fenomeni stellari

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

Numero di Wolf

La scheda: Numero di Wolf

Il numero di Wolf (conosciuto anche come numero internazionale di macchie solari, numero relativo di macchie solari o numero di Zurigo) è una quantità che misura il numero di macchie solari e gruppi di macchie solari presenti sulla superficie del sole.
L'idea di cominciare a contare le macchie solari fu di Rudolf Wolf nel 1849 a Zurigo, la procedura che lui cominciò mantenne il suo nome (o anche quello del luogo). La combinazione di macchie solari e il loro raggruppamento è necessario per compensare la variazione nell'osservazione di piccole macchie solari.
Questo numero è stato registrato dagli studiosi per circa 300 anni. È stato scoperto che l'attività delle macchie solari è ciclica con un periodo variabile tra i 9,5 e gli 11 anni. Questa ciclicità è stata notata per la prima volta da Heinrich Schwabe nel 1843.
Il numero relativo di macchie solari è dato dalla formula:
dove R è il numero relativo di macchie, s è il numero delle singole macchie, g è il numero di gruppi di macchie e k è un fattore che varia per il luogo e lo strumento di osservazione.


Il Tabellino di: BAYERN - Stella Rossa = 3 - 0

Gruppo (B) - 1° GiornataBAYERN - Stella Rossa = 3 - 0NEUERKIMMICHHERNANDEZPAVARD SULE THIAGOTOLISSO (dal 64° MARTINEZ)COUTINHO (dall'82° MULLER)COMANPERISIC (dal 64° GNABRY)LEWANDOWSKIAllenatore:KOVACSpettatori:70.000 (Sold-Out)Gol: (1 - 0) COMAN al 33° (Assist di PERISIC)(2 - 0) LEWANDOWSKI al 79° su Azione Personale(3 - 0) MULLER al 90° (Assist di THIAGO)Ammoniti:-Espulsi:-

Tramonto

Tramonto

            Il tramonto è una costante fonte d'ispirazione per me, quando ho un pò di tempo libero amo passeggiare immerso nella natura, con la mia macchinetta e di tanto in tanto con il mio amico a quattro zampe . Una semplice spiga in un campo, esaltata da un bel tramonto.

Il Diagramma Spazio-Tempo di Minkowski.

Il Diagramma Spazio-Tempo di Minkowski.

La sfera in moto. Nel filmato  si osserva che in  una sfera in moto il tempo (impiegato dai raggi di luce a ritornare al centro) si dilata con la velocità, mentre lo spazio nella direzione del moto (per i raggi  ritornare al centro assieme agli altri) si contrae. Nel filmato  la sfera ha velocità v= c/2 di cui  c=1 è la velocità della luce. La sfera ferma ha centro O, la sfera in moto ha centro O’. I raggi a', b' e c' partono dal centro O≡O'  al [...]

Onde gravitazionali, fuoco nucleare, rocce e amore

 EVOLUZIONE MICROBIOLOGIA FISICA TEORICA ARCHEOLOGIA POLITICHE DELLA RICERCA 08 maggio 2019Onde gravitazionali, fuoco nucleare, rocce e amoredi Caleb A. Scharf / Scientific American Un giallo di cinque miliardi di anni fa riveladue nuovi attori che hanno preso parte allenostre origini: gran parte degli elementipesanti presenti nel sistema solare nonderivano nelle esplosioni di supernova,ma dalla fusione di due stelle di neutroniavvenuta nelle vicinanze del [...]

Vissuti Alieni per Nova Coscienza e Nova Consapevolezza

Vissuti Alieni per Nova Coscienza e Nova Consapevolezza

Ispirato dall'alieno a questo tempo in un vissuto d'ultramondo ho vissuto nova consapevolezza astratta, nova esperienza dell'universal senza tempo, nova elettrica gioia.......   E in nova intenzione, in pensiero creante cosciente e consapevole creo novo mondo, condivido novo mondo, invito voi tutti a creare novo mondo, per una nova Terra e una nova Umanità dell'Amor Creativo, Libero, Incondizionato, verso noi stessi, chiunque, ovunque, verso tutto [...]

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

C'è un responsabile del fatto che camminiamo: la 'colpa' è di una supernova. L'uomo è stato 'spinto' a camminare su due gambe per l'esplosione di una supernova, avvenuta fra 8 e 2,6 milioni di anni fa a 163 anni luce dalla Terra: questo spettacolo di fuochi d'artificio cosmico ha bombardato l'atmosfera, caricandola con un'enorme quantità di elettroni e aumentando, così, la frequenza dei fulmini. La conseguenza è stata il moltiplicarsi di incendi nelle [...]

