Unione Europea dei pagamenti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

La scheda: Unione europea dei pagamenti

L’Unione europea dei pagamenti (UEP), in inglese European Payments Union (EPU), fu un'organizzazione economica internazionale che esistette tra il 1950 ed il 1958.
Tale istituzione nacque il 1º luglio 1950, con il compito di facilitare la ripresa del commercio europeo. In un momento in cui le riserve delle banche centrali degli Stati europei erano molto basse, la sua funzione era quella di finanziare temporaneamente eventuali deficit delle bilance commerciali dei Paesi che vi aderivano, al fine di non ostacolare il flusso delle importazioni e delle esportazioni, che ne avrebbe altrimenti risentito a causa della carenza di mezzi di pagamento.
Tale istituzione fu inizialmente finanziata con i fondi del Piano Marshall (nella misura di 350 milioni di dollari) e la sua importanza consiste nell'essere stata il primo vero esperimento di cooperazione monetaria in Europa.
L'Unione europea dei pagamenti fu eliminata nel 1958 con la dichiarazione di convertibilità delle valute secondo le indicazioni del Fondo monetario internazionale.
I firmatari furono: Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania occidentale, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Turchia e la Zona anglo-americana del Territorio Libero di Trieste. L'UEP coinvolgeva anche i paesi che aderivano alle aree monetarie dei paesi firmatari: l'area della sterlina, i possedimenti d'oltremare del Belgio, della Francia, dei Paesi Bassi e del Portogallo, e l'Indonesia.


Mattarella: 'Non minaccia l'Ue il vento del sovranismo'

Mattarella: 'Non minaccia l'Ue il vento del sovranismo'

“Vi è un gran numero di Paesi che si trovano in situazioni senza precedenti. Ma non credo che questi cambiamenti possano avere conseguenze sul funzionamento del Parlamento, della Commissione e del Consiglio europeo, e meno ancora minacciare l’esistenza dell’Unione. La logica storica che sottende all’integrazione è più forte di tutte le polemiche, di tutte le contestazioni e di tutte le deviazioni”. Lo afferma il presidente Sergio Mattarella in una [...]

Mattarella: 'Non minaccia l'Ue il vento del sovranismo'

Mattarella: 'Non minaccia l'Ue il vento del sovranismo'

“Vi è un gran numero di paesi che si trovano in situazioni senza precedenti. Ma non credo che questi cambiamenti possano avere conseguenze sul funzionamento del Parlamento, della Commissione e del Consiglio europeo, e meno ancora minacciare l’esistenza dell’Unione. La logica storica che sottende all’integrazione è più forte di tutte le polemiche, di tutte le contestazioni e di tutte le deviazioni”. Lo afferma il presidente Sergio Mattarella in una [...]

Proiezioni europee, la Lega e' il secondo partito in Ue

Proiezioni europee, la Lega e' il secondo partito in Ue

Dopo la Cdu tedesca. Ma Ppe-sovranisti non avrebbero maggioranza

Proiezioni, Lega primo partito in Italia e secondo nell'Ue

Proiezioni, Lega primo partito in Italia e secondo nell'Ue

STRASBURGO – La Lega si conferma primo partito in Italia con più eletti alla futura Eurocamera con 26 seggi (6 nelle scorse europee), ma cala rispetto alla precedente rilevazione a fine marzo dal 32,2% al 31,4%. Lo rivela la nuova proiezione del Pe che include rispetto alla rilevazione a fine marzo i dati dei britannici. Il Carroccio è il secondo partito in Ue dopo la Csu/Cdu con 30 seggi. Il M5S sale rispetto a fine marzo a 18 (dal 20,9% al 21,5%) mentre il [...]

