Yad Vashem

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Yad Vashem

La scheda: Yad Vashem

«E per loro io concederò nella mia casa e dentro le mie mura un monumento e un nome ("yad vaShem") che non sarà mai cancellato.»
Coordinate: 31°46′27″N 35°10′32″E / 31.774167°N 35.175556°E31.774167, 35.175556
Yad Vashem (Ebraico: יד ושם), è l'Ente nazionale per la Memoria della Shoah di Israele, istituito per «documentare e tramandare la storia del popolo ebraico durante la Shoah preservando la memoria di ognuna delle sei milioni di vittime», nonché per ricordare e celebrare i non ebrei di diverse nazioni «che rischiarono le loro vite per aiutare gli ebrei durante la Shoah» e certificati fino al 1º gennaio 2018 in 26 973 persone. Fondato il 19 agosto 1953 con la Legge del memoriale approvata dalla Knesset, il Parlamento israeliano, il sito che ospita tutte le strutture del Memoriale è stato costruito sul versante occidentale del Monte Herzl ("Monte della Memoria" o "Monte del Ricordo") della foresta di Gerusalemme, a 804 metri sul livello del mare, con un museo storico che occupa un'area di 4 200 m² con strutture «prevalentemente sotterranee».
L'organizzazione dei compiti è demandata alle diverse sezioni dell'ente, che comprende fra l'altro: gli archivi storici, gli istituti di ricerca sulla shoah, la scuola per gli studi sull'olocausto, una corposa biblioteca, oltre che i memoriali e diversi spazi, alcuni espositivi e museali e altri consistenti in rappresentazioni e giardini di grande valore simbolico per gli ebrei. Dopo il Muro del Pianto, il Memoriale dell'Olocausto e degli eroi, il principale museo dedicato al ricordo dell'Olocausto nel mondo, è il secondo sito turistico più visitato di Israele con oltre due milioni di visitatori l'anno.


Yad Vashem:
Parte dell'area del Memoriale nel 2013
Ubicazione:
Stato: Israele
Località: Gerusalemme
Indirizzo: Monte Herzl
Caratteristiche:
Tipo: Ebraismo, Shoah
Apertura: 1953 - Nuovo Museo: 2005
Modifica dati su Wikidata · Manuale
Dal 1964 al 1º gennaio 2017 presso lo Yad Vashem risultano certificati 682 "giusti tra le nazioni" di cittadinanza italiana. Alcuni dei più noti sono:
Giorgio Perlasca, commerciante padovano, contribuì a salvare numerosissimi ebrei a Budapest spacciandosi per un diplomatico spagnolo. Sulla sua storia il giornalista Enrico Deaglio ha scritto il libro La banalità del bene (ISBN 88-07-81233-9), da cui è stato tratto il film per la televisione Perlasca - Un eroe italiano.
Carlo Angela, medico e antifascista piemontese (padre di Piero Angela), nascose nella sua clinica di San Maurizio Canavese numerosi ebrei e antifascisti, facendoli passare per malati. La sua azione è rimasta sconosciuta per mezzo secolo, fino a quando uno degli ebrei salvati da lui, Renzo Segre, l'ha raccontata nel libro Venti mesi (Sellerio, 1995).
Gino Bartali, ciclista, trasportò, all'interno della sua bicicletta, dei documenti falsi per aiutare gli ebrei ad avere una nuova identità, inoltre, durante l'occupazione nazista nascose, in una cantina di sua proprietà, una famiglia ebrea fino all'arrivo degli Alleati.
Lorenzo Perrone citato da Primo Levi in Se questo è un uomo e da Yad Vashem come esempio di "Giusto", per essere stato determinante alla sopravvivenza dello scrittore e partigiano ebreo italiano ad Auschwitz.
Giovanni Palatucci, questore di Fiume. Aiutò gli ebrei dopo le leggi razziali fasciste del 1938 salvandone 5000 durante la guerra e fino al suo arresto da parte dei nazisti. Morì nel Campo di concentramento di Dachau.
Arrigo Beccari, sacerdote e il dottor Giuseppe Moreali nascosero un centinaio di bambini presso Nonantola. Furono i primi italiani certificati come "Giusti". Dalla loro storia venne tratto il film Arrivederci Ragazzi.
Michele Carlotto dalle valli del Pasubio fece scappare in Svizzera una quarantina di ebrei slavi lì confinati.
Eugenio Bussa, sacerdote milanese, salvò molti bambini ebrei nascondendoli, sotto falso nome, nella casa per sfollati di Serina.
Daniele Cupertino, pastore avventista e sua moglie Teresa Morelli, a Roma.
Tullio Vinay, pastore valdese, a Firenze.
Vincenzo Fagiolo, sacerdote e il cardinale Pietro Palazzini collaborarono a Roma per salvare molti ebrei.
Odoardo Focherini, assicuratore di Carpi, con l'aiuto di don Dante Sala mise in piedi un'organizzazione di salvataggio degli ebrei. Catturato dai nazisti e deportato, morì nel campo di concentramento di Hersbruck presso il Campo di concentramento di Flossenbürg.
Giuseppe Placido Nicolini, vescovo di Assisi, e don Aldo Brunacci, nascosero 300 ebrei.
Clelia Caligiuri De Gregorio di (Piavon). Vedova, con tre figli, Clelia aiutò per quasi tutto il periodo della Seconda guerra mondiale, l'ebrea Sarina Karliner, una rifugiata jugoslava, conosciuta a Follina in provincia di Treviso. Ogni giorno portò cibo a Sarina, a rischio della sua libertà e la sua vita. Quando i tedeschi arrivarono nell'Italia Settentrionale la portò a Piavon, nascondendola in un rifugio sicuro in un armadio di casa sua e fornendole ogni genere di conforto. Fece questo fino a luglio del 1944. Quando ci fu pericolo che le SS potessero scoprire il suo nascondiglio, Clelia la scortò personalmente per accertarsi che arrivasse a destinazione in un altro rifugio a Lutrano. Sarina rimase in questo rifugio fino alla liberazione. Durante questo periodo, Clelia andò regolarmente due volte alla settimana da Sarina portandole le vettovaglie necessarie ed anche denaro da usare in caso di fuga improvvisa. Il 18 ottobre 1966 Yad Vashem ha riconosciuto Clelia, come Giusta, dedicandole anche, nel Giardino dei Giusti, una targa a sua memoria.

