Terrorism in Lebanon

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

In questa categoria: Rivoluzione siriana

Iran Hezbollah
Russia (dal 2015)
Altre formazioni
Supporto:
Esercito siriano libero Turchia (dal 2016) Supporto: ...

Al-Nusra

Unità di Protezione Popolare
Il Fronte al-Nuṣra, o anche Jabhat al-Nuṣra (in arabo: جبهة النصرة لأهل ا...

Battaglia del Qalamun

Apertura dell'asse di collegamento Damasco - Homs
Parziale sconfinamento del conflitto in Libano
Conquista dell'esercit...

Boko Haram

Boko Haram (da una locuzione hausa che letteralmente significa «l'istruzione occidentale è proibita») è un'organizzazione...

Hizballah

Hezbollah o Ḥizb Allāh (IPA: , in arabo: حزب اﷲ‎), ossia Partito di Dio, è un'organizzazione libanese, nata nel g...

Mohammed Emwazi

Jihadi John, pseudonimo di Mohammed Emwazi, noto col vero nome di Muhammad Jassim Abdulkarim Olayan al-Dhafiri (in arabo: مØ...

Trump, 'ci sarà un annuncio sulla Siria'

Trump, 'ci sarà un annuncio sulla Siria'

(ANSA) – WASHINGTON, 15 FEB – “Nelle prossime 24 ore ci sarà un grande annuncio sulla Siria”: lo ha detto il presidente americano Donald Trump parlando alla Casa Bianca. Non ha aggiunto altro spiegando solo che l’annuncio riguarderà il califfato dell’Isis. Intanto il comandante americano Joseph Votel, che ha guidato la guerra all’Isis, ha detto alla Cnn di essere di fatto in disaccordo con la decisione del presidente Donald Trump di ritirare le [...]

Siria, The Times: padre Dall'Oglio vivo, Isis vuole scambio

Siria, The Times: padre Dall'Oglio vivo, Isis vuole scambio

Roma, 7 feb. (askanews) - Si riaccendono le speranze per padre Paolo Dall'Oglio, 64 anni, scomparso il 29 luglio del 2013 in Siria. Secondo il Times i jihadisti del Gruppo dello Stato Islamico in Siria starebbero negoziando un accordo con le forze curdo-arabe sostenute dagli Stati uniti per ottenere un salvacondotto in cambio della liberazione di alcuni ostaggi, tra cui proprio padre dall'Oglio che dunque secondo il quotidiano di Londra sarebbe ancora in vita. Al [...]

Padre Dall'Oglio sarebbe vivo e in mano all'Isis

Padre Dall'Oglio sarebbe vivo e in mano all'Isis

Trattativa in corso per lui e altri due rapiti

Pompeo, continuiamo lotta contro l'Isis

Pompeo, continuiamo lotta contro l'Isis

Il ritiro delle truppe americane dalla Siria “non significa che cesseremo la lotta contro l’Isis al vostro fianco”: lo ha detto il segretario di stato Usa Mike Pompeo aprendo a Washington DC il summit dei ministri degli esteri della coalizione globale anti Isis che riunisce 79 Paesi. Contro il Califfato sono stati fatti molti progressi ma l’Isis resta una pericolosa minaccia in Siria e in Iraq”, ha aggiunto Pompeo, invitando la coalizione a “sconfiggere [...]

Pompeo, continuiamo lotta contro l'Isis

Pompeo, continuiamo lotta contro l'Isis

(ANSA) – WASHINGTON, 6 FEB – Il ritiro delle truppe americane dalla Siria “non significa che cesseremo la lotta contro l’Isis al vostro fianco”: lo ha detto il segretario di stato Usa Mike Pompeo aprendo a Washington DC il summit dei ministri degli esteri della coalizione globale anti Isis che riunisce 79 Paesi. Contro il Califfato sono stati fatti molti progressi ma l’Isis resta una pericolosa minaccia in Siria e in Iraq”, ha aggiunto Pompeo, [...]

Conte: dal Kurdistan sforzo eccezionale contro Daesh

Conte: dal Kurdistan sforzo eccezionale contro Daesh

Erbil, 6 feb. (askanews) - Il Kurdistan iracheno ha compiuto "sforzi eccezionali" nella lotta all'Isis. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Erbil, durante una conferenza stampa dopo l'incontro con il primo ministro del Governo regionale del Kurdistan, Nechirvan Barzani. "La stabilità dell'intera regione rappresenta assolutamente una priorità", ha precisato Conte. "Apprezziamo i vostri sforzi per sconfiggere Daesh, sono stati eccezionali. [...]

