Teatro alla Scala

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

Teatro alla Scala

La scheda: Teatro alla Scala

Coordinate: 45°28?03.09?N 9°11?22.03?E? / ?45.467525°N 9.189453°E45.467525, 9.189453
Il Teatro alla Scala, citato spesso semplicemente come La Scala, è il principale teatro d'opera di Milano. Considerato come uno dei più prestigiosi teatri al mondo, ospita da oltre duecento anni i principali artisti nel campo internazionale della lirica e della musica classica, spesso commissionando opere tuttora presenti nelle programmazioni dei maggiori teatri operistici nel mondo.
Il teatro fu inaugurato il 3 agosto 1778 con L'Europa riconosciuta composta per l'occasione da Antonio Salieri e prese il nome dalla chiesa di Santa Maria alla Scala demolita per far posto al Nuovo Regio Ducal Teatro alla Scala.
A partire dall'anno di fondazione è sede dell'omonimo coro, dell'orchestra, del corpo di Ballo, e dal 1982 anche della Filarmonica. Il complesso teatrale è situato nell'omonima piazza, affiancato dal Casino Ricordi, oggi sede del Museo teatrale alla Scala.



Teatro alla Scala:
La facciata neoclassica del teatro
Ubicazione:
Stato:  Italia
Località: Milano
Indirizzo: Piazza della Scala
Dati tecnici:
Tipo: Sala a ferro di cavallo con quattro ordini di palchi e due gallerie
Capienza: 2.030[1] posti
Realizzazione:
Costruzione: 1776-78
Inaugurazione: 3 agosto 1778
Architetto: Giuseppe Piermarini
Proprietario: Comune di Milano
Modifica dati su Wikidata · Manuale
Dopo la partenza dalla città dagli austriaci (1859), l'attività riprende con Lucia di Lammermoor di Donizetti: alla recita del 9 agosto assiste anche il re Vittorio Emanuele II. A seguito dell'unità d'Italia, la Municipalità si sostituì al governo austriaco nell'erogazione di sovvenzioni al teatro.
Nel 1860, in occasione della serata di apertura della Stagione di Carnevale e Quaresima, venne inaugurato il nuovo sistema di lumi a gas del lampadario del Sanquirico. Nel 1883 venne invece completato l'impianto di illuminazione elettrica.
Negli anni immediatamente successivi si tentarono alcuni esperimenti, per lo più falliti: I profughi fiamminghi di Franco Faccio su libretto di Emilio Praga nel 1863, manifesto antiverdiano che proponeva l'abbandono delle tradizionali formule operistiche, e Mefistofele di Arrigo Boito (1868), spettacolo di quasi sei ore che si rifaceva al dramma wagneriano. Nel 1870 avviene il successo della prima assoluta di Il Guarany di Antônio Carlos Gomes con Victor Maurel. È invece dal 1873 la prima, apparizione scaligera del grande compositore tedesco con Lohengrin, nella traduzione di Salvatore Marchesi, diretto da Faccio con Italo Campanini (tenore) e Maurel alla presenza di Antonio Smareglia.
Rassicurato da Tito Ricordi e da suo figlio Giulio, Verdi tornò alla Scala nel 1869 con il successo di una versione rinnovata de La forza del destino "messa in scena dall'autore", come si legge nel cartellone con Teresa Stolz e Mario Tiberini. Altre produzioni messe in scena dal compositore furono il successo della prima europea di Aida (1872) diretta da Faccio con la Stolz, Maria Waldmann ed Ormondo Maini, la nuova versione di Simon Boccanegra diretta da Faccio con Maurel, Anna D'Angeri, Edouard de Reszke e Francesco Tamagno (1881), la seconda versione italiana in quattro atti del Don Carlo diretta da Faccio con Tamagno, Paul Lhérie e Giuseppina Pasqua (1884), il successo delle prime assolute di Otello diretta da Faccio con Tamagno, Romilda Pantaleoni, Maurel e Francesco Navarrini (1887) e di Falstaff diretto da Edoardo Mascheroni con Maurel, Antonio Pini-Corsi, Edoardo Garbin, Emma Zilli, la Pasqua e Virginia Guerrini (1893).
Nel 1876 avvenne il successo della prima assoluta di La Gioconda di Amilcare Ponchielli diretta da Faccio con Gottardo Aldighieri e Maini, nel 1881 della ripresa di Mefistofele di Boito diretta da Faccio e di Ballo Excelsior di Romualdo Marenco, nel 1885 di Marion Delorme di Ponchielli, nel 1886 di Edmea di Alfredo Catalani e nel 1986 di Andrea Chénier (opera) di Umberto Giordano diretta da Rodolfo Ferrari con Giuseppe Borgatti.
Tra i titolari della gestione degli anni post unitari si possono ricordare i fratelli Corti (1876) e Luigi Piontelli (1884-1894).
Tra il 1894 e il 1897 la gestione del teatro passò in mano all'editore Edoardo Sonzogno. Sul palcoscenico scaligero apparvero in quegli anni opere di compositori francesi (Charles Gounod, Fromental Halévy, Daniel Auber, Hector Berlioz, Georges Bizet, Jules Massenet, Camille Saint-Saëns) e della cosiddetta scuola verista (Pietro Mascagni, Ruggero Leoncavallo, Umberto Giordano). Grande successo ebbero anche le opere di Richard Wagner, che in quegli anni inaugurano spesso la stagione operistica.
Tra il 1881 ed il 1884 furono rinnovate le decorazioni degli ambienti al piano terra seguendo un progetto del 1862 degli architetti Savoia e Pirola. Nel 1891, per controllare meglio l'afflusso degli spettatori, furono aboliti i posti in piedi e vennero installate le prime poltrone fisse in platea.
Il 1º luglio 1897, il Comune di Milano, posto di fronte a emergenze sociali e sotto la spinta delle sinistre, decise di sospendere il proprio contributo: la Scala fu costretta a chiudere dal 7 dicembre (anche le scuole di canto e ballo).

