atei austriaci

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

In questa categoria: Erwin Schrödinger

Erwin Rudolf Josef Alexander Schrödinger (Vienna, 12 agosto 1887 – Vienna, 4 gennaio 1961) è stato un fisico e matematico austriaco, di grande importanza per i contributi fondamentali alla meccanica quantistica e in particolare per l'equazione d'onda, a lui intitolata, per la quale vinse il Premio Nobel per la fisica nel 1933.<...

Sigmund Freud

Sigismund Schlomo Freud detto Sigmund (Freiberg, 6 maggio 1856 – Londra, 23 settembre 1939) è stato un neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psicoanalisi, una delle principali branche della psicologia.
Freud è noto per aver elaborato una teoria scientifica e filosofica, secondo la quale i processi psichici inc...

Cosa resta di Freud a ottant'anni dalla sua morte

Cosa resta di Freud a ottant'anni dalla sua morte

Questa è la notizia: nell'ottantennio della morte del suo inventore, la psicanalisi è viva e, possiamo dirlo dati alla mano, in molte forme utile. Attenzione però. Ho detto in molte forme, spesso meglio rubricate come psicoterapie psicodinamiche. Se invece qualcuno vi dice: "Si stenda sul lettino, sogni, associ, negli anni vedremo che verrà fuori, il nostro è un viaggio imprevedibile", ecco, come dire, buona fortuna.Giancarlo DimaggioPosto che tra [...]

KafkaRadicale

Carlo Romano Kafka radicale “Le catene dell’umanità sono carta da ufficio”. La frase è riferita da Gustav Janouch nelle controverse Conversazioni con Kafka (del 1952, ma sottoposte a successive revisioni. Guanda per l’ultima edizione italiana) e possiede indubbiamente una perfetta intonazione “kafkiana”. Il contesto colloquiale nel quale è inserita suggerisce tuttavia – laddove Kafka, sempre secondo Janouch,  confabula di rivoluzione evaporata -  [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Franz Kafka

La vera via passa su una corda che non è tesa in alto, ma rasoterra. Sembra fatta più per far inciampare che per essere percorsa. Franz Kafka da Lettera al padre Gli otto quaderni in ottavo

Se lo dice Freud...

Se lo dice Freud...

Dopo secoli di quadri, romanzi e canzoni.Ho capito solo che l'amore non ha manuale di istruzioni,E tu sei ancora mia nonostante Freud dica che non siamo compatibili come IOS e Android.  Che Freud abbia ragione o meno ha poca importanza.Dopo tanto tempo tu sei mia ed io tuo.Fino a che non verrà dimostrata la sua teoria.Per ora stiamo bene su quel filo, in bilico, ma con l'adrenalina che scorre nelle vene.E tu, osservatore e spione,che rimani in attesa del giorno [...]

Aforisma di Franz Kafka

La giovinezza è felice perché ha la capacità di vedere la bellezza. Chiunque sia in grado di mantenere la capacità di vedere la bellezza non diventerà mai vecchio.(Franz Kafka 1883 – 1924)Scrittore boemo di lingua tedesca, nasce a Praga nel 1883. Figlio di un agiato commerciante ebreo, ebbe con il padre un tormentato rapporto, notevolmente documentato nella celebre e commovente "Lettera al padre" nella quale si configurano in modo netto le [...]

deleted

deleted

Paul Auster, Follie di Brooklyn

"- ...il bello di Kafka è che non lo perdi più. Quando ti sei tuffato nella sua opera non la dimentichi. ... Kafka non era solo un grande scrittore, era anche un uomo eccezionale. ...... Mai sentita la storia della bambola? ...... Tutti i pomeriggi Kafka va a fare una passeggiata nel parco. Generalmente lo accompagna Dora. Un giorno incontra una bambina in lacrime, che singhiozza da farsi scoppiare il petto. Kafka le chiede che cosa c'è che non va e la bambina [...]