Shoah, Salvini allo Yad Vashem: mai più crimini come questo

Shoah, Salvini allo Yad Vashem: mai più crimini come questo

Roma, (askanews) - "Ribadisco al di là delle differenze politiche, culturali e religiose il mio impegno e quello del governo italiano, e il mio prima ancora che da ministro da uomo e da padre, a fare tutto quello che è umanamente possibile perché non solo non si ripeta ma che non si possa neanche mai più pensare in futuro a crimini come quelli che sono fortunatamente testimoniati e che arrivano dal passato. Perché tutti i bimbi sorridano, e ci metteremo [...]

Merkel visita lo Yad Vashem: eterna responsabilità Germania

Merkel visita lo Yad Vashem: eterna responsabilità Germania

Roma, (askanews) - La cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha visitato il memoriale dell'Olocausto a Gerusalemme, Yad Vashem, e ha ricordato "l'eterna responsabilità" della Germania a ricordare questa tragedia e contrastare l'antisemitismo. "Quasi ottant'anni fa, nella notte del 9 novembre, il popolo ebraico in Germania ha fronteggiato un odio e una violenza senza precedenti", ha dichiarato dopo la sua visita, leggendo il messaggio scritto sul libro degli ospiti [...]

Merkel a Yad Vashem, 'ricordare Shoah'

Merkel a Yad Vashem, 'ricordare Shoah'

(ANSAmed) – TEL AVIV, 4 OTT – La Germania “ha la responsabilità di ricordare i crimini della Shoah e di combattere l’antisemitismo, la xenofobia, la violenza e l’odio”. Lo ha scritto il cancelliere tedesco Angela Merkel sul libro di onore di Yad Vashem, il Memoriale della Shoah a Gerusalemme che ha visitato oggi. Subito dopo Merkel – arrivata ieri sera in Israele – incontrerà il presidente Reuven Rivlin e quindi il premier Benyamin Netanyahu.

Yad Vashem, gravi errori Israele-Polonia

Yad Vashem, gravi errori Israele-Polonia

(ANSAmed) – TEL AVIV, 5 LUG – Yad Vashem, il Memoriale della Shoah a Gerusalemme, ha attaccato la recente dichiarazione congiunta dei primi ministri di Israele e Polonia sulle modifiche alla legge sull’Olocausto che puniva con il carcere chiunque indicasse responsabilità della nazione e dello stato polacchi per i crimini nazisti nello sterminio ebraico. Quella dichiarazione – ha detto Yad Vashem – contiene “gravi errori e inganni”, non cambia [...]

