Ukrainian Soviet Socialist Republic

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

Gran Principe di Lituania

La scheda: Gran Principe di Lituania

Il Granducato di Lituania (in ruteno: Великое князство Литовъское, in lituano: Lietuvos Didžioji Kunigaikštystė, in bielorusso: Вялі́кае Кня́ства Літо́ўскае (ВКЛ), in ucraino: Велике Князівство Литовське (ВКЛ), in polacco: Wielkie Księstwo Litewskie) fu uno stato dell'Europa orientale esistito tra i secoli XII e XVIII.
Fu fondato dai lituani pagani del Baltico nella seconda metà del XII secolo, e si espanse subito oltre i confini dell'area iniziale dell'insediamento lituano, annettendo grandi porzioni della Rus' di Kiev. Copriva i territori dell'attuale Lituania, Bielorussia, Ucraina, Transnistria e parti della Polonia e della Russia, durante il periodo della massima estensione del XV secolo.
Accettando l'Unione di Krewo del 1386, il Granducato di Lituania effettuò un'unione personale con il Regno di Polonia. Con l'Unione di Lublino del 1569, il Granducato si unì in una confederazione, la Confederazione Polacco-Lituana, nella quale il Granducato aveva un governo, esercito, leggi e moneta separati. Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.
Il Granducato di Lituania era uno stato baltico che si espanse nel vuoto di potere lasciato dalla caduta dei mongoli. Diventò in seguito uno stato multinazionale, con differenze etniche e religiose. Le genti pagane baltiche, che in seguito si convertirono al cattolicesimo, chiamarono lituane le terre acquisite della Rutenia che nel XVIII secolo si separarono nelle nazioni bielorussa e ucraina ed erano ortodosse. In seguito, a causa delle politiche ducali nacque nelle terre rutene una Chiesa uniata, ora quasi estinta a causa delle persecuzioni imperiali russe del XVIII e XIX secolo.
Tra le altre popolazioni, nel Granducato vivevano polacchi, ebrei, armeni, tedeschi ecc., che contribuivano alla vita politica e culturale. Il carattere multinazionale dello stato e la filosofia cosmopolita della sua élite dopo il XIV secolo fece scoppiare un dibattito sulla legalità della nazione della Lituania nel XIX e XX secolo. Questo dibattito coinvolse prevalentemente storici polacchi, russi, lituani e bielorussi e assunse un carattere sovranazionale, la questione raggiunse il suo picco durante le guerre per l'indipendenza dal 1917 al 1920, e contribuì a molte dispute locali, come ad esempio quella che riguardava la linea Curzon e la politica della Lituania centrale.
L'espansione del Granducato di Lituania nella moderna Rutenia Bianca nei secoli successivi rese la sua cultura simile a quella lituana. Entrambe le popolazioni, i predecessori degli attuali abitanti delle moderne Lituania e Bielorussia, chiamavano se stessi Lituani nelle loro lingue native (rispettivamente lietuviai in lituano e litviny in bielorusso). In quel tempo, Lituano aveva un doppio significato: il primo era 'abitante del Granducato di Lituania', mentre l'altro significava 'persona di lingua lituana'. Questi lituani vivevano nella regione della moderna Lituania, ma anche nella Prussia Orientale e in gran parte della moderna Bielorussia.
Nella Prussia Orientale era usato per riferirsi principalmente alla minoranza lituana, mentre nelle terre slave del Granducato era più comune il primo uso. In Bielorussia, gli abitanti si consideravano lituani, mentre gli altri popoli come gli ucraini si definivano ruteni. Ad ogni modo, il numero dei nobili che si definivano lituani diminuì quando subentrò la cultura e la lingua polacca, la maggior parte della nobiltà del Granducato si considerò allora polacca. Dal XIX secolo, il termine lituano rimase associato solo alle persone di lingua lituana. I bielorussi, che ebbero un risveglio nazionale in quel periodo, iniziarono a considerarsi una nazione differente.
L'Europa nel 1328
L'Europa nel 1328
L'Europa negli anni trenta (XV secolo)
L'Europa negli anni trenta (XV secolo)
L'Europa negli anni settanta (XV secolo)
L'Europa negli anni settanta (XV secolo)


Destinazione Odessa!

