Thomas Hobbes

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

In questa categoria: Hobbes

Thomas Hobbes (Westport, 5 aprile 1588 – Hardwick Hall, 4 dicembre 1679) è stato un filosofo e matematico britannico, sostenitore del giusnaturalismo e autore nel 1651 dell'opera di filosofia politica Leviatano.
Oltre che di teoria politica si interessò e scrisse anche di storia, geometria, etica ed economia.
La descrizio...

Thomas Hobbes

Thomas Hobbes (Westport, 5 aprile 1588 – Hardwick Hall, 4 dicembre 1679) è stato un filosofo e matematico britannico, sostenitore del giusnaturalismo e autore nel 1651 dell'opera di filosofia politica Leviatano.
Oltre che di teoria politica si interessò e scrisse anche di storia, geometria, etica ed economia.
La descrizio...

HOBBES & CRISTO

Per Hobbes, allo stato di natura i gruppi umani devono fronteggiare questa violenza generalizzata, cosa che richiede una soluzione per non finire nella totale autodistruzione. La soluzione che Hobbes prospetta è quella del ‘contratto sociale’, una soluzione , in realtà, altamente improbabile. Dovremmo infatti presupporre che al colmo della parossia violenta il gruppo umano diventi improvvisamente così ragionevole da decidere, di comune accordo, di cedere il [...]

Hobbes: la retroattività della legge è atto di ostilità.

Hobbes: la retroattività della legge è atto di ostilità.

Thomas Hobbes, 1588 - 1679, è considerato a ragione, ancor più che Machiavelli, il fondatore della concezione politica dello Stato moderno. Una concezione eminentemente laica, anche se in essa trova posto pure la religione, e spesso invisa ai religiosi, a cominciare da quelli del suo tempo. Amato Hobbes non fu neppure dai laici e dai monarchici "strictu sensu" per una concezione della realtà che, come per tutti i grandi Machiavelli compreso, andava oltre quella [...]

Giuseppe Bailone,Locke: con Hobbes, ma per poco

Giuseppe Bailone,Locke: con Hobbes, ma per poco

VLocke: con Hobbes, ma per poco   Intorno al 1660, Locke compone dei brevi saggi, che non pubblica, sulla legge naturale e sui poteri del magistrato civile in materia di culto. In quelli sulla legge naturale, identifica l’origine della legge naturale nella volontà divina (“un’ordinazione della volontà divina conoscibile con la luce della natura”) e gli sembra “che meno giustamente alcuni la dicano dettata dalla ragione”, perché la ragione “non è [...]

Marco Scotini intervista Paolo Virno. Lo stato d’eccezione proclamato dal basso

Marco Scotini intervista Paolo Virno. Lo stato d’eccezione proclamato dal basso

Lo stato d’eccezione proclamato dal bassoMarco Scotini intervista Paolo VirnoVorrei ripartire dal tuo testo Virtuosismo e Rivoluzione apparso nel lontano ‘93 sulla rivista «Luogo Comune» per affrontare quello strano soggetto politico che definiamo disobbedienza. Facendo seguito alla riflessione sulla «disobbedienza civile» di stampo liberale, e molto lontano da questa, proponevi allora un’idea di disobbedienza sociale (o di disobbedienza radicale) che [...]

GIUSEPPE BAILONE,Spinoza: “Il fine dello Stato è la libertà”

GIUSEPPE BAILONE,Spinoza: “Il fine dello Stato è la libertà”

Spinoza: “Il fine dello Stato è la libertà” E’ questa la tesi fondamentale del Trattato teologico-politico.[1]Libertà, non solo per i filosofi di filosofare, come recita il sottotitolo,[2] ma, in senso ampio, libertà per ogni individuo di realizzare la propria natura, il proprio conatus, il proprio diritto naturale.Spinoza identifica il diritto naturale con la potenza del conatus.“Per diritto e istituto di natura non intendo altro che le regole della [...]

Giuseppe BAILONE,Spinoza: non piangere e non ridere, ma capire

Giuseppe BAILONE,Spinoza: non piangere e non ridere, ma capire

Spinoza: non piangere e non ridere, ma capire “I filosofi concepiscono gli affetti che si dibattono in noi, come vizi nei quali gli uomini cadono per colpa loro, sicché sono soliti deriderli, compiangerli, biasimarli o (quelli che vogliono sembrare più santi) detestarli del tutto. Così facendo, dunque, credono di rendere un servizio a Dio e attingere il culmine della sapienza, quando sanno lodare in mille modi una natura umana che non esiste da nessuna parte, [...]

Giuseppe Bailone, Pascal come Hobbes?

Giuseppe Bailone, Pascal come Hobbes?

29  Pascal come Hobbes? Distanti per l’impostazione di fondo delle loro filosofie, Hobbes e Pascal sono molto vicini nel pensiero politico. Certo, Pascal non mette al centro del suo pensiero, come invece fa Hobbes, il problema politico, né gli dedica scritti tanto impegnativi e complessi. Nei suoi Pensieri, però, si ritrovano cose hobbesiane non di poco conto.Pascal, la cui famiglia, nel maggio 1649, a causa dei disordini della Fronda, si allontana da Parigi [...]

Cos'è il Leviatano?

Cosa hanno in comune il Leviatano ed Hobbes??? Cos'è il Leviatano? "Un Leviatano è un mostro bilblico, una creatura marina con una forza sovrumana. Nella letteratura è identificato con la forza della volontà di dio, ma anche riqualificata nella potenza dello Stato con il filosofo Hobbes."

Rispondi

PARTE II NE' ROUSSEAU NE' HOBBES......

