Vittime di Cosa nostra

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

La scheda: Vittime di Cosa nostra

Le vittime di Cosa nostra in Italia risulterebbero essere approssimativamente più di 5000, escludendo i membri dell'organizzazione criminale.

Palermo ricorda Piersanti Mattarella ucciso dalla mafia

Palermo ricorda Piersanti Mattarella ucciso dalla mafia

E’ stato ricordato oggi nel corso di una cerimonia l’ex presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella, ucciso il 6 gennaio di 39 anni fa dalla mafia a Palermo. Erano presenti, oltre ai familiari di Mattarella, assassinato per la sua politica riformatrice, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il prefetto Antonella De Miro, l’assessore regionale Gaetano Armao e i vertici delle forze dell’ordine. La cerimonia si è svolta in via Libertà, nel [...]

Fico ricorda Piersanti Mattarella

Fico ricorda Piersanti Mattarella

(ANSA) – ROMA, 6 GEN – “Trentanove anni fa veniva ucciso dalla mafia Piersanti Mattarella. Ricordiamo oggi il suo sacrificio, il suo intenso impegno politico e istituzionale, e soprattutto il senso profondo della testimonianza morale che ci ha lasciato. Penso al suo interpretare, a costo della vita, una politica non piegata alle logiche dell’intimidazione e della corruzione, capace di far leva sulle opportunità di riscatto della sua terra e di rispondere [...]

Casellati ricorda Piersanti Mattarella

Casellati ricorda Piersanti Mattarella

(ANSA) – ROMA, 6 GEN – “Trentanove anni fa, la mano assassina di Cosa Nostra colpiva a morte Piersanti Mattarella. Un uomo con la schiena dritta, che ha pagato con la vita il coraggio di sfidare la mafia semplicemente per seguire la propria coscienza di persona onesta. Nella politica, nelle istituzioni, come nella società civile, il nostro Paese ha più che mai bisogno di persone perbene che lottino per una società più giusta, più sicura, più [...]

Per rinfrescarvi la memoria - 6 gennaio 1980, 39 anni fa, “cosa nostra” uccise Piersanti Mattarella... Chissà se ogni tanto il Presidente Mattarella incrociando Berlusconi gli ricorda che il fratello fu ucciso da un "eroico stalliere"...

Per rinfrescarvi la memoria - 6 gennaio 1980, 39 anni fa, “cosa nostra” uccise Piersanti Mattarella... Chissà se ogni tanto il Presidente Mattarella incrociando Berlusconi gli ricorda che il fratello fu ucciso da un "eroico stalliere"...

      . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Per rinfrescarvi la memoria - 6 gennaio 1980, 39 anni fa, “cosa nostra” uccise Piersanti Mattarella... Chissà se ogni tanto il Presidente Mattarella incrociando Berlusconi gli ricorda che il fratello fu ucciso da un "eroico stalliere"... Domenica 6 gennaio 1980 - In Via della Libertà a Palermo, non appena entrato in una Fiat 132 insieme con la moglie, i due figli e la suocera per [...]

Per non dimenticare - 6 gennaio 1980 - 39 anni fa "cosa nostra" uccise Piersanti Mattarella

Per non dimenticare - 6 gennaio 1980 - 39 anni fa "cosa nostra" uccise Piersanti Mattarella

. seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . . Per non dimenticare - 6 gennaio 1980 - 39 anni fa "cosa nostra" uccise Piersanti Mattarella   Cinisi, 1978. Peppino Impastato è stato da poco assassinato da Cosa nostra, quando arriva nel suo paese, per un comizio, il presidente della Regione Sicilia, Piersanti Mattarella. I sostenitori di Impastato temono di assistere al classico discorso del politicante di turno, arrivato per la solita comparsata istituzionale. [...]

Fico, Fava esempio coraggio da ricordare

Fico, Fava esempio coraggio da ricordare

(ANSA) – ROMA, 5 GEN – “L’assassinio di Giuseppe Fava, trentacinque anni fa per mano della mafia, fu un attacco frontale ai valori di libertà, giustizia e democrazia. Valori che il giornalista siciliano promuoveva e difendeva strenuamente. Simbolo della lotta alla criminalità organizzata e di una informazione libera e coraggiosa, Fava interpretava la propria professione nella sua accezione più nobile: una missione civile da svolgere in prima linea, [...]