Destinazione Odessa!

Saputo che Toto si esibirà il giorno dopo nella città ucraina, Pio e Amedeo si fiondano con la Band...

Portaerei Kiev

Portaerei Kiev

RUSSIA - UNIONE SOVIETICA - PORTAEREI - PORTAEREI DI CLASSE KIEV ASSONOMETRIA DI PRUA STORIA E CARATTERISTICHE TECNICHE PORTAEREI DI CLASSE KIEV RUSSIA PORTAEREI NELLA STORIA NAVI DA GUERRA BATTAGLIE NAVALI PORTAEREI NELLA STORIA -RUSSIA-CLASSE KIEV-

EVENTI: Gran Principe di Lituania

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Tra il 1492 e il 1508, Ivan III di Russia si impadronì di una parte della Rutenia appartenente alla Lituania.

Nel 1936 il nome della repubblica venne cambiato di nuovo, così come quello di tutte le altre repubbliche sovietiche trasponendo la seconda e la terza parola: dal 1936 al 1991 la denominazione è Ucraina Sovietica Socialista Repubblica (l'ordine delle parole ucraino consente i tre aggettivi prima del nome finale).

Nel 1936 il nome della repubblica venne cambiato di nuovo, così come quello di tutte le altre repubbliche sovietiche trasponendo la seconda e la terza parola: dal 1936 al 1991 la denominazione è Ucraina Sovietica Socialista Repubblica (l'ordine delle parole ucraino consente i tre aggettivi prima del nome finale).

Nel 1936 il nome della repubblica venne cambiato di nuovo, così come quello di tutte le altre repubbliche sovietiche trasponendo la seconda e la terza parola: dal 1936 al 1991 la denominazione è Ucraina Sovietica Socialista Repubblica (l'ordine delle parole ucraino consente i tre aggettivi prima del nome finale).

Nel 1936 il nome della repubblica venne cambiato di nuovo, così come quello di tutte le altre repubbliche sovietiche trasponendo la seconda e la terza parola: dal 1936 al 1991 la denominazione è Ucraina Sovietica Socialista Repubblica (l'ordine delle parole ucraino consente i tre aggettivi prima del nome finale).

Nel 1936 il nome della repubblica venne cambiato di nuovo, così come quello di tutte le altre repubbliche sovietiche trasponendo la seconda e la terza parola: dal 1936 al 1991 la denominazione è Ucraina Sovietica Socialista Repubblica (l'ordine delle parole ucraino consente i tre aggettivi prima del nome finale).

Nel 1936 il nome della repubblica venne cambiato di nuovo, così come quello di tutte le altre repubbliche sovietiche trasponendo la seconda e la terza parola: dal 1936 al 1991 la denominazione è Ucraina Sovietica Socialista Repubblica (l'ordine delle parole ucraino consente i tre aggettivi prima del nome finale).

Il 24 agosto 1991 raggiunse, infine, la propria indipendenza.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1333 e nel 1339 i lituani sconfissero grandi forze mongole che cercavano di strappare Smolensk alla sfera d'influenza lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1410 Vitoldo stesso comandò le forze del granducato nella Battaglia di Grunwald, che finì con una decisiva vittoria polacco-lituana.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 1795 la Confederazione fu sciolta con la spartizione tra Russia Imperiale, Prussia e Austria.

Nel 2006 il governo ha deciso la costruzione di 11 nuovi impianti nucleari per il 2030 per raddoppiare la capacità di produzione energetica nucleare.

Nel 2006 il governo ha deciso la costruzione di 11 nuovi impianti nucleari per il 2030 per raddoppiare la capacità di produzione energetica nucleare.

Nel 2006 il governo ha deciso la costruzione di 11 nuovi impianti nucleari per il 2030 per raddoppiare la capacità di produzione energetica nucleare.

Nel 1994, il livello di inflazione superava il 10,650 Nel solo 1993 i redditi della popolazione diminuirono del 44 % rispetto all'anno precedente.

