Wassili Wassiljewitsch Kandinski

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

Wassili Kandinsky

La scheda: Wassili Kandinsky

«L'arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro.»
Vasilij Vasil'evič Kandinskij (in russo Василий Васильевич Кандинский, Mosca, 16 dicembre 1866 – Neuilly-sur-Seine, 13 dicembre 1944) fu un pittore franco-russo, romanizzato anche come Vassily Kandinsky, precursore e fondatore della pittura astratta.


"Tu musica" versi di Maria Pellino con quadro Vasilij Kandinskij

"Tu musica" versi di Maria Pellino con quadro Vasilij Kandinskij

Tu musica di  Maria Pellino Dell’eterno tu zampillo travolgente impronta percettibile dell’universo racchiuso in un sogno cogli ricolmi  orizzonti di infinito lustro e moti ritmati. Puro artista. L’ incanto precipuo spazia l’oltre. Si svela a me un pensiero zelante lo inseguo ed inizio a danzare sinuosamente. Dispersa ritrovo il sentiero dell’anima. Avverto l’ abbraccio di una melodia che mi avvolge in lontananza scorgo [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Wassili Kandinsky

Nel 1911 Kandinskij e Franz Marc si ritirano dal NKVM e pongono le basi del Blaue Reiter, pubblicando un almanacco nel 1912.

Nel 1911 Kandinskij e Franz Marc si ritirano dal NKVM e pongono le basi del Blaue Reiter, pubblicando un almanacco nel 1912.

Nel 1911 Kandinskij e Franz Marc si ritirano dal NKVM e pongono le basi del Blaue Reiter, pubblicando un almanacco nel 1912.

Nel 1911 Kandinskij e Franz Marc si ritirano dal NKVM e pongono le basi del Blaue Reiter, pubblicando un almanacco nel 1912.

Nel 1911 Kandinskij e Franz Marc si ritirano dal NKVM e pongono le basi del Blaue Reiter, pubblicando un almanacco nel 1912.

Nel 1910 produce il suo primo acquerello astratto, dove nelle macchie più scure predominano due colori, il rosso e l'azzurro, che evidentemente considera relazionati perché si trovano sempre insieme.

Nel 1910 produce il suo primo acquerello astratto, dove nelle macchie più scure predominano due colori, il rosso e l'azzurro, che evidentemente considera relazionati perché si trovano sempre insieme.

Nel 1910 produce il suo primo acquerello astratto, dove nelle macchie più scure predominano due colori, il rosso e l'azzurro, che evidentemente considera relazionati perché si trovano sempre insieme.

Nel 1910 produce il suo primo acquerello astratto, dove nelle macchie più scure predominano due colori, il rosso e l'azzurro, che evidentemente considera relazionati perché si trovano sempre insieme.

Nel 1910 produce il suo primo acquerello astratto, dove nelle macchie più scure predominano due colori, il rosso e l'azzurro, che evidentemente considera relazionati perché si trovano sempre insieme.

Nel 1913 quando dipinge Linee Nere già non si può più parlare di astrazione a partire da un soggetto, il colore e la linea hanno assunto tanta autonoma espressività da non seguire più un modello prestabilito.

Nel 1913 partecipa con una sua opera all'Armory Show di New York e, allo scoppio della prima guerra mondiale, torna in Russia lasciando la sua compagna Gabriele Münter che rimarrà a Murnau nella loro casa comune fino alla morte, conservando una vastissima raccolta di quadri di Kandinskij, donati successivamente alla città di Monaco di Baviera e conservati nella Lenbachhaus.

Nel 1913 quando dipinge Linee Nere già non si può più parlare di astrazione a partire da un soggetto, il colore e la linea hanno assunto tanta autonoma espressività da non seguire più un modello prestabilito.

Nel 1913 partecipa con una sua opera all'Armory Show di New York e, allo scoppio della prima guerra mondiale, torna in Russia lasciando la sua compagna Gabriele Münter che rimarrà a Murnau nella loro casa comune fino alla morte, conservando una vastissima raccolta di quadri di Kandinskij, donati successivamente alla città di Monaco di Baviera e conservati nella Lenbachhaus.