Perché il teatro Alla Scala si chiama così?

Perché il teatro Alla Scala si chiama così?

Perche il Teatro alla Scala di Milano si chiama così? Il 7 dicembre di ogni anno il mondo della lirica si dà appuntamento a Milano, per festeggiare la famosa Prima della Scala, ma forse non tutti sanno perché il Teatro alla Scala di chiama così. Il Teatro alla Scala di Milano prende nome dalla piazza dove è stato costruito, l’omonima piazza della Scala. La piazza, a sua volta, si chiama così perché dal 1381 ospitava la chiesa di Santa Maria alla [...]

Ristorante Teatro alla Scala torna a splendere per la prima

Ristorante Teatro alla Scala torna a splendere per la prima

(ANSA) – ROMA – Stasera, in occasione della Prima della Scala, il Ristorante Teatro alla Scala aprirà per pochi giorni per accogliere i melomani gourmet, milanesi e non, in uno spazio onirico realizzato per l’occasione dal flower designer Vincenzo Dascanio. Oltre alla possibilità di ammirare la sorprendente installazione floreale, in occasione della Prima della Scala e durante il weekend di Sant’Ambrogio, sarà possibile assaggiare il celebre risotto [...]

Claudio Coviello, primo ballerino al Teatro alla Scala

Claudio Coviello, primo ballerino al Teatro alla Scala

Claudio Coviello, intervista al primo ballerino del Teatro alla Scala

Claudio Coviello, intervista al primo ballerino del Teatro alla Scala

Claudio Coviello, classe 1991, primo ballerino del Teatro alla Scala dal dicembre 2013, è uno dei danzatori di maggior talento del panorama italiano e internazionale. Questa sera sul palco del Piermarini interpreta il ruolo di Basilio nel Don Chisciotte di Rudolf Nureyev, ripreso nell’ambito dell’omaggio del Teatro alla Scala nell’anno che coincide con l’ottantesimo anniversario della nascita e il venticinquesimo della scomparsa del grande ballerino e [...]