Nel 1994, il livello di inflazione superava il 10,650 Nel solo 1993 i redditi della popolazione diminuirono del 44 % rispetto all'anno precedente.

Nel 1994, il livello di inflazione superava il 10,650 Nel solo 1993 i redditi della popolazione diminuirono del 44 % rispetto all'anno precedente.

Nel 2005 il rating creditizio è raddoppiato.

Nel 2005 la produzione era così suddivisa: nucleare 47%, termica 45 %, idroelettrica, eolica e altre, 8%.

Nel 2005 il rating creditizio è raddoppiato.

Nel 2005 la produzione era così suddivisa: nucleare 47%, termica 45 %, idroelettrica, eolica e altre, 8%.

Nel 2005 il rating creditizio è raddoppiato.

Nel 2005 la produzione era così suddivisa: nucleare 47%, termica 45 %, idroelettrica, eolica e altre, 8%.

L'8 settembre 1944 l'Armata Rossa sferrò un attacco sul passo di Dukla, sulla frontiera tra Slovacchia e Polonia.

L'8 settembre 1944 l'Armata Rossa sferrò un attacco sul passo di Dukla, sulla frontiera tra Slovacchia e Polonia.

L'8 settembre 1944 l'Armata Rossa sferrò un attacco sul passo di Dukla, sulla frontiera tra Slovacchia e Polonia.

L'8 settembre 1944 l'Armata Rossa sferrò un attacco sul passo di Dukla, sulla frontiera tra Slovacchia e Polonia.

L'8 settembre 1944 l'Armata Rossa sferrò un attacco sul passo di Dukla, sulla frontiera tra Slovacchia e Polonia.

L'8 settembre 1944 l'Armata Rossa sferrò un attacco sul passo di Dukla, sulla frontiera tra Slovacchia e Polonia.

Il 20 gennaio 1661 venne fondata l'Università di Leopoli, la più antica università di Ucraina.

Nel 1661 il re Giovanni II Casimiro di Polonia concesse alla scuola "l'onore dell'Accademia e il titolo dell'Università", intitolata, nel 1940, al noto scrittore e studioso ucraino Ivan Franko.

Il 20 gennaio 1661 venne fondata l'Università di Leopoli, la più antica università di Ucraina.

Nel 1661 il re Giovanni II Casimiro di Polonia concesse alla scuola "l'onore dell'Accademia e il titolo dell'Università", intitolata, nel 1940, al noto scrittore e studioso ucraino Ivan Franko.

Il 20 gennaio 1661 venne fondata l'Università di Leopoli, la più antica università di Ucraina.

Nel 1661 il re Giovanni II Casimiro di Polonia concesse alla scuola "l'onore dell'Accademia e il titolo dell'Università", intitolata, nel 1940, al noto scrittore e studioso ucraino Ivan Franko.

Il 7 aprile 2014 anche l'Oblast' di Donec'k ha dichiarato unilateralmente l'indipendenza dall'Ucraina in seguito a un referendum e pochi giorni dopo l'autonominato presidente della Repubblica Popolare di Doneck Pavel Gubarev ha dichiarato la futura annessione alla Russia.

Il 27 giugno 2014 il presidente ucraino Petro Porošenko a Bruxelles ha firmato l'Accordo di associazione tra l'Ucraina e l'UE.

Il 7 aprile 2014 anche l'Oblast' di Donec'k ha dichiarato unilateralmente l'indipendenza dall'Ucraina in seguito a un referendum e pochi giorni dopo l'autonominato presidente della Repubblica Popolare di Doneck Pavel Gubarev ha dichiarato la futura annessione alla Russia.

Il 27 giugno 2014 il presidente ucraino Petro Porošenko a Bruxelles ha firmato l'Accordo di associazione tra l'Ucraina e l'UE.

Il 7 aprile 2014 anche l'Oblast' di Donec'k ha dichiarato unilateralmente l'indipendenza dall'Ucraina in seguito a un referendum e pochi giorni dopo l'autonominato presidente della Repubblica Popolare di Doneck Pavel Gubarev ha dichiarato la futura annessione alla Russia.