Nel 1913 quando dipinge Linee Nere già non si può più parlare di astrazione a partire da un soggetto, il colore e la linea hanno assunto tanta autonoma espressività da non seguire più un modello prestabilito.

Nel 1913 partecipa con una sua opera all'Armory Show di New York e, allo scoppio della prima guerra mondiale, torna in Russia lasciando la sua compagna Gabriele Münter che rimarrà a Murnau nella loro casa comune fino alla morte, conservando una vastissima raccolta di quadri di Kandinskij, donati successivamente alla città di Monaco di Baviera e conservati nella Lenbachhaus.

Nel 1913 quando dipinge Linee Nere già non si può più parlare di astrazione a partire da un soggetto, il colore e la linea hanno assunto tanta autonoma espressività da non seguire più un modello prestabilito.

Nel 1913 partecipa con una sua opera all'Armory Show di New York e, allo scoppio della prima guerra mondiale, torna in Russia lasciando la sua compagna Gabriele Münter che rimarrà a Murnau nella loro casa comune fino alla morte, conservando una vastissima raccolta di quadri di Kandinskij, donati successivamente alla città di Monaco di Baviera e conservati nella Lenbachhaus.

Nel 1913 quando dipinge Linee Nere già non si può più parlare di astrazione a partire da un soggetto, il colore e la linea hanno assunto tanta autonoma espressività da non seguire più un modello prestabilito.

Nel 1913 partecipa con una sua opera all'Armory Show di New York e, allo scoppio della prima guerra mondiale, torna in Russia lasciando la sua compagna Gabriele Münter che rimarrà a Murnau nella loro casa comune fino alla morte, conservando una vastissima raccolta di quadri di Kandinskij, donati successivamente alla città di Monaco di Baviera e conservati nella Lenbachhaus.

Nel 1912 viene pubblicato l'almanacco con le opere di Kandinskij e Marc, ed ha luogo la seconda esposizione del Blaue Reiter nella galleria Hans Goltz.

Nel 1912 viene pubblicato l'almanacco con le opere di Kandinskij e Marc, ed ha luogo la seconda esposizione del Blaue Reiter nella galleria Hans Goltz.

Nel 1912 viene pubblicato l'almanacco con le opere di Kandinskij e Marc, ed ha luogo la seconda esposizione del Blaue Reiter nella galleria Hans Goltz.

Nel 1912 viene pubblicato l'almanacco con le opere di Kandinskij e Marc, ed ha luogo la seconda esposizione del Blaue Reiter nella galleria Hans Goltz.

Nel 1912 viene pubblicato l'almanacco con le opere di Kandinskij e Marc, ed ha luogo la seconda esposizione del Blaue Reiter nella galleria Hans Goltz.

Nel 1937 a Monaco viene realizzata la mostra d'arte degenerata, con cui Adolf Hitler si propone di condannare le nuove avanguardie artistiche.

Nel 1937 a Monaco viene realizzata la mostra d'arte degenerata, con cui Adolf Hitler si propone di condannare le nuove avanguardie artistiche.

Nel 1937 a Monaco viene realizzata la mostra d'arte degenerata, con cui Adolf Hitler si propone di condannare le nuove avanguardie artistiche.

Nel 1937 a Monaco viene realizzata la mostra d'arte degenerata, con cui Adolf Hitler si propone di condannare le nuove avanguardie artistiche.

Nel 1937 a Monaco viene realizzata la mostra d'arte degenerata, con cui Adolf Hitler si propone di condannare le nuove avanguardie artistiche.

Nel 1914 viene allestita una mostra personale alla Galleria Thannhauser a Monaco e nel "Kreis für Kunst" a Colonia.

Nel 1914 viene allestita una mostra personale alla Galleria Thannhauser a Monaco e nel "Kreis für Kunst" a Colonia.

Nel 1914 viene allestita una mostra personale alla Galleria Thannhauser a Monaco e nel "Kreis für Kunst" a Colonia.

Nel 1914 viene allestita una mostra personale alla Galleria Thannhauser a Monaco e nel "Kreis für Kunst" a Colonia.

