terremoto

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

Terremoto

La scheda: Terremoto

In geofisica i terremoti (dal latino: terrae motus, che vuol dire "movimento della terra"), detti anche sismi o scosse telluriche (dal latino Tellus, dea romana della Terra), sono vibrazioni o assestamenti improvvisi della crosta terrestre, provocati dallo spostamento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo.
Tale spostamento è generato dalle forze di natura tettonica che agiscono costantemente all'interno della crosta terrestre provocando la liberazione di energia in una zona interna della Terra detta ipocentro, tipicamente localizzato al di sopra di fratture preesistenti della crosta dette faglie, a partire dalla frattura creatasi una serie di onde elastiche, dette "onde sismiche", si propaga in tutte le direzioni dall'ipocentro, dando vita al fenomeno osservato in superficie. Il luogo della superficie terrestre posto sulla verticale dell'ipocentro si chiama epicentro ed è generalmente quello più interessato dal fenomeno. La branca della geofisica che studia questi fenomeni è la sismologia.
Quasi tutti i terremoti che avvengono sulla superficie terrestre sono concentrati in zone ben precise, ossia in prossimità dei confini tra due placche tettoniche dove il contatto è costituito da faglie: queste sono infatti le aree tettonicamente attive, ossia dove le placche si muovono più o meno "sfregando" o "cozzando" le une rispetto alle altre, generando così i terremoti d'interplacca. Più raramente i terremoti avvengono lontano dalle zone di confine tra placche, per riassestamenti tettonici. Terremoti localizzati e di minor intensità sono registrabili in aree vulcaniche per effetto del movimento di masse magmatiche in profondità.
Secondo il modello della tettonica delle placche il movimento delle placche è lento, costante e impercettibile (se non con strumenti appositi), e modella e distorce le rocce sia in superficie che nel sottosuolo. Tuttavia in alcuni momenti e in alcune aree, a causa delle forze interne (pressioni, tensioni e attriti) tra le masse rocciose, tali modellamenti si arrestano e la superficie coinvolta accumula tensione ed energia per decine o centinaia di anni fino a che, al raggiungimento del carico di rottura, l'energia accumulata è sufficiente a superare le forze resistenti causando l'improvviso e repentino spostamento della massa rocciosa coinvolta. Tale movimento improvviso, che in pochi secondi rilascia energia accumulata per decine o centinaia di anni, genera così le onde sismiche e il terremoto associato.



Dopo sisma Preci e' diventato un borgo fantasma

Dopo sisma Preci e' diventato un borgo fantasma

Sindaco: troppi ritardi, ricostruzione doveva essere gia' iniziata

Terremoto: container di ''clausura'' per 10 monache di Norcia

Terremoto: container di ''clausura'' per 10 monache di Norcia

Consegnate le chiavi alle religiose benedettine evacuate per il sisma

La tecnologia italiana che avvisa in caso di terremoto

La tecnologia italiana che avvisa in caso di terremoto

Las Vegas (askanews) - Un dispositivo in grado di allertare in caso di terremoto e non solo. È SismaAlarm di Guardian, azienda italiana che produce piattaforme digitali evolute per la sicurezza. Come funziona, lo spiega ad askanews Maurizio Maria Taormina, ceo di Guardian che era tra le aziende selezionate per la missione italiana al Consumer electronics show di Las Vegas, organizzato da Cta. "La nostra azienda ha sviluppato il primo sistema IoT che è in grado [...]

Terremoti: scossa avvertita anche in Fvg

Terremoti: scossa avvertita anche in Fvg

(ANSA) – TRIESTE, 15 GEN – Sono decine le richieste di informazioni arrivate alla Sala operativa della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia e al Numero unico di emergenza 112, dopo il terremoto registrato questa notte a 11 km da Ravenna. La scossa – informa la Protezione civile – è stata avvertita anche in alcune località della regione e in particolare a Udine e Lignano Sabbiadoro (Udine), Grado (Gorizia), Trieste e Monfalcone (Gorizia). Il [...]

