monumenti megalitici

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

In questa categoria: Megalito

Un megalito è una grande pietra o un insieme di pietre usate per costruire una struttura o monumento senza l'uso di leganti come calce o cemento. Il termine megalito proviene dall'unione di due parole del greco antico: ?????, traslitterato megas, ci...

Amman

Amman (in arabo: ?????, ?Amm?n) è la capitale e la più popolosa città della Giordania, formata da 14 montagne. La città antica dove è situata Amman, sembra che in origine si chiamasse Rab Amoon (??? ????) e poi nel III secolo a.C. venne chiamata...

Hegiaz

L'Hegiaz (o Heggiaz, in arabo: ?????, al-?i??z ovvero "la barriera"), è la regione nord-occidentale della Penisola araba, oggi parte dell'Arabia Saudita.
Le sue città hanno avuto un ruolo fondamentale nella nascita e nello sviluppo del primo Isl...

I banchetti preistorici a Stonehenge

Fonte: FocusIl sito neolitico fu al centro di alcune delleprime cerimonie rituali su larga scala dicui si abbia traccia in Gran Bretagna:ne sono prova i resti di maiali da sacrificare,anticamente condotti fin qui per centinaiadi chilometri.Una festa degna di questo nome lasciasempre dietro di sé una scia di disordine.Dai resti di grandi e affollati banchettitenuti nel tardo Neolitico in quattro sitiattorno ai monumenti di Stonehenge eAvebury, nell'Inghilterra [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Hegiaz

Hegiaz

HEGIAZ Sommario. Nel 1517 l’Hegiaz, l’emirato comprendente le due città sante, che si estendeva lungo la costa orientale del mar Rosso, cadde sotto sovranità turca e fu ridotto a semplice provincia ottomana, anche se tra il 1820 e il 1840 riuscì a recuperare una relativa indipendenza. L’hascemita Hussein capeggiò la decisiva ribellione del 1916 contro i turchi e fondò il regno dell’Hegiaz. L’ambizione di Hussein di formare una grande nazione araba [...]

Memories 2015: Salisbury & stonehenge

Memories 2015: Salisbury & stonehenge

La cattedrale di Salisbury,Considerata uno dei maggiori esempi del primo gotico inglese. High Street Gate / Porter’s Lodge :La porta, arricchita da una statua di Edoardo VII, si affaccia su Chorister’s Green e sulla città. Stonehenge è un sito neolitico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire. È composto da un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti.

NOVITA' DA GOBEKLI TEPE

DA: "ansa.it"Una cometa colpì Terra 13.000 anni fa, lo conferma una steleDecimati uomini e animali, innescata una mini-era glacialeRedazione ANSA  24 aprile 201718:02ANSA/Ansa Tredicimila anni fa i frammenti di una cometa colpirono la Terra causando un vero e proprio cataclisma che provocò la perdita di molte vite umane, determinò la scomparsa di grandi specie animali e diede inizio ad una mini era glaciale lunga più di un millennio. A [...]

NOVITA' DA GOBEKLI TEPE

DA: "ansa.it"Una cometa colp� Terra 13.000�anni fa, lo conferma una steleDecimati uomini e animali,�innescata una mini-era glacialeRedazione ANSA �24 aprile 201718:02ANSA/Ansa Tredicimila anni fa i frammenti di�una cometa colpirono la Terra�causando un vero e proprio�cataclisma che provoc� la perdita�di molte vite umane, determin�la scomparsa di grandi specie�animali e diede inizio ad una�mini era glaciale lunga pi�di un millennio. A [...]

Memories 2015: Salisbury & stonehenge

Memories 2015: Salisbury & stonehenge

La cattedrale di Salisbury,Considerata uno dei maggiori esempi del primo gotico inglese. High Street Gate / Porter's Lodge :La porta, arricchita da una statua di Edoardo VII, si affaccia su Chorister's Green e sulla città. Stonehenge è un sito neolitico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire. È composto da un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti.

LE MUSICHE DEGLI DEI NEI SEGRETI ACUSTICI DI STONEHENGE

Le musiche degli Dei nei segreti acustici di Stonehenge Trevor Cox rivela come l’impronta acustica del monumento preistorico più famoso del mondo è stata misurata. Appena dopo l’alba, in una nebbiosa mattina di primavera dell’anno 2009, il mio ingegnere acustico, ricercatore presso l’Università di Salford, Bruno Fazenda, e Rupert Till dell’Università di Huddersfield, Regno Unito, andavano in giro per Stonehenge a fare scoppiare dei palloncini. Non era [...]

