virus informatico

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

Malware

La scheda: Malware

Nella sicurezza informatica il termine malware, abbreviazione per malicious software (che significa letteralmente software malintenzionato, ma di solito tradotto come software dannoso), indica un qualsiasi programma informatico usato per disturbare le operazioni svolte da un computer, rubare informazioni sensibili, accedere a sistemi informatici privati, o mostrare pubblicità indesiderata. Il termine malware è stato coniato nel 1990 da Yisrael Radai, precedentemente veniva chiamato virus per computer, in italiano viene anche comunemente chiamato codice maligno. Il principale modo di propagazione del malware consiste di frammenti di software parassiti che si inseriscono in codice eseguibile già esistente. Il frammento di codice può essere scritto in codice macchina ed inserito in un'applicazione esistente, in codice di utility, in un programma di sistema o può inserirsi anche nel codice del sistema di boot di un computer. Un malware è caratterizzato dal suo intento malevolo, agendo contro le necessità dell'utente, e non include software che causa un danno non voluto a causa di qualche suo difetto.


Android, impossibile rimuovere app con virus: cosa fare

Android, impossibile rimuovere app con virus: cosa fare

Sempre più diffusi e sempre più pericolosi, i malware Android rappresentano secondo diversi analisti di settore la maggior minaccia ai dati e alla privacy degli utenti. Si diffondono via posta elettronica, app di messaggistica o scaricandoli dal Play Store, dove sono “camuffati” da app legittime e con nomi o funzionalità altisonanti, tanto per richiamare l’attenzione di ignari utenti. A questo, poi, si unisce un certo grado di difficoltà quando arriva [...]

Rietspoof, il virus matrioska che si diffonde su Messenger

Rietspoof, il virus matrioska che si diffonde su Messenger

Un nuovo virus con struttura a matrioska fa tremare gli utenti Messenger. Questo è quanto emerge da un’analisi effettuata da Avast. Lo studio ha messo in luce l’esistenza di un malware che sfrutta l’app di messaggistica di Facebook, e in alcuni casi Skype, per danneggiare la privacy degli utenti. L’allarme è stato lanciato il 16 febbraio all’interno di un report pubblicato dal’azienda esperta in cybersicurezza. Avast ha ammesso di monitorare la [...]

EVENTI: Malware

Nel 2000 il famoso I Love You che dà il via al periodo degli script virus, i più insidiosi tra i virus diffusi attraverso la posta elettronica perché sfruttano la possibilità, offerta da diversi programmi come Outlook e Outlook Express di eseguire istruzioni attive (dette script), contenute nei messaggi di posta elettronica scritti in HTML per svolgere azioni potenzialmente pericolose sul computer del destinatario.

Nel 2000 il famoso I Love You che dà il via al periodo degli script virus, i più insidiosi tra i virus diffusi attraverso la posta elettronica perché sfruttano la possibilità, offerta da diversi programmi come Outlook e Outlook Express di eseguire istruzioni attive (dette script), contenute nei messaggi di posta elettronica scritti in HTML per svolgere azioni potenzialmente pericolose sul computer del destinatario.

Nel 2000 il famoso I Love You che dà il via al periodo degli script virus, i più insidiosi tra i virus diffusi attraverso la posta elettronica perché sfruttano la possibilità, offerta da diversi programmi come Outlook e Outlook Express di eseguire istruzioni attive (dette script), contenute nei messaggi di posta elettronica scritti in HTML per svolgere azioni potenzialmente pericolose sul computer del destinatario.

Nel 2000 il famoso I Love You che dà il via al periodo degli script virus, i più insidiosi tra i virus diffusi attraverso la posta elettronica perché sfruttano la possibilità, offerta da diversi programmi come Outlook e Outlook Express di eseguire istruzioni attive (dette script), contenute nei messaggi di posta elettronica scritti in HTML per svolgere azioni potenzialmente pericolose sul computer del destinatario.

Nel 2011 la più grande minaccia malware era costituita da worm e trojan, piuttosto che altri virus.

Nel 2011 uno studio dell'Università della California, Berkeley, ha pubblicato un articolo in "Software Development Technologies", ha esaminato come gli hacker imprenditoriali stanno influendo sulla diffusione del malware, dato che mettono a disposizione accesso ad un computer ad un certo prezzo.

Nel 2011 la più grande minaccia malware era costituita da worm e trojan, piuttosto che altri virus.

Nel 2011 uno studio dell'Università della California, Berkeley, ha pubblicato un articolo in "Software Development Technologies", ha esaminato come gli hacker imprenditoriali stanno influendo sulla diffusione del malware, dato che mettono a disposizione accesso ad un computer ad un certo prezzo.