Israele: principe William a Yad Vashem

Israele: principe William a Yad Vashem

(ANSAmed) – TEL AVIV, 26 GIU – “Profondamente emozionante”. Così il principe William ha descritto sul libro di onore di Yad Vashem la visita compiuta oggi al Memoriale della Shoah di Gerusalemme da dove è cominciata la parte ufficiale del suo soggiorno in Israele e poi in Cisgiordania. ” Non dobbiamo mai dimenticare la Shoah: l’uccisione di 6 milioni di uomini, donne e bambini solo perchè erano ebrei. Tutti noi – ha scritto ancora il duca di [...]

Gino Bartali cittadino onorario Israele

Gino Bartali cittadino onorario Israele

(ANSA) – TEL AVIV, 22 APR – Gino Bartali diventerà cittadino onorario di Israele. Lo ha detto Yad Vashem, il Museo della Shoà di Gerusalemme, confermando l’anticipazione del sito ‘Pagine ebraiche’. La nomina, postuma – ha detto il portavoce di Yad Vashem Simmy Allen, avverrà in una cerimonia prevista il prossimo 2 maggio, due giorni prima della partenza del ‘Giro d’Italia’ da Gerusalemme stessa. Bartali è stato dichiarato ‘Giusto tra le [...]

Guterres allo Yad Vashem: stop a tutte le forme di intolleranza

Guterres allo Yad Vashem: stop a tutte le forme di intolleranza

Roma, (askanews) - Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, visita il memoriale della Shoah Yad Vashem a Gerusalemme. Si tratta della prima visita di Guterres in Israele da quando è alla guida delle Nazioni Unite. Il numero uno del Palazzo di Vetro avrà incontri con i leader di Israele e con i palestinesi. La sua visita è iniziata però dallo Yad Vashem, momento particolarmente significativo ed emozionante. Guterres ha sottolineato [...]

Trump visita lo Yad Vashem, il memoriale dell'Olocausto

Trump visita lo Yad Vashem, il memoriale dell'Olocausto

Gerusalemme (askanews) - Dopo l'incontro con Abu Mazen a Betlemme Donald Trump e' tornato a Gerusalemme dove ha visitato Yad Vashem, il memoriale della Shoah. Il presidente degli Stati Uniti a capo coperto e accompagnato dalla moglie Melania, ha reso omaggio alle vittime dell'Olocausto. In occasione della visita al Mausoleo ha detto che 'la shoah e' stata l'ora piu' buia della storia dell'umanita', il crimine piu' selvaggio contro Dio e i suoi figli'.

Shoah: intesa Assemblea E-R e Yad Vashem

Shoah: intesa Assemblea E-R e Yad Vashem

(ANSA) - BOLOGNA, 10 GIU - L'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna e lo Yad Vashem, l'Ente nazionale israeliano per la Memoria della Shoah con sede a Gerusalemme, hanno siglato un protocollo d'intesa per promuovere una migliore comprensione della storia della Shoah in Italia e in Europa, dei diritti umani e delle libertà fondamentali sanciti nei principali documenti europei e internazionali. A siglare l'intesa, la presidente dell'Assemblea Simonetta [...]

Shoah: trovate camere gas lager Sobibor

Shoah: trovate camere gas lager Sobibor

(ANSA) - TEL AVIV, 17 SET - Yad Vashem, il Mausoleo della Memoria di Gerusalemme, ha annunciato l'esatta locazione della camere a gas nel campo di sterminio di Sobibor, in Polonia, individuate a seguito di scavi nell'area iniziati nel 2007. Sono stati trovati migliaia di anelli, orecchini, collane, bottiglie di profumi. Nel 1943, dopo una fuga dei prigionieri, le SS chiusero il campo - teatro dell'assassinio di almeno 250mila ebrei - e lo distrussero nel tentativo [...]

