Val Polcevera

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Val Polcevera

La scheda: Val Polcevera

Coordinate: 44°26′24″N 8°53′24″E / 44.44°N 8.89°E44.44, 8.89
La Val Polcevera (Pôçeivia o Ponçeivia in ligure) è una delle principali vallate del genovesato: prende il nome dal torrente Polcevera, uno dei due bacini fluviali che delimitano a ponente e a levante il nucleo storico della città di Genova e sfociano nel mar Ligure (l'altro è il Bisagno, che attraversa l'omonima valle).


Val Polcevera:
Panorama sulla Val Polcevera dal Passo della Bocchetta
Stati:  Italia
Regioni:  Liguria
Province:  Genova
Località principali: Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Sant'Olcese, Serra Riccò, Genova (Municipio V - Val Polcevera e parzialmente Municipio II - Centro Ovest e Municipio VI - Medio Ponente)
Comunità montana: Comunità montana Alta Val Polcevera
Fiume: Polcevera
Superficie: 165 km²
Abitanti: circa 120.000 ({{{anno}}})
Nome abitanti: polceveraschi
Cartografia:
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Polcevera

Polcevera

Martedì 14 agosto 2018, ore 11.36Quella che per qualcuno era una favoletta, divennerealtà.Purtroppo, canali youtube come quelli di Rosario Marcianò o di Byoblu, continuano a vomitare idioziecomplottiste, facendo il pieno di like (che mi fa sempre più pensare che il suffragio universale siada rivedere).1:09:38Speciale Tg1 - Il coraggio di Genova video - RaiPlayPer saperne di più, consiglio i miei post di un anno fa:A10Genova 

Viadotto Polcevera

4 ottobre 196428 giugno 2019 consiglio ascolto a volume altinoE questo è il mio video:E oggi, il video del crollo della pila 9, fino ad oggisecretato dalla Procura, è stato reso noto dalla Guardia di Finanza. Si vede chiaramente la dinamica del crollo. Resta da appurare la causa(o le cause), ma per questo c'è la Procura, nonil tribunale del popolo o quello della rete.14 agosto 2018: il momento del crollo di ponte Morandi in un video inedito

EVENTI: Val Polcevera

Il 29 agosto 1490 sul Monte Figogna avvenne l'apparizione della Madonna della Guardia al contadino Benedetto Pareto.

Nel 952 Ido (o Guido) Carmandino, governatore del Comitato genovese della Marca Obertenga, si insediò a Cremeno (presso l'attuale Bolzaneto) con il titolo di visconte.

Nel 1625 il Duca di Savoia, Carlo Emanuele I, con l'aiuto di truppe francesi, scese da Torino per conquistare Genova.

Nel 1800, durante la guerra tra la Francia e le potenze europee (Austria, Inghilterra, Russia e Prussia), Genova subì un duro assedio per mare e per terra da parte di austriaci e inglesi.

Nel 1506 nei pressi dell'attuale paese di Pedemonte di Serra Riccò avvenne casualmente un importante ritrovamento, che fornì molte informazioni riguardo alle popolazioni che abitavano la Valpolcevera in quel periodo storico ed ai rapporti politici ed economici che le riguardavano.

L'11 aprile 1747 un altro esercito austriaco, al comando del conte di Schulenberg, ritentò di occupare nuovamente Genova.

Il 19 luglio 1747 gli austriaci abbandonarono la Valpolcevera e furono definitivamente ricacciati oltre Appennino nel febbraio del 1748, lasciando alle spalle una scia di morte e distruzione.

Nel 1926 questi comuni insieme ad altri del genovesato furono inglobati nel comune di Genova per costituire la cosiddetta Grande Genova.

Nel 1507 il re di Francia Luigi XII, sceso in Val Polcevera a capo di un poderoso esercito per riconquistare Genova (da dove i francesi erano stati cacciati due anni prima) alloggiò alla badia del Boschetto, come ricordato anche dal Guicciardini nella Storia d'Italia.

Nel 1771 il Doge Giovanni Battista Cambiaso fece costruire a proprie spese la prima strada di fondovalle, in cambio di benefici fiscali, ma soprattutto per disporre di un percorso più agevole per raggiungere la sua residenza di campagna a Cremeno, nei pressi di Bolzaneto.