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

Perché l'uomo cammina? La “colpa” è di una supernova. La scoperta dopo 2,6 milioni di anni

Perché camminiamo? La 'colpa' è di una supernova. L'uomo è stato 'spinto' a camminare su due gambe infatti proprio dall'esplosione di una supernova, avvenuta fra 8 e 2,6 milioni di anni fa a 163 anni luce dalla Terra: questo spettacolo di fuochi d'artificio cosmico ha bombardato l'atmosfera, caricandola con un'enorme quantità di elettroni e aumentando, così, la frequenza dei fulmini. La conseguenza è stata il moltiplicarsi di incendi nelle foreste in cui [...]

La minaccia delle tempeste solari

La minaccia delle tempeste solari

Fonte: Le Scienze13 marzo 2019La minaccia delle tempeste solariL'analisi di carote di ghiaccio prelevate inGroenlandia ha documentato la presenzadi isotopi radioattivi prodotti da unatempesta solare di eccezionale intensitàavvenuta nel 660 a.C. e ha confermatoanche altri due eventi analoghi nel 775 enel 994 d.C.Lo studio quindi suggerisce che i rischi perle attività umane di questo tipo di eventipotrebbero essere sottostimatiastrofisicaIl nostro pianeta è [...]

Il Buco Nero

Il 10 aprile 2019 è stata mostrata da numerose conferenze in tutto il mondo laprima foto di un buco nero.Una prima assoluta, che segna un successo scientifico non da poco, una provadiretta e visiva dell’esistenza di questi oggetti, teorizzati ben più di un secolo fada Albert Einstein.La realizzazione di questa foto può aprire nuovi scenari di studio nell’ambitodell’astronomia e in ultimo per capire meglio com’è fatto l’universo.L’ultimotassello di [...]

Post di Albe e tramonti

Stiamo cenando, ti fermi e mi guardi. Stai zitto e poi mi chiedi:- Quando sarò un angelo mi vorrai bene uguale?Mi si riempiono gli occhi di sabbia e ti abbraccio:- Ti vorrò bene sempre. - Tu però non molli:- Io sarò felice, giocherò a nascondino tra le nuvole e finalmente potrò volare...Sorridi e riprendi a mangiare. Il mio cuore si è fermato e dentro ho il ghiaccio. Ti abbraccio di nuovo. - Mamma dai... Lo sanno tutti che i bimbi in cielo diventano [...]

FOTO: Numero di Wolf

Il Sole visto dalla sonda Yohkoh nei raggi X nel periodo 1991-1995 (da sinistra a destra), durante la fase discendente del ciclo.

Il Sole visto dalla sonda Yohkoh nei raggi X nel periodo 1991-1995 (da sinistra a destra), durante la fase discendente del ciclo.

Il Sole visto dalla sonda Yohkoh nei raggi X nel periodo 1991-1995 (da sinistra a destra), durante la fase discendente del ciclo.

Il Sole visto dalla sonda Yohkoh nei raggi X nel periodo 1991-1995 (da sinistra a destra), durante la fase discendente del ciclo.

Una immagine del resto di supernova SN 1604. Essa sovrappone diverse immagini dell'oggetto a differenti lunghezze d'onda: raggi X, infrarosso, visibile.

Una immagine del resto di supernova SN 1604. Essa sovrappone diverse immagini dell'oggetto a differenti lunghezze d'onda: raggi X, infrarosso, visibile.

Illustrazione ottocentesca che mostra l'oscillazione del moto di Sirio, considerato qui nel periodo 1793-1889.

Illustrazione ottocentesca che mostra l'oscillazione del moto di Sirio, considerato qui nel periodo 1793-1889.

La nana bruna Gliese 229 B è il puntino di luce al centro dell'immagine, accanto alla ben più luminosa nana rossa Gliese 229 A.

La nana bruna Gliese 229 B è il puntino di luce al centro dell'immagine, accanto alla ben più luminosa nana rossa Gliese 229 A.

Flusso dei raggi cosmici in funzione della loro energia. La parte su sfondo giallo è ritenuta essere di origine solare, la parte su sfondo azzurro di origine galattica, la parte di più alta energia di origine extragalattica

Flusso dei raggi cosmici in funzione della loro energia. La parte su sfondo giallo è ritenuta essere di origine solare, la parte su sfondo azzurro di origine galattica, la parte di più alta energia di origine extragalattica

Rappresentazione artistica dell'evento GRB 080319B.

Rappresentazione artistica dell'evento GRB 080319B.