Mafia: 39 anni fa ucciso P. Mattarella

Mafia: 39 anni fa ucciso P. Mattarella

(ANSA) – PALERMO, 5 GEN – Una cerimonia a Palermo, un’altra a Castellammare del Golfo (Trapani). Così verrà ricordato domani Piersanti Mattarella, fratello del capo dello Stato, ucciso il 6 gennaio 1980. La matrice dell’agguato conduce, secondo gli ultimi spunti investigativi, a un asse tra mafia e terrorismo neofascista. Le indagini cercano da oltre un anno d’individuare tracce di un coinvolgimento dei Nar, Nuclei armati rivoluzionari, attraverso una [...]

Borsellino: Fava,da strage a depistaggio

Borsellino: Fava,da strage a depistaggio

(ANSA) – PALERMO, 19 DIC – “La stessa mano, non mafiosa, che accompagnò Cosa nostra nell’organizzazione della strage di via D’Amelio potrebbe essersi mossa, subito dopo, per determinare il depistaggio”. L’ha detto Claudio Fava, presidente della Commissione regionale antimafia, nella conferenza stampa seguita ai lavori d’indagine sui depistaggi di via d’Amelio, dove il 19 luglio 1992 persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque agenti [...]

Regione Marche, piazzale a Emanuela Loi

Regione Marche, piazzale a Emanuela Loi

(ANSA) – ANCONA, 18 DIC – Il Consiglio regionale delle Marche ha approvato all’unanimità una risoluzione per intitolare il piazzale antistante l’ingresso di Palazzo Leopardi, o una importante sala, a Emanuela Loi, agente della scorta di Paolo Borsellino rimasta uccisa a 25 anni nell’attentato del 1992. La risoluzione è scaturita da una mozione presentata dalla consigliera Elena Leonardi (Fdi) e condivisa da numerosi consiglieri regionali: “è il [...]

Strage Capaci: Costanza, voglio verità

Strage Capaci: Costanza, voglio verità

(ANSA) – BARI, 05 DIC – “Non sono mai stato ascoltato da nessuna commissione antimafia”. Lo ha detto, parlando a Bari con gli studenti dell’istituto scolastico Marco Polo, Giuseppe Costanza, autista e uomo di fiducia del magistrato antimafia Giovanni Falcone morto a Capaci, il 23 maggio del 1992, per mano di Cosa nostra assieme alla moglie, Francesca Morvillo, e agli agenti Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani. Vi furono 23 feriti, fra i quali [...]

Parole pesanti come il piombo da Giovanni Impastato, fratello di Peppino: “La mafia non è l’anti-stato, è proprio nel cuore delle istituzioni”

Parole pesanti come il piombo da Giovanni Impastato, fratello di Peppino: “La mafia non è l’anti-stato, è proprio nel cuore delle istituzioni”

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Parole pesanti come il piombo da Giovanni Impastato, fratello di Peppino: “La mafia non è l’anti-stato, è proprio nel cuore delle istituzioni” La storia di Giuseppe Impastato è quella di una battaglia iniziata 50 anni fa dal fratello maggiore, Peppino, che lui ha scelto di portare avanti per «restituire dignità alla sua memoria». È un uomo che negli anni ha visto morire lo [...]

Godrano, Puglisi sia compatrono città

Godrano, Puglisi sia compatrono città

(ANSA) – PALERMO, 1 NOV – “Il Beato Pino Puglisi diventi Compatrono di Godrano”. La proposta è stata messa nero su bianco dal consiglio comunale. Poco più di mille abitanti, ai margini del bosco della Ficuzza, vicino Corleone, Godrano è uno dei più piccoli centri della provincia di Palermo. Nella delibera, su proposta del sindaco Epifanio Mastropaolo, si chiede all’arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, di avviare formalmente l’iter per [...]

