Vittorio Alfieri

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Vittorio Alfieri

La scheda: Vittorio Alfieri

«Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli»
Il conte Vittorio Amedeo Alfieri (Asti, 16 gennaio 1749 – Firenze, 8 ottobre 1803) è stato un drammaturgo, poeta, scrittore e autore teatrale italiano.
«Nella città di Asti, in Piemonte, il 17 gennaio dell'anno 1749, io nacqui di nobili, agiati ed onesti parenti». Così Alfieri presenta se stesso nella Vita scritta da esso, autobiografia stesa, per la maggior parte, intorno al 1790, ma completata solo nel 1803. Alfieri ebbe un'attività letteraria breve ma prolifica e intensa, il suo carattere tormentato, oltre a delineare la sua vita in senso avventuroso, fece di lui un precursore delle inquietudini romantiche.
Come la gran parte dei piemontesi dell'epoca, Vittorio Alfieri ebbe come madrelingua il piemontese. Giacché di nobili origini, apprese dignitosamente il francese e l'italiano, cioè il toscano classico. Quest'ultimo, tuttavia, risentiva, inizialmente, degli influssi delle altre due lingue che conosceva, di cui lui stesso si rendeva conto e che lo portarono, al fine di spiemontesizzarsi e sfrancesizzarsi, o disfrancesarsi, ad immergersi nella lettura dei classici in lingua italiana, a compilare piccoli vocabolari d'uso in cui alle parole e alle espressioni francesi o piemontesi corrispondevano "voci e modi toscani" e a compiere una serie di viaggi letterari a Firenze. Dopo una giovinezza inquieta ed errabonda, si dedicò con impegno alla lettura e allo studio di Plutarco, Dante, Petrarca, Machiavelli e degli illuministi come Voltaire e Montesquieu: da questi autori ricavò una visione personale razionalista e classicista, convintamente anti-tirannica e in favore di una libertà ideale, al quale unì l'esaltazione del genio individuale tipicamente romantica.
Si entusiasmò per la Rivoluzione francese, durante il suo soggiorno parigino, nel 1789, ma ben presto, a causa del degenerare della rivoluzione dopo il 1792, il suo atteggiamento favorevole si trasformò in una forte avversione per la Francia. Tornò in Italia, dove continuò a scrivere, opponendosi idealmente al regime di Napoleone, e dove morì, a Firenze, nel 1803, venendo sepolto tra i grandi italiani nella Basilica di Santa Croce. Già dagli ultimi anni della sua vita Alfieri divenne un simbolo per gli intellettuali del Risorgimento, a partire da Ugo Foscolo.


Vittorio Alfieri:
Vittorio Alfieri, ritratto di François-Xavier Fabre (1797)
Conte di Cortemilia:
In carica: 1750 – 1803[1]
Investitura: 1769
Predecessore: Antonio Amedeo Alfieri
Successore: Luigi Leonardo Colli[2]
Nome completo: Vittorio Amedeo Alfieri
Trattamento: Sua Eccellenza
Nascita: Asti, 16 gennaio 1749
Morte: Firenze, 8 ottobre 1803
Sepoltura: Basilica di Santa Croce, Firenze
Dinastia: Alfieri
Padre: Antonio Amedeo Alfieri
Madre: Monica Maillard de Tournon
Firma:

Quirinale, Mattarella nomina 29 Alfieri

Quirinale, Mattarella nomina 29 Alfieri

(ANSA) – ROMA, 23 FEB – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito 29 Attestati d’onore di “Alfiere della Repubblica” a giovani che si sono distinti come costruttori di comunità, attraverso la loro testimonianza, il loro impegno, le loro azioni coraggiose e solidali. Sono giovani, nati tra il 1999 e il 2008, che rappresentano modelli positivi di cittadinanza e che sono esempi dei molti ragazzi meritevoli presenti nel nostro Paese. [...]

7- Gallo e Alfieri

7- Gallo e Alfieri

Le slide dell'incontro su GALLO e ALFIERI:

EVENTI: Vittorio Alfieri

Tra il 1791 e il 1792 visitò di nuovo l'Inghilterra, dove rivide Penelope Pitt, ma senza parlarle.

Nel 1758, per volere del suo tutore, lo zio Pellegrino Alfieri, governatore di Cuneo e nel 1762 viceré di Sardegna, fu iscritto all'Accademia Reale di Torino.

Nel 1792 l'arresto di Luigi XVI e le stragi del 10 agosto convinsero la coppia, ottenuti i passaporti (le "schiavesche patenti") a lasciare definitivamente la città per tornare, passando attraverso Belgio, Germania e Svizzera, in Toscana.

Tra il 1792 e il 1796 Alfieri, a Firenze, si immerse totalmente nello studio dei classici greci traducendo Euripide, Sofocle, Eschilo, Aristofane.

