scrittori marxisti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

In questa categoria: Stalin

"fonti citate nel corpo del testo"
Iosif Vissarionovi? Džugašvili (in russo: ?????? ?...

Lev Trotsky

Lev Trockij (AFI: , pronuncia in italiano: , in russo: ??? ???????), Lev Trotsky o Leon Tr...

Aleksandra Michajlovna Kollontaj

Aleksandra Michajlovna Kollontaj, in russo: ?????????? ?????????? ??????????, nata Domonto...

Maksim Gor'kij

Maksim Gor'kij (in russo: ??????? ?????????), pseudonimo di Aleksej Maksimovi? Peškov (??...

Che Guevara

« Hasta la victoria siempre. Patria o muerte. »
« Fino alla vittoria sempre. Patr...

Theodor Adorno

Theodor Ludwig Wiesengrund-Adorno (Francoforte sul Meno, 11 settembre 1903 – Visp, 6 ago...

Bertold Brecht

Quando sarà venuta l'ora che all'uomo un aiuto sia l'uomo, pensate a noi con indulgenza. Bertold Brecht da POESIE E CANZONI A coloro che verranno

Bertold Brecht

Anche l'odio contro la bassezza stravolge il viso. Anche l'ira per l'ingiustizia fa roca la voce. Bertold Brecht da POESIE E CANZONI A coloro che verranno

Bertold Brecht

Voi che sarete emersi dai gorghi dove fummo travolti pensate quando parlate delle nostre debolezze anche ai tempi bui cui voi siete scampati. Bertol Brecht da POESIE E CANZONI A coloro che verranno

Una delle chiavi di lettura sull'atroce stupro di Viterbo la troviamo nelle teorie dello psicologo, allievo di Freud, Wilhelm Reich: gli uomini diventano fascisti perché repressi sessualmente!

Una delle chiavi di lettura sull'atroce stupro di Viterbo la troviamo nelle teorie dello psicologo, allievo di Freud, Wilhelm Reich: gli uomini diventano fascisti perché repressi sessualmente!

        . .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .     Una delle chiavi di lettura sull'atroce stupro di Viterbo la troviamo nelle teorie dello psicologo, allievo di Freud, Wilhelm Reich: gli uomini diventano fascisti perché repressi sessualmente!   Una domanda che sorge spontanea ripensando alla storia recente è quella che riguarda i totalitarismi del Novecento e la reazione delle masse. Perché, a un certo punto, la maggioranza del [...]

Gramsci e la sua splendida coerenza

Un mio amico: "Gianpiero a proposito di coerenza....""NON HO MAI VOLUTO MUTARE LE MIE OPINIONI, PER LE QUALI SAREI DISPOSTO A DARE LA VITA E NON SOLO A STARE IN PRIGIONE." 82 ANNI FA MORIVA ANTONIO GRAMSCIIl 27 aprile del 1937 moriva Antonio Gramsci. Lo vogliamo ricordare con questa intensa lettera che scrisse alla madre. Una lettera di passione, di lotta, di resistenza, di amore."Carissima mamma, sto per partire per Roma. Oramai è certo. Questa lettera mi è [...]

Antonio Gramsci - Gli indifferenti

  “Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.L’indifferenza è il peso morto della storia. L’indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che [...]

Varoufakis: "Salvini? Non è altro che un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler"

Varoufakis: "Salvini? Non è altro che un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler"

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . Varoufakis: "Salvini? Non è altro che un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler" Varoufakis: "Salvini è un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler" L'ex ministro delle Finanze greco, oggi candidato alle europee con DiEM25, ha commentato la situazione politica italiana. "Salvini è il prodotto della Depressione, così come Mussolini e Hitler furono il prodotto della Depressione tra [...]

MARX SI È SBAGLIATO SULL'UTILITA' DELLO SCAMBIO

La lettura di una monografia su Karl Marx(1) si è rivelata talmente sorprendente, su un punto della sua teoria, che ho letto alcune pagine almeno tre volte, per essere sicuro di avere capito bene. Marx nega l’utilità dello scambio. Un principio che per me è sempre stato un’innegabile evidenza economica(2). In sintesi: ammesso che un oggetto costi dieci euro, chi lo compra preferisce l’oggetto a dieci euro, chi lo vende preferisce dieci euro all’oggetto. [...]