Iraq: Conte, Daesh resta seria minaccia

Iraq: Conte, Daesh resta seria minaccia

(ANSA) – BEIRUT, 6 FEB – “Gli sforzi iracheni per sconfiggere Daesh sono stati fondamentali, ma dobbiamo essere consapevoli che l’insorgenza di Daesh rappresenta ancora una seria minaccia che richiede una vigile attenzione e uno sforzo anche collettivo. L’Italia è uno dei principali contributori: cerchiamo di dare soprattutto una mano nell’addestramento militare e di polizia e lavoriamo anche per incrementare la cooperazione in campo economico, [...]

Conte in Iraq: 'Daesh resta  una seria minaccia, attenzione'

Conte in Iraq: 'Daesh resta una seria minaccia, attenzione'

“Gli sforzi iracheni per sconfiggere Daesh sono stati fondamentali, ma dobbiamo essere consapevoli che l’insorgenza di Daesh rappresenta ancora una seria minaccia che richiede una vigile attenzione e uno sforzo anche collettivo. L’Italia è uno dei principali contributori: cerchiamo di dare soprattutto una mano nell’addestramento militare e di polizia e lavoriamo anche per incrementare la cooperazione in campo economico, sociale, culturale”. Lo dice il [...]

Siria: 100 persone in fuga dall' Isis

Siria: 100 persone in fuga dall' Isis

(ANSAmed) – BEIRUT, 6 FEB – Circa cento persone, tra cui donne e bambini, sono fuggiti stamani dall’ultima zona di territorio siriano ancora in mano allo ‘Stato islamico’ nel sud-est della Siria. Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus), secondo cui tra le persone ci sono anche alcune donne di nazionalità turca, probabilmente mogli di jihadisti. Le persone fuggite dalla zona di Baghuz si sono consegnate alle forze curdo-siriane [...]

Siria: Londra,John Cantlie è ancora vivo

Siria: Londra,John Cantlie è ancora vivo

(ANSA) – ROMA, 5 FEB – Il governo britannico ritiene che John Cantlie, il giornalista catturato dall’Isis sette anni fa in Siria, sia ancora vivo e nelle mani dei jihadisti. Il viceministro della sicurezza Ben Wallace ne ha parlato in un incontro con i giornalisti, ma non ha dato dettagli su dove l’intelligence ritenga possa trovarsi. Lo riferiscono i media locali, spiegando che è la prima conferma ufficiale da parte delle autorità britanniche sul fatto [...]

'Truppe in Siria se l'Isis si rafforza'

'Truppe in Siria se l'Isis si rafforza'

(ANSA) – NEW YORK, 3 FEB – Gli Stati Uniti potrebbero rinviare truppe in Siria nel caso in cui l’Isis riguadagnasse terreno. Lo afferma Donald Trump in un’intervista a Cbs, dicendosi consapevole che a fronte di un ritiro delle forze americane l’Isis e altri gruppi terroristici potrebbero riguadagnare forza in Siria e in Afghanistan. “Abbiamo aerei veloci. Possiamo tornare rapidamente. Abbiamo una base fantastica in Iraq”.

Siria: raid coalizione nell'est

Siria: raid coalizione nell'est

(ANSA) – BEIRUT, 3 FEB – E’ di due militari siriani governativi feriti il bilancio di un raid aereo della coalizione anti Isis a guida Usa nell’est della Siria contro la postazione dell’esercito siriano. Lo riferisce l’agenzia governativa siriana Sana secondo cui l’attacco è avvenuto alle 23.30 ora locale nel distretto di di Abukamal lungo la linea del fronte tra Isis e forze governative siriane.

Siria: Ong, Isis negozia resa con curdi

Siria: Ong, Isis negozia resa con curdi

(ANSAmed) – BEIRUT, 31 GEN – Le forze curdo-siriane e l’Isis stanno negoziando la resa finale degli ultimi 300 jihadisti rimasti a difendere una sacca di territorio di quattro chilometri quadrati nell’est della Siria. Lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), secondo cui i dirigenti curdo-siriani, alleati degli Stati Uniti, stanno negoziando con i capi dello ‘Stato islamico’, per lo più stranieri, i termini della [...]