Papa: a Yad Vashem, mai più Shoah

Papa: a Yad Vashem, mai più Shoah

(ANSA) - GERUSALEMME, 26 MAG - "Signore, salvaci da questa mostruosità". E' la preghiera rivolta dal Papa durante la visita al Memoriale della Shoah dello Yad Vashem. "Dacci la grazia di vergognarci di ciò che, come uomini, siamo stati capaci di fare", ha aggiunto. "Mai più, Signore, mai più!". E ancora: "Forse nemmeno il Padre poteva immaginare una tale caduta, un tale abisso!". Poi Francesco ha incontrato alcuni ebrei sopravvissuti ai campi di concentramento. [...]

GINO BARTALI TRA I GIUSTI DELLE GENTI A YAD VASHEM IN GERUSALEMME

GINO BARTALI TRA I GIUSTI DELLE GENTI A YAD VASHEM IN GERUSALEMME

 Di Dimitri Buffa – Pochi sanno che Gino Bartali è stato un eroe e che ha salvato tantissimi ebrei dalle camere a gas naziste. Da oggi però, dato che è stato riconosciuto come “giusto della terra” dal comitato apposito di Yad Vashem a Gerusalemme, anche gli ignoranti conosceranno questo aspetto che fa dell’eterno...

Gino Bartali, campione di umanità. Yad Vashem l'ha nominato Giusto fra le Nazioni.

Gino Bartali, campione di umanità. Yad Vashem l'ha nominato Giusto fra le Nazioni.

Segnaliamo il Razzismo ha condiviso la foto di Roberto Malini.  Gino Bartali, giusto ed eroe di Roberto Malini Gerusalemme, 24 settembre 2013. Gino Bartali, il fuoriclasse del ciclismo, vincitore negli anni 1930 e 1940 di tre Giri d'Italia e due Tour de France, ha vinto il titolo più importante alla memoria, che affida ora il suo nome alle pagine più alte e nobili della Storia. Il campione toscano, scomparso nel 2000, è stato infatti dichiarato Giusto tra le [...]

Lo Yad Vashem di Monsignor Francesco Bertoglio

Lo Yad Vashem di Monsignor Francesco Bertoglio

Un magentino nel giardino dei giusti di Gerusalemme? L'ho saputo oggi a Messa quando il don ci ha spiegato chi fosse Monsignor Francesco Bertoglio. Egli ha accolto presso il seminario lombardo, che dirigeva a Roma, degli ebrei meritando così il titolo di "Giusto tra le nazioni" per "l'aiuto reso alle famiglie ebree durante il periodo dell'Olocausto rischiando la sua stessa vita". Yad Vashem significa un memoriale un nome. Le storie tra gli uomini creano legami che [...]

Quanto sono comodi i porti chiusi, la gente muore lontana e non se ne sentono le urla - Un ricordo: quando chiusero tutti i porti a 900 profughi ebrei, il loro destino fu la shoah, ma per la Storia i colpevoli furono solo i nazisti...

Quanto sono comodi i porti chiusi, la gente muore lontana e non se ne sentono le urla - Un ricordo: quando chiusero tutti i porti a 900 profughi ebrei, il loro destino fu la shoah, ma per la Storia i colpevoli furono solo i nazisti...

    . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   Quanto sono comodi i porti chiusi, la gente muore lontana e non se ne sentono le urla - Un ricordo: quando chiusero tutti i porti a 900 profughi ebrei, il loro destino fu la shoah, ma per la Storia i colpevoli furono solo i nazisti... Del genocidio del popolo ebraico per mano della Germania nazista ormai si sa quasi tutto. Storicamente siamo venuti a conoscenza delle cause, delle modalità, [...]

Perché Dio svolgeva la Sua opera in Giudea durante l’Età della Grazia?

Dio dice:”La prima volta che venni in mezzo agli uomini fu durante l’Età della Redenzione. Ovviamente nacqui in una famiglia ebrea, pertanto il primo popolo a vedere Dio venire sulla terra fu quello ebraico. Il motivo per cui ho svolto questa opera di persona era perché volevo usare la Mia carne incarnata come offerta per il peccato nella Mia opera di redenzione. Pertanto i primi a vederMi furono gli ebrei dell’Età della Grazia. Quella fu la prima volta [...]