Nel 2011 la più grande minaccia malware era costituita da worm e trojan, piuttosto che altri virus.

Nel 2011 uno studio dell'Università della California, Berkeley, ha pubblicato un articolo in "Software Development Technologies", ha esaminato come gli hacker imprenditoriali stanno influendo sulla diffusione del malware, dato che mettono a disposizione accesso ad un computer ad un certo prezzo.

Nel 1988 Robert Morris Jr.

Nel 1988 Robert Morris Jr.

Nel 1988 Robert Morris Jr.

Nel 1988 Robert Morris Jr.

Nel 1998 la nascita di un altro dei virus storici, Chernobyl o CIH, famoso perché sovrascriveva il BIOS della scheda madre e la tabella delle partizioni dell'hard disk infettato ogni 26 del mese.

Nel 1998 la nascita di un altro dei virus storici, Chernobyl o CIH, famoso perché sovrascriveva il BIOS della scheda madre e la tabella delle partizioni dell'hard disk infettato ogni 26 del mese.

Nel 1998 la nascita di un altro dei virus storici, Chernobyl o CIH, famoso perché sovrascriveva il BIOS della scheda madre e la tabella delle partizioni dell'hard disk infettato ogni 26 del mese.

Nel 1998 la nascita di un altro dei virus storici, Chernobyl o CIH, famoso perché sovrascriveva il BIOS della scheda madre e la tabella delle partizioni dell'hard disk infettato ogni 26 del mese.

Nel 1949 John von Neumann dimostrò matematicamente la possibilità di costruire un programma per computer in grado di replicarsi autonomamente.

Nel 1949 John von Neumann dimostrò matematicamente la possibilità di costruire un programma per computer in grado di replicarsi autonomamente.

Nel 1949 John von Neumann dimostrò matematicamente la possibilità di costruire un programma per computer in grado di replicarsi autonomamente.

Nel 1949 John von Neumann dimostrò matematicamente la possibilità di costruire un programma per computer in grado di replicarsi autonomamente.

Dal 2001 si è registrato un incremento di worm che, per diffondersi, approfittano di falle di programmi o sistemi operativi senza bisogno dell'intervento dell'utente.

Dal 2001 si è registrato un incremento di worm che, per diffondersi, approfittano di falle di programmi o sistemi operativi senza bisogno dell'intervento dell'utente.

Dal 2001 si è registrato un incremento di worm che, per diffondersi, approfittano di falle di programmi o sistemi operativi senza bisogno dell'intervento dell'utente.

Dal 2001 si è registrato un incremento di worm che, per diffondersi, approfittano di falle di programmi o sistemi operativi senza bisogno dell'intervento dell'utente.

Nel 1973 la frase "virus del computer" era stata usata nel film Il mondo dei robot (Westworld).

Nel 1973 la frase "virus del computer" era stata usata nel film Il mondo dei robot (Westworld).

Nel 1973 la frase "virus del computer" era stata usata nel film Il mondo dei robot (Westworld).

Nel 1973 la frase "virus del computer" era stata usata nel film Il mondo dei robot (Westworld).

Nel 1995 il primo macrovirus, virus scritti nel linguaggio di scripting di programmi di Microsoft come Word ed Outlook che infettano soprattutto le varie versioni dei programmi Microsoft attraverso lo scambio di documenti.

Nel 1995 il primo macrovirus, virus scritti nel linguaggio di scripting di programmi di Microsoft come Word ed Outlook che infettano soprattutto le varie versioni dei programmi Microsoft attraverso lo scambio di documenti.

Nel 1995 il primo macrovirus, virus scritti nel linguaggio di scripting di programmi di Microsoft come Word ed Outlook che infettano soprattutto le varie versioni dei programmi Microsoft attraverso lo scambio di documenti.

Nel 1995 il primo macrovirus, virus scritti nel linguaggio di scripting di programmi di Microsoft come Word ed Outlook che infettano soprattutto le varie versioni dei programmi Microsoft attraverso lo scambio di documenti.

Nel 1972 David Gerrold scrisse un romanzo di fantascienza La macchina diI.

Nel 1972 David Gerrold scrisse un romanzo di fantascienza La macchina diI.

Nel 1972 David Gerrold scrisse un romanzo di fantascienza La macchina diI.

Nel 1972 David Gerrold scrisse un romanzo di fantascienza La macchina diI.

Nel 1975 John Brunner scrisse il romanzo Codice 4GH (The Shockwave Rider) in cui sono descritti programmi chiamati tapeworms che si infiltrano nella rete con lo scopo di cancellare tutti i dati.