Nel 1914 viene allestita una mostra personale alla Galleria Thannhauser a Monaco e nel "Kreis für Kunst" a Colonia.

Nel 1938 partecipa alla mostra Abstracte Kunst nello Stedelijk Museum di Amsterdam.

Nel 1938 partecipa alla mostra Abstracte Kunst nello Stedelijk Museum di Amsterdam.

Nel 1938 partecipa alla mostra Abstracte Kunst nello Stedelijk Museum di Amsterdam.

Nel 1938 partecipa alla mostra Abstracte Kunst nello Stedelijk Museum di Amsterdam.

Nel 1938 partecipa alla mostra Abstracte Kunst nello Stedelijk Museum di Amsterdam.

Nel 1870 la famiglia si trasferì a Monaco di Baviera.

Nel 1870 la famiglia si trasferì a Monaco di Baviera.

Nel 1870 la famiglia si trasferì a Monaco di Baviera.

Nel 1870 la famiglia si trasferì a Monaco di Baviera.

Nel 1870 la famiglia si trasferì a Monaco di Baviera.

Nel 1892 si laurea, e nello stesso anno decide di sposare la cugina Anja Čimiakin, che aveva conosciuto all'Università di Mosca e con la quale aveva stabilito un rapporto di grande intesa e affinità intellettuale.

Nel 1892 si laurea, e nello stesso anno decide di sposare la cugina Anja Čimiakin, che aveva conosciuto all'Università di Mosca e con la quale aveva stabilito un rapporto di grande intesa e affinità intellettuale.

Nel 1892 si laurea, e nello stesso anno decide di sposare la cugina Anja Čimiakin, che aveva conosciuto all'Università di Mosca e con la quale aveva stabilito un rapporto di grande intesa e affinità intellettuale.

Nel 1892 si laurea, e nello stesso anno decide di sposare la cugina Anja Čimiakin, che aveva conosciuto all'Università di Mosca e con la quale aveva stabilito un rapporto di grande intesa e affinità intellettuale.

Nel 1892 si laurea, e nello stesso anno decide di sposare la cugina Anja Čimiakin, che aveva conosciuto all'Università di Mosca e con la quale aveva stabilito un rapporto di grande intesa e affinità intellettuale.

Nel 1896 rifiuta un posto di docente all'Università di Dorpat in Estonia, per studiare arte presso l'Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera dove è allievo di Franz von Stuck.

Nel 1896 rifiuta un posto di docente all'Università di Dorpat in Estonia, per studiare arte presso l'Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera dove è allievo di Franz von Stuck.

Nel 1896 rifiuta un posto di docente all'Università di Dorpat in Estonia, per studiare arte presso l'Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera dove è allievo di Franz von Stuck.

Nel 1896 rifiuta un posto di docente all'Università di Dorpat in Estonia, per studiare arte presso l'Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera dove è allievo di Franz von Stuck.

Nel 1896 rifiuta un posto di docente all'Università di Dorpat in Estonia, per studiare arte presso l'Akademie der Bildenden Künste di Monaco di Baviera dove è allievo di Franz von Stuck.

Tra il 1922 e il 1933 lavora come insegnante di decorazione murale al Bauhaus, prima a Weimar, e poi, dopo il trasferimento della scuola, a Dessau.

Tra il 1922 e il 1933 lavora come insegnante di decorazione murale al Bauhaus, prima a Weimar, e poi, dopo il trasferimento della scuola, a Dessau.

Tra il 1922 e il 1933 lavora come insegnante di decorazione murale al Bauhaus, prima a Weimar, e poi, dopo il trasferimento della scuola, a Dessau.

Tra il 1922 e il 1933 lavora come insegnante di decorazione murale al Bauhaus, prima a Weimar, e poi, dopo il trasferimento della scuola, a Dessau.

Tra il 1922 e il 1933 lavora come insegnante di decorazione murale al Bauhaus, prima a Weimar, e poi, dopo il trasferimento della scuola, a Dessau.

Nel 1921 si ritira dall'Istituto per la cultura artistica di Mosca.

Nel 1921 si ritira dall'Istituto per la cultura artistica di Mosca.

