sepolture in cimitero di Novodevichy

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Gerry Scotti
In rilievo

Gerry Scotti

In questa categoria: Nikita Sergeevi? Chruš??v

Nikita Sergeevi? Chruš?ëv- in russo: ?????? ?...

Anton ?echov

Anton Pavlovi? ?echov (in russo: ????? ????????...

Sergej Michajlovi? ?jzenštejn

Sergej Michajlovi? ?jzenštejn (in russo: ?????...

Boris Nikolaevi? El'cin

Boris Nikolaevi? El'cin, traslitterato anche El...

Dmitrij Dmitrievi? Šostakovi?

Dmitrij Šostakovi? (in russo: ??????? ????????...

Nikolaj Vasil'evi? Gogol'

Nikolaj Vasil'evi? Gogol' (in ucraino: ?????? ?...

deleted

deleted

deleted

deleted

Majakovskij riabilitato

Majakovskij riabilitato   Persona non grata Questo il tuo grigio epitaffio Realisticamente non ci tornano le ragioni Tue contrariate indegne per uno forte e marmoreo Di quale disappunto da operetta Come se ti tocca il puzzo di regime Di questi visi scoloriti impoetici emissari governativi Più che paradossale l’ipocrisia della vicinanza degli incommensurabili Chiedere alle stelle più luce e meno ombra Sporcarsi le mani d’argilla mentre ci si plasma E poi [...]

a Vladimir

a Vladimir Majakovskij   c’è di buono che i poeti se ne vanno e altri poeti arrivano ben intenzionati che gli esempi si sprecano è vero il monito sobrio a Esenin aggiunge forza e coraggio la chiusura paradossalmente però a te ma non di te   c’è poco da stare allegri se a morire è facile!

Vladimir Majakovskij

Niente cancellerà via l’amore, né i litigi né i chilometri. È meditato, provato, controllato. Alzando solennemente i versi, dita di righe, lo giuro: amo d’un amore immutabile e fedele.

Gaetano Liguori a Foggia sonorizza Que Viva Mexico! di Ejzenstejn in Anteprima Nazionale

Ultimo appuntamento a Foggia tra cinema e musica Lunedì 7 Settembre per il progetto "Suoni e Rivoluzione. Ejzenstejn. Il primo piano" con Gaetano Liguori che sonorizza dal vivo in Anteprima Nazionale il film Que Viva Mexico! di Ejzenstejn. Il film è un lavoro incompiuto, le cui riprese furono realizzate nel 1931 in Messico, con il finanziamento di un gruppo americano, ma i fondi terminarono e il regista fu richiamato in Unione Sovietica. Liguori (NELLA FOTO), [...]

Musica e Cinema di Ejzenstejn a Foggia con "Dnevnik Glumova" e "Aleksander Nevskij"

L'Evento "Suoni e Rivoluzione. Ejzenstein. Il primo piano", dopo la affollata presentazione condotta da Anton Giulio Mancino, riprende a Foggia con una nuova serata in calendario Venerdì 4 Settembre. In programma due film del famoso regista russo Sergej Michajlovic Ejzenstein: "Dnevnik Glumova", la cui colonna sonora sarà eseguita dal vivo - in Anteprima Nazionale - dai musicisti foggiani Stefano Capasso (al piano) e Raffaele Delle Fave (Percussioni) e la [...]

Framenti - Vladimir Majakovskij

Frammenti  (Vladimir majakovskij )   Io non conosco le forze delle parole conosco delle parole il suono a stormo. Non di quelle che i palchi applaudiscono. A tali parole le bare si slanciano per camminare sui propri quattro piedini di quercia. Sovente le buttano via, senza strapparle, senza pubblicarle. Ma la parola galoppa con le cinghie tese, tintinna per secoli e i treni strisciando s'apprestano a leccare le mani callose della poesia. Io conosco la forza delle [...]

A piena voce - Vladimir Majakovskij- Un grande poema

  A PIENA VOCE Spettabili compagni discendenti! Frugando nell'odierna merda impietrita, studiando le tenebre dei nostri giorni, voi, forse, chiederete anche di me. E, forse, vi dirà un vostro dotto, coprendo d'erudizione lo sciame delle domande, che visse, pare, un certo cantore dell'acqua bollita e nemico giurato dell'acqua corrente. Professore, toglietevi gli occhiali-bicicletta! Io stesso narrerò di quel tempo e della mia persona. Io, pulitore di fogne e [...]

Un capolavoro letterario, Un grande poema (Vladimir Majakovskij

  Un grande Poema e una superba interpretazione di Carmelo Bene   Di questo Vladimir Majakovskij 1922-1923 L'arca approda. Qua i raggi! La banchina. Ehi! Gettate la gomena! E subito sento sulle spalle il peso del davanzale di pietra. Il sole ha essiccato col caldo la notte del diluvio. Alla finestra, arroventato, accolgo il giorno. Solo un monte sul globo è il Kilimangiaro. Un punto sulla mappa dell' Africa il Kenia. Il globo dalla testa calva. Io sopram'incurvo [...]

dal libro "Poesie. Testo russo a fronte" di Vladimir Majakovskij

"Oh, questa che notte! Ho spremuto a non finire la mia disperazione."        