«Riapriremo Auschwitz e vi metteremo nei forni»: minaccia choc al bambino ebreo

«Riapriremo Auschwitz e vi metteremo nei forni»: minaccia choc al bambino ebreo

Offese di chiaro stampo antisemita e violenza fisica, consumata a scuola, tra la classe e la palestra. È questo l'incubo vissuto da un bambino di religione ebraica, vittima di bullismo da parte di alcuni compagni di classe, che in un'occasione gli hanno anche urlato: «Quando saremo grandi, riapriremo Auschwitz e metteremo tutti gli ebrei di m... come te nei forni». È accaduto, come riporta Il Resto del Carlino, in una scuola media di Ferrara. A denunciarlo è [...]

FOTO: Yad Vashem

L'emblema di Yad Vashem

L'emblema di Yad Vashem

Lavori in una sala conferenze di Yad Vashem

Lavori in una sala conferenze di Yad Vashem

Il Parlamento israeliano (Knesset) - Gerusalemme 2010 - . Nel 1953 il Knesset approva all'unanimità la legge che istituisce, «la fondazione Yad Vashem»

Il Parlamento israeliano (Knesset) - Gerusalemme 2010 - . Nel 1953 il Knesset approva all'unanimità la legge che istituisce, «la fondazione Yad Vashem»

Il Visitors Center, la nuova grande struttura situata all'ingresso dell'area del Memoriale dell'architetto Moshe Safdie. Funge da centro di accoglienza, orientamento ed informazione per i visitatori. Al piano sottostante una grande caffetteria e i servizi igienici[36].

Il Visitors Center, la nuova grande struttura situata all'ingresso dell'area del Memoriale dell'architetto Moshe Safdie. Funge da centro di accoglienza, orientamento ed informazione per i visitatori. Al piano sottostante una grande caffetteria e i servizi igienici[36].

La forma triangolare del nuovo museo storico dell'olocausto

La forma triangolare del nuovo museo storico dell'olocausto

Il lungo corridoio triangolare che attraversa le dieci gallerie

Il lungo corridoio triangolare che attraversa le dieci gallerie

Schema delle dieci gallerie del Museo Storico dell' Olocausto (A,B,C,D,E,F,G,H,I e J)

Schema delle dieci gallerie del Museo Storico dell' Olocausto (A,B,C,D,E,F,G,H,I e J)

Bufera su Bolsonaro e la Shoah

Bufera su Bolsonaro e la Shoah

Critiche da presidente Israele e Yad Vashem. Poi la precisazione

Meghan Markle vieta di parcheggiare davanti casa e fa infuriare tutti

Meghan Markle vieta di parcheggiare davanti casa e fa infuriare tutti

Lo staff del Castello di Windsor in rivolta dopo la rimozione del pass per il parcheggio alle spalle della casa di Meghan Markle e del Principe Harry. Il rapporto tra Meghan Markle e lo staff della famiglia reale non sembra dei migliori. Ancora si discute delle tante assistenti licenziate dalla moglie del Principe Harry, ed ecco che spunta una nuova notizia, rilanciata dai principali tabloid inglesi. I Duchi del Sussex pare abbiano vietato allo staff del Castello [...]

LA DAMA DEL CASTELLO .

La dama del castello E nei tempi dei tempi nei giorni che verranno , sempre, in ogni istante resti e sarai il mio fuoco eterno . Oh dunque ,  felice dama per me suoni la  bella  melodia , all’orecchio mio il rintocco di campane di, dardi ,e scoppiettanti sentimenti . Tu la  musa d’altri tempi sei grappolo d’uva sul palato mio addolcisci la mia anima  , l’audace  amante che il cuore mio infervora nella bellezza della vita, nei miei sogni . Tu , [...]

32 anni fa ci lasciava Primo Levi - Vogliamo ricordarlo con la grande intervista rilasciata ad Enzo Biagi: “Come nascono i lager? Facendo finta di nulla”

32 anni fa ci lasciava Primo Levi - Vogliamo ricordarlo con la grande intervista rilasciata ad Enzo Biagi: “Come nascono i lager? Facendo finta di nulla”

  . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   32 anni fa ci lasciava Primo Levi - Vogliamo ricordarlo con la grande intervista rilasciata ad Enzo Biagi: “Come nascono i lager? Facendo finta di nulla” 11 aprile 1987, 32 anni fa ci lasciava Primo Levi. Un Ricordo. Enzo Biagi intervista Primo Levi: “Come nascono i lager? Facendo finta di nulla” L'incontro tra il partigiano antifascista torinese e il giornalista andò in onda su Raiuno l'8 [...]