LA VARDERA: Palermo: "Hanno fatto bene ad ammazzare Don Pino Puglisi"

LA VARDERA: Palermo: "Hanno fatto bene ad ammazzare Don Pino Puglisi"

La minaccia arriva al presidente dell'Associazione Padre Nostro da un uomo, David. Il nostro Ismaele La Vardera gli fa cambiare idea

Storia dell'Animafia al Centro La Torre

Storia dell'Animafia al Centro La Torre

(ANSA) – ROMA, 9 OTT – “La storia della mafia e dell’antimafia: evoluzione dal dopoguerra ad oggi”: è questo il titolo della conferenza del Progetto Educativo Antimafia promosso dal Centro Pio La Torre, in programma a Palermo. Tra i partecipanti, Giovanna Boda del Miur, Salvatore Lupo storico dell’Università di Palermo e Vito Lo Monaco presidente Centro Stiudi Pio La Torre.

Mattarella, Rostagno zittita voce libera

Mattarella, Rostagno zittita voce libera

(ANSA) – ROMA, 26 SET – “Mauro Rostagno è stato barbaramente ucciso dalla mafia trent’anni or sono, mentre tornava nella sede della comunità terapeutica che aveva contribuito a fondare a Lenzi, nella provincia di Trapani. In quella esperienza riversava il suo impegno, le sue convinzioni, la sua passione civile”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda il giornalista Mauro Rostagno ucciso dalla mafia. “L’agguato criminale [...]

Colle, Saetta stimolo coscienza civile

Colle, Saetta stimolo coscienza civile

(ANSA) – ROMA, 25 SET – Rievocare l’omicidio del giudice Antonino Saetta “richiama il valore di quanti hanno saputo opporsi ai nemici della convivenza civile del paese, colpendoli attraverso la ferma conduzione dei processi nei confronti degli affiliati alla malavita. La statura morale di quest’uomo e magistrato rappresenta uno stimolo permanente per la crescita della coscienza civile del paese e la riaffermazione del valore della legalità nelle [...]

Borsellino: figlia parla con imputati

Borsellino: figlia parla con imputati

(ANSA) – CALTANISSETTA, 20 SET – In una pausa dell’udienza preliminare a Caltanissetta per il depistaggio nelle indagini sulla strage di via D’Amelio, Fiammetta Borsellino si è avvicinata a due dei tre imputati accusati dalla Procura di concorso in calunnia Fabrizio Mattei, ex ispettore di polizia ora in pensione, e Mario Bo, ex funzionario o oggi dirigente della polizia a Gorizia. Tra Fiammetta e i due c’è stato un dialogo. La figlia del magistrato, [...]

Danni auto spettatori musical Puglisi

Danni auto spettatori musical Puglisi

(ANSA) – PALERMO, 20 SET – Decine di auto sono state danneggiate la scorsa notte a Palermo nei pressi del Teatro di Verdura dove era in scena il musical dedicato a padre Pino Puglisi: gli spettatori all’uscita dal teatro, intorno alla mezzanotte, hanno trovato le auto con vetri rotti, cruscotti distrutti e ripulite di autoradio, borse, documenti e altri oggetti. “Padre Pino Puglisi il musical: l’Amore salverà il mondo” è stato offerto dalla onlus We [...]

Papa, esempio don Pino crei vocazioni

Papa, esempio don Pino crei vocazioni

(ANSA) – PALERMO, 15 SET – “Che l’esempio di Don Pino faccia nascere tante vocazioni”. Sono le parole scritte da Papa Francesco nel quaderno dei ricordi che i volontari del Centro di Accoglienza Padre Nostro tengono nella casa museo dove abitava il Beato Padre Pino Puglisi, ucciso il 15 settembre 1993. I volontari hanno trovato il messaggio nel libro sistemato nella stanza un tempo era lo studio di Padre Puglisi. (ANSA).

Il Papa a Palermo: 'Non si può credere in Dio e essere mafioso'

Il Papa a Palermo: 'Non si può credere in Dio e essere mafioso'

“Non si può credere in Dio ed essere mafiosi. Chi è mafioso non vive da cristiano, perché bestemmia con la vita il nome di Dio-amore. Oggi abbiamo bisogno di uomini e di donne di amore, non di uomini e donne di onore; di servizio, non di sopraffazione; di camminare insieme, non di rincorrere il potere”. Lo ha affermato papa Francesco, tra gli applausi, durante la messa al Foro Italico, a Palermo. Sono 100 mila i fedeli in piazza a Palermo (FOTO). A [...]

&id=HPN_Vittime+di+Cosa+nostra_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:Vittime{{}}di{{}}Cosa{{}}nostra" alt="" style="display:none;"/> ?>