umanisti classici

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

In questa categoria: Avicenna

Ibn Sin?, alias Ab? ?Al? al-?usayn ibn ?Abd All?h ibn S?n? o Pur-Sina più noto in occidente come Avicenna (persiano ??? ????...

Marco Tullio Cicerone

Marco Tùllio Ciceróne (in latino Marcus Tullius Cicero, pronunciato /'markus 'tulljus '?i?ero/ secondo la pronuncia italian...

Confucio

Confucio (cinese ??? K?ng F?z?pinyin, Wade-Giles: K'ung-fu-tzu, 551 a.C. – 479 a.C.) è stato un filosofo cinese.
Confuc...

Socrate

Socrate (in greco antico ????????, traslitterato in S?krát?s, Atene nel demo di Alopece, 470 a.C./469 a.C. – Atene, 399 a....

Ippocrate di Coo

Ippocrate di Coo (o Cos, o Kos) (Coo, 460 a.C. circa – Larissa, 377 a.C. terminus post quem) è stato un medico, geografo e...

Tito Lucrezio Caro

Tito Lucrezio Caro (in latino Titus Lucretius Carus, Pompei o Ercolano, 94 a.C. – Roma, 15 ottobre 50 a.C.) è stato un poe...

Socrate, il sesso e quella sintonia imperfetta

Socrate, il sesso e quella sintonia imperfetta

CLAUDINECon la mente ancora intontita dal sonno, scorgevo qualcosa di incongruo nel chiarore caliginoso dell'alba, un avanzo della spettacolarità onirica da cui mi ero appena riavuta. Ma vedevo nitidamente Andrea, con la stessa aria di sempre, quella di chi, avendo limato le proprie, è pronto a farsi carico delle asperità altrui. - Un centesimo per i tuoi pensieri. - Non sto pensando a niente. - E invece sì, sembravi su un altro pianeta. - Ok, se lo dici [...]

L’unica vera saggezza è sapere di non sapere nulla.(Socrate)

La distesa marina attorno a Capo Ferrato, con le piccole cale difese dalle rocce, oggi, è mite come il vento che l'accarezza con dolcezza. Questa situazione di bonaccia suscita insoliti e complessi pensieri con conseguente perplessità che muta in quesito la bizzarria che ho in mente stamane.Inserisco l'automatismo di rotta e mi domando quali percezioni sensoriali facciano parte esclusiva dell'animo femminile? Identiche a quelle che io avverto e ricevo? [...]

Ippocrate

Ippocrate

Benjamin Barois ha ventitré anni e il sogno di diventare un grande medico. Ma per ora di grande ha solo il camice, offerto dall'ospedale e 'decorato' con macchie pulite. Per sei mesi dovrà occuparsi di dieci stanze e diciotto pazienti. Ad osservarlo il padre, primario autoritario nello stesso ospedale, ad affiancarlo Abdel Rezzak, medico algerino competente e umano "facente funzioni d'interno". Di guardia, una notte è chiamato a occuparsi di un paziente che [...]

deleted

deleted

Confucio docet

Ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia, che un sorriso disarma molto più di un volto corrugato, ho imparato che il silenzio di fronte ad un'offesa è un grido che fa tremare la terra. (Confucio)    

deleted

deleted

Apprendisti ciceroni a Grado nelle GIORNATE FAI di PRIMAVERA 2018

Apprendisti ciceroni a Grado nelle GIORNATE FAI di PRIMAVERA 2018 26° edizione Tra i 1000 luoghi aperti in tutta Italia nelle due Giornate FAI di Primavera del 24 e 25 marzo 2018 anche GRADO è stata in mostra ai visitatori attraverso le visite guidate condotte dai bravi allievi ciceroni delle scuole goriziane e monfalconesi.    Nella Regione Friuli Venezia Giulia le quattro Delegazioni Regionali hanno presentato 29 beni d’ arte e cultura in nove siti che [...]

Da l amicizia di Cicerone

L’Amicizia è come il Sole è un celebre brano di Cicerone sull’Amicizia che viene paragonata al sole, per la sua importanza e per il fatto che nessuno può farne a meno: infatti tutti abbiamo bisogno di un amico. Alcuni ritengono che si devono evitare le amicizie troppo grandi, perché uno solo non si debba preoccupare per molti; già basta e avanza che ciascuno si occupi delle proprie cose ed è noioso lasciarsi coinvolgere troppo dagli affari altrui. E’, [...]

I pensieri Zen di Confucio... riflessioni...

      Non fare del bene se non sopporti l'ingratitudine.Il saggio esige il massimo da sé, l’uomo da poco si attende tutto dagli altri.La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai, bensì nel rialzarci ogni volta che cadiamo.La vita è veramente molto semplice; ma noi insistiamo nel renderla complicata. Non importa se ti muovi piano, l’importante è che non ti fermi.Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo.Il silenzio è [...]

SOCRATE NON HA PAURA DELLA MORTE

SOCRATE NON HA PAURA DELLA MORTETratto dall'opera Fedone, di Platone. Socrate, sulla constatazione che «Tutti...considerano la morte fra i grandi mali», illustra a Simmia e Cebete perché lui ha una diversa idea al riguardo:« Dunque che altro pensiamo che sia la morte se non una separazione dell'anima dal corpo ? E che il morire sia questo, da un lato un separarsi dal corpo dell'anima, per starsene il corpo da sé, dall'altro un distaccarsi dell'anima dal corpo [...]

SOCRATE NON HA PAURA DELLA MORTE

SOCRATE NON HA PAURA DELLA MORTETratto dall'opera Fedone, di Platone. Socrate, sulla constatazione che «Tutti...considerano la morte fra i grandi mali», illustra a Simmia e Cebete perché lui ha una diversa idea al riguardo:« Dunque che altro pensiamo che sia la morte se non una separazione dell'anima dal corpo ? E che il morire sia questo, da un lato un separarsi dal corpo dell'anima, per starsene il corpo da sé, dall'altro un distaccarsi dell'anima dal corpo [...]

