hanno tutti capito che in Italia vale il detto "beati i guerci in un mondo di ciechi" . Una vera pacchia.

Rousseau, M5S, PD,FI, FDI, LEGA, DC...REGNO D'ITALIA...STATO PONTIFICIO.....IMPERO ROMANO...hanno tutti capito che in Italia vale il detto "beati i guerci in un mondo di ciechi" . Una vera pacchia.

Perché Rousseau è una abiura della Costituzione italiana Abiura, Costituzione... che paroloni ho tirato fuori! molto più semplicemente.....è il più antico dei trucchi per i gonzi che vengono chiamati a votare, a comando, solo quando lo decide il manovratore e solo sulle cose che decide il manovratore, di quale colore deve essere l'automobile nera che ha già acquistato il manovratore (Casaleggio).Se poi Rousseau fa flop e la consultazione sceglie un'auto [...]

Don Ciotti contro il decreto sicurezza bis: ''La disumanità non diventi legge''

Don Ciotti contro il decreto sicurezza bis: ''La disumanità non diventi legge''

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Don Ciotti contro il decreto sicurezza bis: ''La disumanità non diventi legge''   Sceglie di prendere posizione in video don Luigi Ciotti contro il decreto sicurezza che arriva lunedì 5 agosto in aula al Senato. Il fondatore dell’associazione Libera definisce il testo voluto fortemente da Matteo Salvini una “aberrazione giuridica”. Don Ciotti sottolinea che tutto ciò avviene “nel [...]

29 luglio 1983 - La mafia uccide il giudice Rocco Chinnici il padre del pool antimafia

29 luglio 1983 - La mafia uccide il giudice Rocco Chinnici il padre del pool antimafia

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .     29 luglio 1983 - La mafia uccide il giudice Rocco Chinnici il padre del pool antimafia   Rocco Chinnici fu ucciso il 29 luglio 1983 con una Fiat 127 verde imbottita con 75 kg di esplosivo parcheggiata davanti alla sua abitazione in via Pipitone Federico a Palermo, all'età di cinquantotto anni. La cosa peggiore che possa accadere, e’ essere ucciso. Io non ho paura della morte… e so [...]

Borsellino - La proposta di don Scordato: “Martire per la giustizia. Deve essere beatificato”

Borsellino - La proposta di don Scordato: “Martire per la giustizia. Deve essere beatificato”

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Borsellino - La proposta di don Scordato: “Martire per la giustizia. Deve essere beatificato” Il rettore della chiesa di San Francesco Saverio, a Palermo, ha celebra oggi una messa in memoria del magistrato ucciso dalla mafia assieme alla sua scorta, nel 27° anniversario della strage in via d’Amelio. Ed è tornato a parlare della sua possibile beatificazione. "È nostro dovere [...]

Eliana Michelazzo e la verità su Mark Caltagirone: «Pamela Perricciolo mi ha detto che era un pentito»

Eliana Michelazzo e la verità su Mark Caltagirone: «Pamela Perricciolo mi ha detto che era un pentito»

È passato ormai del tempo, ma si continua a parlare del caso (oramai risolto) del fantomatico e inesistente imprenditore Mark Caltagirone, che doveva sposare Pamela Prati. Sul giallo è tornata a dire la sua Eliana Michelazzo, con Pamela Perricciolo ex manager della showgirl, che ha fatto sapere che la collega le aveva detto che Mark Caltagirone era un pentito e che ora sta affrontando alcuni problemi dal punto di vista economico. Mark per lei era appunto un [...]

Eliana Michelazzo e la verità su Mark Caltagirone: «Pamela Perricciolo mi ha detto che era un pentito»

Eliana Michelazzo e la verità su Mark Caltagirone: «Pamela Perricciolo mi ha detto che era un pentito»

È passato ormai del tempo, ma si continua a parlare del caso (oramai risolto) del fantomatico e inesistente imprenditore Mark Caltagirone, che doveva sposare Pamela Prati. Sul giallo è tornata a dire la sua Eliana Michelazzo, con Pamela Perricciolo ex manager della showgirl, che ha fatto sapere che la collega le aveva detto che Mark Caltagirone era un pentito e che ora sta affrontando alcuni problemi dal punto di vista economico. Mark per lei era appunto un [...]

19 Luglio 1992 – L’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato

19 Luglio 1992 – L’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato

    .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   . 19 Luglio 1992 – L’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino, dodici ore prima di essere ammazzato Questa è l’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta alle 5 del mattino del 19 Luglio 1992, dodici ore prima che l’esplosione di un’auto carica di tritolo, alle 17 dello stesso giorno, davanti al n.19 di Via D’Amelio, facesse a pezzi lui e i ragazzi della sua [...]

Giusto per ricordarvi che popolo ipocrita e vigliacco che siamo: Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo che sono stati ammazzati. In vita sono stati lasciati soli, osteggiati, attaccati e privi di mezzi.

Giusto per ricordarvi che popolo ipocrita e vigliacco che siamo: Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo che sono stati ammazzati. In vita sono stati lasciati soli, osteggiati, attaccati e privi di mezzi.

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Giusto per ricordarvi che popolo ipocrita e vigliacco che siamo: Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo che sono stati ammazzati. In vita sono stati lasciati soli, osteggiati, attaccati e privi di mezzi.   Senza scorta Borsellino e Falcone sono stati celebrati come eroi solo dopo la strage. In vita sono stati lasciati soli e privi di mezzi. Nicola Morra è all’origine della [...]

Borsellino, parla l'unico poliziotto sopravvissuto: «Quel giorno ero all'inferno. Mi hanno dimenticato»

Borsellino, parla l'unico poliziotto sopravvissuto: «Quel giorno ero all'inferno. Mi hanno dimenticato»

Antonino Vullo parla con la voce strozzata. L'unico agente di scorta di Paolo Borsellino sopravvissuto alla strage di Via D'Amelio non ama ricordare quei momenti. Fa fatica, deglutisce più volte. Poi, lo sguardo si allontana e va indietro nel tempo. «Quel pomeriggio mi ritrovai in pochi istanti all'inferno», ha detto in un'intervista esclusiva concessa all'agenzia Adnkronos. «Sono trascorsi 27 anni da quel maledetto giorno ma ancora il dolore e l'angoscia non [...]

Per non dimenticare - 19 luglio 1992, Emanuela Loi, uccisa a 24 anni in via D’Amelio: fu la prima poliziotta morta in servizio in Italia.

Per non dimenticare - 19 luglio 1992, Emanuela Loi, uccisa a 24 anni in via D’Amelio: fu la prima poliziotta morta in servizio in Italia.

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Per non dimenticare - 19 luglio 1992, Emanuela Loi, uccisa a 24 anni in via D’Amelio: fu la prima poliziotta morta in servizio in Italia. Emanuela Loi era stata assegnata alla scorta del giudice Paolo Borsellino. A un mese dall’attentato che uccise Giovanni Falcone, Emanuela saltò in aria in via d’Amelio, a Palermo, insieme al magistrato del pool antimafia e agli altri colleghi della scorta. [...]

&id=HPN_Talpe+alla+DDA_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Talpe{{}}alla{{}}DDA" alt="" style="display:none;"/> ?>