Voltaire

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

La scheda: Voltaire

Il nome di Voltaire è indissolubilmente legato al movimento culturale dell'Illuminismo, di cui fu uno degli animatori e degli esponenti principali, insieme a Montesquieu, Locke, Rousseau, Diderot, d'Alembert, d'Holbach, e du Châtelet, tutti gravitanti attorno all'ambiente dell' Encyclopédie.

Sarà meglio credere che capire. Ma le profezie devono avvenire ed un vicepresidente così fanatico è più inquisizione che Rousseau o Voltaire, è la Bastiglia del re Sole.

M5s, “Genova? Grillo ha violato il Regolamento. Che non prevede il garante”. Parla l’avvocato degli espulsi. Trattati come utili(?) idioti...Prima li fa votare,li fa "divertire","giocare",ce li fa credere che anche loro contino qualcosa...ma poi,terminato il gioco delle tre carte,sbrocca,butta tutto all'aria e azzera tutto!!.Il "garante" garantisce che le "primarie" grilline saranno sempre e solo uno scherzo... Grillo, esattamente come Berlusconi, ha [...]

deleted

deleted

EVENTI: Voltaire

Nel 1711 lascia il collegio e s'iscrive, per volere paterno, alla scuola superiore di diritto che comunque lascerà dopo soli quattro mesi con fermo e deciso disgusto, in quanto egli non aveva mai espresso alcun desiderio di fare l'avvocato.

Dal 1726 al 1728 visse in Maiden Lane, Covent Garden, nel luogo oggi ricordato da una targa al10.

Nel 1821 rischiò la riesumazione, più volte rifiutata in precedenza da Napoleone I, perché erano molti coloro, nel fronte cattolico, che ritenevano intollerabile la sua presenza all'interno di una chiesa, dato che il Pantheon era stato temporaneamente riconsacrato.

Nel 1736 Federico di Prussia cominciò a scrivere lettere a Voltaire.

Nel 1713 lavorò come segretario all'Ambasciata francese all'Aja, poi tornò a Parigi per svolgere il praticantato presso un notaio, per cercare di omaggiare rispettosamente le orme del tanto odiato padre, in realtà egli desiderava sottrarsi alla pesante influenza del genitore che infatti ripudiò dopo poco tempo, e cominciò a scrivere articoli e versi duri e caustici verso le autorità costituite.

Nel 1878 e successivamente (1898, anno della ricognizione dei sepolcri del Panthéon), tuttavia, diverse commissioni d'inchiesta stabilirono che i resti dei due grandi padri dell'Illuminismo, Jean-Jacques Rousseau e Francois-Marie Arouet detto Voltaire, si trovavano e si trovano tuttora nel Tempio della Fama di Francia.

21 novembre 1694 (nasce Voltaire)

                        "Ma a qual fine questo mondo è stato dunque formato?" ripiglia Candido. "Per farci arrabbiare" risponde Martino. "Credete voi - dice Candido - che gli uomini si siano sempre, vicendevolmente straziati, come lo fanno al presente? Ch'essi siano sempre stati bugiardi, furbi, perfidi, ingrati, assassini, pieni di debolezze, ladri, vili, invidiosi, ingordi, ubriaconi, avari, ambiziosi, sanguinari, calunniatori, discoli, [...]

deleted

deleted

la colpa è di voltaire

la colpa è di voltaire

La Città Continua   La colpa è di Voltaire     XV • GAVROCHE FUORI   Ad un tratto, Courfeyrac scorse qualcuno al basso della barricata, fuori, nella via, sotto le palle. Gavroche aveva preso un paniere da bottiglie nella osteria, era uscito dall'apertura ed era tranquillamente occupato a vuotare nel paniere le giberne piene di cartucce delle guardie nazionali uccise sulla scarpata della ridotta. “Che fai lì?” chiese Courfeyrac. Gavroche sollevò il [...]

preghiera di Voltaire

preghiera di Voltaire

        Non è più dunque agli uomini che mi rivolgo; ma a te, Dio di tutti gli esseri, di tutti i mondi, di tutti i tempi: se è lecito che delle deboli creature, perse nell’immensità e impercettibili al resto dell’universo, osino domandare qualche cosa a te, che tutto hai donato, a te, i cui decreti sono e immutabili e eterni, degnati di guardare con misericordia gli errori che derivano dalla nostra natura. Fa’ sì che questi errori non generino la [...]

Trattato sulla tolleranza - Voltaire

PREGHIERA A DIO   Non è più dunque agli uomini che mi rivolgo; ma a te, Dio di tutti gli esseri, di tutti i mondi, di tutti i tempi: se è lecito che delle deboli creature, perse nell’immensità e impercettibili al resto dell’universo, osino domandare qualche cosa a te, che tutto hai donato, a te, i cui decreti sono e immutabili e eterni, degnati di guardare con misericordia gli errori che derivano dalla nostra natura. Fa’ sì che questi errori non [...]