Nel 1440, nei pressi di San Cipriano i contadini polceveraschi costrinsero alla fuga le truppe ghibelline comandate dal capitano Barnaba Adorno.

Nel 1796 avvenne la discesa di Napoleone in Italia: ancora una volta i valligiani polceveraschi, diffidenti verso le idee rivoluzionarie di cui i francesi erano portatori e che mettevano in discussione il loro consolidato attaccamento alle tradizioni, tentarono di resistere, ma nulla poterono contro il potentissimo esercito napoleonico, finì la plurisecolare storia della Repubblica di Genova che, ribattezzata “Repubblica Ligure”, finì sotto controllo francese.

Nel 1435, durante la guerra tra la Repubblica di Genova e il Ducato di Milano, appoggiato dalla fazione ghibellina, cadde nelle mani delle truppe di Filippo Maria Visconti, che si arresero alla fine di quello stesso anno, quando una sollevazione popolare cacciò i Visconti da Genova.

deleted

deleted

“Un’Idea di Appennino”, un mensile locale … per 18 comuni

“Un’Idea di Appennino”, un mensile locale … per 18 comuni

“Un’Idea di Appennino”, un mensile locale … per 18 comuni

“Un’Idea di Appennino”, un mensile locale … per 18 comuni

Città metropolitana bolognese Il mensile “Un’Idea di Appennino”, numero 95 di questo ottobre 2019, edito dalla Hemingway Editore e diretto da Bruno Di Bernardo, è scaricabile gratuitamente dal sito hemingwayeditore.wordpress.com, e in distribuzione, sempre gratis, in cartaceo sul territorio. Il periodico è distribuito in diciotto comuni della Città metropolitana per dare notizie e, soprattutto, per promuovere il territorio collinare e montano anche dai [...]

Lupi e cani randagi, le annotazioni del Centro Studi per l’Ecologia e la Biodiversità degli Appennini

Lupi e cani randagi, le annotazioni del Centro Studi per l’Ecologia e la Biodiversità degli Appennini

Polcevera

Polcevera

Martedì 14 agosto 2018, ore 11.36Quella che per qualcuno era una favoletta, divennerealtà.Purtroppo, canali youtube come quelli di Rosario Marcianò o di Byoblu, continuano a vomitare idioziecomplottiste, facendo il pieno di like (che mi fa sempre più pensare che il suffragio universale siada rivedere).1:09:38Speciale Tg1 - Il coraggio di Genova video - RaiPlayPer saperne di più, consiglio i miei post di un anno fa:A10Genova 

In Appennino un’iniziativa da imitare

In Appennino un’iniziativa da imitare

La guida Michela Marcacci illustra le particolarità della cascata e delle grotte di Labante a Castel d’Aiano (Bo) Alto Reno Terme … e non solo Da qualche anno il Comune di Porretta prima, poi quello di Alto Reno Terme poi, ogni estate dai primi di luglio ai primi di settembre organizza una serie di interessanti escursioni turistiche pomeridiane a piedi (il martedì), o con pulmino (il sabato), del tutto gratuite offerte dal Comune stesso con lo scopo di far [...]

In sala “Teglia” le mille sfumature dell’Appennino

In sala “Teglia” le mille sfumature dell’Appennino

Monzuno (Bologna) Domenica 4 agosto è l’ultimo giorno per poter ammirare a Monzuno una mostra d’arte che lo scorso gennaio ha già riscosso un lusinghiero successo, di critica e di pubblico, nei locali del Parlamento regionale, inaugurata da Simonetta Saliera presidente dell’Assemblea legislativa. L’esposizione d’arte visiva, a titolo “Artisti per l’Appennino. Colori e immagini della nostra montagna”, raccoglie opere di Fabio Angelini, Sergio [...]

Podismo: Sabato al via la gara più glamour delle Madonie il 5° Trofeo HappyRun Valledolmo BioRace.

Podismo: Sabato al via la gara più glamour delle Madonie il 5° Trofeo HappyRun Valledolmo BioRace.

Valledolmo (Pa). Si respira già aria di festa sulle Madonie per la quinta edizione del Trofeo Podistico HappyRun Valledolmo in programma sabato prossimo 27 luglio ’19 nel caratteristico comune di Valledolmo in provincia di Palermo, valido come prova ufficiale del BioRace Trofeo Pegaso/Per…Correre TOPO Athletic e Coppa Giovani ACSI Sicilia Occidentale. Il Trofeo Podistico HappyRun Valledolmo nel 2018 ha ricevuto il prezioso riconoscimento come migliore evento [...]