Terremoto, oggi scuole chiuse a Ravenna

Terremoto, oggi scuole chiuse a Ravenna

(ANSA) – ROMA, 15 GEN – Il Comune di Ravenna comunica che oggi in via precauzionale le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse, in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 4.6 avvenuta sul territorio poco dopo la mezzanotte. Il Comune rendo poi noto che al momento si segnalano danni solo di lieve entità e che non sono pervenute richieste di soccorso: verifiche strutturali sono in corso sulle situazioni segnalate. Nel corso della giornata verranno [...]

Terremoto magnitudo 4.6 su costa Romagna

Terremoto magnitudo 4.6 su costa Romagna

(ANSA) – ROMA, 15 GEN – Una scossa di terremoto di magnitudo 4.6 è stata registrata a 00:03 sulla costa della Romagna, tra Ravenna e Cervia. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 25 km di profondità ed epicentro 11 km a est di Ravenna. Al momento non sono hanno notizie di eventuali danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita distintamente in gran parte del Nordest.

Terremoto di magnitudo 4.1 in provincia di Catania

Terremoto di magnitudo 4.1 in provincia di Catania

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata oggi alle 00:50 a 10 km a nordovest di Milo (Catania), alle pendici dell’Etna: lo riporta l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) sul proprio sito. L’ipocentro del sisma è stato rilevato a 2 km di profondità. Il terremoto, con epicentro localizzato tra i comuni di Linguaglossa, Sant’Alfio e Milo, è stato avvertito dalla popolazione. Non risultano danni a persone o cose dopo [...]

Sisma, 1,4 mln euro fondi Cas Marche

Sisma, 1,4 mln euro fondi Cas Marche

(ANSA) – ANCONA, 8 GEN – La Regione Marche ha effettuato “la prima liquidazione della mensilità di dicembre 2018 del Contributo di autonoma sistemazione (Cas) per un totale di 1,4 milioni di euro”. La somma sarà erogata ai Comuni che pagheranno il contributo ai cittadini e nuclei familiari, destinatari di ordinanza di sgombero in seguito al sisma, che ne hanno fatto richiesta. Le risorse sono riferite ai fabbisogni relativi al mese di dicembre 2018 e [...]

Presepi del TERREMOTO 2016

Quintodecimo di Acquasanta Terme " Presepi in un paese da presepio " Edizione Straordinaria fuori numerazione 2016-2017 Torna alla pagina precedente

Presepi del TERREMOTO 2016 - un anno dopo.

Quintodecimo di Acquasanta Terme " Presepi in un paese da presepio " II Edizione Straordinaria fuori numerazione 2017-2018 Torna alla pagina precedente

FOTO: Terremoto

Mappa delle zone sismiche terrestri

Mappa delle zone sismiche terrestri

Danni provocati da un terremoto

Danni provocati da un terremoto

Il disallineamento dei blocchi delle colonne del Tempio di Efesto è attribuito all'effetto sull'edificio di terremoti avvenuti nel passato[2]

Il disallineamento dei blocchi delle colonne del Tempio di Efesto è attribuito all'effetto sull'edificio di terremoti avvenuti nel passato[2]

La distribuzione del momento sismico nei terremoti del XX e XXI secolo. Si noti la percentuale di momento complessivo, espressa dai primi tre terremoti rispetto al totale.

La distribuzione del momento sismico nei terremoti del XX e XXI secolo. Si noti la percentuale di momento complessivo, espressa dai primi tre terremoti rispetto al totale.

Sisma di magnitudo 6.8 in Brasile

Sisma di magnitudo 6.8 in Brasile

(ANSA) – RIO DE JANEIRO, 6 GEN – Un violento sisma di magnitudo 6.8 ha colpito il Brasile occidentale vicino al confine con il Perù, un’area remota della foresta amazzonica. Lo riporta l’Usgs precisando che l’epicentro è stato localizzato a 89 chilometri di profondità. Non sono stati segnalati danni.

Zone sisma Marche sotto zero

Zone sisma Marche sotto zero

(ANSA) – ANCONA, 5 GEN – Zone terremotate delle Marche ancora nella morsa del gelo, anche se in alcune parti della regione le temperature sono in rialzo e la situazione sta migliorando. A Camerino e dintorni, oggi ancora imbiancati dalla neve, la scorsa notte il termometro è sceso a -5 gradi sotto zero. Non nevica più e la viabilità è buona, grazie al lavoro dei mezzi spazzaneve e spargisale un po’ in tutte le Marche. Riaperta ieri sera la Salaria [...]