Nel 1772 cominciò il viaggio di ritorno.

Nel 1775 troncò definitivamente la liaison amorosa con la marchesa Falletti, e studiò e perfezionò la sua grammatica italiana riscrivendo le tragedie Filippo e Polinice, che in una prima stesura erano state scritte in francese.

Tra il 1774 e il 1775, mentre assisteva la sua amica malata, portò a compimento la tragedia Antonio e Cleopatra, rappresentata a giugno di quello stesso anno a Palazzo Carignano, con successo.

Tra il 1799 e il 1801 le vittorie francesi sul suolo d'Italia costrinsero l'Alfieri a fuggire da Firenze per rifugiarsi in una villa presso Montughi.

Tra il 1801 e il 1802, Alfieri compose sei commedie: L'uno, I pochi e I troppi, tre testi sulla visione satirica dei governi dell'epoca, Tre veleni rimesta, avrai l'antidoto, sulla soluzione ai mali politici (quasi un testamento politico, in cui l'Alfieri, "il conte repubblicano", pare accettare una monarchia parlamentare in stile inglese), La finestrina, ispirata ad Aristofane e Il divorzio, in cui condanna i matrimoni nobiliari d'interesse, il cicisbeismo e tutti i cattivi costumi dell'Italia dei suoi tempi.

Nel 1789, Alfieri e la sua compagna furono testimoni oculari dei moti rivoluzionari di Parigi.

Tra il 1769 e il 1772, in compagnia del fidato Elia, compì il secondo viaggio in Europa: partendo da Vienna, passò per Berlino, incontrando con fastidio e rabbia Federico II, toccò la Svezia e la Finlandia, giungendo in Russia, dove non volle neppure essere presentato a Caterina II, avendo sviluppato una profonda avversione al dispotismo.

Nel 1762, grazie allo zio Benedetto Alfieri, assiste per la prima volta ad uno spettacolo teatrale rappresentato al Teatro Carignano di Torino.

Nel 1783, Alfieri fu accolto all'Accademia dell'Arcadia col nome di Filacrio Eratrastico.

Tra il 1783 e il 1785 pubblicò in tre volumi la prima edizione delle sue tragedie stampate dai tipografi senesi Pazzini e Carli.

Nel 1785 portò a termine le tragedie Bruto primo e Bruto secondo.

Tra il 1766 e il 1772, Alfieri cominciò un lungo vagabondare in vari stati dell'Europa.

Cade in cisterna di vino, grave 25enne

Cade in cisterna di vino, grave 25enne

(ANSA) – ASTI, 16 GEN – Sono gravi le condizioni di un 25enne vittima di un incidente sul lavoro ad Agliano Terme, nell’Astigiano. Il giovane stava pulendo con la soda caustica una cisterna vuota di vino, in una cantina di regione Salere. Nel contatto con la soda caustica ha riportato diverse ustioni ed è stato trasportato dall’elisoccorso in codice rosso al Cto di Torino. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.

Vittorio Alfieri

Vittorio Alfieri

Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli Vittorio Alfieri (Asti, 16 gennaio 1749 – Firenze, 8 ottobre 1803) fu un drammaturgo, poeta, scrittore e autore teatrale italiano. Di nobile famiglia fu avviato alla carriera militare, tuttavia non avendone nessuna inclinazione l'abbandonò presto per dedicarsi ai viaggi in Europa, che non calmarono la sua anima inquieta: duelli, amori, tentativi di suicidio furono il corollario dei suoi viaggi. Nel 1775 fu [...]

Anziana muore per monossido,nipote grave

Anziana muore per monossido,nipote grave

(ANSA) – ASTI, 27 OTT – Una donna di 76 anni è morta nella notte nella sua casa di località Viatosto, ad Asti, per il monossido di carbonio sprigionato probabilmente dalla caldaia malfunzionante. La donna era insieme alla nipote di 15 anni che, prima di perdere i sensi, è riuscita a chiamare il 112. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia. La ragazzina è stata portata d’urgenza a Torino in camera iperbarica. Non è in pericolo di [...]

Ge.Graziano cittadino onorario Fontanile

Ge.Graziano cittadino onorario Fontanile

(ANSA) – ASTI, 16 GIU – Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal Comune di Fontanile, nell’Astigiano. La cerimonia in occasione della “commemorazione di quanti, partendo da qui, diedero un tributo di dovere e di sangue – spiega la sindaca Sandra Balbo – all’atto conclusivo dell’unificazione italiana”. “Ricevo con orgoglio questa cittadinanza – afferma il generale Graziano – a [...]