Nel 1975 John Brunner scrisse il romanzo Codice 4GH (The Shockwave Rider) in cui sono descritti programmi chiamati tapeworms che si infiltrano nella rete con lo scopo di cancellare tutti i dati.

Nel 1975 John Brunner scrisse il romanzo Codice 4GH (The Shockwave Rider) in cui sono descritti programmi chiamati tapeworms che si infiltrano nella rete con lo scopo di cancellare tutti i dati.

Nel 1975 John Brunner scrisse il romanzo Codice 4GH (The Shockwave Rider) in cui sono descritti programmi chiamati tapeworms che si infiltrano nella rete con lo scopo di cancellare tutti i dati.

Avast rileva virus URL:Mail??

Avast rileva virus URL:Mail??

E ci risiamo con l'Avast che vi inchioda mentre scaricate da xDccMule per la pseudo presenza di script PHP che portano virus del tipo URL:Mail e cerco di far mente locale ad un post dello scorso anno. Giuseppe mi scrive che dopo aver avviato xdccMule ed entrando nel canale #GlobalFind sul server di Openjoke gli si aprono le pagine web xdccmule.org cineapp.xdccmule.org poi avvia Extdended Global Find v 0.7.5.3 e in questa fase xdccMule.exe ha delle "chiamate" [...]

Mattarella, virus Shoah può risvegliarsi

Mattarella, virus Shoah può risvegliarsi

(ANSA) – ROMA, 24 GEN – “Quel male alberga nascosto, come un virus micidiale, nei bassifondi della società, nelle pieghe occulte di ideologie, nel buio accecante degli stereotipi e dei pregiudizi. Pronto a risvegliarsi, a colpire, a contagiare, a distruggere, appena se ne ripresentino le condizioni”. Lo afferma il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo alla cerimonia nel Quirinale dedicata al giorno della memoria, “Le donne della [...]

Virus in mail fraudolente: come difendersi

Virus in mail fraudolente: come difendersi

Nell’ultimo periodo si stanno verificando in Italia due tipologie di attacchi hacker, da parte di cyber criminali. Ve ne abbiamo parlato in questo articolo ripreso anche da Federprivacy, la principale associazione italiana dei professionisti della tutela dei dati. Gli attacchi, aventi oggetto la diffusione dei virus noti come SLoad-ITA e Danabot, si nascondono sotto forma di una classica mail fraudolenta che ci invita ad aprire link o documenti allegati quali ad [...]

Virus Trojan per smartphone: quali sono e come difendersi

Virus Trojan per smartphone: quali sono e come difendersi

Che gli smartphone Android siano ormai da tempo al centro delle mire degli hacker non è una novità. La diffusione del sistema operativo Google, unita alla sua eterogeneità, lo rendono un bersaglio perfetto per i criminali informatici alla ricerca di nuovi modi per rubare dati agli utenti. Le minacce di sicurezza per gli smartphone del robottino verde sono le più varie: dagli adware e ransomware fino ad arrivare ai criptolocker e criptojackers, gli utenti [...]

iPhone e Mac è allarme sicurezza: esplosione di virus per Bitcoin

iPhone e Mac è allarme sicurezza: esplosione di virus per Bitcoin

Gli hacker stanno prendendo di mira iPhone e Mac. Come sottolinea il report Check Point, società leader nel settore della sicurezza informatica, computer e smartphone della casa di Cupertino hanno visto un aumento del 400% per quanto riguarda gli attacchi hacker di tipo criptomining. Fino a qualche mese fa i cyber criminali preferivano attaccare quasi esclusivamente i telefoni con sistema operativo Android, perché usato da più utenti e perché più facile [...]

Fornitore chip iPhone colpito da virus

Fornitore chip iPhone colpito da virus

(ANSA-AP) – ROMA, 6 AGO – Un’azienda che fornisce semiconduttori anche per iPhone, la taiwanese Tsmc, potrebbe consegnare i suoi chip in ritardo a causa di un virus che venerdì scorso ha colpito gli impianti. La compagnia ha annunciato di aver risolto il problema per l’80% degli strumenti di fabbricazione, e conta di tornare alla normalità entro oggi. Il virus non è dovuto a un attacco informatico ma – ha spiegato Tsmc – a un errore commesso [...]

