Vittorio Umberto Antonio Maria Sgarbi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Vittorio Sgarbi

La scheda: Vittorio Sgarbi

XII: Calabria
XIII: Friuli-Venezia Giulia
XIV: Veneto 1
XVIII: Emilia-Romagna
Commissione per la cultura, la gioventù, l'istruzione, i mezzi d'informazione e lo sport (21 luglio 1999 - 11 giugno 2001)
Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Slovenia (06 ottobre 1999 - 11 giugno 2001)
Membro sostituto
Commissione per le libertà e i diritti dei cittadini, la giustizia e gli affari interni (21 luglio 1999 - 11 giugno 2001)
Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Malta (08 ottobre 1999 - 11 giugno 2001)
Elenco completo
Vittorio Umberto Antonio Maria Sgarbi (Ferrara, 8 maggio 1952) è un critico d'arte, saggista, politico, personaggio televisivo e opinionista italiano. È stato più volte membro del Parlamento e di diverse amministrazioni comunali, tra le quali Milano, nonostante abbia collezionato numerose condanne civili e penali per ingiuria, diffamazione e truffa ai danni dello Stato. Dal 9 dicembre 1992 al 24 dicembre 1993 è stato sindaco di San Severino Marche. Dal 30 giugno 2008 al 15 febbraio 2012 è stato sindaco di Salemi. L'11 giugno 2018 è stato eletto sindaco di Sutri.


I litigi e i baci in tv di Vittorio Sgarbi

I litigi e i baci in tv di Vittorio Sgarbi

La puntata di "Live - Non è la d'Urso" in onda domenica 6 ottobre in prima serata è stato teatro del bacio tra Vittorio e Sgarbi e Alessandra Mussolini. Un gesto che ha sorpreso tutti i presenti in studio, dagli opinionisti al pubblico. Per il critico d'arte non si tratta, però, della prima volta in tv: nel 2016 durante il "Maurizio Costanzo Show" aveva dato spettacolo con Tina Cipollari, opinionista di "Uomini e Donne". Ma parlando di Vittorio Sgarbi, [...]

I litigi e i baci in tv di Vittorio Sgarbi

I litigi e i baci in tv di Vittorio Sgarbi

La puntata di "Live - Non è la d'Urso" in onda domenica 6 ottobre in prima serata è stato teatro del bacio tra Vittorio e Sgarbi e Alessandra Mussolini. Un gesto che ha sorpreso tutti i presenti in studio, dagli opinionisti al pubblico. Per il critico d'arte non si tratta, però, della prima volta in tv: nel 2016 durante il "Maurizio Costanzo Show" aveva dato spettacolo con Tina Cipollari, opinionista di "Uomini e Donne". Ma parlando di Vittorio Sgarbi, però, [...]

EVENTI: Vittorio Sgarbi

Nel 1999 è candidato a sindaco di Ferrara con l'appoggio di Forza Italia e di una lista radicale, arrivando secondo col 26,2% dei voti dietro il candidato di centrosinistra.

Nel 1999 è candidato a sindaco di Ferrara con l'appoggio di Forza Italia e di una lista radicale, arrivando secondo col 26,2% dei voti dietro il candidato di centrosinistra.

Dal 1998 è legato a Sabrina Colle, sebbene abbiano un'unione "aperta".

Nel 1998 fece clamore la sua iniziativa di rompere l'embargo internazionale alla Libia di Gheddafi, violando il blocco aereo e atterrando a Tripoli con due piccoli Piper decollati da Lampedusa.

Dal 1998 è legato a Sabrina Colle, sebbene abbiano un'unione "aperta".

Nel 1998 fece clamore la sua iniziativa di rompere l'embargo internazionale alla Libia di Gheddafi, violando il blocco aereo e atterrando a Tripoli con due piccoli Piper decollati da Lampedusa.

Nel 2009 ha cominciato una sua tournée teatrale dal titolo, "Sgarbi l'altro".

Nel 2009, su Il Giornale, Sgarbi ha affermato che se le chiese moderne sono brutte è colpa di architetti atei.