Sarajevo? - E chi lo sa - L'assassinio di Boris Nemtsov

I gufi, direbbe il "nostro", continuano a prospettare il pericolo, o addirittura la realtà, della terza guerra mondiale. Quella vera, non quella "fredda", che appunto è rimasta fredda come guerra mondiale, anche se è stata molto "calda" per i paesi "periferici" dove è stata combattuta. Valga per tutti l'esempio del Vietnam, dove è stata così calda che gli americani vi bruciavano interi villaggi col napalm. E neppure sarebbe più quella "a pezzetti" evocata a [...]

GOGOL / LE ANIME MORTE

GOGOL / LE ANIME MORTE     Nel cortile di un albergo di N., capoluogo dell'omonimo governatorato, fece il suo ingresso una carrozza leggera, piuttosto bella, ben molleggiata, da scapolo, di quelle che usano i tenenti colonnelli a riposo, i capitani in seconda, i proprietari di non più di cento anime e insomma, per farla breve, i signori di media fortuna. lLa carrozza era occupata da un tale, non una bellezza, ma neppure brutto, non grasso, ma neanche magro, né [...]

Al Teatro Carcano di Milano Vittorio Franceschi fa suo  IL CAPPOTTO di Gogol’

Al Teatro Carcano di Milano Vittorio Franceschi fa suo IL CAPPOTTO di Gogol’

Al Teatro Carcano di Milano Vittorio Franceschi fa suo  IL CAPPOTTO di Gogol’ Liberamente ispirato all’omonimo racconto di Nikolaj V. Gogol’ da giovedì 11 a domenica 21 dicembre 2014 IL CAPPOTTO  è uno dei racconti più famosi di tutta la letteratura mondiale, scritto da Gogol’ nel 1842 e già al centro di un adattamento cinematografico firmato nel 1952 da Alberto Lattuada con Renato Rascel protagonista. Vittorio Franceschi ne ha tratto una propria [...]

Lenin

Lenin

Lenin Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.      Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Lenin (disambigua). Lenin Presidente del Consiglio dei commissari del popolo dell'URSS Durata mandato 30 dicembre 1922 – 21 gennaio 1924 Predecessore Aleksandr Kerenskij(Presidente del Governo Provvisorio Russo) Successore Aleksej Rykov (Stalin come leader supremo) Presidente del Consiglio dei Commissari del popolo della RSFS Russa [...]

Vladimir Majakovskij …

 . … pare abbia pur detto , tra altre cose ben più importanti , che “…in una nave che affonda gl'intellettuali sono i primi a fuggire , subito dopo i topi e molto prima delle puttane “. Io non ho mai visto fuggire né orde di topi,  né di disinvolte signore , ma mi par di notare, da qualche tempo , fughe di intellettuali . Giuliano Ferrara , che trent’ anni fa portava vistose “ Bretelle rosse"  sul  “ Corriere della sera “ , fu poi un [...]

Frase di Anton Cechov

Con questo post propongo un pensiero scritto da Anton Cechov I pregiudizi e tutte le brutture della vita sono utili perché col tempo si trasformano in qualcosa di utile, come il letame in humus.di Anton Cechov Commenta questa e altre frasi di Anton Cechov

Anton Pavlovich Chekhov

L'uomo è stato dotato della ragione e del potere di creare così che egli potesse aggiungere del suo a quanto gli è stato donato. Ma finora egli non ha mai agito da creatore, ma soltanto da distruttore. Rade al suolo le foreste, prosciuga i fiumi, estingue la flora e la fauna selvatica, altera il clima e abbruttisce la terra ogni giorno di più.   

Poesia: All'amato me stesso di Vladimir Majakovskij

Poesia: All'amato me stesso di Vladimir Majakovskij

All'amato me stesso Quattro. Pesanti come un colpo. "A Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio". Ma uno come me dove potrà ficcarsi? Dove mi si è apprestata una tana? S'io fossi piccolo come il grande oceano, mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l'alta marea, accarezzando la luna. Dove trovare...

L'uomo con la macchina da presa - Dziga Vertov (1929)

L'uomo con la macchina da presa - Dziga Vertov (1929)

Quando si parla di cinema digitale è evidente il riferimento agli effetti digitali e virtuali che vanno oltre agli effetti ottici e agli effetti speciali già presenti da sempre nel cinema analogico.Il paradigma digitale nel cinema assume il significato della creazione di immagini astratte da modificare al pc a proprio piacimento e con modalità espandibili all'infinito proprio come fa il pittore con il pennello sulla tela. Il dibattito per gli appassionati di [...]

&id=HPN_sepolture+in+cimitero+di+Novodevichy_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Burials{{}}at{{}}Novodevichy{{}}Cemetery" alt="" style="display:none;"/> ?>