«Indiana Jones» scopre ingresso di nuovo dolmen

«Indiana Jones» scopre ingresso di nuovo dolmen

«Indiana Jones» scopre ingresso di nuovo dolmenLa segnalazione arriva dall’instancabile ricercatore Franco Vaira, un dipendente del Parco Nazionale del Gargano con la passione per le testimonianze del passato    L'ingresso del dolmen     di FRANCESCO TROTTA  MONTE SANT’ANGELO - Scoperto un nuovo dolmen. La segnalazione arriva dall’instancabile ricercatore Franco Vaira, un dipendente del Parco Nazionale del Gargano con la passione per le testimonianze del [...]

Monte S.Angelo/ Megaliti, grotte e graffiti scoperti nella Valle dei Dolmen

Monte S.Angelo/ Megaliti, grotte e graffiti scoperti nella Valle dei Dolmen

Monte S.Angelo/ Megaliti, grotte e graffiti scoperti nella Valle dei Dolmen venerdì 22 aprile 2016 ore 09:38 Autore Franco Vaira, l’Indiana Jones del Gargano, con l’architetto Renzulli.    La sua passione per la natura (è di­pendente dell'ente Parco del Gar­gano) e per la sua terra, lo ha trasformato in un eccellente co­noscitore dei luoghi del territorio e scopritore di innumerevoli siti archeologici (una grotta da lui scoperta porta il suo nome, Grotta [...]

L’anti-storia (da Göbekli Tepe a Montecassino)

di Gianni Pantarotto Da quando il genere Homo ha iniziato a svilupparsi c’è sempre stato un flusso costante di esseri. Esseri che si sono sviluppati e perfezionati non solo fisicamente ma anche intellettualmente. L’ultima grande invasione è stata quella dei Sapiens Sapiens tra i 60 mila ed i 30 mila anni fa, in cui quelli che noi ci ostiniamo a chiamare Neanderthal vennero addirittura rimpiazzati totalmente da noi stessi o da altri che invademmo poi noi. [...]

«Indiana Jones» scopre ingresso di nuovo dolmen

«Indiana Jones» scopre ingresso di nuovo dolmen

«Indiana Jones» scopre ingresso di nuovo dolmenLa segnalazione arriva dall’instancabile ricercatore Franco Vaira, un dipendente del Parco Nazionale del Gargano con la passione per le testimonianze del passato L'ingresso del dolmen   di FRANCESCO TROTTA  MONTE SANT’ANGELO - Scoperto un nuovo dolmen. La segnalazione arriva dall’instancabile ricercatore Franco Vaira, un dipendente del Parco Nazionale del Gargano con la passione per le testimonianze del passato, [...]

COME STONEHENGE, PIU' DI STONEHENGE...

DA: "arkeomount.com" Stonehenge: come cambia il paesaggio archeologico dopo Durrington Walls

deleted

deleted

PUGLIA-GIURDIGNANO- Tra DOLMEN, MENHIR e CRIPTE

PUGLIA-GIURDIGNANO- Tra DOLMEN, MENHIR e CRIPTE

Il Salento e´terra di magia, e´terra di vino che inebria, di danze sciamaniche quali la taranta, di sortilegi e misticismo. Poche regioni vantano un contatto con la terra cosi atavico. I pugliesi hanno questo concetto ben radicato e le loro credenze son tante e ramificate, in quanto furono assediati da vari conquistatori. Nordici e Orientali.   Giurdignano e´stato ribattezzato giardino megalitico perche´in pochi chilometri raccoglie un numero notevole di [...]

Mont’e Prama, Pili installa i fari per il cantiere, Barracciu: “Gioca al piccolo elettricista”

Mont’e Prama, Pili installa i fari per il cantiere, Barracciu: “Gioca al piccolo elettricista”

Attualità 11 Ottobre 2014 ore 11:45 Mont’e Prama, Pili installa i fari per il cantiere, Barracciu: “Gioca al piccolo elettricista” Il deputato Unidos sistema due punti luce per illuminare a giorno il cantiere archeologico. Il sottosegretario ai Beni culturali replica: “Parte la gestione diretta da parte del ministero” Due torri faro per illuminare a giorno il cantiere archeologico di Mont'e Prama, nelle campagne di Cabras (Oristano), quello che nei [...]

Provenza - Draguignan con il Dolmen, le fate, i draghi

Provenza - Draguignan con il Dolmen, le fate, i draghi

E´ l´esemplare piu´ rappresentativo di DOLMEN del sud della Francia.Viene chiamato anche “PIERRE DE LA FEE” ovvero pietra delle fate. E´ formato da 4 massi di forma irregolare e durante gli scavi fu accertato che ebbe uso funerario.La posizione privilegiata sulla sommita´ della collina e´ulteriore prova che fu proggettato per essere esposto agli astri.E´comunque riparato dalle fronde di un ginepro alto 8 metri, una quercia e un micocoulier, 3 alberi [...]

&id=HPN_monumenti+megalitici_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Megalithic{{}}monuments" alt="" style="display:none;"/> ?>