La minaccia delle tempeste solari

La minaccia delle tempeste solari

Fonte: Le Scienze13 marzo 2019La minaccia delle tempeste solariL'analisi di carote di ghiaccio prelevate inGroenlandia ha documentato la presenzadi isotopi radioattivi prodotti da una tempestasolare di eccezionale intensità avvenuta nel660 a.C. e ha confermato anche altri due eventianaloghi nel 775 e nel 994 d.C.Lo studio quindi suggerisce che i rischi per leattività umane di questo tipo di eventi potrebberoessere sottostimatiastrofisicaIl nostro pianeta è [...]

Buco nero, video proverebbe che foto sia una bufala

Buco nero, video proverebbe che foto sia una bufala

Il mondo della Scienza è da giorni in festa per la notizia che finalmente, per la prima volta, il tanto misterioso quanto affascinante quanto inquietante Buco nero, sia stato finalmente fotografato. Peccato che chi ci abbia dedicato la propria vita, ossia Stephen Hawking, non abbia vissuto il tempo necessario per osservare questa incredibile scoperta. Come riporta SkyTg24, si tratta di un progetto che combina i dati raccolti da ben otto telescopi in modo da [...]

I mille colori dei Buchi Neri - Osservatorio Astronomico di Roma

I mille colori dei Buchi Neri - Osservatorio Astronomico di Roma

Una visita all'INAF-Osservatorio Astronomico di Roma per ascoltare i ricercatori parlare di astronomia e osservare il Sole al telescopio.  Sul territorio tuscolano insistono numerosi enti di ricerca nazionali ed europei che, in occasione di Frascati in Rosa, contribuiranno alla manifestazione aprendo le porte dei propri istituti per rendere fruibili i propri laboratori. Il 12 aprile è la data dedicata alla promozione scientifica del territorio e l’INAF – [...]

nell'orizzonte degli eventi

L'insofferenza è diventata polvereil disincanto s'è cambiato in tuttoil tutto in nullaAmare è non ammettere la morteIo morirò con tee per sempre sarà per semprefotografato nell'orizzonte degli eventiAram IllefurtMara Trufelli

Buco nero fotografato, è la prima volta: «Ecco Messier 87». Si trova a 55 milioni di anni luce da noi DIRETTA

Buco nero fotografato, è la prima volta: «Ecco Messier 87». Si trova a 55 milioni di anni luce da noi DIRETTA

Oggi è un giorno storico, uno spartiacque per la ricerca e che potrebbe portare all'inizio di una nuova epoca: per la prima volta un buco nero, il Messier 87, al centro della galassia Virgo A (o M87) è stato fotografato, e l'immagine è stata resa pubblica. Il buco nero è distante circa 55 milioni di anni luce. La prima prova diretta, e la foto che lo testimonia, arrivano a tre anni da quando, nel 2016, le onde gravitazionali hanno dimostrato l'esistenza di [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

ONDE GRAVITAZIONALI, DIMOSTRAZIONE DIRETTA ESISTENZA E CARATTERISTICHE, waves of gravity direct demonstration

E-MAIL: Le onde gravitazionali sono perciò una realtà elettromagnetica ormai dimostrata. Il presente studio pubblicato la prima volta e in forma sintetica nel febbraio del 1989 dimostra in modo diretto la loro esistenza, la loro velocità e la loro natura in linea con le previsioni storiche della fisica relativistica e quantistica. Una conferma, seppure in forma indiretta, dell'emissione di onde gravitazionali è venuta dall'osservazione nel 1974 di un sistema di [...]

Voglio solo partire e guardare ogni sera il tramonto da Ponte Vecchio.

Voglio solo partire e guardare ogni sera il tramonto da Ponte Vecchio.

"Voglio solo partire". Poi però le giornate passano e tu non sei andata da nessuna parte. Voglio solo partire, non mi importa verso quale direzione. Anzi, mi interessa, ma non saprei quale scegliere. Un giorno vorrei andare in una città che non ho mai visitato, quello dopo vorrei perdermi tra i vicoli di Roma e scovare posti sconosciuti. Per la maggior parte del tempo vorrei vivere a Firenze, ritrovare quell'angoscia e quella sensazione di morte nel cuore che [...]

Una possibile interpretazione dell'orizzonte degli eventi di un buco nero in filosofia

Adesso vi scrivo una cosa che ho pensato in questi giorni: bisognerebbe distinguere tra semplice collasso medico dal collasso gravitazionale. Un collasso gravitazionale è il potenziale della persona finito in disequilibrio, si crea così un buco nero. Nel collasso gravitazionale la persona perde il proprio centro. Perdere il proprio centro, il proprio cuore, significa farlo diventare un buco nero che cercherà in tutti i modi di attirare gli altri, ma rimarrà [...]

&id=HPN_fenomeni+stellari_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Stellar{{}}phenomena" alt="" style="display:none;"/> ?>