I laboratori del Teatro alla Scala dove nascono le scenografie

I laboratori del Teatro alla Scala dove nascono le scenografie

Milano (askanews) - Un'imponente struttura di 20.000 metri quadrati, dove si realizzano gli allestimenti scenici del Teatro alla Scala di Milano. Un'eccellenza che tutto il mondo ci invidia dove costumi, attrezzi e grandi scenografie prendono forma per permettere la magia di una grande messa in scena. Un patrimonio che esiste grazie al lavoro quotidiano degli oltre 150 addetti tra falegnami, fabbri, carpentieri, scenografi, tecnici di scenografia, scultori, sarte, [...]

Accoglienza, integrazione e arte: in arrivo a Siponto “ScalaMusic Contest”

Accoglienza, integrazione e arte: in arrivo a Siponto “ScalaMusic Contest”

 Accoglienza, integrazione e arte: in arrivo a Siponto “ScalaMusic Contest”locandinaDi: Redazione 0 0 0 0 0 Manfredonia. Promuovere l’accoglienza, l’integrazione e la ricchezza delle diversità nella società italiana attraverso l’arte in un tempo di migrazioni ed epocali cambiamenti sociali. È questa la filosofia di “ScalaMusic LAB”, un progetto per il Sud nato da Scala Music, la realtà associativa nata nel 2003 a Bassano del Grappa (VI) [...]

3 agosto: Viene inaugurato il Teatro alla Scala

3 agosto: Viene inaugurato il Teatro alla Scala

I fatti più importanti successi il 3 agosto

Origine del nome del teatro "La Scala"

Origine del nome del teatro "La Scala"

Il Teatro alla Scala è una delle eccellenze di Milano conosciute in tutto il mondo. Non serve elencare i maggiori direttori d’orchestra e i migliori artisti che lì si sono esibiti nell’arco di 230 anni. Nemmeno ce ne sarebbe lo spazio a dirla tutta. Tuttavia, possiamo raccontare qualche curiosità sul suo riguardo. Ad esempio, il nome ‘Teatro alla Scala’ è stato certamente dato per via dall’omonima piazza in cui l’edificio sorge, ma la sua origine [...]

Scala dei Turchi, due turisti ripuliscono la spiaggia dai rifiuti

Scala dei Turchi, due turisti ripuliscono la spiaggia dai rifiuti

A ripulire dai rifiuti la Scala dei Turchi, la celebre spiaggia di Realmonte, nell’Agrigentino, ci hanno pensato due giovani turisti tedeschi. I due hanno raccolto due buste e un bidone pieni di spazzatura. “La plastica fa male al mare, agli animali e a tutti. Così l’abbiamo raccolta”, hanno spiegato. Il gesto è stato ripreso dall’associazione ambientalista Mareamico, che ha poi postato un estratto del video sulla propria pagina Facebook. “Grazie ai [...]

Sicilia, Scala dei Turchi non è più bianca: gli esperti indagano

Sicilia, Scala dei Turchi non è più bianca: gli esperti indagano

In Sicilia, in provincia di Agrigento, tra Realmonte e Porto Empedocle si trova la Scala dei Turchi, uno dei paesaggi più suggestivi e famosi del mondo, chiamata così per via delle incursioni dei pirati saraceni, arabi e turchi che avvenivano da quelle parti. Qui, ogni anno, si riversano oltre centinaia di migliaia di persone, soprattutto in estate. Ciò che ha reso famosa la Scala dei Turchi non è soltanto la sua forma a ‘scalinata’, frutto delle erosioni [...]

FOTO: Teatro alla Scala

Santa Maria della Scala, Collegiata Regia, demolita per costruire il teatro, incisione di Marc'Antonio Dal Re del 1745.

Santa Maria della Scala, Collegiata Regia, demolita per costruire il teatro, incisione di Marc'Antonio Dal Re del 1745.