Il 27 giugno 2014 il presidente ucraino Petro Porošenko a Bruxelles ha firmato l'Accordo di associazione tra l'Ucraina e l'UE.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Nel 1387, la Lituania si convertì al cattolicesimo, mentre gran parte delle terre rutene rimasero ortodosse.

Dal 2016 è in corso un'ulteriore ucrainizzazione tramite la ridenominazione di città, paesi, villaggi, strade, viali, edifici, aeroporti, fermate di metro e ferrovie: nomi di personaggi ucraini al posto di quelli russi e sovietici.

Nel 2016, per la prima volta dal 2010, l'economia e cresciuta di oltre il 2%.

Dal 2016 è in corso un'ulteriore ucrainizzazione tramite la ridenominazione di città, paesi, villaggi, strade, viali, edifici, aeroporti, fermate di metro e ferrovie: nomi di personaggi ucraini al posto di quelli russi e sovietici.

Nel 2016, per la prima volta dal 2010, l'economia e cresciuta di oltre il 2%.

Dal 2016 è in corso un'ulteriore ucrainizzazione tramite la ridenominazione di città, paesi, villaggi, strade, viali, edifici, aeroporti, fermate di metro e ferrovie: nomi di personaggi ucraini al posto di quelli russi e sovietici.

Nel 2016, per la prima volta dal 2010, l'economia e cresciuta di oltre il 2%.

Portaerei Kiev

Portaerei Kiev

RUSSIA - UNIONE SOVIETICA - PORTAEREI - PORTAEREI DI CLASSE KIEV PORTAEREI KIEV - AIRCRAFT CARRIER KIEV'S CLASS - La classe Kiev rappresenta una tipologia di navi assai strana per i canoni occidentali. Si situa infatti a metà strada tra una portaerei tuttoponte ed un incrociatore.Unisce infatti il ponte angolato delle portaerei postbelliche americane con un pesantissimo armamento convenzionale e missilistico. Nella storia navale rappresenta quindi una classe assai [...]

Portaerei Kiev

Portaerei Kiev

RUSSIA - UNIONE SOVIETICA - RUSSIAN NAVY - - PORTAEREI - - AIRCRAFT CARRIERS - PORTAEREI DI CLASSE KIEV - AIRCRAFT CARRIER KIEV'S CLASS - La classe Kiev rappresenta una tipologia di navi assai strana per i canoni occidentali. Si situa infatti a metà strada tra una portaerei tuttoponte ed un incrociatore.Unisce infatti il ponte angolato delle portaerei postbelliche americane con un pesantissimo armamento convenzionale e missilistico. Nella storia navale rappresenta [...]

Fugge da Chernobyl e trova gli aguzzini

Fugge da Chernobyl e trova gli aguzzini

Arrivata a dieci anni è stata abusata per anni da un coppia di Forlì che l'aveva adottata

HOLODOMOR, IL GENOCIDIO PER FAME IMPOSTO DAL COMUNISMO ALL’UCRAINA

HOLODOMOR, IL GENOCIDIO PER FAME IMPOSTO DAL COMUNISMO ALL’UCRAINA

Se il Genocidio Armeno, il “Metz Yeghérn”, il Grande Male, ha aperto il secolo dei genocidi pianificati dai governi (e ancora oggi gli eredi di quel governo, in Turchia, sostengono una campagna di negazionismo attiva e incurante delle evidenze storiche) il silenzio e l’omertà hanno circondato per decenni un altro genocidio: quello ucraino. Fu un genocidio voluto da Stalin, una strage portata avanti con determinazione, uno dei tanti crimini attribuibili [...]

MARTINELLI: Il cibo che uccide i bambini di Chernobyl

MARTINELLI: Il cibo che uccide i bambini di Chernobyl

L'esplosione del reattore nucleare di Chernobyl, una delle più grandi catastrofi dell'era moderna avvenuta nel 1986, continua a segnare la vita di chi abita in quei luoghi

Esclusivo: Guerra in Ucraina, le verità nascoste

Esclusivo: Guerra in Ucraina, le verità nascoste

L'inchiesta di Matrix sulla guerra in Ucraina.

