Tribunale della Inquisizione

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Road
In rilievo

Road

Inquisitore

La scheda: Inquisitore

L'Inquisizione era l'istituzione ecclesiastica fondata dalla Chiesa cattolica per indagare, mediante un apposito tribunale, i sostenitori di teorie considerate contrarie all'ortodossia cattolica (le cosiddette eresie).


Scaricare Libro Il segreto dell'inquisitore: Un'avventura della Sigma Force PDF Gratis

Scaricare Libro Il segreto dell'inquisitore: Un'avventura della Sigma Force PDF Gratis

Scarica questo libro Il segreto dell'inquisitore: Un'avventura della Sigma Force gratis in formato PDF o ePub e scegli il formato disponibile che desideri leggere o scaricare. Questo sito ha migliaia di libri di titoli e pronti per il download e la lettura. E puoi anche leggere questo libro Il segreto dell'inquisitore: Un'avventura della Sigma Force e scegliere il supporto del tuo dispositivo, trovare altri libri su questo sito e divertirti gratuitamente senza [...]

Triora e le streghe:

Perchè Triora è chiamata la citaadina delle streghe? Cosa accadde nei tempi dell'inquisizione? "prova a vedere la città di Triora in provincia di Imperia in Liguria, la città dei processi alle “scope volanti”. Bellissimo il cartello stradale che si trova alle porte della città. Hai presente il cartello triangolare, bordo rosso, campo bianco, ed un aereo nero a bassa quota … ecco sostituire l’ aereo con una ragazza a bordo di una scopa volante e sulla [...]

Rispondi

EVENTI: Inquisitore

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1173, invece, Pietro Valdo, un ricco mercante, da cui ebbe origine il movimento dei valdesi, aveva cominciato la sua attività di predicatore in un piccolo centro urbano come Lione.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1252, con la bolla Ad extirpanda indirizzata ai podestà di Lombardia, Romagna e Marca Trevigiana, Innocenzo IV autorizzò l'uso della tortura perché gli eretici già ritenuti colpevoli dopo un interrogatorio con l'autorità religiosa rendessero all'autorità civile un'aperta confessione e indicassero altri eretici.

Nel 1252, a causa di numerose uccisioni di inquisitori da parte di eretici, venne consentito l'uso della tortura (fino ad allora praticata solo nei processi secolari), comunque nella maggior parte dei casi trascurata, due anni dopo vengono istituite delle giurie popolari che dovevano affiancarsi all'inquisitore.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1560 inquisitori portoghesi giunsero nella città indiana di Goa e nella restante parte dei possedimenti portoghesi in Asia.

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1209 si scatenò una vera e propria persecuzione nel sud della Francia contro l'eresia catara (crociata contro gli Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1208, il re di Francia scatenò una guerra contro i catari (o Albigesi).

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 1917 papa Benedetto XV, nel sopprimere la Congregazione per la riforma dell’Indice dei Libri Proibiti, ne affidò la competenza al nostro Dicastero.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 385 il vescovo spagnolo Priscilliano fu processato per eresia e ucciso su ordine dell'imperatore Magno Massimo.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1231 papa Gregorio IX affidò il compito dell'Inquisizione a dei giudici nominati e inviati da lui stesso che avevano, tra l'altro, il potere di deporre il vescovo qualora riscontrassero inefficienze nel suo operato.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1179 il Concilio Lateranense III aveva stabilito il principio che le leggi dei principi e le punizioni corporali in esse previste potevano servire da deterrente nell'opera di riconversione alla fede cattolica.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

Nel 1820 fu abolita definitivamente, anche se qualche episodio continuò nei territori dominati dai carlisti.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

La caccia alle streghe di Big Pharma. L'inquisizione che difende il sacro diritto al business delle Multinazionali dei farmaci fa una nuova vittima: Il medico no-vax Gabriella Maria Lesmo radiato dall'albo!

La caccia alle streghe di Big Pharma. L'inquisizione che difende il sacro diritto al business delle Multinazionali dei farmaci fa una nuova vittima: Il medico no-vax Gabriella Maria Lesmo radiato dall'albo!

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   La caccia alle streghe di Big Pharma. L'inquisizione che difende il sacro diritto al business delle Multinazionali dei farmaci fa una nuova vittima: Il medico no-vax Gabriella Maria Lesmo radiato dall'albo! Non entriamo, come già da tempo abbiamo deciso di fare, nella battaglia tra no-vax e pro-vax... Ciò perchè abbiamo ormai potuto costatare che i primi hanno le idee molto, forse troppo confuse, [...]

Latte, tra verità e inquisizione

Latte, tra verità e inquisizione

“Ogni mattina bevi latte?” “Si, perché quell’espressione?” “Ma lo sai che fa male, che siamo gli unici esseri a berlo una volta cresciuti, che genera osteoporosi, che fa venire il cancro, lo alimenta, il colesterolo, le prossime guerre mondiali, gli zombie…” Nel mondo dell’alimentazione, gli imprenditori del settore hanno compreso un meccanismo: generare una paura in un mondo dove c’è molta “attenzione”, per poi fornire allo stesso tempo [...]

Sarà meglio credere che capire. Ma le profezie devono avvenire ed un vicepresidente così fanatico è più inquisizione che Rousseau o Voltaire, è la Bastiglia del re Sole.

M5s, “Genova? Grillo ha violato il Regolamento. Che non prevede il garante”. Parla l’avvocato degli espulsi. Trattati come utili(?) idioti...Prima li fa votare,li fa "divertire","giocare",ce li fa credere che anche loro contino qualcosa...ma poi,terminato il gioco delle tre carte,sbrocca,butta tutto all'aria e azzera tutto!!.Il "garante" garantisce che le "primarie" grilline saranno sempre e solo uno scherzo... Grillo, esattamente come Berlusconi, ha [...]