CANDIDO OVVERO L'OTTIMISMO di Voltaire

CANDIDO OVVERO L'OTTIMISMO di Voltaire

Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo )  Gradevole non sembra minimamente un libro del '700. Un po' di sano ottimismo filosofico !!!  

Sarò più semplice [Amo certe coincidenze]: Voltaire^

Sarò più semplice [Amo certe coincidenze]: Voltaire^

Avevo da poco pubblicato una frase di Voltaire nel post facciarossapanzapiena sicuramente di grande appeal e meno nota al popolo del web  ed ecco che la ritrovo come Visual dei nuovi volumi di Storia della Filosofia  curati da Umberto Eco allegati all'Espresso da ieri. Ama la verità, perdona l'errore ..   Non vi chiedo se leggete l'Espresso o se acquisterete quei volumi autunnali   piuttosto la frase  mi ricorda l'ipnotico Quadrato di Sator Rebus e  concetti [...]

Quando si dice faccia rossa panza piena, lazzaro58 e il Cluster di Voltaire^ .

Quando si dice faccia rossa panza piena, lazzaro58 e il Cluster di Voltaire^ .

[Sa§§olini]: LA SFACCIATAGGINE..beh, Quando si dice faccia rossa panza piena.. E' un detto proverbiale crudele usato per giustificare una richiesta, al tempo una piccola necessità per cui valga la pena di disturbare qualcuno. E' l'ardire di domandare o elemosinare qualcosa - faccia rossa di vergogna -  che non è possibile avere altrimenti, cosicchè la pancia si riempie e non resta floscia.   C H I ?.. Mxrco affettuosamente beota della sua faticosa [...]

Voltaire e Marville IV

Purtroppo non c'è modo di visualizzarla... http://beta.worldcat.org/archiveg…/collection/data/281600785

Voltaire e Marville III

Qui, invece, un breve esempio, da una lettera di Voltaire: A M. DE MARVILLE** Il 15 luglio Signore, mi guarderei bene, altrimenti, dal pregarvi di voler affrontare la noia della lettura del libro* che ho l'onore di presentavi; ma non posso impedirmi di cogliere quest'occasione per ricordarvi come e quanto io vi sia affezionato, e di riportarvi alla memoria un vecchio servitore che conta, sempre e come sempre, sulle vostre numerose bontà. Sono, rispettosamente, [...]

Voltaire e Marville II

Altro frammento: In piena notte del 14 agosto, il Luogotenente di Polizia Marville convoca Voltaire per chiedergli di ritirare, "spontaneamente", la sua opera dalle scene, ricordandogli che per lui è stato spiccato un mandato d'arresto, per le sue "Lettere Filosofiche", e che Marville stesso sta tenendo sospeso. Cfr: Lettres de Marville au Ministre Maurepas. (Frammento trovato in nota ad un testo intitolato "Les passions intellectuelles, Tome Ier, Désirs de [...]

Voltaire e Marville

Voltaire salì in carrozza e si diresse dal Luogotenente Generale di Polizia. Una volta ricevuto, fu così tanto untuoso, nei confronti del magistrato, e la sua parlata fu così viscida che Marville, indispettito, gli firmò un documento a sostegno della sua richiesta, glielo mise in mano e gli intimò di uscire. (Anonimo)

Requiem. Voltaire e Schiller. Le feu. Isotta

Post 794   Ho avuto una sorta di incubo … musicale. Ho sognato ( solo un brutto sogno, dunque) di essere reduce da un concerto e di aver scritto quanto segue:   “Come i miei lettori sanno, io non sono solito esser parco di elogi (e da molti ne sono rimproverato), ce l’ho con la critica acida e prevenuta (la critica per principio, la critica per la critica) e di quanto vedo gusto ascolto preferisco mettere in risalto gli aspetti positivi, quel poco o tanto [...]

Voltaire, Escher, Gentile

Post 786   Ho trascorso questi giorni festivi in compagnia dei Biblia sacra in una recente edizione latina delle Paoline, degli Scritti filosofici di Voltaire nella bella edizione rilegata di Laterza 1962, e dei Contes drolatiques di Balzac in quella formigginiana, di cui ho già riferito su queste pagine. Rileggere la Bibbia sine glossa nel latino popolare della Vulgata da molto non mi accadeva,  particolarmente in concomitanza col periodo pasquale, così  [...]

aforisma di Voltaire .

gli uomini discutono , la natura agisce . Voltaire .

STO CON VOLTAIRE

STO CON VOLTAIRE

STO CON VOLTAIRE

STO CON VOLTAIRE

Voltaire

Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente. „ L'amore è una tela fornita dalla Natura e abbellita dall'immaginazione. In tempi men leggiadri e più feroci, i ladri si appendevano alle croci. In questi tempi men feroci e più leggiadri, le croci si appendono ai ladri. Voltaire 21 Novembre 1694 Voltaire Filosofo  

&id=HPN_Voltaire_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Voltaire" alt="" style="display:none;"/> ?>