Niccol Ugo Foscolo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Niccol Ugo Foscolo. Cerca invece Ugo Foscolo.

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Niccolò Ugo Foscolo

La scheda: Niccolò Ugo Foscolo

Ugo Foscolo, nato Niccolò Foscolo (Zante, 6 febbraio 1778 – Turnham Green, 10 settembre 1827), è stato un poeta, scrittore e traduttore italiano, uno dei principali letterati del neoclassicismo e del preromanticismo. Egli fu uno dei più notevoli esponenti letterari italiani del periodo a cavallo fra Settecento e Ottocento, nel quale si manifestano o cominciano ad apparire in Italia le correnti neoclassiche e romantiche, durante l'età napoleonica e la prima Restaurazione.
Costretto fin da giovane ad allontanarsi dalla sua patria (l'isola greca di Zacinto/Zákynthos, oggi nota in italiano come Zante), allora territorio della Repubblica di Venezia, si sentì esule per tutta la vita, strappato da un mondo di ideali classici in cui era nato e cresciuto, tramite la sua formazione letteraria e il legame con la terra dei suoi antenati (nonostante un fortissimo legame con l'Italia che considerò la sua madrepatria). La sua vita fu caratterizzata da viaggi e fughe, a causa di motivi politici (militò nelle forze armate degli Stati napoleonici, ma in maniera molto critica, e fu un oppositore degli austriaci, a causa del suo carattere fiero, dei suoi sentimenti italiani e delle sue convinzioni repubblicane), ed egli, privo di fede religiosa ed incapace di trovare felicità nell'amore di una donna, avvertì sempre dentro di sé un infuriare di passioni.
Come molti intellettuali della sua epoca, si sentì però attratto dalle splendide immagini dell'Ellade, simbolo di armonia e di virtù, in cui il suo razionalismo e il suo titanismo di stampo romantico si stemperano in immagini serene di compostezza neoclassica, secondo l'insegnamento del Winckelmann.
Tornato per breve tempo a vivere stabilmente in Italia e nel Lombardo-Veneto (allora ancora parte del Regno d'Italia filofrancese) nel 1813, partì presto in un nuovo volontario esilio e morì povero qualche anno dopo a Londra, nel sobborgo di Turnham Green. Dopo l'Unità, nel 1871, le sue ceneri furono riportate per decreto del governo italiano in patria e inumate nella Basilica di Santa Croce a Firenze, il Tempio dell'Itale Glorie da lui cantato nei Sepolcri (1807).


Niccolò Ugo Foscolo

Niccolò Ugo Foscolo

Niccolò Ugo Foscolo (Zacinto, 1778 /Londra 1827)   uno dei principali letterati del Neoclassicismo e del Romanticismo, lo possiamo collocare da un punto di vista più generale nell'area dell'Illuminismo.Ugo Foscolo nacque a Zante (Zacinto) nel 1778,  figlio di un medico veneziano , la madre era di origine greca,  scrittore di grande personalità e carattere, opera e biografia sintetizzano bene componenti letterarie Romantiche gusto Neoclassico e secolo dei [...]

Ricerche scolastiche - Niccolo' Ugo Foscolo

Vita e opere Nato a Zante, isola ionia appartenente alla Repubblica veneta, alla morte del padre si trasferì a Venezia (1793) dove completò gli studi.Il poeta manifesta una forte carica polemica e si avvicina alle posizioni di Napoleone. Nel 1797 viene rappresentata con successo la tragedia "Tieste". Inizia il periodo dei viaggi dominati dall'impegno politico. Gli incontri e scontri ideologici e politici si accompagnano ad esaltazioni e passioni amorose. Durante [...]

EVENTI: Niccolò Ugo Foscolo

Nel 1801 il Foscolo si recò nuovamente a Milano dove accolse, nel mese di giugno, il fratello più giovane, Giulio, che gli era stato affidato dalla madre e lo avviò alla carriera militare (Giulio finirà suicida in Ungheria nel 1838).