Nel 1921 si ritira dall'Istituto per la cultura artistica di Mosca.

Nel 1921 si ritira dall'Istituto per la cultura artistica di Mosca.

Nel 1921 si ritira dall'Istituto per la cultura artistica di Mosca.

Nel 1902 espone per la prima volta con La Secessione di Berlino e realizza le sue prime xilografie.

Nel 1902 espone per la prima volta con La Secessione di Berlino e realizza le sue prime xilografie.

Nel 1902 espone per la prima volta con La Secessione di Berlino e realizza le sue prime xilografie.

Nel 1902 espone per la prima volta con La Secessione di Berlino e realizza le sue prime xilografie.

Nel 1902 espone per la prima volta con La Secessione di Berlino e realizza le sue prime xilografie.

Nel 1901 Kandinskij vi fonda il gruppo Phalanx, e tra il gruppo dei suoi studenti conosce la sua futura compagna di vita Gabriele Münter.

Nel 1901 Kandinskij vi fonda il gruppo Phalanx, e tra il gruppo dei suoi studenti conosce la sua futura compagna di vita Gabriele Münter.

Nel 1901 Kandinskij vi fonda il gruppo Phalanx, e tra il gruppo dei suoi studenti conosce la sua futura compagna di vita Gabriele Münter.

Nel 1901 Kandinskij vi fonda il gruppo Phalanx, e tra il gruppo dei suoi studenti conosce la sua futura compagna di vita Gabriele Münter.

Nel 1901 Kandinskij vi fonda il gruppo Phalanx, e tra il gruppo dei suoi studenti conosce la sua futura compagna di vita Gabriele Münter.

Nel 1904 espone nel Salone d'Autunno di Parigi.

Nel 1904 espone nel Salone d'Autunno di Parigi.

Nel 1904 espone nel Salone d'Autunno di Parigi.

Nel 1904 espone nel Salone d'Autunno di Parigi.

Nel 1904 espone nel Salone d'Autunno di Parigi.

Nel 1903 si trasferisce in Italia a Torino, nel Sudafrica (dove esporrà in seguito alcune sue opere) e in Russia.

Nel 1903 si trasferisce in Italia a Torino, nel Sudafrica (dove esporrà in seguito alcune sue opere) e in Russia.

Nel 1903 si trasferisce in Italia a Torino, nel Sudafrica (dove esporrà in seguito alcune sue opere) e in Russia.

Nel 1903 si trasferisce in Italia a Torino, nel Sudafrica (dove esporrà in seguito alcune sue opere) e in Russia.

Nel 1903 si trasferisce in Italia a Torino, nel Sudafrica (dove esporrà in seguito alcune sue opere) e in Russia.

Nel 1942 dipinge la sua ultima grande tela, Tensions délicates.

Nel 1942 dipinge la sua ultima grande tela, Tensions délicates.

Nel 1942 dipinge la sua ultima grande tela, Tensions délicates.

Nel 1942 dipinge la sua ultima grande tela, Tensions délicates.

Nel 1942 dipinge la sua ultima grande tela, Tensions délicates.

Dal 1886 al 1889 studia legge a Mosca.

Dal 1886 al 1889 studia legge a Mosca.

Dal 1886 al 1889 studia legge a Mosca.

Dal 1886 al 1889 studia legge a Mosca.

Dal 1886 al 1889 studia legge a Mosca.

deleted

deleted

Quadri moderni su tela Gustav Klimt, Picasso, Edward Munch, Vettriano, Joan Mirò, Kandinskij, Matisse, Ligabue 100x60cm pronto per essere appesi, scegli il tuo autore preferito

Quadri moderni su tela Gustav Klimt, Picasso, Edward Munch, Vettriano, Joan Mirò, Kandinskij, Matisse, Ligabue 100x60cm pronto per essere appesi, scegli il tuo autore preferito

PER VISITARE IL NOSTRO NEGOZIO EBAY DI QUADRI MODERNI CLICCA QUI!

Prorogata la mostra su Kandinsky a Pisa?