Nel 2009 ha cominciato una sua tournée teatrale dal titolo, "Sgarbi l'altro".

Nel 2009, su Il Giornale, Sgarbi ha affermato che se le chiese moderne sono brutte è colpa di architetti atei.

Nel 1990 Vittorio Sgarbi riesce ad aggiudicarsi la 37ª edizione del premio Bancarella con il libro "Davanti all'Immagine" edito da Rizzoli.

Nel 1990 si candida senza successo a sindaco di Pesaro per il Partito Comunista Italiano.

Nel 1990 Vittorio Sgarbi riesce ad aggiudicarsi la 37ª edizione del premio Bancarella con il libro "Davanti all'Immagine" edito da Rizzoli.

Nel 1990 si candida senza successo a sindaco di Pesaro per il Partito Comunista Italiano.

Nel 2001 Sgarbi viene eletto deputato nella quota proporzionale in Forza Italia, dopo aver perso la lotta per un seggio uninominale in Veneto.

Nel 2001 Sgarbi viene eletto deputato nella quota proporzionale in Forza Italia, dopo aver perso la lotta per un seggio uninominale in Veneto.

Dal 1992 al 1999 condusse il programma Sgarbi quotidiani su Canale Famosa è la puntata in cui per protesta rimase in silenzio per l'intera durata della trasmissione, ben 15 minuti.

Dal 1992 al 1999 condusse il programma Sgarbi quotidiani su Canale Famosa è la puntata in cui per protesta rimase in silenzio per l'intera durata della trasmissione, ben 15 minuti.

Nel 2006 è membro della giuria nella prima edizione del reality show La pupa e il secchione su Italia Verrà però espulso dal programma a due puntate dalla fine, per via di un'accesa lite con un'altra giurata, Alessandra Mussolini, dove voleranno parole pesanti e offensive.

Nel 2006 si candida a sindaco di Milano, ma successivamente stipula un accordo con la candidata della Casa delle Libertà Letizia Moratti, che prevede il ritiro della propria candidatura.

Nel 2006 è membro della giuria nella prima edizione del reality show La pupa e il secchione su Italia Verrà però espulso dal programma a due puntate dalla fine, per via di un'accesa lite con un'altra giurata, Alessandra Mussolini, dove voleranno parole pesanti e offensive.

Nel 2006 si candida a sindaco di Milano, ma successivamente stipula un accordo con la candidata della Casa delle Libertà Letizia Moratti, che prevede il ritiro della propria candidatura.

Nel 1994 è eletto deputato per Forza Italia, ma subito si iscrive al Gruppo Misto.

Nel 1994 è eletto deputato per Forza Italia, ma subito si iscrive al Gruppo Misto.

Nel 2005 abbandona la Casa delle Libertà e passa all'Unione.

Nel 2005 abbandona la Casa delle Libertà e passa all'Unione.

Nel 1975 si iscrisse alla Federazione Giovanile del Partito Monarchico.

Nel 1975 si iscrisse alla Federazione Giovanile del Partito Monarchico.

Dal 30 giugno 2008 al 15 febbraio 2012 è stato sindaco di Salemi.

Nel 2008 una sua introduzione a un volume sul Botticelli venne riconosciuta come un plagio, in quanto copiata testualmente da frasi che la storica dell'arte Mina Bacci aveva scritto sul pittore quattrocentesco in un fascicolo dei "Maestri del colore".

Nel 2008 interviene nel documentario Il falso bugiardo di Claudio Costa, dedicato allo scrittore Luciano Vincenzoni, che conobbe a Venezia, tramite l'amico comune Goffredo Parise.

L'8 maggio 2008 la nomina ad assessore gli viene revocata dalla sindaca Moratti, che prese tale decisione dopo che Sgarbi aveva falsificato una delibera della giunta comunale che concedeva il patrocinio del comune a una mostra sull'arte omosessuale, che la Moratti giudicava imbarazzante per la cittadinanza.