RITORNARE A FREUD

Il Dasein, l’Esserci heideggeriano, filosofia disincarnata e neo/teologica, ha una costituzione che è intrinsecamente alterazione, proprio perché ha a proprio fondamento l’assolutamente Altro, il grande Altro: tanto che la più autentica appropriazione di sé da parte del Dasein consiste propriamente nell’espropriazione che gli arriva attraverso l’invio e la chiamata dell’Essere; significa nientificazione della sua corporeità storico-biologica, della [...]

FREUD, LACAN & DISINCARNATED GENDER THEORY

Vi è tutta una lettura del Desiderio di derivazione hegeliana, declinata da Kojve e conseguentemente adottata da Lacan, che va da Faucoult a Derrida, da Deleuze alla Judith Butler, tutti uniformemente marxisti, e che è l'architrave della Gender Theory a cui è totalmente appoggiata e sostenuta, ma che si distanzia radicalmente dal pensiero freudiano nella sua univoca adesione lacaniana. Freud rende conto dell’incarnazione corporea dell’Es, l’insieme dei [...]

Paul Laurent Assoun : Freud e Nietzsche

Home Authors Poems Photo Paul Laurent Assoun : Freud e Nietzsche Indice Introduzione Parte Prima Parte Seconda Libro primo  Libro terzo

Cominciare da Sigmund Freud

Cominciare da Freud L'opera letteraria di Sigmund Freud: saggi epistolari, lezioni,costituiscono una sorta di autoanalisi attraverso il mito, la storia, la cultura dell'intera umanità. Inoltrandosi nella lettura delle sue opere, sembra di avere di fronte uno scrittore storico ed un letterato che cerca di indossare l'abito dello scienziato, e forse proprio questa sorta di perenne ambiguità che serpeggia nei suoi scritti ne costituisce la sua grandezza come [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Gli scritti tecnici di Freud, Seminario di Jacques Lacan, note di Maria Vittoria Lodovichi

Gli scritti tecnici di Freud, Seminario di Jacques Lacan, note di Maria Vittoria Lodovichi

GLI SCRITTI TECNICI di Freud, Seminario di Jacques Lacan. Note di Maria Vittoria Lodovichi Psicanalista di Milano   Commentando questa nuova edizione del Seminario di Jacques Lacan “Gli scritti tecnici di Freud” (nuova edizione Einaudi, a cura di Antonio Di Ciaccia, tradotto da Antonello Sciacchitano e Irene Molina), si legge un Lacan differente da quanto eravamo abituati. Il testo fa scorgere delle variabili alle teorie che ponevano al centro l’Io, cercando [...]

Lettera a Milena..di Franz Kafka

          L'uomo torturato dai propri diavoli si vendica insensatamente contro il prossimo. - Franz Kafka       Descrizione La cronistoria di un amore impossibile nelle lettere di Kafka alla scrittrice boema Milena Jesenskà, traduttrice dei suoi primi racconti. una giovane donna generosa, spregiudicata, di grande intelligenza, che morirà in un lager tedesco nel 1944.   Lettere a Milena Autore: Franz Kafka Anno di prima pubblicazione: 1952   [...]

deleted

deleted

(da "Kafka e la bambola viaggiatrice" di Jordi Sierra i Fabra)

"Un anno prima della sua morte, Franz Kafka  visse un'esperienza insolita.  Passeggiando per il parco  Steglitz a Berlino incontrò una bambina,  Elsi, che piangeva sconsolata: aveva perduto la sua bambola preferita,  Brigida. Kafka si offrì di aiutarla a cercarla e le diede appuntamento per il giorno  seguente nello stesso posto. Incapace di trovare la bambola scrisse  una lettera - da parte della bambola - e la portò con se quando si rincontrarono. [...]

TEORIA DELL'INVERSIONE SESSUALE

Presento oggi la traduzione dell’intero capitolo 6 del trattato di Havelock Ellis sull’Inversione sessuale. Il capitolo affronta le varie teorie per spiegare l’inversione sessuale, da quelle freudiane a quelle decisamente più organiciste legate agli studi allora appena avviati sugli ormoni. In tutte queste teorie emerge però costante l’idea della femminilizzazione dell’omosessuale, idea che Haddington Symonds considerava  del tutto irrealistica e che [...]

&id=HPN_atei+austriaci_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Austrian{{}}atheists" alt="" style="display:none;"/> ?>