Ho sentito che la mostra di Kandinsky che si tiene a Pisa è stata prorogata! Fino a quando sarà visitabile? Dove si trova esattamente? "La mostra dedicata a Wassily Kandinsky si trova al BLU - Palazzo d'arte e cultura di Pisa. La fine della mostra è stata prorogata fino al 17 febbraio."

Rispondi

Love Sex Money: Ultra look e omaggio a Kandinsky

Love Sex Money: Ultra look e omaggio a Kandinsky

Parte dalla fine degli ’70 per arrivare ad un nuovo concetto di lungo. Lorella Signorino per Love Sex Money esplora la gonna pantalone, ampia, fluttuante e lunga, l’abito “con vista” che lascia intravedere il body attorno al quale è drappeggiato, il body indossato sotto gli abiti monospalle, e gli iper spacchi, che, audaci, salgono anche fino al punto vita per svelare culottes seamless senza cuciture, e ovviamente l’immancabile body, con un sappiente [...]

http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Parmalat, è caccia ai quadri di Tanzi

http://ilblogdimikidelucia.myblog.it Parmalat, è caccia ai quadri di Tanzi

Due Boccioni, un Segantini, un Kandinsky e uno Chagall considerato già "molto interessante". Sono cinque delle 16 opere d'arte sequestrate dalla Procura di Parma in casa di Calisto Tanzi e in altre abitazioni di Parma e provincia nella disponibilità di persone vicine al cavaliere. Dodici dipinti, i cui autori non sono stati resi noti dalla Procura, sono stati trovati in un seminterrato nella villa di Tanzi alle porte di Parma. Le perquisizioni sono scattate ieri [...]

Federico La Sala,Quel che resta del futurismo

Federico La Sala,Quel che resta del futurismo

da LAVOCE DI FIORE, 14 GENNAIO 2009 a cura di FEDERICO LA SALA L'Avanguardia che innervosì il ’900... IL FUTURISMO. VISTO CHE E’ IL CENTENARIO ... ALCUNE NOTE - di Bonito Oliva, Kandinsky, Gobetti, Perniola. mercoledì 14 gennaio 2009. D [...] I proclami di Marinetti si susseguono con intensità crescente, fino a inondare, con la tipica verve linguistica e lo spirito pungente che caratterizza la formazione, ogni aspetto del vivere civile e ogni forma di [...]

Wassily Kandinsky - Improvisation avec Formes froides

Wassily Kandinsky - Improvisation avec Formes froides

Essere creato, generarsi, trasformare l'amore in carne e la carne in amore; nascere, respirare,e piangere, e addormentarsi e nutrirsi per poter piangere per poter nutrirsi; e svegliarsi un giorno alla luce e vedere, al mondo e ascoltare e cominciare ad amare e allora sorridere e allora sorridere per poter piangere E crescere, e sapere, ed essere , e avere e perdere, e soffrire, e avere orrore di essere e amare, e sentirsi maledetto e dimenticare tutto quando arriva [...]

Oggi Kandinsky

Oggi Kandinsky

Mi ritrovo con il respiro affannato e proprio non dovrei... anche le mani tremano un po' e sarebbe il caso di fermarle... perché non è opportuno sorprendersi in fondo per così poco, non è logico sorprendersi, neanche un po'. Io che mi atteggio con aria di quella che "ormai ha già vissuto tutto" (dove per "tutto" intendo malattie e morte di parenti, fregature amichevolmente rifilate dietro il passaporto di un sorriso affilato come un pugnale, professori che ti [...]

Falsi di autore Copie di dipinti: Klimt - Dalí - Picasso - Mirò - Modigliani - Tamara De Lempicka - Sisley - Van Gogh - Cezanne - Renoir - Monet - Manet - Matisse - Munch - Kandinski - Guercino

Falsi di autore Copie di dipinti: Klimt - Dalí - Picasso - Mirò - Modigliani - Tamara De Lempicka - Sisley - Van Gogh - Cezanne - Renoir - Monet - Manet - Matisse - Munch - Kandinski - Guercino

        falsi d'autore di Giovanna D'Amodio   Contatti   e

Kandinskij e l'astratto

Kandinskij e l'astratto

Kandinskij e l'astratto Risoluzione consigliata 800X600

La favola che nessuno Vi racconta dell’Italvolley delle ragazze sorde. Sono campionesse d’Europa, ma i Tg non se ne accorgono nemmeno!