Il 29 luglio 2008 il TAR della Lombardia ha accolto il ricorso con cui l'animatore d'arte contestava il «licenziamento» dal Comune di Milano reintegrandolo, di fatto, nelle funzioni di assessore.

Il 28 dicembre 2008 Sgarbi, ad Agrigento in occasione della presentazione di un suo libro, fu accolto da un'accesa contestazione.

Dal 30 giugno 2008 al 15 febbraio 2012 è stato sindaco di Salemi.

Nel 2008 una sua introduzione a un volume sul Botticelli venne riconosciuta come un plagio, in quanto copiata testualmente da frasi che la storica dell'arte Mina Bacci aveva scritto sul pittore quattrocentesco in un fascicolo dei "Maestri del colore".

Nel 2008 interviene nel documentario Il falso bugiardo di Claudio Costa, dedicato allo scrittore Luciano Vincenzoni, che conobbe a Venezia, tramite l'amico comune Goffredo Parise.

L'8 maggio 2008 la nomina ad assessore gli viene revocata dalla sindaca Moratti, che prese tale decisione dopo che Sgarbi aveva falsificato una delibera della giunta comunale che concedeva il patrocinio del comune a una mostra sull'arte omosessuale, che la Moratti giudicava imbarazzante per la cittadinanza.

Il 29 luglio 2008 il TAR della Lombardia ha accolto il ricorso con cui l'animatore d'arte contestava il «licenziamento» dal Comune di Milano reintegrandolo, di fatto, nelle funzioni di assessore.

Il 28 dicembre 2008 Sgarbi, ad Agrigento in occasione della presentazione di un suo libro, fu accolto da un'accesa contestazione.

Nel 1996 passa in giudicato la sentenza che lo condanna per truffa aggravata e continuata e falso ai danni dello Stato.

Nel 1996 è eletto alla Camera per Forza Italia con il sistema proporzionale nella circoscrizione IX Friuli-Venezia Giulia.

Nel 1996 passa in giudicato la sentenza che lo condanna per truffa aggravata e continuata e falso ai danni dello Stato.

Nel 1996 è eletto alla Camera per Forza Italia con il sistema proporzionale nella circoscrizione IX Friuli-Venezia Giulia.

Nel 2011, venne incaricato dal Ministero per i beni e le attività culturali, quale curatore del Padiglione Italia e dei padiglioni regionali per la 54ª Esposizione internazionale d'arte di Venezia organizzata dalla Biennale di Venezia, tra il 4 giugno e il 27 novembre 2011, per la prima volta dislocata sulla terraferma e dipinge un quadro completandolo insieme con il pittore Salvatore Garau.

Nel 2011, venne incaricato dal Ministero per i beni e le attività culturali, quale curatore del Padiglione Italia e dei padiglioni regionali per la 54ª Esposizione internazionale d'arte di Venezia organizzata dalla Biennale di Venezia, tra il 4 giugno e il 27 novembre 2011, per la prima volta dislocata sulla terraferma e dipinge un quadro completandolo insieme con il pittore Salvatore Garau.

Nel 2010 viene nominato soprintendente della Soprintendenza speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo museale della città di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare.

Nel 2010 è membro della giuria in due programmi: Il più grande italiano di tutti i tempi, condotto da Francesco Facchinetti su Rai 2, e la seconda edizione de La pupa e il secchione, condotto da Enrico Papi e Paola Barale su Italia Il 18 maggio 2011 conduce un nuovo programma su Rai 1 intitolato Ci tocca anche Vittorio Sgarbi, che fa registrare un bassissimo risultato d'ascolti già alla puntata d'esordio (2.

Nel 2010 ha dato vita a uno spettacolo teatrale con il pianista Nazzareno Carusi intitolato, "Discorso a Due" e dedicato agli Anni di pellegrinaggio di Franz Liszt e alle opere di Michelangelo e Dante che ne hanno ispirato i maggiori capolavori.

Il 2 febbraio 2010 a seguito di un'indagine della Guardia di Finanza sull'uso illecito delle auto blu, preannuncia le sue dimissioni da sindaco di Salemi, ma non furono mai ufficialmente confermate.