Eurodeputato sloveno suona con l'armonica a bocca l'inno dell'Ue

Eurodeputato sloveno suona con l'armonica a bocca l'inno dell'Ue

Strasburgo, 18 apr. (askanews) - Fuori programma musicale alla plenaria all'europarlamento di Strasburgo, dove il deputato sloveno Alojz Peterle (Partito Popolare) ha concluso il suo intervento con il seguente augurio: "Vorrei ringraziarvi per cinque anni di unità nella diversità. È nostra responsabilità tenere unita l'Europa. Ricostruiamo Notre Dame, buona Pasqua!"" e ha poi improvvisato l'inno europeo (Inno alla Gioia di Beethoven) con l'armonica a bocca [...]

Il Parlamento Ue contro populisti e sovranisti, ira M5s

Il Parlamento Ue contro populisti e sovranisti, ira M5s

Nuove norme per la formazione dei gruppi, pentastellati insorgono

L’UE approva il Programma spaziale

L’UE approva il Programma spaziale

(Teleborsa) - Il Parlamento Europeo ha approvato a larga maggioranza il Programma Spaziale Europeo per gli anni 2021-2027, garantendo così la continuità degli investimenti nelle attività spaziali dell'Unione Europea e consentendo di continuare i programmi Copernicus, per l'osservazione della Terra, e Galileo per la navigazione, entrambi gestiti da Commissione Europea e Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il programma spaziale sarà dotato di 16 miliardi di euro [...]

Dal parlamento Ue stretta sulla formazione dei gruppi

Dal parlamento Ue stretta sulla formazione dei gruppi

Con una maggioranza di 415 voti, 226 contrari e 8 astenuti, il Parlamento europeo ha dato via libera a un’interpretazione restrittiva di un comma del proprio regolamento, sancendo che nella costituzione di un nuovo gruppo i membri dovranno dichiarare di condividere la stessa affinità politica. La misura ha suscitato la dura opposizione del M5s. Prima del voto l’eurodeputato Massimo Castaldo ha affermato in aula che la misura “mette a repentaglio il [...]

Banche, Parlamento UE: via libera a pacchetto misure per ridurre rischi

Banche, Parlamento UE: via libera a pacchetto misure per ridurre rischi

(Teleborsa) - Semaforo verde del Parlamento Ue al cosiddetto "pacchetto bancario", cioè quella serie di norme proposte dalla Commissione Ue per ridurre ancora i rischi nel settore. Tra le novità più rilevanti, infatti, si introduce un livello minimo di capacità di assorbimento delle perdite (TLAC), che consentirà anche alle banche "globalmente sistemiche", straniere incluse, di essere risolte senza scossoni al sistema. E viene introdotto un nuovo buffer [...]

Ambiente, Greta Thunberg al Parlamento Ue: "Agire subito"

Ambiente, Greta Thunberg al Parlamento Ue: "Agire subito"

Strasburgo, 16 apr. (askanews) - In lacrime e visibilmente commossa tanto da contagiare con le sue emozioni gli europarlamentari. Greta Thunberg si è presentata così al Parlamento di Strasburgo, dove ancora una volta ha perorato la causa per l'ambiente. La sedicenne svedese, che ha ispirato lo "Sciopero scolastico per il clima", ha detto di aver accettato l'invito "per parlare a nome dei giovani che condividono la stesse preoccupazioni per i cambiamenti [...]

Borse UE in rialzo, poco mossa Piazza Affari

Borse UE in rialzo, poco mossa Piazza Affari

(Teleborsa) - Poco mossa la borsa di Milano, che non si allinea all'andamento rialzista delle altre borse di Eurolandia contente per lo ZEW tedesco migliore delle attese. Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,13. Sessione debole per l'oro, che scambia con un calo dello 0,28%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) in calo (-0,77%) si attesta su 63,4 dollari per barile. Lieve peggioramento dello spread, che [...]