Le ragioni di Karl Marx sulla questione ebraica…

Le ragioni di Karl Marx sulla questione ebraica…

Voi ebrei siete egoisti se pretendete un’emancipazione particolare per voi in quanto ebrei. Voi dovreste, in quanto tedeschi, lavorare per l’emancipazione politica della Germania, in quanto uomini, per la emancipazione umana, e non sentire come un’eccezione alla regola il modo particolare della vostra oppressione e della vostra ignominia, ma piuttosto come conferma della regola. […] Perché il tedesco dovrebbe interessarsi alla liberazione dell’ebreo, se [...]

deleted

deleted

Il genio favolistico&realistico di Gianni Rodari

Il genio favolistico&realistico di Gianni Rodari

IL RE CHE NON VOLEVA MORIRE di Gianni Rodari Una volta un re doveva morire. Era un re assai potente, ma era malato a morte e si disperava: - Possibile che un re tanto potente debba morire? Che fanno i miei maghi? Perché non mi salvano? Ma i maghi erano scappati per paura di perdere la testa. Ne era rimasto uno solo, un vecchio mago a cui nessuno dava retta, perché era piuttosto bislacco e forse anche un po' matto. Da molti anni il re non lo consultava, ma [...]

Zizek

Carlo Romano Zizek, Stalin e altri orrori Lo hanno definito “filosofo rock”, altrimenti “filosofo pop”. Non c’è ragione di smentire ciò che le tanto avvedute “comunicazioni di massa” hanno stabilito per facilitarci le cose. Le capissimo, queste cose, il risultato migliorerebbe. Ciò nondimeno Slavoj Zizek ce la mette tutta per cercare di far capire i vecchi arnesi che son stati sì delizia, ma più ancora incubo, di una certa società letteraria che [...]

MarxHoppe

Pubblicato in origine sul “Journal of libertarian Studies” nell’ autunno del 1990 e successivamente ripreso in The Economics and Ethics of Private Property (Kluwer, Boston1993) in questo testo l’antico discepolo di Habermas convertito a Rothbard riflette su Marx nei termini di una comprensione, ovviamente critica, che difficilmente ci si aspetterebbe oggi.   Hans-Hermann Hoppe l'analisi di classe secondo Marx... e secondo la scuola austriaca Ecco cosa [...]

BergAdorno

  Carlo Romano Adorno e Berg   Theodor W. Adorno - Alban Berg: SII FEDELE. Corrispondenza 1925-1935. Archinto, 2016 L'8 settembre del 1933 Adorno scriveva a Berg: "Ho visto a Berlino un vecchio film muto di Pabst intitolato Büchse der Pandora, e anche così stravolte, le due parti di Lulu mi hanno fatto un'enorme impressione. Il testo è un colpo di genio e si accorda in modo incredibile con la sua musica". Le parti in questione sono i due drammi di Franz [...]

Saggi su Marx. Antonio Gramsci - La Rivoluzione contro il Capitale; da: "Avanti!" del 24 novembre 1917 e "Il Grido del Popolo" del 5 gennaio 1918

Saggi su Marx. Antonio Gramsci - La Rivoluzione contro il Capitale; da: "Avanti!" del 24 novembre 1917 e "Il Grido del Popolo" del 5 gennaio 1918

La Rivoluzione contro il Capitale Antonio Gramsci La rivoluzione dei bolscevichi si è definitivamente innestata nella rivoluzione generale del popolo russo. I massimalisti che erano stati fino a due mesi fa il fermento necessario perché gli avvenimenti non stagnassero, perché la corsa verso il futuro non si fermasse, dando luogo ad una forma definitiva di assestamento - che sarebbe stato un assestamento borghese, - si sono impadroniti del potere, hanno [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_scrittori+marxisti_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Marxist{{}}writers" alt="" style="display:none;"/> ?>