Alfa Romeo e Maserati: “Nel mirino abbiamo Porsche e Tesla”

Alfa Romeo e Maserati: “Nel mirino abbiamo Porsche e Tesla”

Idee chiare per Timothy Kuniskis, responsabile dei brand di lusso del Gruppo FCA: Maserati non entrerà nei segmenti A, B e C, mentre Alfa Romeo presidierà un mercato più ampio mantenendo l’animo sportivo che contraddistingue il dna dell'Alfa Romeo 4C. Maserati partirà dall’auto elettrica con l’Alfieri come capofila, mentre l’Alfa Romeo rinnoverà completamente la gamma e proporrà nuovi modelli come la mitica GTV e la 8C. Lo spirito sportivo è [...]

Sul web i video della ex, arrestato

Sul web i video della ex, arrestato

(ANSA) – ASTI, 7 MAG – Diffonde sul web video compromettenti dell’ex compagna e di suoi famigliari e amici. Un pregiudicato di 30 anni, residente a Canelli, è stato arrestato dai carabinieri per atti persecutori. L’uomo è accusato di avere molestato, in maniera ripetuta e ossessiva, la sua ex, “costringendola – sostengono i carabinieri – a vivere nel terrore e a ricorrere anche alle cure dei medici” a causa di pedinamenti, minacce, violenze, [...]

Mattarella: 'Sorti del Paese sono comuni, responsabilità'

Mattarella: 'Sorti del Paese sono comuni, responsabilità'

“Ho grande fiducia nel futuro dell’Italia e voi ne siete una delle ragioni”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricevendo al Quirinale “gli Alfieri della Repubblica“. ‘Le sorti dell’Italia – ha evidenziato il capo dello Stato – sono “comuni” e siamo tutti ugualmente responsabili del “futuro”. Il presidente Mattarella, rivolgendosi a un gruppo di studenti al Quirinale premiati per essersi distinti in attività di [...]

Alfieri (Pd) già escluso dai giochi

Alfieri (Pd) già escluso dai giochi

(ANSA) – AGROPOLI (SALERNO), 5 MAR – Nel Cilento, in provincia di Salerno, testa a testa tra i candidati alla Camera del Movimento 5 Stelle e il Centro-Destra, ma il grande sconfitto è Franco Alfieri, il “sindaco delle fritture”. A meno di un centinaio di seggi da scrutinare nel Collegio uninominale di Agropoli, infatti, il candidato del Partito Democratico, balzato all’onore delle cronache tempo fa per le parole del governatore della Campania De Luca [...]

FOTO: Vittorio Alfieri

Ritratto di Monica Maillard in età matura

Ritratto di Monica Maillard in età matura

Ritratto di Giulia Alfieri

Ritratto di Giulia Alfieri

Vienna nel XVIII secolo, Bernardo Bellotto, (1760), Kunsthistorisches Museum, Vienna

Vienna nel XVIII secolo, Bernardo Bellotto, (1760), Kunsthistorisches Museum, Vienna

Torino, Bernardo Bellotto (1745), Torino, Galleria Sabauda

Torino, Bernardo Bellotto (1745), Torino, Galleria Sabauda

Busto dedicato a Vittorio Alfieri a Torino, in Piazza Carignano

Busto dedicato a Vittorio Alfieri a Torino, in Piazza Carignano

Alfieri e la contessa d'Albany, F. X. Fabre, 1796, Torino, Museo Civico di arte antica

Alfieri e la contessa d'Albany, F. X. Fabre, 1796, Torino, Museo Civico di arte antica

Roma, Veduta di Santa Maria Maggiore, di Giovanni Paolo Pannini (1744)

Roma, Veduta di Santa Maria Maggiore, di Giovanni Paolo Pannini (1744)

Alfa Romeo 6C e Maserati Alfieri, le anti Tesla scaldano i motori

Alfa Romeo 6C e Maserati Alfieri, le anti Tesla scaldano i motori

Alfa Romeo e Maserati potrebbero a breve accontentare i fan e rilasciare sul mercato due vetture molto attese dagli appassionati di motori. Tra i patiti degli storici e rinomati marchi non si fa altro che parlare di Alfa Romeo 6C e Maserati Alfieri che potrebbero arricchire il parco auto dei due celebri marchi ora sotto l’alveo di Fiat Chrysler Automobiles. Per saperne qualcosa in più bisogna aspettare almeno il 1 giugno quando Marchionne, amministratore [...]