Nel 2010 viene nominato soprintendente della Soprintendenza speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo museale della città di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare.

Nel 2010 è membro della giuria in due programmi: Il più grande italiano di tutti i tempi, condotto da Francesco Facchinetti su Rai 2, e la seconda edizione de La pupa e il secchione, condotto da Enrico Papi e Paola Barale su Italia Il 18 maggio 2011 conduce un nuovo programma su Rai 1 intitolato Ci tocca anche Vittorio Sgarbi, che fa registrare un bassissimo risultato d'ascolti già alla puntata d'esordio (2.

Nel 2010 ha dato vita a uno spettacolo teatrale con il pianista Nazzareno Carusi intitolato, "Discorso a Due" e dedicato agli Anni di pellegrinaggio di Franz Liszt e alle opere di Michelangelo e Dante che ne hanno ispirato i maggiori capolavori.

Il 2 febbraio 2010 a seguito di un'indagine della Guardia di Finanza sull'uso illecito delle auto blu, preannuncia le sue dimissioni da sindaco di Salemi, ma non furono mai ufficialmente confermate.

Nel 1989 assurse all'onore dei rotocalchi quando augurò la morte al suo maestro Federico Zeri nel corso d'una puntata del programma di Costanzo.

Nel 1989 assurse all'onore dei rotocalchi quando augurò la morte al suo maestro Federico Zeri nel corso d'una puntata del programma di Costanzo.

Nel 2012 ha collaborato alla 1ª Biennale Internazionale d'Arte di Palermo con l'editore Sandro Serradifalco.

Il 7 luglio 2012 viene nominato Assessore alla Rivoluzione del comune di Baldissero d'Alba, fino al 13 maggio 2014.

Il 14 luglio 2012 Sgarbi fonda il "Partito della Rivoluzione-Laboratorio Sgarbi".

Nel 2012 ha collaborato alla 1ª Biennale Internazionale d'Arte di Palermo con l'editore Sandro Serradifalco.

Il 7 luglio 2012 viene nominato Assessore alla Rivoluzione del comune di Baldissero d'Alba, fino al 13 maggio 2014.

Il 14 luglio 2012 Sgarbi fonda il "Partito della Rivoluzione-Laboratorio Sgarbi".

Nel 2015 è ospite fisso nella trasmissione Virus - Il contagio delle idee, talk-show politico di Rai 2, con il suo spazio artistico-culturale all'inizio di ogni puntata, nella fascia oraria compresa tra le 21:15 e le 21:25.

Nel 2015 esordisce in qualità di autore e interprete con lo spettacolo teatrale Caravaggio: il calendario registra il tutto esaurito.

Il 3 giugno 2015 annuncia la propria candidatura come sindaco di Milano (elezioni del 2016) ma dopo aver annunciato ufficialmente la candidatura e aver tentato inutilmente di proporsi come candidato del centro destra, il 10 febbraio 2016, rinuncia.

Nel 2015 è ospite fisso nella trasmissione Virus - Il contagio delle idee, talk-show politico di Rai 2, con il suo spazio artistico-culturale all'inizio di ogni puntata, nella fascia oraria compresa tra le 21:15 e le 21:25.

Nel 2015 esordisce in qualità di autore e interprete con lo spettacolo teatrale Caravaggio: il calendario registra il tutto esaurito.

Il 3 giugno 2015 annuncia la propria candidatura come sindaco di Milano (elezioni del 2016) ma dopo aver annunciato ufficialmente la candidatura e aver tentato inutilmente di proporsi come candidato del centro destra, il 10 febbraio 2016, rinuncia.

Nel 2014 viene indicato da Roberto Maroni come «Ambasciatore per Expo 2015 per le belle arti» ed è inoltre nominato, quale rappresentante della Regione Lombardia, come componente del Consiglio di Amministrazione della "Fondazione di diritto privato Bagatti Valsecchi" di Milano responsabile della gestione del Museo Bagatti Valsecchi.

