telelavoro

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda: Telelavoro

Diritto del lavoro in Italia
Ricerca del lavoro Agenzia per il lavoro Centro per l'impiego Sistema di collocamento pubblico
Agenzia per il lavoro
Centro per l'impiego
Sistema di collocamento pubblico
Tipi di lavoro Lavoro agricolo Lavoro autonomo Lavoro a domicilio Lavoro domestico Lavoro parasubordinato Libera professione Lavoro subordinato Telelavoro
Lavoro agricolo
Lavoro autonomo
Lavoro a domicilio
Lavoro domestico
Lavoro parasubordinato
Libera professione
Lavoro subordinato
Telelavoro
Contratto collettivo nazionale del lavoro Associazione di categoria Contratto collettivo nazionale di lavoro Sindacato Serrata Sciopero Diritto allo studio
Associazione di categoria
Contratto collettivo nazionale di lavoro
Sindacato
Serrata
Sciopero
Diritto allo studio
Contratto di lavoro individuale Contratto di lavoro Contratto di lavoro a tempo determinato Contratto di lavoro a tempo parziale Contratto di somministrazione Contratto di solidarietà Contratto di formazione e lavoro Contratto di lavoro ripartito Contratto di apprendistato Contratto di inserimento Contratto di lavoro a progetto Contratto di collaborazione coordinata e continuativa Contratto di lavoro intermittente Contratto di lavoro interinale Contratto di lavoro occasionale
Contratto di lavoro
Contratto di lavoro a tempo determinato
Contratto di lavoro a tempo parziale
Contratto di somministrazione
Contratto di solidarietà
Contratto di formazione e lavoro
Contratto di lavoro ripartito
Contratto di apprendistato
Contratto di inserimento
Contratto di lavoro a progetto
Contratto di collaborazione coordinata e continuativa
Contratto di lavoro intermittente
Contratto di lavoro interinale
Contratto di lavoro occasionale
Vicende del rapporto di lavoro Distacco di lavoratori Ferie Indennità di maternità Mansioni Obbligazione Orario di lavoro Patto di prova Potere disciplinare Rapporto di lavoro Retribuzione Trasferimento Visita fiscale
Distacco di lavoratori
Ferie
Indennità di maternità
Mansioni
Obbligazione
Orario di lavoro
Patto di prova
Potere disciplinare
Rapporto di lavoro
Retribuzione
Trasferimento
Visita fiscale
Controversie del lavoro Azione legale Concilizione Conciliazione monocratica Giudice del lavoro Ispettore del lavoro Mediazione civile Processo del lavoro
Azione legale
Concilizione
Conciliazione monocratica
Giudice del lavoro
Ispettore del lavoro
Mediazione civile
Processo del lavoro
Cessazione rapporto di lavoro Cassa integrazione guadagni Dimissioni Licenziamento individuale Licenziamento collettivo
Cassa integrazione guadagni
Dimissioni
Licenziamento individuale
Licenziamento collettivo
Confederazioni e federazioni sindacali generali Confederazione Generale Italiana del Lavoro Confederazione Italiana dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Confederazione di Base Confederazione Nazionale Lavoratori Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori Confederazione Unitaria di Base Unione Sindacale di Base Unione Generale del Lavoro Unione Italiana del Lavoro
Confederazione Generale Italiana del Lavoro
Confederazione Italiana dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori
Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
Confederazione di Base
Confederazione Nazionale Lavoratori
Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori
Confederazione Unitaria di Base
Unione Sindacale di Base
Unione Generale del Lavoro
Unione Italiana del Lavoro
modifica
Categoria:Diritto del lavoro Portale: Diritto del lavoro
Il telelavoro può essere inteso come un modo di lavorare indipendente dalla localizzazione geografica dell'ufficio o dell'azienda, facilitato dall'uso di strumenti informatici e telematici e caratterizzato da una flessibilità sia nell’organizzazione, sia nelle modalità di svolgimento.



La disciplina del telelavoro, per quanto riguarda il settore privato, è dettata principalmente dall'accordo interconfederale del 9 giugno 2004, con cui i rappresentanti dei datori di lavoro e i sindacati confederali hanno recepito in Italia l'accordo quadro europeo sul telelavoro del 16.07.2002 (l'Italia è stato il quinto paese in ordine temporale ad aver recepito tale accordo).L'accordo quadro mira a fornire una disciplina generale dell'istituto, lasciando ai contratti collettivi di settore l'introduzione di norme più dettagliate. Nei casi di telelavoro, si applica lo Statuto dei Lavoratori, a prescindere dalla tipologia contrattuale e dalle sede domestica della prestazione lavorativa. È perciò illegittimo l'uso di webcam o software per controllare la produttività del lavoratore.
Il principio fondamentale della disciplina è quello della volontarietà: il telelavoro è modalità di svolgimento della prestazione lavorativa che può essere adottata solo previo accordo, individuale o collettivo, tra le parti.
L'accordo quadro pone a carico del datore di lavoro i costi di fornitura, installazione, manutenzione e riparazione degli strumenti informatici, nonché quelli necessari per fornire i supporti tecnici necessari allo svolgimento del lavoro. È inoltre previsto che il datore di lavoro debba adottare tutte le misure opportune per prevenire l'isolamento del lavoratore e per tutelarne la salute e la riservatezza. Al lavoratore è posto l'obbligo di aver cura degli strumenti di lavoro e di informare tempestivamente l'azienda in caso di guasti o malfunzionamenti delle attrezzature. È inoltre previsto un espresso divieto di raccogliere o diffondere materiale illegale via internet. Il prestatore è libero di gestire autonomamente il suo tempo di lavoro, fermo restando che i carichi di lavoro assegnati devono essere equivalenti a quelli dei prestatori presenti nei locali dell'azienda. Si è precisato infine che ai telelavoratori competono i medesimi diritti dei lavoratori "tradizionali", ad esempio per quanto attiene all'attività sindacale o all'accesso alla formazione.
Per quanto riguarda invece la pubblica amministrazione italiana il telelavoro è espressamente regolato dal D.P.R. 8 marzo 1999 n. 70 che, dapprima distingue tra lavoro a distanza e telelavoro (tale distinzione è basata sul criterio della prevalenza nell'utilizzo degli strumenti informatici), e, poi, detta nei successivi articoli la disciplina specifica della materia.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_telelavoro_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Telecommuting" alt="" style="display:none;"/> ?>