Tra il 1801 e il 1802 rielaborò e portò a termine l'Ortis, pubblicato presso il Genio Tipografico a Milano.

Nel 1801 il Foscolo si recò nuovamente a Milano dove accolse, nel mese di giugno, il fratello più giovane, Giulio, che gli era stato affidato dalla madre e lo avviò alla carriera militare (Giulio finirà suicida in Ungheria nel 1838).

Tra il 1801 e il 1802 rielaborò e portò a termine l'Ortis, pubblicato presso il Genio Tipografico a Milano.

Nel 1801 il Foscolo si recò nuovamente a Milano dove accolse, nel mese di giugno, il fratello più giovane, Giulio, che gli era stato affidato dalla madre e lo avviò alla carriera militare (Giulio finirà suicida in Ungheria nel 1838).

Tra il 1801 e il 1802 rielaborò e portò a termine l'Ortis, pubblicato presso il Genio Tipografico a Milano.

Nel 1825 diventò insegnante di italiano in un istituto femminile e l'anno successivo fece domanda per ottenere la cattedra di italiano all'Università di Londra, da poco istituita.

Nel 1825 diventò insegnante di italiano in un istituto femminile e l'anno successivo fece domanda per ottenere la cattedra di italiano all'Università di Londra, da poco istituita.

Nel 1825 diventò insegnante di italiano in un istituto femminile e l'anno successivo fece domanda per ottenere la cattedra di italiano all'Università di Londra, da poco istituita.

Nel 1802 pubblicò l'Orazione a Bonaparte in occasione dei Comizi di Lione e una raccolta di liriche che comprendeva otto sonetti e l'ode A Luigia Pallavicini caduta da cavallo.

Nel 1802 pubblicò l'Orazione a Bonaparte in occasione dei Comizi di Lione e una raccolta di liriche che comprendeva otto sonetti e l'ode A Luigia Pallavicini caduta da cavallo.

Nel 1802 pubblicò l'Orazione a Bonaparte in occasione dei Comizi di Lione e una raccolta di liriche che comprendeva otto sonetti e l'ode A Luigia Pallavicini caduta da cavallo.

Il 20 marzo 1805 diventò «capo di battaglione delle truppe italiane».

Il 20 marzo 1805 diventò «capo di battaglione delle truppe italiane».

Il 20 marzo 1805 diventò «capo di battaglione delle truppe italiane».

Il 15 gennaio 1806 chiedeva da Boulogne-sur-Mer al «Generale di Divisione Teulié» (cioè Pietro Teulié), «un permesso con intero trattamento per quattro mesi», per poter rivedere dopo un decennio la famiglia e per «interessi personali».

Il 15 gennaio 1806 chiedeva da Boulogne-sur-Mer al «Generale di Divisione Teulié» (cioè Pietro Teulié), «un permesso con intero trattamento per quattro mesi», per poter rivedere dopo un decennio la famiglia e per «interessi personali».

Il 15 gennaio 1806 chiedeva da Boulogne-sur-Mer al «Generale di Divisione Teulié» (cioè Pietro Teulié), «un permesso con intero trattamento per quattro mesi», per poter rivedere dopo un decennio la famiglia e per «interessi personali».

Nel 1817 morì a Venezia la madre (28 aprile), e Foscolo si occupò soprattutto della situazione delle Isole Ionie, scrivendo tre articoli, Stato politico delle Isole Jonie, Mémoires sur l'éducation publique aux Isles Ioniennes e Come ottenere modifiche alla costituzione delle Isole Ionie.

Nel 1817 morì a Venezia la madre (28 aprile), e Foscolo si occupò soprattutto della situazione delle Isole Ionie, scrivendo tre articoli, Stato politico delle Isole Jonie, Mémoires sur l'éducation publique aux Isles Ioniennes e Come ottenere modifiche alla costituzione delle Isole Ionie.