Lacrimogeni su manifestanti ad Algeri

Lacrimogeni su manifestanti ad Algeri

(ANSA) – ROMA, 9 APR – Cannoni ad acqua, gas lacrimogeni e arresti: la polizia in tenuta antisommossa disperde i manifestanti anti-governativi ad Algeri, nei pressi della Posta centrale. Lo riferiscono alcuni media locali, mentre gli attivisti postano sui social le immagini degli interventi degli agenti. Le forze di sicurezza sono riuscite a bloccare una frangia di manifestanti che tentava di marciare verso il palazzo del governo. Imponenti manifestazioni sono [...]

Khamenei, dispetti Usa infruttuosi

Khamenei, dispetti Usa infruttuosi

(ANSA) – TEHERAN, 9 APR – I “dispetti degli Usa non porteranno alcun frutto”. Lo ha affermato la Guida iraniana, Ali Khamenei, incontrando oggi un gruppo di Guardie della Rivoluzione dopo che ieri gli Usa hanno inserito il corpo d’elite di Teheran nella lista delle organizzazioni terroriste. “Gli Usa pensano di poter ostacolare il cammino della rivoluzione islamica e dell’Iran, ma Washington deve sapere che questi complotti non avranno alcun [...]

Nervi tesi Lega-M5s, Salvini: 'Ministri devono lavorare'

Nervi tesi Lega-M5s, Salvini: 'Ministri devono lavorare'

La “difesa dei confini” c’è, lo “sblocco dei cantieri” no. Nella pagella del governo firmata da Matteo Salvini è chiaro chi “lavora” e chi “polemizza”, chi è “concreto” e chi no. “Io rispondo col lavoro, con i fatti. Questa gente cerca fascisti, comunisti, nazisti, marziani, venusiani… ma i ministri sono pagati per lavorare”, dice il vicepremier della Lega. La “gente” di cui parla sono i ministri M5s e Luigi Di Maio, che lo ha [...]

Tensioni fra Lega e M5S, botta e risposta tra Di Maio e Salvini

Tensioni fra Lega e M5S, botta e risposta tra Di Maio e Salvini

Botta e risposta tra Salvini e Di Maio sugli alleati della Lega in Europa che negano l’Olocausto. Dopo le perplessità del ministro dei Cinque Stelle sugli alleati della Lega nella Ue e la risposta di Matteo Salvini, “i ministri sono pagati per lavorare”, Di Maio ha ribattuto a sua volta. Di Maio risponde a Salvini sull’Olocausto “Quando dico che è preoccupante che la Lega si allei con chi lascia il Parlamento quando si commemora la Shoah credo di [...]

Salvini a Di Maio, quali nazisti, lavori

Salvini a Di Maio, quali nazisti, lavori

(ANSA) – GENOVA, 6 APR – “Io lavoro, io rispondo col lavoro, con i fatti. Questa gente che cerca fascisti, comunisti, nazisti, marziani venusiani… i ministri sono pagati per lavorare. Io sono pagato per mantenere ordine pubblico e sicurezza”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini commentando le preoccupazioni del vicepremier Luigi Di Maio per le alleanze europee della Lega con chi nega l’olocausto.

BIMBO MINCHIA DI MAIO.! La Shoah è cosa troppo seria e troppo tragica per essere maneggiata così impunemente

BIMBO MINCHIA DI MAIO.! La Shoah è cosa troppo seria e troppo tragica per essere maneggiata così impunemente

Non per difendere la lega ma.I 5Stelle non hanno patenti per accusare la Lega di collusione con i negazionisti. Per poter criticare bisogna, come minimo, non aver aperto il nostro Parlamento per la prima volta a ufficiali iraniani che hanno organizzato la conferenza che ha negato la Shoah. “Mi preoccupa questa deriva di ultradestra a livello europeo con forze politiche che faranno parte del gruppo con cui si alleerà la Lega, che addirittura, in alcuni casi, [...]

Rievocazione nazista, cinque denunciati

Rievocazione nazista, cinque denunciati

(ANSA) – BOLOGNA, 6 APR – La Polizia ha fatto una serie di perquisizioni disposte dalla Procura di Bologna nei confronti di cinque persone, indagate per il reato di apologia di terrorismo o crimini contro l’umanità. Sono gli stessi che lo scorso 27 gennaio, ricorrenza della Giornata della Memoria, a Lizzano in Belvedere, Appennino bolognese, avevano organizzato una rievocazione storica indossando uniformi militari di foggia tedesca, risalenti al secondo [...]