Donbass una guerra nel cuore d'Europa

E' uscito in questi giorni il libro "#Donbass. Una guerra nel cuore dell'#Europa". Edito da "Passaggio al bosco", il volume racchiude interventi di diversi autori, tra cui anche quello del Presidente di #LombardiaRussia, Gianluca #Savoini. La postfazione del libro è stata scritta dallo studioso russo di geopolitica Aleksandr #Dugin. Consigliamo ai nostri sostenitori e amici di leggere questo interessante volume, che verrà presentato in diverse città, per [...]

Acciaio, UE impone dazi contro Brasile, Iran, Russia e Ucraina

Acciaio, UE impone dazi contro Brasile, Iran, Russia e Ucraina

(Teleborsa) - La Commissione europea ha varato una serie di provvedimenti anti dumping contro alcuni prodotti in acciaio provenienti da Brasile, Iran, Russia e Ucraina. Solitamente la maggior parte delle misure prese da Bruxelles riguardano la Cina, ma non è questo il caso.  La decisione, che risparmia la Serbia vista la quantità trascurabile delle sue esportazioni in Europa, mira a tutelare il settore siderurgico europeo. Bruxelles imporrà dazi che vanno da [...]

FOTO: Gran Principe di Lituania

Repubblica_sovietica_dell'Ucraina

Repubblica_sovietica_dell'Ucraina

RSSU

RSSU

RSS_Ucraina

RSS_Ucraina

Repubblica_Sovietica_dell'Ucraina

Repubblica_Sovietica_dell'Ucraina

Repubblica_socialista_sovietica_ucraina

Repubblica_socialista_sovietica_ucraina

Ucraìna

Ucraìna

Ucraina

Ucraina

Ucraina

Ucraina

UCRAINA Sommario. Il principato di Kiev, formatosi verso il IX-X secolo, fu una delle prime potenti aggregazioni russe. Cuore della Rutenia e, per la vicinanza di Bisanzio, centro di cultura, arte e religione, estendeva la sua influenza dal mar Nero al mar Baltico, tramite il principato di Novgorod a cui era unito. La regione dell’odierna Ucraina conobbe le invasioni mongole (1236-41) e, minacciata a lungo da lituani e polacchi, subì nel 1667 la spartizione tra [...]

Ernest Airlines vola in Ucraina da Bergamo

Ernest Airlines vola in Ucraina da Bergamo

(Teleborsa) - Partirà il 20 ottobre 2017 dall'aeroporto di Orio Al Serio il primo aeromobile Ernest Airlines diretto in Ucraina, più precisamente a Lviv (in italiano Leopoli). Dall’8 dicembre aprirà il collegamento con Kiev. La compagnia aerea, che opererà su queste rotte con A320 da 180 posti, ha motivato la scelta di far partire i voli per l'Ucraina dallo scalo bergamasco per sfruttarne la posizione geograficamente strategica che lo rende particolarmente [...]

RUSSIA, PER ASTI IL PRIMO MERCATO MONDIALE...MA CON SERIE PREOCCUPAZIONI PER LE CONTRAFFAZIONI DI UCRAINA E MOLDAVIA

RUSSIA, PER ASTI IL PRIMO MERCATO MONDIALE...MA CON SERIE PREOCCUPAZIONI PER LE CONTRAFFAZIONI DI UCRAINA E MOLDAVIA

L’Asti, una delle eccellenze italiane più apprezzate al mondo, è vittima delle contraffazioni in continuo aumento in Ucraina e in Moldavia, che oltre le perdite economiche danneggiano l’immagine del re delle bollicine. Ora si teme per il mercato russo, strategico e fondamentale per l’Asti docg. Si tratta di numeri impressionanti, in Ucraina e in Moldavia vengono prodotte e vendute milioni di bottiglie di Asti falso, recando un danno immisurabile al nome [...]