FOTO: Inquisitore

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Simbolo dell'Inquisizione

Qualche secolo fa sta gente sarebbe finita al rogo in campo dei fiori o squartata dalla Santa Inquisizione o ghigliottinata in pubblica piazza. Adesso che possono perfino affiggere manifesti anonimi sono pure fortunati.

Manifesti contro Papa Francesco mentre commissaria l'Ordine di Malta, avamposto dell'offensiva dei conservatori. Mi sa che questa cosa farà scuola. Con Grillo che non vuole far parlare chi non è d'accordo con lui e vorrebbe criticare la Raggi, pena l'espulsione, mi aspetto che i dissenzienti prima o poi ricorrano ai manifesti anonimi.Oltre a continuare a fornire notizie riservate ai giornali, naturalmente, perché questo lo fanno già ora. Per far valere le [...]

Sacra inquisizione

Perchè la chiesa cattolica si macchiò di orrende torture e delitti? "leggi qui"

Rispondi

Fatemi capire la santa inquisizione,è un poco come le guerre sante di adesso"?

Fatemi capire la santa inquisizione,è un poco come le guerre sante di adesso"? "lun.14.11.11 - tra breve riceverai un mucchio di frottole da "religiosi". Se desideri avere idee libere ed indipendenti controlla il sito - uaar - unione atei agnostici realisti.- Tieni presente che sino agli anni 1960 i cimiteri appartenevano (vergognosamente) alla chiesa. Solamente i cattolici battezzati e praticanti potevano essere seppelliti. Gli altri avevano soltano una fossa [...]

Rispondi

Romanzi sull'inquisizione?

Ciao a tutti. Ragazzi, potete aiutarmi? Vorrei trovare dei romanzi di uno scrittore italiano che hanno per protagonista un inquisitore ma non mi ricordo assolutamente nome dell’autore e, tantomeno, titoli. Avevo visto uno di questi romanzi esposto in libreria, ma ora non lo vedo più e vorrei ritrovarlo. Grazie. "Secondo me ti riferisci a Valerio Evangelisti e ai suoi romanzi con protagonista l’inquisitore Eymerich. L’ultimo è uscito non tanto tempo fa e si [...]

Rispondi

Inquisitori

Gli inquisitori non cambiano mai,sono sempre gli stessi anche se nel corso dei secoli cambiano l'abito. Nel '500 vestivano da preti e godevano per la loro scienza che li poneva sul piedistallo. Da lì pontificavano che le donne brutte,becere e indisposte era meglio metterle al rogo. Bruciare il povero inconsapevole e innocente era una goduria e il passatempo per i detentori del potere insensibili alle urla di dolore dalla vittima e dei suoi amici. Passati i tempi [...]

Primo segue de: "La Leggenda del Grande Inquisitore"

Primo segue de: "La Leggenda del Grande Inquisitore"

 Un minimo di spiegazione prima di riprendere il racconto: Si tratta di Ivàn Karamazov che narra al fratello più giovane Alesa ( o Aljòscia)  la lunga storia, vero libro nel libro, nota come: "La leggenda del Grande Inquisitore" Siguirillas (José Maya, José Menese)   (di James Ensor - Entrata di Cristo in Bruxelles) E tale è la sua forza e a tal punto il popolo è avvezzo a sottomettersi e a obbedirgli timoroso che la folla subito fa largo alle guardie e [...]

Inquisitori

Inquisitori

Un funzionario Rai le chiese di mostrargli le tette. Lei di rimando gli ordinò: "Fammi vedere il tuo culo". Oggi, aggiunge Ida di Benedetto, la situazione è cambiata: "Sono le ragazze che vanno a cercare gli uomini potenti". Per gli impotenti c'è la mutua, immaginiamo. Ida di Benedetto è convinta che l'Italia sia un Paese corrotto ed ipocrita: "Lo scopriamo adesso come vanno le cose?". Clementina Forleo è stata assolta dal Csm, non ha commesso alcun "illecito [...]

Il papa, “La Sapienza” e la laicità asfittica del nostro paese

Tengo a precisare che il seguente intervento non è personale, ma proviene dalla Facoltà Valdese di Teologia a Roma che ritengo interessante e utile per la discussione odierna su laicità, predominio dell'autorità papale ed esagerazione mediatica sui fatti (o meglio non fatti) occorsi all'Università "La Sapienza" di Roma di Daniele Garrone, decano della Facoltà Valdese di Teologia, Roma Di fronte a quello che sta succedendo a seguito dell’invito rivolto al [...]

Papa alla Sapienza, nuova inquisizione

Il Papa costretto a rinunciare alla visita alla Sapienza. Motivazione? Benedetto XVI è un Papa “conservatore e reazionario”. E se fosse stato considerato  “progressista e democratico” sarebbe stato ben accetto? Ma chi è che decide a quale delle due categorie egli appartiene? Nel frattempo, c’è chi come l’ex presidente Carlo Azeglio Ciampi parla di “un danno enorme nelle relazioni tra Stato e Chiesa”. Benedetto XVI è uno dei più raffinati [...]

L'ultimo inquisitore

Serata movimentata quella di ieri sera, corredata da pizza e film in dvd, il tutto a casa di amici. Quattro coppie, un bel appartamento, un gatto pecorella in giro per la casa, un maxi schermo al plasma, una pizza alle verdure per quanto mi riguarda e una lattina di birra. Il pretesto dell’invito era un televisore nuovo, 30 pollici se non sbaglio, uhau… c’èrano anche i Pop Corn, mancava solo la maschera che ti cercava un posto a sedere.Il film in dvd era [...]

&id=HPN_Tribunale+della+Inquisizione_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Inquisizione" alt="" style="display:none;"/> ?>