Il 14 giugno 2014 viene nominato Assessore alla Rivoluzione, alla Cultura, all'Agricoltura, alla tutela del Paesaggio e del Centro Storico.

Nel 2014 viene indicato da Roberto Maroni come «Ambasciatore per Expo 2015 per le belle arti» ed è inoltre nominato, quale rappresentante della Regione Lombardia, come componente del Consiglio di Amministrazione della "Fondazione di diritto privato Bagatti Valsecchi" di Milano responsabile della gestione del Museo Bagatti Valsecchi.

Il 14 giugno 2014 viene nominato Assessore alla Rivoluzione, alla Cultura, all'Agricoltura, alla tutela del Paesaggio e del Centro Storico.

Nel 2017 fonda il suo nuovo movimento Rinascimento, che pone al centro del proprio programma politico la bellezza, sulla quale ritiene essere necessario investire.

Nel 2017 fonda il suo nuovo movimento Rinascimento, che pone al centro del proprio programma politico la bellezza, sulla quale ritiene essere necessario investire.

L'11 giugno 2018 è stato eletto sindaco di Sutri.

L'11 giugno 2018 è stato eletto sindaco di Sutri.

A "Live - Non è la d'Urso" uno Sgarbi a luci rosse: "Io e Eva Robins' abbiamo avuto un rapporto a tre con una famosissima..."

A "Live - Non è la d'Urso" uno Sgarbi a luci rosse: "Io e Eva Robins' abbiamo avuto un rapporto a tre con una famosissima..."

Superata la mezzanotte ci si può andare anche in televisione a racconti un po' oltre censura. E così, ospite di "Live - Non è la d'Urso", Vittorio Sgarbi ha rivelato che al tempo della sua relazione con Eva Robin's, anche lei presente in studio, ebbero un rapporto a tre con una donna famosissima, attualmente deceduta. E il web è impazzito per provare a indovinare l'identità della terza persona. Sgarbi ha spiegato a Barbara d'Urso che la donna in questione [...]

A "Live - Non è la d'Urso" uno Sgarbi a luci rosse: "Io e Eva Robins' abbiamo avuto un rapporto a tre con una famosissima..."

A "Live - Non è la d'Urso" uno Sgarbi a luci rosse: "Io e Eva Robins' abbiamo avuto un rapporto a tre con una famosissima..."

Superata la mezzanotte ci si può andare anche in televisione a racconti un po' oltre censura. E così, ospite di "Live - Non è la d'Urso", Vittorio Sgarbi ha rivelato che al tempo della sua relazione con Eva Robin's, anche lei presente in studio, ebbero un rapporto a tre con una donna famosissima, attualmente deceduta. E il web è impazzito per provare a indovinare l'identità della terza persona.   Sgarbi ha spiegato a Barbara d'Urso che la donna in [...]

Quel gran figo di Vittorio Sgarbi

Si, lo so, non sarà bello, anche se è indubbiamente un bell'uomo, ma a me Vittorio Sgarbi piace da paura. Le sue recensioni artistiche, la sua sicurezza, ma soprattutto la sua dialettica mi incantano. E poi quel ciuffo che ogni tanto si tira su. Mmmm...ha un suo perché, dai! Concordate nevvero? Ma lo avete mai ascoltato mentre parla? Maddai!!! Ha fascino assai! Mi piace perché usa la sua immensa cultura e la sua infinita intelligenza come corpo contundente. [...]

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Prima la lite e la discussione, 'accese' da una lunga serie di insulti e scurrilità. Poi, addirittura, un vero e proprio scontro fisico tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, ospiti di Stasera Italia su Rete 4. In studio, insieme al conduttore Giuseppe Brindisi e a Maria Giovanna Maglie, i due opinionisti hanno scoperto di avere posizioni nettamente divergenti sul caso Lega-Russia. Giampiero Mughini, con calma olimpica (ma solo apparente), spiega che si [...]