Nel 1817 morì a Venezia la madre (28 aprile), e Foscolo si occupò soprattutto della situazione delle Isole Ionie, scrivendo tre articoli, Stato politico delle Isole Jonie, Mémoires sur l'éducation publique aux Isles Ioniennes e Come ottenere modifiche alla costituzione delle Isole Ionie.

Tra il 1793 e il 1797 frequentò le Scuole di San Cipriano a Murano dove Gasparo Gozzi era stato provveditore ed ebbe modo di seguire le lezioni del latinista Ubaldo Bregolini, del grecista Giambattista Galliccioli e dell'abate Angelo Dalmistro che assecondarono le aspirazioni letterarie del giovane.

Tra il 1793 e il 1797 frequentò le Scuole di San Cipriano a Murano dove Gasparo Gozzi era stato provveditore ed ebbe modo di seguire le lezioni del latinista Ubaldo Bregolini, del grecista Giambattista Galliccioli e dell'abate Angelo Dalmistro che assecondarono le aspirazioni letterarie del giovane.

Tra il 1793 e il 1797 frequentò le Scuole di San Cipriano a Murano dove Gasparo Gozzi era stato provveditore ed ebbe modo di seguire le lezioni del latinista Ubaldo Bregolini, del grecista Giambattista Galliccioli e dell'abate Angelo Dalmistro che assecondarono le aspirazioni letterarie del giovane.

Nel 1792, accompagnato dal Provveditore dell'isola, Paolo Paruta, poté raggiungere la madre e i fratelli a Venezia e stabilirsi con loro nella piccola casa in Campo de le gate, nel sestiere Castello.

Nel 1792, accompagnato dal Provveditore dell'isola, Paolo Paruta, poté raggiungere la madre e i fratelli a Venezia e stabilirsi con loro nella piccola casa in Campo de le gate, nel sestiere Castello.

Nel 1792, accompagnato dal Provveditore dell'isola, Paolo Paruta, poté raggiungere la madre e i fratelli a Venezia e stabilirsi con loro nella piccola casa in Campo de le gate, nel sestiere Castello.

Nel 1794 trascrisse una quarantina dei suoi componimenti poetici, in parte originali e in parte frutto di traduzioni, che risentivano degli influssi arcadici soprattutto nel metro e nel linguaggio e che inviò al cugino Costantino Naranzi.

Nel 1794 trascrisse una quarantina dei suoi componimenti poetici, in parte originali e in parte frutto di traduzioni, che risentivano degli influssi arcadici soprattutto nel metro e nel linguaggio e che inviò al cugino Costantino Naranzi.

Nel 1794 trascrisse una quarantina dei suoi componimenti poetici, in parte originali e in parte frutto di traduzioni, che risentivano degli influssi arcadici soprattutto nel metro e nel linguaggio e che inviò al cugino Costantino Naranzi.

Nel luglio del 1796 giunse quindi a Padova, dove incontrò il traduttore dell'Ossian.

Nel luglio del 1796 giunse quindi a Padova, dove incontrò il traduttore dell'Ossian.

Nel luglio del 1796 giunse quindi a Padova, dove incontrò il traduttore dell'Ossian.

Alda Merini

Alda Merini

Beati coloro che si baceranno sempre al di là delle labbra, varcando il confine del piacere, per cibarsi dei sogni.  

Oriana Fallaci

Oriana Fallaci

"Non si fa il proprio dovere perché qualcuno ci dica grazie, lo si fa per principio, per se stessi, per la propria dignità."  

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Silvia Toffanin spiazza tutti a Verissimo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Pubblico incredulo. Oggi, Claudio Bisio e Silvia Ocone sono stati ospiti nel salotto di Silvia Toffanin per parlare del loro ultimo film Se mi vuoi bene, per la regia di Fausto Brizzi. E proprio durante l'intervista, c'è stato un momento inaspettato. Silvia Toffanin ha accolto i suoi ospiti dicendo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Il pubblico incredulo, rumoreggia in studio. Ma poi la [...]