LA RIVOLUZIONE CULTURALE OVVERO DEL CUORE E DELLA MENTE (2)

LA RIVOLUZIONE CULTURALE ovvero DEL CUORE E DELLA MENTE.    (2)   Disponiamo di un patrimonio culturale unico nel mondo e di una tradizione filosofica umanistica millenaria, le cui radici si ramificano nelle terre mediterranee, alcuni secoli prima dell’avvento del Cristianesimo. La storia culturale dell’Europa e dell’Occidente non ha nulla da mutuare da altre Culture per quanto antropologicamente significative, ma certamente più povere sul piano della [...]

LA VECCHIAIA (Ispirata dai dialoghi di Cicerone)

    Di ogni età ebbi la vita se di vecchiaia si possa mai parlare ero solo e ancor di più solo vivo. All'utilità ho anteposto la bellezza e in ciò vive lo sguardo la felicità di possedere l'anima e dare al corpo le sue ore di declino. Che la morte non mi dia fretta fino a che l'anima mia scrive rimaner in vita non è un vezzo è il raccontar del tempo che nei ricordi non invecchia la gioventù non passa ne trapassa in altra vita ha forse l'amore tracce di [...]

LA VECCHIAIA (Ispirata dai dialoghi di Cicerone)

  Di ogni età ebbi la vitase di vecchiaia si possa mai parlareero solo e ancor di più solo vivo.All'utilità ho anteposto la bellezzae in ciò vive lo sguardola felicità di possedere l'animae dare al corpo le sue ore di declino.Che la morte non mi dia frettafino a che l'anima mia scriverimaner in vita non è un vezzoè il raccontar del tempoche nei ricordi non invecchiala gioventù non passane trapassa in altra vitaha forse l'amore tracce di vecchiaiao di [...]

OMOSESSUALI E AMOR PLATONICO

I capitoli di “Uranismo e Unisessualità” che vi presento oggi costituiscono il nucleo del pensiero di Raffalovich sulla omosessualità ma hanno anche una notevole importanza storica perché permettono di capire le lontane radici delle posizioni che saranno poi fatte proprie dalla chiesa cattolica sullo stesso argomento. Raffalovic chiarisce che cosa sia l’amor platonico secondo Platone, si sofferma poi ad esaminare gli amori platonici della sua epoca e cerca [...]

LA FILOSOFIA ANTICA COME VIA DI REALIZZAZIONE INIZIATICA

LA FILOSOFIA ANTICA COME VIA DI REALIZZAZIONE INIZIATICA

La filosofia come mistero e il mistero della filosofia Parlare della filosofia antica come via di realizzazione mette in un certo imbarazzo. Il principale motivo di imbarazzo è il fatto di trattare la filosofia, per la quale di solito si intende qualcosa di astratto dalla vita concreta, vuota speculazione, come vera e propria via di realizzazione, cioè come un esercizio concreto, quotidiano che da un lato può portare chi lo pratica, per esprimerci secondo la [...]

Er cicerone spiega... 16

Er Cicerone spiega ... XVI. Appresso ar pozzo bello che t'ho detto Ce ne so' tanti mezzi rovinati, La fonte de Giuturna (1) co' un tempietto Che serviva a pregacce l'antenati. Eppoi antri pozzi neri, sgangherati Che si ce butti l'occhi p'un pochetto Te senti come da' 'na stretta ar petto E appena che te scanzi te rifiati. Appresso 'na fontana scura scura Dove adesso nessuno ce se sciacqua Ch'a vedella fa' un senso de paura. Perchè pe' li romani è un gran destino; [...]

Er cicerone spiega... 13

Er Cicerone spiega ... XIII. Lì Giulio imperatore spesso spesso La matina scenneva e dava udienza E te faceva causa e sentenza Senza bisogno d'imbastì er processo. Tu, presempio, volevi avè er permesso Der fucile, capischi? la licenza, O ciavevi, mettiamo, 'na pennenza? Quello te l'aggiustava da lui stesso. Nun serviva, così, carta bollata, Nun c'era l'avvocato difensore Che te dava 'gni tanto 'na stoccata, Ch'adesso si ricorri ar tribunale, Cor caccià li [...]

I tre setacci di Socrate

Nell'antica Grecia Socrate aveva una grande reputazione di saggezza. Un giorno venne qualcuno a trovare il grande filosofo, e gli disse: - Sai cosa ho appena sentito sul tuo amico? - Un momento - rispose Socrate. - Prima che me lo racconti, vorrei farti un test, quello dei tre setacci. - I tre setacci? - Ma sì, - continuò Socrate. - Prima di raccontare ogni cosa sugli altri, è bene prendere il tempo di filtrare ciò che si vorrebbe dire. Lo chiamo il test dei [...]

Er Cicerone spiega ... 10

Er Cicerone spiega ... X. Più in fonno ce sta un buco ch'è un tesoro (1) E potrebbe servì pe' fà bisboccia ... Ce ritrovorno, chiuse in una boccia, Un quattrocento e più monete d'oro. Che bellezza, percrilla, che lavoro! Robba, dico, da perde' la capoccia! Vedelle e nun potelle avè' in saccoccia Mannerebbe per aria tutt'er Foro! Indove stanno mo? Valle a ripija! Tutto 'sto gran tesoro l'hanno messo Dentr'ar Museo e nessuno se lo pija. Se capisce! Guardateme [...]

&id=HPN_umanisti+classici_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Classical{{}}humanists" alt="" style="display:none;"/> ?>