La favola che nessuno Vi racconta dell’Italvolley delle ragazze sorde. Sono campionesse d’Europa, ma i Tg non se ne accorgono nemmeno!

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   La favola che nessuno Vi racconta dell’Italvolley delle ragazze sorde. Sono campionesse d’Europa, ma i Tg non se ne accorgono nemmeno!   Nel 2017 restammo affascinati dalla loro serenità, mentre interpretavano l’inno di Mameli nella lingua dei segni alle olimpiadi per sordi che si svolgevano in Turchia. Una parte di quel gruppo, a distanza di due anni, ha vinto la medaglia d’oro agli [...]

Fedez a processo per diffamazione social: «Definì "giornalaia" la giornalista Chiara Giannini»

Fedez a processo per diffamazione social: «Definì "giornalaia" la giornalista Chiara Giannini»

Fedez finisce a processo a Livorno. Secondo il procuratore Giuseppe Rizzo, che ne ha firmato il decreto di citazione diretta a giudizio, il rapper avrebbe diffamato via social la giornalista Chiara Giannini, nota, tra l'altro, come autrice del libro intervista a Matteo Salvini edito da AltaForte, casa editrice vicina a CasaPound, finito recentemente al centro delle polemiche. La prima udienza è stata fissata il 5 dicembre 2019 e al centro del processo ci saranno [...]

Andrea Camilleri durissimo contro Matteo Salvini: “Quando impugna il rosario mi dà un senso di vomito”

Andrea Camilleri durissimo contro Matteo Salvini: “Quando impugna il rosario mi dà un senso di vomito”

      . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Andrea Camilleri durissimo contro Matteo Salvini: “Quando impugna il rosario mi dà un senso di vomito” Andrea Camilleri contro Matteo Salvini: “Quando impugna il rosario mi dà un senso di vomito” Dure parole da parte dello scrittore Andrea Camilleri nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il creatore di Montalbano ha criticato la scelta del leader della Lega di [...]

FOTO: Wassili Kandinsky

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Vasilij Kandinskij nel 1913

Amanda Knox torna in Italia: «Sono una donna libera». L'assalto dei giornalisti

Amanda Knox torna in Italia: «Sono una donna libera». L'assalto dei giornalisti

Amanda Knox è atterrata all'aeroporto milanese di Linate, per la sua prima visita in Italia da quando è stata scarcerata a ottobre 2011 dopo essere stata assolta dalla Corte d'assise d'appello di Perugia dall'accusa di avere partecipato all'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher. Capelli raccolti, zainetto sulle spalle, giacca chiara e maglietta nera, è uscita, scortata dalla polizia, dall'area partenze. Non ha risposto ad alcuna domanda dei [...]

La favola mini-Bot: perché è una soluzione inutile o, peggio, dannosa

La favola mini-Bot: perché è una soluzione inutile o, peggio, dannosa

Nella migliore delle ipotesi i mini-Bot sarebbero del tutto inutili perché incapaci di risolvere il problema reale dei debiti della pubblica amministrazione verso imprese private. Nella peggiore, nascondono possibili scenari di uscita dell'Italia dall'euro. Due ipotesi sui minibot Dopo la mozione di indirizzo di recente approvata dal Parlamento, nel dibattito pubblico si ritorna (pericolosamente) a parlare di mini-Bot. Non esiste una proposta articolata, ma [...]

Il fascismo conviene agli italiani perché è nella loro natura e racchiude le loro aspirazioni, esalta i loro odi, rassicura la loro inferiorità. - Uno spietato pensiero di Ennio Flaiano su cui riflettere oggi più che mai...!

Il fascismo conviene agli italiani perché è nella loro natura e racchiude le loro aspirazioni, esalta i loro odi, rassicura la loro inferiorità. - Uno spietato pensiero di Ennio Flaiano su cui riflettere oggi più che mai...!

      . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Il fascismo conviene agli italiani perché è nella loro natura e racchiude le loro aspirazioni, esalta i loro odi, rassicura la loro inferiorità. - Uno spietato pensiero di Ennio Flaiano su cui riflettere oggi più che mai...! "Il fascismo conviene agli italiani perché è nella loro natura e racchiude le loro aspirazioni, esalta i loro odi, rassicura la loro inferiorità. Il fascismo è [...]

Andrea Camilleri senza peli sulla lingua: "Proprio in questo momento è una fortuna essere ciechi, non vedere certe facce ributtanti che seminano odio, che seminano vento e raccoglieranno tempesta"...!

Andrea Camilleri senza peli sulla lingua: "Proprio in questo momento è una fortuna essere ciechi, non vedere certe facce ributtanti che seminano odio, che seminano vento e raccoglieranno tempesta"...!

        .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Andrea Camilleri senza peli sulla lingua: "Proprio in questo momento è una fortuna essere ciechi, non vedere certe facce ributtanti che seminano odio, che seminano vento e raccoglieranno tempesta"...!   Il grido d'allarme di Camilleri: "Stiamo educando una gioventù all’odio"     Andrea Camilleri ospite in collegamento a “Che tempo che fa” Fabio Fazio gli chiede un parere sul [...]

Auto contro scooter a San Marco, ferita una guardia giurata

Auto contro scooter a San Marco, ferita una guardia giurata

Cronaca 31 Maggio 2019 Auto contro scooter a San Marco, ferita una guardia giurata L'incidente è avvenuto nella notte fra giovedì 30 e venerdì 31: la corsa all'ospedale a bordo dell'ambulanza della Misericordia. L'uomo, un livornese di 44 anni, ha la sospetta frattura del femore e della spalla LIVORNO. Una guardia giurata quarantaquattrenne livornese è rimasta ferita in modo grave in un incidente avvenuto nella notte a cavallo fra giovedì 30 e venerdì [...]

Pestaggio del giornalista di Repubblica, convocato un altro funzionario

Pestaggio del giornalista di Repubblica, convocato un altro funzionario

Dopo Giampiero Bove, il dirigente di polizia che ha letteralmente salvato il cronista Stefano Origone dal violento pestaggio di altri agenti durante la manifestazione contro CasaPound, tocca a un altro funzionario. Nelle prossime ore a parlare di fronte al pubblico ministero Gabriella Dotto sarà Stefano Perria, dirigente del commissariato Nervi. L’uomo al quale giovedì scorso era stata affidata la squadra di 10 agenti dalla quale una parte, nel momento di più [...]

Luigi Pirandello

Imparerai a tue spese che nella vita incontrerai tante maschere e pochi volti. Luigi Pirandello dal libro Uno, nessuno e centomila

Marcel Proust (un'introduzione)

Marcel Proust (un'introduzione)

Nel 1950 Proust è un autore citato con riverenza, oggetto di culto per una piccola cerchia di appassionati, ma decisamente fuori moda. Se negli anni Venti si è ritenuto che avesse rivoluzionato la forma romanzo, altre rivoluzioni sono poi arrivate a distogliere da lui l’attenzione del pubblico: le avanguardie storiche, l’esistenzialismo di Sartre, il teatro dell’assurdo. L’immagine stessa di Proust è ormai, nella Parigi del jazz e della [...]

“Troppo grillino”. Se anche per i giornalisti de Il Fatto scaricano Travaglio.Ma Travaglio ha reagito, ricordando Il Marchese del Grillo, con una sconcertante linearità: “Io sono io”. E voi?

“Troppo grillino”. Se anche per i giornalisti de Il Fatto scaricano Travaglio.Ma Travaglio ha reagito, ricordando Il Marchese del Grillo, con una sconcertante linearità: “Io sono io”. E voi?

L’accusa viene direttamente dalla sua Redazione. Ma dal Direttore nessuna autocritica, anzi. Non è proprio una notizia esclusiva ma, come si dice, meglio che tardi che mai. Secondo le indiscrezioni del Foglio, pare che i colleghi de Il Fatto Quotidiano si siano resi conto che la gestione del giornale non sia proprio “obiettiva” . La colpa? Del suo direttore, Marco Travaglio. “Il giornale ha perso la sua terzietà”, hanno scritto in un documento [...]