Carlo Croccolo morto a 92 anni: attore in "Tre Uomini e una gamba", lavorò con Totò

Carlo Croccolo morto a 92 anni: attore in "Tre Uomini e una gamba", lavorò con Totò

Carlo Croccolo morto a 92 anni a Napoli: lavorò al fianco di Totò e lo doppiò. «Ha vissuto una vita straordinaria come straordinario è stato il suo talento. I funerali si terranno domani, domenica 13 ottobre, alle ore 16, presso la Chiesa San Ferdinando a Piazza Trieste e Trento» a Napoli. Queste le parole del post su Facebook che annuncia la morte, stamani, di Carlo Croccolo. Si è spento a 92 anni l'attore napoletano Carlo Croccolo. Ha iniziato la [...]

136. Salvatore Quasimodo, Uomo del mio tempo, 1946

136. Salvatore Quasimodo, Uomo del mio tempo, 1946

Sei ancora quello della pietra e della fionda, uomo del mio tempo. Eri nella carlinga, con le ali maligne, le meridiane di morte, t’ho visto – dentro il carro di fuoco, alle forche, alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu, con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio, senza amore, senza Cristo. Hai ucciso ancora, come sempre, come uccisero i padri, come uccisero gli animali che ti videro per la prima volta. E questo sangue odora come nel giorno Quando [...]

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Claudio Bisio a Verissimo, Silvia Toffanin e la rivelazione choc: «L'ho visto nudo». Tutti increduli in studio

Su Leggo.it le ultime novità. Silvia Toffanin spiazza tutti a Verissimo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Pubblico incredulo. Oggi, Claudio Bisio e Silvia Ocone sono stati ospiti nel salotto di Silvia Toffanin per parlare del loro ultimo film Se mi vuoi bene, per la regia di Fausto Brizzi. E proprio durante l'intervista, c'è stato un momento inaspettato. Silvia Toffanin ha accolto i suoi ospiti dicendo: «Ho visto Claudio Bisio nudo». Il pubblico incredulo, [...]

Maurizio Costanzo su Giulia De Lellis: «Complimenti a lei per il successo del libro»

Maurizio Costanzo su Giulia De Lellis: «Complimenti a lei per il successo del libro»

Il primo libro di Giulia De Lellis, Le corna stanno bene su tutto (ma stavo meglio senza), è diventato subito un grande successo editoriale. A riconoscerlo è stato anche un importantissimo esponente della cultura e della televisione italiana: Maurizio Costanzo. Anche se l'endorsement potrebbe sembrare un po' di parte (Giulia De Lellis è diventata famosa grazie a Uomini e Donne, la trasmissione della moglie, Maria De Filippi), Maurizio Costanzo, in un [...]

Pomeriggio 5, lite in diretta. Cecchi Paone va via e poi torna. Barbara D'Urso: «Ci vuoi chiedere scusa?». Lui s'infuria

Pomeriggio 5, lite in diretta. Cecchi Paone va via e poi torna. Barbara D'Urso: «Ci vuoi chiedere scusa?». Lui s'infuria

Pomeriggio 5, lite in diretta. Cecchi Paone va via e poi torna. Barbara D'Urso: «Ci vuoi chiedere scusa?». Lui s'infuria. Scintille in diretta nel salotto di Canale 5. Tema del talk di oggi vergani e vegetariani. Tra gli ospiti, Daniela Martani, sostenitrice dei vegani e in collegamento Alessandro Cecchi Paone. Scoppia una lite tra Daniela Martani e Cecchi Paone. Lui si alza e lascia lo studio. Poi ritorna e Barbara D'Urso gli chiede: «Ci vuoi chiedere [...]