Il discreto successo della prima parte del post precedente mi ha condotto a scrivere il mio comm. in una seconda parte del post. E dico che non possiamo dare ragione nè a Rousseau(l'uomo nasce buono e la società lo corrompe..) né a Hobbes(l'uomo è cattivo e lo stato DEVE conrrollarlo al massimo..)No:siamo in una via di mezzo:nasce senza condizionamenti CULTURALI ma nè buono o cattivo e la società,a seconda di come è essa, o lo migliora o lo corrompe. Vedansi [...]

Thomas Hobbes

....Queste parole...Bene, Male...sono sempre usate in rapporto alla persona che se ne serve...non c'è nulla che sia semplicemente e assolutamente tale...

Calvin and Hobbes

Caro blog, ecco tutti sono sclerati per 'sta storia dei coglioni e bla bla. Ma a tutti e' sfuggita una cosa che e' ben peggio! Leggevo l'altro giorno il nuovo opuscolo berlusco sulla vera storia d'Italia. Oltre alle notevoli sezioni "Rosso Negativo", che oltre che una conoscenza approfondita dei misfatti comunisti testimoniano anche una certa sensibilita' musicale vicina ai gusti di noi ggiovani, ci sono delle sezioni di approfondimento e di erudizione intitolate [...]

Oggi studio!!!

Oggi studio!!!

Oggi mi tocca studiare filosofia....Baruch Spinoza già il nome me sta sul cazzo....   reputo la filosofia una materia x pazzi ubriachi..nn la capisco proprioSPINOZABenedetto ( Baruch ) Spinoza opera in Olanda nella seconda metà del 1600 e , come il collega Hobbes , cercherà di risolvere una volta per tutte il problema , lasciato in eredità da Cartesio , del rapporto tra la res cogitans ( la spiritualità ) e la res extensa ( la materia ) , non rinunciando [...]

Da Heidegger e Gadamer a Tommaso

" La verità in definitiva veniva intesa non come un oggetto o un'entità da possedere, bensì come Soggetto, da cui viceversa si viene posseduti." Tommaso d'Aquino sosteneva in proposito: «Tu non possiedi la Verità, ma è la Verità che possiede te» (De Veritate, 1257). In particolare per Tommaso, la verità è il fine ultimo dell'intero universo, il quale trova senso e spiegazione nell'intelletto di Dio che l'ha creato (cfr. Tommaso d'Aquino, Summa contra [...]

...Platone...

"Una delle punizioni che ti spettano per non aver partecipato alla politica è di essere governato da esseri inferiori"                   Platone 

GIORDANO BRUNO

GIORDANO BRUNO

Non avrei potuto dare al mio blog una dedica che rappresentasse meglio la mia ammirazione e il mio amore per uno dei filosofi più grandi che abbia avuto l’Italia. Poteva essere uno studioso del tempo, riverito ed incensato se non fosse stato schiavo della verità il mio "intrepido cavaliere errante del Sapere". Lui stesso ammette nella lettera proemiale di “De l’infinito, l’universo e mondi”: “Se io, illustrissimo Cavalliero, contrattasse l'aratro, [...]

Pascal..

Pascal..

NON CI ACCONTENTIAMO MAI DEL PRESENTE .Anticipiamo il futuro perché tarda a venire, come per affrettarne il corso, o richiamiamo il passato per fermarlo, come se fosse troppo veloce, così, imprudentemente , ci perdiamo i tempi che non ci appartengono e non pensiamo al solo che è nostro, e siamo tanto vani da occuparci di quelli che non sono nulla , fuggendo senza riflettere il solo che esiste. (Blaise Pascal)

Aristotele -  terzo libro della poetica

Aristotele - terzo libro della poetica

Aristotele nel terzo libro della poetica,dice che nell'isola di Ios, in occasione della colonizzazione, una ragazza indigena fu ingravidata da uno di quei demoni che danzavano con le Muse e vergognandosi dell'accaduto per la grandezza del ventre, ando' ad Egina. Dei pirati la presero e la condussero da Meone, loro amico, il quale si innammoro' della bellezza della ragazza e la sposo'. Presa dalle doglie ella partori 'Omero sulla riva del fiume. Poiche' Crizeide [...]

La filosofia antica dalle origini ad Aristotele

MARCO MARTINI LA FILOSOFIA ANTICA DALLE ORIGINI AD ARISTOTELE Non posso non ricordare la statura intellettuale del mio Maestro, il fu Professor Francesco Adorno, mio docente di storia della filosofia antica, al quale moltissimo devo per l’amore che mi ha profuso; desidero inoltre ricordare e ringraziare il Prof. Walter Cavini, giovane ricercatore ai tempi in cui ero studente, oggi affermato docente dell’Ateneo senese, per le sue lezioni sulla [...]

HOBBES & CRISTO

Per Hobbes, allo stato di natura i gruppi umani devono fronteggiare questa violenza generalizzata, cosa che richiede una soluzione per non finire nella totale autodistruzione. La soluzione che Hobbes prospetta è quella del ‘contratto sociale’, una soluzione , in realtà, altamente improbabile. Dovremmo infatti presupporre che al colmo della parossia violenta il gruppo umano diventi improvvisamente così ragionevole da decidere, di comune accordo, di cedere il [...]

deleted

deleted

JabesBacon

Les métamorphoses de Bacon è un testo del 1977, ripreso in E. Jabès, Un regard, Montpellier, Fata Morgana, 1992, pp. 23-25. Edmond Jabès le metamorfosi di Bacon   Colpisce, in Bacon, quello squilibrio che è l’equilibrio stesso della tela; quella violenza che è l’espressione stessa della pittura (del colore) spinta fino al parossismo.   Tutto oscilla e si sviluppa nell’inatteso sconvolgimento che si attua sotto i nostri occhi e che il corpo dipinto del [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Thomas+Hobbes_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Thomas{{}}Hobbes" alt="" style="display:none;"/> ?>