Favola: Perdonare è amore (per adulti)

Favola: Perdonare è amore (per adulti)

. INTRODUZIONE: esistono donne che amano il marito, anche se questi l'ha tradita, ma chi ama veramente può anche perdonare? INIZIO Favola: Perdonare è amore Nel mondo delle favole, ma forse anche nella realtà, viveva una donna (spirito femminile) chiamata Indulgenzia. Aveva un problema era indecisa su chi sposare, era innamorata di due fratelli …uno si chiamava PRATICO (spirito maschile) e l’altro si chiamava IDEALE (spirito angelico). Vedendola [...]

Sara Carbonero, la giornalista moglie di Iker Casillas operata per un tumore maligno

Sara Carbonero, la giornalista moglie di Iker Casillas operata per un tumore maligno

La notizia arriva a poche settimane dall'infarto avuto dal marito durante un allenamento con la squadra Sara Carbonero, la giornalista moglie del portiere del Porto Iker Casillas, è stata operata per un tumore maligno alle ovaie. La notizia arriva a poche settimane dall’infarto avuto dal marito durante un allenamento con la squadra: a rivelarlo è stata lei stessa in un post su Instagram. “Quando ancora non ci eravamo ripresi dallo spavento, la vita ci ha [...]

Favola: Gigi ed i tre oggetti (per ragazzi)

Favola: Gigi ed i tre oggetti (per ragazzi)

. INTRODUZIONE: tre oggetti ereditati non volentieri da Gigi, porteranno invece molta fortuna al nostro protagonista..che vivrà una bella avventura...ma.. INIZIO Favola: Gigi e i tre oggetti In un paese lontano ..nel mondo delle favole, nel Sud di Italia, non importa quale paese esso sia in particolare, nell'anno 1740, viveva una famiglia composta da un padre e tre figli. Il più piccolo si chiamava Gigi e studiava andando a scuola..mentre gli altri due [...]

Neruda

Neruda

La Poesia La Poesia deve recuperare il legame con il lontano lettore,   deve camminare nell'oscurità e incontrarsi con il cuore dell'uomo,con gli occhi della donna, con gli sconosciuti della strada,di quelli che a una certa ora del crepuscolo o in piena notte stellatahanno bisogno magari di un solo verso... Bisogna perdersi fra quelli che non conosciamo affinché raccolgano le nostre cose dalla strada, dalla sabbia, dalle foglie cadute mille anni nello stesso [...]

Andrea Camilleri: “In Italia il potere è in mano agli ignoranti”

Andrea Camilleri: “In Italia il potere è in mano agli ignoranti”

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Andrea Camilleri: “In Italia il potere è in mano agli ignoranti” Nel video sotto, Andrea Camilleri, scrittore, sceneggiatore e regista italiano, ci spiega con parole comprensibii a tutti perchè in Italia il potere è in mano agli analfabeti. Secondo Camilleri, infatti, sulla base di uno studio molto serio di qualche anno fa, in Italia ci sono due milioni di analfabeti totali, tredici [...]

Umberto Eco

Tre cose non possono essere tenute nascoste a lungo: il sole, la luna, la verità. Umberto Eco dal libro Il nome della rosa

Paulo Coelho

Le parole sono lacrime fermate con la scrittura. Le lacrime sono parole che hanno urgenza di sgorgare. Paulo Coelho dal libro Aleph

Palladio

 Arriva Lunedì 20 Maggio nelle Sale il nuovo Docu-Film Palladio (Italia 2019, 97'. Nella Foto). Regia di Giacomo Gatti. Progetto dedicato all’architetto Andrea Palladio, nato nel 1508. Con contributi di Kenneth Frampton, Peter Eisenman, Antonio Foscari, Lionello Puppi, Gregorio Carboni Maestri. «Con la sua opera divenne il punto di riferimento per la costruzione dei più importanti edifici del potere nel mondo. È un viaggio tra New York, la Virginia, [...]

&id=HPN_Wassili+Wassiljewitsch+Kandinski_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Vasili{{}}Kandinsky" alt="" style="display:none;"/> ?>