Un contrappunto tra ludico e tragico - De Chirico a Palazzo Reale

La mostra dà una visione ampia sulle opere di De Chirico, dalle Piazze d’Italia, al periodo metafisico e ai manichini, ai miti greci, alle vedute veneziane, ai famosi cavalli.Scorrendo queste tele si entra nella dimensione dechirichiana dove, oltre all’aspetto ludico, si rilevano molte volte segnali di tragicità e d’impotenza.Esempi ne sono i gladiatori che nella loro rigidità con cui sono rappresentati hanno perso la loro dinamicità, violenza, impeto per [...]

FOTO: Niccolò Ugo Foscolo

Ritratto di Ugo Foscolo, olio su tela, opera di François-Xavier Fabre, 1813 (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)

Ritratto di Ugo Foscolo, olio su tela, opera di François-Xavier Fabre, 1813 (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)

Ritratto di Ugo Foscolo, olio su tela, opera di François-Xavier Fabre, 1813 (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)

Ritratto di Ugo Foscolo, olio su tela, opera di François-Xavier Fabre, 1813 (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)

Pasolini

Embedding di un video Youtube in un post di Libero Blog

PUNTATA SPECIALE DEL MAURIZIO COSTANZO SHOW

PUNTATA SPECIALE DEL MAURIZIO COSTANZO SHOW

É ancora da definire la puntata speciale che Maurizio Costanzo ha riservato per la sua trasmissione Maurizio Costanzo Show in onda dal 1982 sulle reti mediaset, in occasione dei 20 anni del padre di tutti i reality, il Grande Fratello  ( Big Brother), la cui prima puntata é andata in onda in Olanda, nel settembre 1999 e trasmessa in Italia per la prima volta il 14 Settembre 2000 in onda su Canale 5 ed in diretta 24 ore su 24 su Stream canale satellitare di [...]

Cesare Zavattini

Invecchiando vorrei/ buttare fuori in dialetto/ certe cose tenute dentro in italiano./ Può dire tutto il dialetto/ coi suoi cigolamenti/ da carro da buoi quando tornano a casa sotto sera Cesare Zavattini poesia Invecchiando/ Invcend

Fridays For Future, Greta Thunberg stroncata da Cacciari: «Dovrebbe andare a scuola, i problemi non si affrontano dicendo 'mi avete rubato i sogni'»

Fridays For Future, Greta Thunberg stroncata da Cacciari: «Dovrebbe andare a scuola, i problemi non si affrontano dicendo 'mi avete rubato i sogni'»

Le battaglie ambientaliste di Greta Thunberg continuano a far discutere e dividere l'opinione pubblica: mentre in piazza oggi sono scesi migliaia di giovani per il Friday for Future, il filosofo Massimo Cacciari al Corriere della Sera ha parlato con scetticismo della questione. «Se continuiamo ad affrontare i problemi alla Greta siamo fritti. Siamo all'ideologia dell'incompetenza», ha detto. I problemi, secondo Cacciari, «non si affrontano in termini [...]

Fridays For Future, Greta Thunberg stroncata da Cacciari: «Dovrebbe andare a scuola, i problemi non si affrontano dicendo 'mi avete rubato i sogni'»

Fridays For Future, Greta Thunberg stroncata da Cacciari: «Dovrebbe andare a scuola, i problemi non si affrontano dicendo 'mi avete rubato i sogni'»

Le battaglie ambientaliste di Greta Thunberg continuano a far discutere e dividere l'opinione pubblica: mentre in piazza oggi sono scesi migliaia di giovani per il Friday for Future, il filosofo Massimo Cacciari al Corriere della Sera ha parlato con scetticismo della questione. «Se continuiamo ad affrontare i problemi alla Greta siamo fritti. Siamo all'ideologia dell'incompetenza», ha detto. I problemi, secondo Cacciari, «non si affrontano in termini [...]