L'origine vulcanica dell'Appennino meridionale.

L'origine vulcanica dell'Appennino meridionale.

Fonte: Le ScienzeGEOLOGIA:Nelle viscere dell'Appennino meridionaleindividuato un corpo magmaticoA differenza dei processi che accompagnanola risalita dei magmi durante le eruzioni vulcaniche,la messa in posto di corpi intrusivi (volumi dimagma che si intrudono nella litosfera senzaraggiungere la superficie) è un meccanismoancora poco conosciuto, per la difficoltà delmagma di "comunicare" con la superficie terrestretramite segnali geochimici e geofisici.A [...]

FOTO: Val Polcevera

Il monte Taccone visto dai dintorni del Passo della Bocchetta

Il monte Taccone visto dai dintorni del Passo della Bocchetta

La Valpolcevera nel tratto da Bolzaneto alla foce, vista dal Santuario di N.S. della Guardia

La Valpolcevera nel tratto da Bolzaneto alla foce, vista dal Santuario di N.S. della Guardia

Resti di postazioni difensive risalenti alla guerra del 1746-1747 sulle alture di Bolzaneto

Resti di postazioni difensive risalenti alla guerra del 1746-1747 sulle alture di Bolzaneto

Panorama sulla bassa Val Polcevera. Sulla destra il viadotto Polcevera dell'autostrada A10 che sovrastava il greto del Polcevera prima del crollo del 14 agosto 2018

Panorama sulla bassa Val Polcevera. Sulla destra il viadotto Polcevera dell'autostrada A10 che sovrastava il greto del Polcevera prima del crollo del 14 agosto 2018

Panorama della parte finale del percorso del Polcevera, vista dalla collina di Coronata, sulla sinistra il ponte Morandi (prima del crollo), sulla destra le torri della Fiumara, sullo sfondo il quartiere di Sampierdarena e la collina di Belvedere

Panorama della parte finale del percorso del Polcevera, vista dalla collina di Coronata, sulla sinistra il ponte Morandi (prima del crollo), sulla destra le torri della Fiumara, sullo sfondo il quartiere di Sampierdarena e la collina di Belvedere

La “Diga” nel quartiere Diamante

La “Diga” nel quartiere Diamante

I centri commerciali sorti sull'area della raffineria ERG a San Biagio

I centri commerciali sorti sull'area della raffineria ERG a San Biagio

Viadotto Polcevera

4 ottobre 196428 giugno 2019 consiglio ascolto a volume altinoE questo è il mio video:E oggi, il video del crollo della pila 9, fino ad oggisecretato dalla Procura, è stato reso noto dalla Guardia di Finanza. Si vede chiaramente la dinamica del crollo. Resta da appurare la causa(o le cause), ma per questo c'è la Procura, nonil tribunale del popolo o quello della rete.14 agosto 2018: il momento del crollo di ponte Morandi in un video inedito

Chicchi e Castelluccio

     Ricordo tutto. Li riconosco tutti questi luoghi come miei. Ci ho creduto fino in fondo e poi, li ho toccati: questo cielo, questi spazi, questa terra umbra. Un miracolo di stagioni a legarsi e d'estate per la troppa luce, costretta a socchiudere gli occhi per diventare tu stessa un filo d'erba, uno di quei colori ostinati, per essere un tutt'uno invisibile con la storia di questi colli e dove, non solo la ruggine, ha il buon senso delle cose. Ora, [...]

Mangiamusica festeggia l'inizio dell'estate sull'Appennino Parmense

Mangiamusica festeggia l'inizio dell'estate sull'Appennino Parmense

Mangiamusica festeggia l'inizio dell'estate sull'Appennino Parmense Evento extra della rassegna: notte magica in uno dei luoghi più belli della provincia di Parma per la festa d'inizio estate Sognando Cuba: la Stagione evento di Mangiamusica si chiude sull'Appennino Venerdì 21 giugno all'Agriturismo Il Cielo di Strela (Compiano) il cantautore El Rubio Loco (il papà dell'Italian Latin Style), lo scrittore Davide Barilli, il fotografo Paolo Simonazzi STRELA DI [...]