Notre Dame, la solidarietà Ue: partecipiamo tutti a ricostruirla

Notre Dame, la solidarietà Ue: partecipiamo tutti a ricostruirla

Roma, 16 apr. (askanews) - L'Unione europea solidarizza con la Francia sconvolta dal devastante incendio che ha colpito la cattedrale di Notre Dame a Parigi lasciando tutto il mondo sgomento. "Dobbiamo impegnarci, tutti noi - ha detto Antonio Tajani, presidente del Parlamento Ue - concordo con l'idea di un parlamentare che ha suggerito di raccogliere i soldi oggi stesso. Metteremo un'urna fuori dalla plenaria dove possiamo raccogliere i nostri guadagni di oggi e [...]

Copyright, via libera definitivo alla direttiva Ue

Copyright, via libera definitivo alla direttiva Ue

(Teleborsa) - Il Consiglio europeo ha dato il via libera definitivo alla direttiva sul diritto d'autore, approvata dal Parlamento comunitario il mese scorso. Questa modernizza la legislazione dell'Unione Europea in termini di protezione del copyright ed impone vincoli chiari e definiti alle piattaforme come Google e Facebook. Le big del web dovranno, oltre ad installare filtri che impediscano agli utenti di caricare materiali protetti da copyright, firmare accordi [...]

Brexit, l'Ue si prepara all'ipotesi di "No Deal"

Brexit, l'Ue si prepara all'ipotesi di "No Deal"

(Teleborsa) - Diritti dei cittadini su soggiorno e welfare, protezione dei dati, medicinali e dispositivi sanitari, cooperazione di polizia e giudiziaria in materia penale e pesca. Sono questi i cinque argomenti chiave su cui la Commissione europea ha stilato linee guida nel caso di un mancato accordo sulla Brexit. Un bilancio delle misure preparatorie in vista del futuro 31 ottobre, mentre l'obiettivo degli orientamenti forniti agli Stati rimane garantire la [...]

La Brexit: il miglior spot per l’UE in vista delle elezioni europee

La Brexit: il miglior spot per l’UE in vista delle elezioni europee

Da tre anni i media sono pieni di articoli sulla Brexit, sull’evoluzione dei negoziati, sulle indecisioni britanniche, sui ripetuti momenti, negoziati e voti decisivi, immancabilmente risolti in continui rinvii. Manca però un dibattito che allarghi lo sguardo a cogliere il significato più ampio della Brexit a quasi 3 anni dal referendum che ha portato alla decisione britannica di uscire dall’UE. Allora molti temevano – e Trump auspicava - che fosse [...]

Perché è nata l'Unione Europea?

Perché è nata l'Unione Europea?

L'Unione europea è un'unione economica e politica, unica nel suo genere, tra 28 paesi che coprono buona parte del continente. Il predecessore dell'’Unione europea è stato creato all’indomani della Seconda guerra mondiale con l’obiettivo di promuovere innanzitutto la cooperazione economica, partendo dal principio che il commercio produce un’interdipendenza tra i paesi che riduce i rischi di conflitti. Nel 1958 è stata così creata la Comunità [...]

L'UE si dissocia dagli USA sul Golan

Finalmente l'Unione Europea mostra un po di coraggio e determinazione.

Brexit, accordo tra Ue e Regno Unito: proroga al 31 ottobre

Brexit, accordo tra Ue e Regno Unito: proroga al 31 ottobre

“I 27 ed il Regno Unito hanno concordato una proroga flessibile fino al 31 ottobre. Questo significa ulteriori sei mesi per il Regno Unito per trovare la migliore soluzione possibile”, ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk. Qualcuno l’ha già ribattezzata una Halloween-Brexit, perché le lancette dell’orologio del divorzio del Regno Unito ora sono spostate al 31 ottobre. Otto ore di lavori, tante ce ne sono volute ai 27 [...]

L'Ue ferma l'orologio della Brexit

L'Ue ferma l'orologio della Brexit

Divorzio a Halloween. I britannici voteranno alle europee

&id=HPN_Unione+Europea+dei+pagamenti_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}European{{}}Payments{{}}Union" alt="" style="display:none;"/> ?>