Accadde oggi, 28 Settembre 1928: Fleming scopre la penicillina... Solo 35 anni dopo che l'aveva scoperta l'italiano Vicenzo Tiberio

Accadde oggi, 28 Settembre 1928: Fleming scopre la penicillina... Solo 35 anni dopo che l'aveva scoperta l'italiano Vicenzo Tiberio

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .     Accadde oggi, 28 Settembre 1928: Fleming scopre la penicillina... Solo 35 anni dopo che l'aveva scoperta l'italiano Vicenzo Tiberio E’ il 28 settembre del 1928 quando, nel laboratorio londinese del Saint Mary’s Hospital, Alexander Fleming scopre la penicillina. In questo fortunato giorno, il biologo nota infatti che una cultura batterica era stata contaminata da una muffa. [...]

E TU…DI QUALE CASTA ….SEI !

E TU…DI QUALE CASTA ….SEI !

E TU…DI QUALE CASTA ….SEI ! Re e regine, nobili principi e  marchesi, conti e baroni ai quali si contrapponevano i popolani, il signore del castello e l’opposto villano,  i dottori e ingegneri e il semplice bracciante o operaio edile, questi del passato e del presente sono alcuni esempi delle evidenti e palesi differenze esistente tra gli esseri umani, differenze sociali volute, imposte alla povera gente che i letterati dell’epoca e i saggi della cultura [...]

I due pesi di Feltri l'azzeccagarbugli

I due pesi di Feltri l'azzeccagarbugli

Di Massimo Fini Su Libero del 20 settembre Vittorio Feltri, che ne è il direttore editoriale non il responsabile così le querele se le becca tutte il povero Senaldi, in un articolo intitolato “Giustiziamo i giustizialisti di sinistra” scrive a proposito di Diego Sozzani di cui la magistratura aveva chiesto l’arresto (ai domiciliari naturalmente perché questa detenzione soft è riservata a lorsignori, parlamentari e non, mentre gli altri, nelle stesse [...]

Mafia, Silvio Berlusconi indagato nel procedimento stragi del 1993

Mafia, Silvio Berlusconi indagato nel procedimento stragi del 1993

Silvio Berlusconi è indagato nel procedimento aperto dalla procura di Firenze sulle stragi mafiose del 1993. La notizia si apprende a Palermo. I legali di Marcello Dell'Utri, imputato nel processo d'appello sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, hanno depositato alla corte d'assise d'appello, che celebra il dibattimento, la certificazione da cui risulta che l'ex premier è indagato a Firenze. Una mossa, quella della difesa che aveva citato a deporre Berlusconi, [...]

Buon Compleanno Presidente - Nasceva oggi, il 25 settembre del 1896, Sandro Pertini. Vogliamo ricordarlo con una delle sue testarde e cocciute prese di posizione: “Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo” !!

Buon Compleanno Presidente - Nasceva oggi, il 25 settembre del 1896, Sandro Pertini. Vogliamo ricordarlo con una delle sue testarde e cocciute prese di posizione: “Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo” !!

      . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Buon Compleanno Presidente - Nasceva oggi, il 25 settembre del 1896, Sandro Pertini. Vogliamo ricordarlo con una delle sue testarde e cocciute prese di posizione: “Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo” !!   Buon Compeanno Presidente il 25 settembre del 1896 nasceva Sandro Pertini, il Nostro Presidente. Vogliamo ricordarlo con una delle sue testarde e cocciute prese di posizione: [...]

Andrea Camilleri - Il cuoco dell'Alcyon

Andrea Camilleri - Il cuoco dell'Alcyon

"O sicco o sacco, nella sò casa: o la siccità o lo sdilluvio. Nenti vie di mezzo." L'ultima fatica di Montalbano, che certo non tradisce gli estimatori, anche se ormai anche il nostro commissario comincia ad invecchiare, e con gli anni manifesta alcune dei sintomi dovuti all'età. Sicuramente è più irascibile e meno paziente, ma è anche più pavido. Continua a mangiare come se fossero due persone ed è starno che non sia ancora arrivato ai cento chili! Ma, [...]

&id=HPN_Ugo+Foscolo_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Ugo{{}}Foscolo" alt="" style="display:none;"/> ?>