Un’Idea di Appennino ? Sostenere il turismo e l’economia locale

Un’Idea di Appennino ? Sostenere il turismo e l’economia locale

La supervolontaria Lina Venturi in occasione di un mercatino benefico Città metropolitana bolognese (Cmb) Il numero 91, giugno 2019, del mensile “Un’Idea di Appennino”, edito da Hemingway Editore e diretto da Bruno Di Bernardo, è già scaricabile e consultabile dal sito hemingwayeditore.wordpress.com, e già distribuita, sempre gratuitamente, anche la versione cartacea sul suo vasto territorio di riferimento. Il periodico viene infatti distribuito in [...]

“Un’Idea di Appennino”, il mensile dei colli e dei monti bolognesi

“Un’Idea di Appennino”, il mensile dei colli e dei monti bolognesi

Città metropolitana bolognese Già sfogliabile, consultabile e scaricabile gratuitamente, dal sito web hemingwayeditore.wordpress.com, il numero 90 del maggio 2019 del mensile “Un’Idea di Appennino”, edito da Hemingway Editore e diretto da Bruno Di Bernardo, è in distribuzione in questi giorni nella versione cartacea, sempre gratuitamente, sul territorio di riferimento. Il coloratissimo notiziario viene distribuito in negozi, bar, ristoranti e aziende di [...]

“Un’Idea di Appennino”, il mensile che sostiene l’economia locale

“Un’Idea di Appennino”, il mensile che sostiene l’economia locale

L’inaugurazione del nuovo gattile comunale Città metropolitana bolognese Il numero 89, aprile 2019, del mensile “Un’Idea di Appennino”, edito da Hemingway Editore e diretto da Bruno Di Bernardo, è scaricabile e consultabile gratuitamente dal sito hemingwayeditore.wordpress.com, e già distribuito, sempre gratis, nella versione cartacea sul territorio di riferimento. Il periodico è infatti distribuito in diciotto comuni della Città metropolitana [...]

Un’Idea di Appennino ? Sostenere l’economia locale

Un’Idea di Appennino ? Sostenere l’economia locale

In Regione le mille sfumature dell’Appennino

In Regione le mille sfumature dell’Appennino

In Regione le mille sfumature dell’Appennino

In Regione le mille sfumature dell’Appennino

Bologna Alle 18 di giovedì 10 gennaio, nei locali del Parlamento regionale, Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa, inaugurerà la mostra “Artisti per l’Appennino. Colori e immagini della nostra montagna” che raccoglie opere di Fabio Angelini, Sergio Martini e Claudio Pattarin. Infatti i tre artisti, coordinati dallo scrittore e storico Adriano Simoncini, condirettore della rivista culturale “Savena Setta Sambro” hanno realizzato [...]

“Un’Idea di Appennino” sostiene le imprese e l’economia locale

“Un’Idea di Appennino” sostiene le imprese e l’economia locale

“Un’Idea di Appennino” sostiene le imprese e l’economia locale

“Un’Idea di Appennino” sostiene le imprese e l’economia locale

L’inaugurazione della banda ultralarga a Ponte Rizzoli di Ozzano Città metropolitana bolognese Il numero 86, gennaio 2019, del mensile “Un’Idea di Appennino”, edito da Hemingway Editore e diretto da Bruno Di Bernardo, è già da alcuni giorni scaricabile e consultabile gratuitamente dal sito Internet hemingwayeditore.wordpress.com, e in distribuzione, sempre gratis, anche la versione cartacea sul territorio di riferimento. Il periodico viene infatti [...]

“Un’Idea di Appennino” sostiene le imprese e l’economia locale

“Un’Idea di Appennino” sostiene le imprese e l’economia locale

Città metropolitana bolognese Regolare come sfogliare il calendario il numero 85 del mensile “Un’Idea di Appennino”, edito da Hemingway Editore e diretto da Bruno Di Bernardo, è da alcuni giorni già scaricabile e consultabile gratuitamente dal sito Internet hemingwayeditore.wordpress.com, e sul territorio di riferimento è in distribuzione, sempre gratis, anche la versione cartacea. Per chi non lo conosce il periodico, distribuito in diciotto comuni della [...]

&id=HPN_Val+Polcevera_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Val{{}}Polcevera" alt="" style="display:none;"/> ?>