Il Napoli vola in Ucraina

Il Napoli vola in Ucraina

Gli azzurri partono da Donetsk

IN CRIMEA......

da InternetIn Crimea, la laguna rossaè meravigliosa... ma solo da vedereAlla scoperta del Lago di Sivaš, una laguna rossa e maleodorante tra l'Ucraina e la CrimeaIl Lago di Sivaš, o semplicemente Sivaš, ha un soprannome che racchiude la sua (seconda) principale caratteristica: Mare Marcio. Perché, se vederlo è uno spettacolo unico, annusarlo... non è piacevole! D'estate, infatti, con l'alzarsi delle temperature, le acque emanano un cattivo odore, a causa [...]

"Easy", un viaggetto 'facile facile' in direzione Ucraina

"Easy", un viaggetto 'facile facile' in direzione Ucraina

Tgcom24 offre in anteprima una scena della commedia, in sala dal 31 agosto

Dal 2014 la Crimea è tornata legittimamente e per sovranità popolare ( 97,32% a favore) alla madrepatria Russa. Tanto per ricordare come sono andate le cose.

Dal 2014 la Crimea è tornata legittimamente e per sovranità popolare ( 97,32% a favore) alla madrepatria Russa. Tanto per ricordare come sono andate le cose.

(.....Si e il tutto dopo: il colpo di Stato organizzato dalla CIA a Kiev che ha portato al potere un governo che rappresenta oligarchi ed estremisti. Tra i suoi membri vi sono diversi capi nazisti che il governo legittimo ucraino venne rovesciato..... www.voltairenet.org/article182477.html  ) Si e il tutto dopo: il colpo di Stato organizzato dalla CIA a Kiev che ha portato al potere un governo che rappresenta oligarchi ed estremisti. Tra i suoi membri vi sono [...]

CRIMEA FEDERAZIONE RUSSA: PER TURISMO E ANCHE PER BUSINESS. QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU'....

CRIMEA FEDERAZIONE RUSSA: PER TURISMO E ANCHE PER BUSINESS. QUALCHE INFORMAZIONE IN PIU'....

La Repubblica autonoma di Crimea è una repubblica che ha fatto parte dell'Ucraina dalla cessione del 1954 fino all'11 marzo 2014, quando, in conseguenza della crisi politica della Crimea del 2014, è divenuta una repubblica indipendente, ed è stata annessa alla Federazione russa[4] il 18 marzo 2014, a seguito di un referendum. L'Ucraina non ne riconosce l'indipendenza territoriale e l'annessione alla Federazione russa, mentre l'Unione europea e gli Stati Uniti [...]

il nodo di fondo è la NATO e il tentativo di sottrarre Kiev all’influenza storica della Russia.

il nodo di fondo è la NATO e il tentativo di sottrarre Kiev all’influenza storica della Russia.

  Estratto da Sputnik Italia)  Sanzioni su sanzioni, dallo scoppio della crisi ucraina il rapporto fra l’Occidente e la Russia ha rappresentato un crescendo di tensioni fino allo stallo attuale delle relazioni. È in gioco una partita complessa dagli esiti ancora tutti da vedere. Gli sbagli dell’Occidente e il ruolo dell’Italia. I rapporti fra gli Stati Uniti e l'Europa da una parte e la Russia dall'altra hanno preso una brutta piega e la politica [...]

UCRAINA, DICIOTTENNE FA UN PISOLINO SUL MATERASSINO E FINISCE IN CRIMEA

UCRAINA, DICIOTTENNE FA UN PISOLINO SUL MATERASSINO E FINISCE IN CRIMEA

Singolare avventura per un 18enne Ucraino di Lazurnoye, cittadina costiera della regione di Kherson, dove lavora come guardia in un Resort. Il ragazzo si era concesso un pisolino sul materassino non tenendo conto delle forti correnti e si è risvegliato nel bel mezzo del Mar Nero, tra Ucraina e Crimea. L'avventura ha rischiato di trasformarsi in tragedia poiché il tratto di mare, viste le tensioni tra Kiev e Mosca, che si contendono la penisola crimeana, è privo [...]

&id=HPN_Ukrainian+Soviet+Socialist+Republic_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Ukrainian{{}}Soviet{{}}Socialist{{}}Republic" alt="" style="display:none;"/> ?>