Sisma di magnitudo 3.5 nel Catanese

Sisma di magnitudo 3.5 nel Catanese

(ANSA) – ROMA, 4 GEN – Un terremoto di magnitudo 3.5 è stato registrato dall’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia nel Catanese. La scossa è avvenuta alle 5:10 con epicentro a 7 km da Ragalna. Nella notte sono state diverse le scosse registrate sempre nella stessa zona: sette nelle scorse sette ore, con una magnitudo tra 2.3 e 3.0.

Terremoto, paura in Abruzzo dopo scossa 4.1 nell'Aquilano

Terremoto, paura in Abruzzo dopo scossa 4.1 nell'Aquilano

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata con epicentro a tre chilometri da Collelongo (L’Aquila), centro situato a 54 chilometri dall’Aquila, ad una profondità di 17 chilometri, ieri alle 19.37: a segnalarlo è l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. La scossa è stata avvertita non solo in tutta la Marsica, ma anche all’Aquila, a Roma, Latina e Frosinone: ad Avezzano le persone si sono riversate nelle strade. Non si [...]

Terremoto: scossa 4.2 in Abruzzo

Terremoto: scossa 4.2 in Abruzzo

(ANSA) – ROMA, 1 GEN – Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle ore 19.37 con epicentro a tre chilometri dalla località di Collelongo, ad una profondità di 17 chilometri. La scossa di terremoto è avvenuta nella zona della piana del Fucino, vicino alla località di villeggiatura di Villavallelonga. Il sisma è stato avvertito anche in tutta la Valle di Roveto e nel Sorano. Alla prima scossa ne è seguita un’altra, alle 19.53, [...]

Terremoto di magnitudo 3.2 a est di Roma

Terremoto di magnitudo 3.2 a est di Roma

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata a 00:52 nell’est della provincia di Roma, a 24 km dalla capitale. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro tra Gallicano e Colonna. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose. “La Sala Operativa Regionale [...]

Terremoto Catania, donna di 80 anni non vuole lasciare la casa inagibile: "Resto qua"

Terremoto Catania, donna di 80 anni non vuole lasciare la casa inagibile: "Resto qua"

Pennisi, frazione di Acireale. Anche qui il terremoto causato dall'eruzione dell'Etna che va avanti dal 24 dicembre ha causato dei danni. Molte le case inagibili, ma una signora, di più di 80 anni spiega che non andrà in nessun altro posto, nonostante la sua casa sia pericolante Terremoto Catania, donna di 80 anni non vuole lasciare la casa inagibile: "Resto [...]

Terremoto di magnitudo 3.2 a est di Roma

Terremoto di magnitudo 3.2 a est di Roma

(ANSA) – ROMA, 30 DIC – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata a 00:52 nell’est della provincia di Roma, a 24 km dalla capitale. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro tra Gallicano e Colonna. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.

Sisma e allerta tsunami nelle Filippine

Sisma e allerta tsunami nelle Filippine

(ANSA) – ROMA, 29 DIC – Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7 è stata registrata al largo delle Filippine ed è stata emessa un’allerta tsunami. Secondo i dati del servizio geologico statunitense Usgs, la scossa è avvenuta alle 11:39 ora locale (le 4:39 in Italia) e ha avuto ipocentro a circa 50 km di profondità ed epicentro 100 km a sudest di Pondaguitan, che si trova sulla grande isola filippina meridionale di Mindanao. Il Centro d’allerta [...]

Reggio Calabria ricorda terremoto 1908

Reggio Calabria ricorda terremoto 1908

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 28 DIC – A distanza di 110 anni la città di Reggio Calabria ha ricordato le decine di migliaia di vittime del terremoto che il 28 dicembre del 1908 distrusse la città e Messina, oltre ai centri del circondario. In Cattedrale, alle 5.21, l’ora in cui si verificò il terremoto, é stata celebrata una Messa, mentre in Comune il sindaco, Giuseppe Falcomatà, ha scoperto una targa commemorativa collocata nell’androne centrale del [...]

&id=HPN_terremoto_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Earthquake" alt="" style="display:none;"/> ?>