Vittorio Sgarbi racconta la lite che ha avuto con Giampiero Mughini

Vittorio Sgarbi racconta la lite che ha avuto con Giampiero Mughini

Dal suo profilo di "Facebook" Vittorio Sgarbi ha commentato  la lite con Gianpiero Mughini.  In un video Sgarbi mentre si fa la barba, spiega ai follower le ragioni che lo hanno spinto all'accesa discussione, terminata con insulti e una sedia in mano. Sgarbi dice che già prima della diretta ci sarebbe stato uno screzio: «Mughini ha usato per un suo programma un mio intervento video su Balotelli, destinato a Tiki Taka, senza che io lo sapessi. E invece di [...]

Vittorio Sgarbi commenta su Facebook la lite con Mughini

Vittorio Sgarbi commenta su Facebook la lite con Mughini

Vittorio Sgarbi ha commentato sul suo profilo "Facebook" la lite con Gianpiero Mughini che è avvenuta in diretta tv. In un video, Sgarbi mentre si fa la barba, spiega ai follower le ragioni che lo hanno spinto all'accesa discussione, terminata con insulti e una sedia in mano. Sgarbi dice che già prima della diretta ci sarebbe stato uno screzio: «Mughini ha usato per un suo programma un mio intervento video su Balotelli, destinato a Tiki Taka, senza che io lo [...]

Vittorio Sgarbi e la lite: «Mughini voleva picchiarmi, ho preso la sedia per difendermi»

Vittorio Sgarbi e la lite: «Mughini voleva picchiarmi, ho preso la sedia per difendermi»

Vittorio Sgarbi ha commentato sul suo profilo Facebook la lite con Gianpiero Mughini in diretta a Stasera Italia. In un video, il critico d'arte, mentre si fa la barba, spiega ai follower le ragioni che lo hanno spinto all'accesa discussione, terminata con insulti e una sedia in mano. Sgarbi dice che già prima della diretta ci sarebbe stato uno screzio: «Mughini ha usato per un suo programma un mio intervento video su Balotelli, destinato a Tiki Taka, senza [...]

Vittorio Sgarbi e la lite: «Mughini voleva picchiarmi, ho preso la sedia per difendermi»

Vittorio Sgarbi e la lite: «Mughini voleva picchiarmi, ho preso la sedia per difendermi»

Vittorio Sgarbi ha commentato sul suo profilo Facebook la lite con Gianpiero Mughini in diretta a Stasera Italia. In un video, il critico d'arte, mentre si fa la barba, spiega ai follower le ragioni che lo hanno spinto all'accesa discussione, terminata con insulti e una sedia in mano. Sgarbi dice che già prima della diretta ci sarebbe stato uno screzio: «Mughini ha usato per un suo programma un mio intervento video su Balotelli, destinato a Tiki Taka, senza che [...]

FOTO: Vittorio Sgarbi

Vittorio_Sgarbi

Vittorio_Sgarbi

Sgarbi nel 2012 a Riva del Garda

Sgarbi nel 2012 a Riva del Garda

Sgarbi nel 2012 a Riva del Garda

Sgarbi nel 2012 a Riva del Garda

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Prima la lite e la discussione, 'accese' da una lunga serie di insulti e scurrilità. Poi, addirittura, un vero e proprio scontro fisico tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, ospiti di Stasera Italia su Rete 4. In studio, insieme al conduttore Giuseppe Brindisi e a Maria Giovanna Maglie, i due opinionisti hanno scoperto di avere posizioni nettamente divergenti sul caso Lega-Russia. Giampiero Mughini, con calma olimpica (ma solo apparente), spiega che si tratta [...]

Vittorio Sgarbi e Mughini lite in tv volano pure le sedie

Vittorio Sgarbi e Mughini lite in tv volano pure le sedie

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, erano ospiti di “Stasera Italia “su Rete 4. In studio, insieme al conduttore Giuseppe Brindisi e a Maria Giovanna Maglie, i due opinionisti hanno scoperto di avere posizioni nettamente divergenti sul caso Lega-Russia. Giampiero Mughini, con calma ma solo apparente, spiega che si tratta di un'indagine ancora aperta. Vittorio Sgarbi, tuona: «Non è un'indagine, è un crimine. Sono indagini politiche di una magistratura [...]