Vittorio Alfieri

Il ver dispoglia d'ogni mentito fregio, il ver conosci Vittorio Alfieri tratto da Saul Atto II

Convivio con Alfieri e i fantasmi in gonnella: una giornata ad Asti tra storia e buona tavola

Convivio con Alfieri e i fantasmi in gonnella: una giornata ad Asti tra storia e buona tavola

“Via, via, vieni via con me”, canta Paolo Conte, e stavolta abbiamo preso alla lettera le parole della famosa canzone, venedo a visitare Asti, la città natale del grande cantautore. Conosciuta anticamente come la città delle cento torri, Asti, libero comune nel Medioevo, con diritto di battere moneta, fu da sempre un importante centro artistico, commerciale e anche bancario, grazie alle cosiddette casane, dei banchi che esercitavano attività di cambio [...]

Bimbo investito da auto zia, grave

Bimbo investito da auto zia, grave

(ANSA) – ASTI, 15 LUG – Un bimbo di 15 mesi è stato investito accidentalmente dall’auto della zia, mentre la donna, 30 anni, stava facendo manovra in cortile. E’ accaduto a San Damiano d’Asti. Il piccolo è stato portato con l’elisoccorso all’ospedale infantile di Alessandria in condizioni gravi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione locale.

Post di EVENTI ACCADEMIA ALFIERI

siamo ormai vicini alla scadenza dei termini consentiti per l'invio delle poesie al premio nazionale UN MONTE DI POESIA 12 edizione occorre essere rapidi nell'inviare i testi  consiglio di usare la mail  unmontedipoesia@alice.it per un invio gratuito e veloce e per le quote usate il bonifico o la poste Pay  intestate a Tiziana Curti. Tutto così arriverà sicuro in tempo reale Patrocinato dall’ Amministrazione comunale e Proloco di Abbadia San Salvatore [...]

PD: ALFIERI E LA PAGINA DA VOLTARE

 Il segretario regionale del Partito Democratico, Alessandro Alfieri, ha fatto una disamina del voto amministrativo in Lombardia. Repubblica sintetizza così: Elezioni, il centrodestra esulta. Il segretario regionale del Pd: "Non mi dimetto, voltare pagina"Di seguito il post pubblicato ieri da Alfieri sulla propria pagina facebook:In Lombardia è finita 16 a 10 per il centrodestra. Non è il cappotto raccontato da Salvini, ma certo abbiamo perso. In bocca al [...]

'I peggiori', Guanciale e Alfieri giustizieri tutti da ridere

'I peggiori', Guanciale e Alfieri giustizieri tutti da ridere

Roma (askanews) - E' un mix di generi: un po' commedia, un po' fumetto, un po' film d'azione con gusto dolceamaro, con un linguaggio originale e molto ritmo il film d'esordio di Vincenzo Alfieri 'I peggiori', nei cinema dal 18 maggio. Protagonisti due fratelli onesti ma squattrinati, interpretati dallo stesso Alfieri e Lino Guanciale: per sopravvivere, a Napoli, diventano due eroi mascherati a pagamento, che demoliscono l'identita' di furbetti, truffatori, [...]

Del Sette in Piemonte per Virgo Fidelis

Del Sette in Piemonte per Virgo Fidelis

(ANSA) - TORINO, 19 NOV - Il comandante generale dell'Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette, celebra lunedì la Virgo Fidelis, la sua patrona, a Incisa Scapaccino, località in provincia di Asti che prende il nome dalla prima Medaglia d'Oro al Valor Militare della storia dei carabinieri. L'Ordinario Militare per l'Italia, monsignor Santo Marcianò, celebra la Messa nel santuario della Virgo Fidelis. E' prevista la presenza della Banda dell'Arma, che si esibisce [...]

Ciak I peggiori, Guanciale anti-furbetti

Ciak I peggiori, Guanciale anti-furbetti

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - Primo ciak a Napoli per I peggiori, opera prima di Vincenzo Alfieri. Protagonisti lo stesso Alfieri con Lino Guanciale e, accanto a loro, Miriam Candurro, Antonella Attili, Biagio Izzo e Francesco Paolantoni. Due fratelli squattrinati e senza prospettive (Alfieri e Guanciale), nella speranza di garantire alla sorella tredicenne un futuro migliore (Sara Tancredi), si inventano un'insolita attività: armati di maschere e micro-camere [...]

C'era il teatro, l' Alfieri: drammoni assicurati

C'era il teatro, l' Alfieri: drammoni assicurati

  Oggi che c’è il vuoto e appena un cinema che da poco offre una programmazione decente ma senza scelta, può sembrare strano ma un secolo fa, quando il paese era ancora rinchiuso nel feudo ma ci teneva ai fasti di città, Corleone aveva il suo teatro. Si chiamava Vittorio Alfieri ed era di Angelo Puccio, che lo gestiva con altri soci. Si trovava nella piazzetta proprio di fronte alla “traversa interna” da poco inaugurata, e correva accanto alla chiesa [...]

&id=HPN_Vittorio+Alfieri_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Vittorio{{}}Alfieri" alt="" style="display:none;"/> ?>