Iran:altre 6 città evacuate per maltempo

Iran:altre 6 città evacuate per maltempo

(ANSA) – TEHERAN, 6 APR – Il governo iraniano ha annunciato l’evacuazione di altre sei città a causa del maltempo nella provincia sudoccidentale di Khuzestan: le forti piogge cominciate lo scorso 19 marzo hanno provocato alluvioni in circa 1.900 fra città e villaggi, soprattutto nella parte settentrionale del Golestan, in quella occidentale del Lorestan e nel sudovest del Khuzestan. Finora il bilancio è di oltre 70 morti. I nuovi ordini di evacuazione [...]

L'Italia del 2019 che sembra la Germania del 1944.Quelli che in passato separavano le famiglie erano i nazisti.

L'Italia del 2019 che sembra la Germania del 1944.Quelli che in passato separavano le famiglie erano i nazisti.

Quelli che in passato separavano le famiglie erano i nazisti. I rom di Torre Maura deportati con un sottofondo di cori fascisti; un ministro dell'interno che propone la separazione delle famiglie dei migranti. L'Italia del 2019 che sembra la Germania del 1944 Già abbiamo dovuto assistere ai rom di Torre Maura che venivano trasferiti dalla polizia mentre i fascisti facevano i saluti romani, un’immagine che ricordava vividamente la scena di Schindler’s List [...]

Nave Alan Kurdi, il Viminale autorizza lo sbarco di due bambini con le madri, ma non dell'intero nucleo familiare... Fate uno sforzo di memoria, quelli che in passato separavano le famiglie erano i nazisti...!

Nave Alan Kurdi, il Viminale autorizza lo sbarco di due bambini con le madri, ma non dell'intero nucleo familiare... Fate uno sforzo di memoria, quelli che in passato separavano le famiglie erano i nazisti...!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Nave Alan Kurdi, il Viminale autorizza lo sbarco di due bambini con le madri, ma non dell'intero nucleo familiare... E fatelo uno sforzo di memoria, quelli che in passato separavano le famiglie erano i nazisti...!   Alan Kurdi: il Viminale tenta di dividere i figli dai padri. No di Sea Eye L'Italia aveva autorizzato lo sbarco a Lampedusa di due bambini e le madri, ma non dell'intero nucleo [...]

Di Maio, preoccupa Lega con negazionisti

Di Maio, preoccupa Lega con negazionisti

(ANSA) – MILANO, 5 APR – “Mi preoccupa questa deriva di ultradestra a livello europeo con forze politiche che faranno parte del gruppo con cui si alleerà la Lega, che addirittura, in alcuni casi, negano l’Olocausto”. Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio a margine di un incontro a Milano rispondendo ai giornalisti sulle alleanze in vista delle europee. “Stiamo parlando di gruppi parlamentari – ha aggiunto Di Maio – che sono usciti dal [...]

Di Maio: 'Preoccupa la Lega alleata con chi nega l'Olocausto'

Di Maio: 'Preoccupa la Lega alleata con chi nega l'Olocausto'

“Mi preoccupa questa deriva di ultradestra a livello europeo con forze politiche che faranno parte del gruppo con cui si alleerà la Lega, che addirittura, in alcuni casi, negano l’Olocausto”. Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio a margine di un incontro a Milano rispondendo ai giornalisti sulle alleanze in vista delle Europee. “Stiamo parlando di gruppi parlamentari – ha aggiunto Di Maio – che sono usciti dal Parlamento, quando si commemorava la [...]

Grande protesta di piazza ad Algeri

Grande protesta di piazza ad Algeri

(ANSA) – IL CAIRO, 5 APR – Una grande manifestazione è in corso ad Algeri per il settimo venerdì consecutivo e il primo dopo le dimissioni del presidente Abdelaziz Bouteflika, a conferma che il ritiro non è sufficiente per i contestatori che vogliono la cacciare tutto “il sistema” di potere che regge l’Algeria. Lo segnalano media algerini e stranieri come ‘Le Monde’ che, pur senza poter fornire cifre, scrive di una manifestazione [...]

&id=HPN_Yad+Vashem_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Yad{{}}Vashem" alt="" style="display:none;"/> ?>