Lite furiosa in diretta tv tra Sgarbi e Mughini volano insulti

Lite furiosa in diretta tv tra Sgarbi e Mughini volano insulti

Prima la lite e la discussione accese da una lunga serie di insulti e scurrilità. Per poi arrivare, addirittura, un vero e proprio scontro fisico tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, erano ospiti di “Stasera Italia “su Rete 4. In studio, insieme al conduttore Giuseppe Brindisi e a Maria Giovanna Maglie, i due opinionisti hanno scoperto di avere posizioni nettamente divergenti sul caso Lega-Russia. Giampiero Mughini, con calma ma solo apparente, spiega che [...]

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Prima la lite e la discussione, 'accese' da una lunga serie di insulti e scurrilità. Poi, addirittura, un vero e proprio scontro fisico tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, ospiti di Stasera Italia su Rete 4. In studio, insieme al conduttore Giuseppe Brindisi e a Maria Giovanna Maglie, i due opinionisti hanno scoperto di avere posizioni nettamente divergenti sul caso Lega-Russia. Giampiero Mughini, con calma olimpica (ma solo apparente), spiega che si [...]

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, lite in studio a Stasera Italia: insulti e sediate

Prima la lite e la discussione, 'accese' da una lunga serie di insulti e scurrilità. Poi, addirittura, un vero e proprio scontro fisico tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini, ospiti di Stasera Italia su Rete 4. In studio, insieme al conduttore Giuseppe Brindisi e a Maria Giovanna Maglie, i due opinionisti hanno scoperto di avere posizioni nettamente divergenti sul caso Lega-Russia. Giampiero Mughini, con calma olimpica (ma solo apparente), spiega che si tratta [...]

Lite in diretta televisiva. Ma Vittorio Sgarbi ha ragione

Lite in diretta televisiva. Ma Vittorio Sgarbi ha ragione

Ieri sera, durante il programma televisivo Stasera Italia, i telespettatori hanno assistito a una quasi scazzottata tra Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini. Il motivo? I fantomatici rubli che la Lega avrebbe ricevuto dalla Russa e di cui finora non se ne sono viste traccia. Ma si sa che noi siamo un Paese di trogloditi paranoici che devono inquisire pure le pulci. Durante la trasmissione, Sgarbi non ha gradito le esternazioni di Mughini a difesa della [...]

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan devo dire grazie a Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che si accenderà di musica». «Visto che il Governo con disprezzo tace sui disagi di nomi importanti dell'arte e del teatro, dice Sgarbi io mi sostituisco a queste istituzioni colpevolmente indifferenti. Rezza e Mastrella saranno ospitati a Urbino. E come Morgan che nei prossimi giorni si trasferirà a Palazzo Savorelli a Sutri, anche Rezza e Mastrella potranno continuare [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi

Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico per il suo aiuto: «Ha colto il problema, creerò un luogo che [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Non c'è pace per alcuni artisti e soprattutto non c'è casa. Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico [...]

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Morgan ringrazia Vittorio Sgarbi: «Ha colto il problema». E ora offre casa a altri artisti sfrattati

Non c'è pace per alcuni artisti e soprattutto non c'è casa. Dopo lo sfratto di Morgan dalla sua casa-museo di Monza per la quale Vittorio Sgarbi chiede al Governo di apporre un vincolo, tocca agli attori Antonio Rezza e Flavia Mastrella che dal 1985 gestivano un laboratorio teatrale nel palazzo dell'ex Divina Provvidenza a Nettuno, su cui pende adesso un'ordinanza di sgombero. Anche a loro Vittorio Sgarbi offre ospitalità. E intanto, Morgan ringrazia il critico [...]

&id=HPN_Vittorio+Umberto+Antonio+Maria+Sgarbi_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Vittorio{{}}Sgarbi" alt="" style="display:none;"/> ?>