La facciata dal teatro raffigurata in due diverse incisioni storiche, una in rame del 1790 (sopra) e l'altra all'acquatinta del 1850 (sotto): si noti, in quest'ultima, il corpo laterale aggiunto nel 1835.

La facciata dal teatro raffigurata in due diverse incisioni storiche, una in rame del 1790 (sopra) e l'altra all'acquatinta del 1850 (sotto): si noti, in quest'ultima, il corpo laterale aggiunto nel 1835.

Giuseppe Verdi ritratto da Giovanni Boldini

Giuseppe Verdi ritratto da Giovanni Boldini

Arnaldo Ferraguti, Davanti la porta del loggione della Scala, la sera del Falstaff , litografia tratta da fotografia, da: L'Illustrazione Italiana, 1893.

Arnaldo Ferraguti, Davanti la porta del loggione della Scala, la sera del Falstaff , litografia tratta da fotografia, da: L'Illustrazione Italiana, 1893.

Guido Visconti di Modrone, illustrazione tratta dal libro di Leopoldo Pullè Patria Esercito Re (pag. 54 del testo disponibile in Wikisource)

Guido Visconti di Modrone, illustrazione tratta dal libro di Leopoldo Pullè Patria Esercito Re (pag. 54 del testo disponibile in Wikisource)

Piazza della Scala nel primo '900 in una cartolina di Giorgio Sommer.

Piazza della Scala nel primo '900 in una cartolina di Giorgio Sommer.

Arturo Toscanini

Arturo Toscanini

LA SCALA DELLA VITA

LA SCALA DELLA VITA

LA SCALA DELLA VITA La vita è come una scala, se la guardiamo in alto, saremo sempre gli ultimi della fila, ma se guardiamo in basso, vedremo che ci sono molte persone che desidererebbero essere al nostro posto. Affrontiamo con umiltà le nostre giornate,nonostante tutti gli ostacoli e gli imprevisti che la vita ci impone, affrontiamoli , non arrendiamoci mai. La vita ne è solo una, scegliamo di Vivere e non di non viverla. Vinciamo la nostra battaglia ma non su [...]

Romantico Bolle alla Scala: le prove con Misty Copeland, la farfalla nera

Romantico Bolle alla Scala: le prove con Misty Copeland, la farfalla nera

L'etoile Roberto Bolle in veste di Romeo danza con la sua Giulietta, Misty Copeland, durante le prove della Prima del balletto. Al Teatro alla Scala di Milano, alle ore 20, andrà in scena la Prima di Romeo e Giulietta di Prokof’ev nella coreografia di Kenneth MacMillan. Sul palco insieme con Bolle ci sarà Misty Copeland, 32 anni, la prima artista afroamericana a essere nominata principal all'American Ballet Theatre in 75 anni di vita della compagnia. Con questi [...]

Butterfly alla Scala: i look clowneschi

I look clowneschi del Teatro alla Scala per la Madama Butterfly: è finito sulle copertine dei siti on line un famoso giornalista, che appare spesso in televiione, col suo mantello rosso. Un look assurdo, ideato proprio per destare sensazione. C'è riuscito; ma più che dare sensazioni il re del gossip su carta è sprofondato nel ridicolo. Ho trovato di contrasto splendido Roberto Bolle, in look nero con papillon:ma trattasi non di un imboscato, ma di vero addetto [...]

Butterfly alla Scala: i look clowneschi

I look clowneschi del Teatro alla Scala per la Madama Butterfly: è finito sulle copertine dei siti on line un famoso giornalista, che appare spesso in televiione, col suo mantello rosso.Un look assurdo, ideato proprio per destare sensazione. C'è riuscito; ma più che dare sensazioni il re del gossip su carta è sprofondato nel ridicolo.Ho trovato di contrasto splendido Roberto Bolle, in look nero con papillon:ma trattasi non di un imboscato, ma di vero addetto [...]