Siria: Isis, giustiziate 6mila persone

Siria: Isis, giustiziate 6mila persone

(ANSAmed) – BEIRUT, 31 GEN – Oltre 6mila condanne a morte, per impiccagione, decapitazione e defenestrazione – senza risparmiare i bambini – sono state eseguite dallo ‘Stato islamico’ in Siria in quattro anni e mezzo di dominio di ampi territori del Paese: lo riferisce l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Dall’annuncio del ‘Califfato’ a guida del ‘califfo’ Abu Bakr al Baghdadi, nel giugno del 2014, a oggi, l’Ondus [...]

In Siria l'Isis ha eseguito 6mila condanne a morte in 4 anni

In Siria l'Isis ha eseguito 6mila condanne a morte in 4 anni

Più di 6mila condanne a morte, per impiccagione, decapitazione e defenestrazione – senza risparmiare i bambini – sono state eseguite dallo ‘Stato islamico’ in Siria in quattro anni e mezzo di dominio di ampi territori del paese in guerra: lo riferisce oggi l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Dall’annuncio del califfato a guida del ‘califfo’ Abu Bakr al Baghdadi, nel giugno del 2014, a oggi, l’Ondus ha documentato 6.209 [...]

Siria: Usa,sconfitta Isis in 2 settimane

Siria: Usa,sconfitta Isis in 2 settimane

(ANSA) – WASHINGTON, 29 GEN – Le forze sostenute dagli Usa riconquisteranno il territorio siriano ancora in mano all’Isis entro un paio di settimane: lo ha dichiarato il ministro della Difesa Usa ad interim, Patrick Shanahan.

Siria: Erdogan, elimineremo resti Isis

Siria: Erdogan, elimineremo resti Isis

(ANSA) – ISTANBUL, 28 GEN – In Siria “elimineremo molto presto i residui di Daesh (Isis), lasciati deliberatamente, e i membri di Daesh specificamente addestrati contro il nostro Paese”. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, intervenendo a un incontro della Mezzaluna Rossa a Istanbul. “La Turchia non mira soltanto allo sradicamento delle organizzazioni terroristiche, ma sta anche compiendo sforzi per mitigare gli effetti umanitari della [...]

Filippine, l'Isis rivendica l'attentato

Filippine, l'Isis rivendica l'attentato

(ANSA) – ROMA, 27 GEN – L’Isis ha rivendicato l’attentato alla chiesa di Jolo nelle Filippine. Lo scrive il Site, precisando che nel comunicato il sedicente Stato Islamico afferma di aver ucciso 40 persone, tra cui 7 ufficiali delle forze di sicurezza, e ferito altre 80. L’Isis (nelle Filippine l’organizzazione ad esso affiliata è Abu Sayyaf) parla di due kamikaze che si sono fatti esplodere. Il bilancio ufficiale è di venti morti e oltre 110 feriti.

Siria, Comandante forze curde: Isis sconfitto entro fine mese

Siria, Comandante forze curde: Isis sconfitto entro fine mese

Damasco. (askanews) - Le operazioni militari contro lo Stato islamico (Isis) in Siria sono alle ultime fasi. Entro il mese le ultime sacche di resistenza dei jihadisti del "califfato" dovrebbero essere sconfitte. A dirlo è Mazlum Kobani, il comandante in capo delle Forze democratiche siriane, a guida curda. "L'operazione delle nostre forze contro l'Isis nella sua ultima sacca è giunta alle fasi finali. Ora i combattenti Isis sono circondati in un'area. Abbiamo [...]

Siria: forze curde,presto Isis sconfitto

Siria: forze curde,presto Isis sconfitto

(ANSAmed) – BEIRUT, 25 GEN – L’Isis in Siria sarà sconfitto in un mese. Parola dei vertici delle forze curdo-siriane alleate della Coalizione a guida Usa. Citati dai media panarabi, i vertici delle Forze siriane democratiche hanno annunciato stamani che la battaglia contro i miliziani dello ‘Stato islamico’ nel sud-est della Siria è quasi giunta alla fine. “I miliziani sono circondati, e in un mese saranno eliminati”, si legge in dichiarazioni [...]

&id=HPN_Terrorism+in+Lebanon_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Terrorism{{}}in{{}}Lebanon" alt="" style="display:none;"/> ?>