Madama Butterfly. La «Prima» della Scala in diretta da Milano a Taranto

Viene trasmessa Mercoledì 7 Dicembre a Taranto la «Prima» della Scala di Milano, con l'opera Madama Butterfly di Giacomo Puccini (Tre atti. 165'.Nella Foto). La regia è di Alvis Hermanis, già apprezzato alla Scala per le nuove produzioni de Die Soldaten di Zimmermann e I due Foscari di Verdi, e il cast ruota intorno alla Cio-Cio San di Maria José Siri, soprano emergente sui maggiori palcoscenici internazionali. «Madama Butterfly nacque alla Scala nel [...]

Milano, paura alla Scala, il soprano Lewis sviene e crolla sul palco durante lo spettacolo

Milano, paura alla Scala, il soprano Lewis sviene e crolla sul palco durante lo spettacolo

Recita con brivido ieri sera alla Scala per Porgy and Bess quando il soprano Kristin Lewis è svenuta in scena e sono intervenuti sul palco prima i vigili del fuoco e poi il personale medico e infermieristico. In una delle scene finali il copione prevede che Bess, la protagonista dell'opera di Gershwin, perda i sensi, ma poi la Lewis è rimasta a terra. Il coprotagonista Morris Robinson, ex giocatore di football americano, ha provato a scuoterla e [...]

A prima Scala Mattarella e Roger Moore

A prima Scala Mattarella e Roger Moore

(ANSA) - MILANO, 21 NOV - Sembra si annunci un ritorno di vip alla prima della Scala del 7 dicembre, che quest'anno sarà trasmessa in diretta su Rai1. Anche se mancano le conferme ufficiali, infatti, oltre al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dovrebbero assistere alla Madama Butterfly diretta da Riccardo Chailly anche Juan Carlos di Spagna, che ha abdicato da re nel 2014, Roger Moore, che ha interpretato James Bond in sette film, e Gabriele [...]

Scala, Squinzi entra nel cda del teatro

Scala, Squinzi entra nel cda del teatro

(ANSA) - MILANO, 14 NOV - L'ex presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, entra nel cda del teatro alla Scala. Il via libera è stato dato dall'assemblea dei soci che ha anche dato l'ok all'ingresso come sostenitore fondatore di Luxottica. L'azienda di Squinzi, Mapei, è invece socio fondatore dal 2008, e quindi versa al teatro non meno di 6 milioni di euro. Squinzi non sostituisce nessuno in cda, ma si aggiunge ai nove membri (sovrintendente incluso) che già [...]

Scala: Porgy & Bess con ex atleta

Scala: Porgy & Bess con ex atleta

(ANSA) - MILANO, 8 NOV - Alla Scala debutta una nuova produzione di Porgy and Bess in forma semiscenica. La fondazione Gershwin infatti permette di allestire questa folk opera solo con un cast completamente afro-americano, coro incluso, e quello della Scala non lo è. Per questo, con la fondazione, si è arrivati a una mediazione. Sul podio Alan Gilbert, nel cast Kristin Lewis (Bess), Lester Lynch (che fu Crown anche nella produzione del 1996, Mary Elizabeth [...]

Scala: agevolazioni per gli over 65

Scala: agevolazioni per gli over 65

(ANSA) - MILANO, 3 NOV - Anche quest'anno 300 spettatori 'over 65' potranno assistere a condizioni agevolate a due spettacoli alla Scala grazie al progetto 'Valore Cultura' di Generali Italia in collaborazione con il teatro. Gli spettacoli sono la recita de 'Le nozze di Figaro' di Mozart di sabato 5 novembre e la recita dell'opera di Gershwin 'Porgy and Bess', eseguita in forma semiscenica, venerdì 18 novembre. Gli spettatori 'senior' sono individuati dal Servizio [...]

&id=HPN_Teatro+alla+Scala_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:Teatro{{}}alla{{}}Scala" alt="" style="display:none;"/> ?>