In estate impennata di virus che rubano dati bancari

In estate impennata di virus che rubano dati bancari

Tra questi il trojan Dorkbot, diffuso anche in Italia

Ordini professionali, occhio alle email: possono contenere virus

Ordini professionali, occhio alle email: possono contenere virus

Gli hacker hanno preso di mira alcuni Ordini professionali in Italia, in particolar modo quello dei Giornalisti. I cyber criminali contattano le persone iscritte all’Albo fingendosi la segreteria dell’Ordine e invitano le vittime a cliccare su link e degli allegati maligni per installare dei malware. Gli hacker stanno sfruttando l’autorevolezza dei vari Ordini professionali per convincere gli iscritti a scaricare i documenti allegati nel testo dell’email. [...]

FOTO: Malware

Virus che ha infettato un file PE in linguaggio assembly

Virus che ha infettato un file PE in linguaggio assembly

Virus che ha infettato un file PE in linguaggio assembly

Virus che ha infettato un file PE in linguaggio assembly

Virus che ha infettato un file PE in linguaggio assembly

Virus che ha infettato un file PE in linguaggio assembly

Dischetto contenente il codice sorgente del worm Morris, il primo worm ad alta diffusione, esposto nel Computer History Museum di Mountain View

Dischetto contenente il codice sorgente del worm Morris, il primo worm ad alta diffusione, esposto nel Computer History Museum di Mountain View

Categorie malware - Marzo 2011

Categorie malware - Marzo 2011

Categorie malware - Marzo 2011

Categorie malware - Marzo 2011

Categorie malware - Marzo 2011

Categorie malware - Marzo 2011

Rakhny, il nuovo virus metà ransomware metà cryptominer

Rakhny, il nuovo virus metà ransomware metà cryptominer

I ricercatori di Kaspersky, azienda russa specializzata in sicurezza informatica, hanno scoperto un nuovo malware capace di comportarsi come un ransomware o come un cryptominer a seconda del momento o del computer che viene infettato. Il nuovo malware per metà criptominer e per metà ransomware è stato identificato come una variante di Rakhny, ransomware già conosciuto e parecchio diffuso qualche tempo fa. Con le ultime modifiche e aggiustamenti al codice [...]

In aumento i virus per la produzione di Bitcoin

In aumento i virus per la produzione di Bitcoin

Le criptovalute più famose del mondo sono sempre al centro dell’attenzione. E se solo qualche settimana fa, un attacco hacker aveva provocato il peggior calo dell’ultimo mese dei Bitcoin, ora si sta assistendo a un’impennata di virus per poterli produrre. I dati provengono dagli esperti di sicurezza di Kaspersky Lab e di McAfee e non sono molto incoraggianti. "Il numero di utenti che ha subìto un attacco da parte di software malevoli per la produzione, [...]

Fortnite, è allarme virus su Android

Fortnite, è allarme virus su Android

Il successo del videogame Fortnite, il gioco tutti contro tutti che sta spopolando sia su console che su computer nella versione Battle Royale, ha iniziato ad attirare l’interesse degli hacker. Dopo le truffe su le monete virtuali ora arrivano dei veri e propri virus pensati per Android. Ma come truffano i cyber criminali gli utenti Android? Semplice, hanno realizzato un’applicazione non ufficiale di Fortnite con dei codici maligni all’interno. Per difendersi [...]

Influenza mortale, nuovo virus dalla Cina: «Rischio pandemia, può uccidere in tutto il mondo»

Influenza mortale, nuovo virus dalla Cina: «Rischio pandemia, può uccidere in tutto il mondo»

Torna l'allarme aviaria: un nuovo virus, che si sta diffondendo in Cina e che uccide il 38% delle persone che lo contraggono, preoccupa non poco le autorità sanitarie di tutto il mondo in vista di una possibile diffusione globale. Si chiama H7N9, viene diffuso dai polli e secondo alcuni medici potrebbe raggiungere un livello pandemico pari a quello dell'influenza spagnola, che esattamente un secolo fa iniziò a diffondersi fino ad uccidere almeno 50 milioni di [...]

Influenza mortale, nuovo virus dalla Cina: «Rischio pandemia, può uccidere in tutto il mondo»

Influenza mortale, nuovo virus dalla Cina: «Rischio pandemia, può uccidere in tutto il mondo»

Torna l'allarme aviaria: un nuovo virus, che si sta diffondendo in Cina e che uccide il 38% delle persone che lo contraggono, preoccupa non poco le autorità sanitarie di tutto il mondo in vista di una possibile diffusione globale. Si chiama H7N9, viene diffuso dai polli e secondo alcuni medici potrebbe raggiungere un livello pandemico pari a quello dell'influenza spagnola, che esattamente un secolo fa iniziò a diffondersi fino ad uccidere almeno 50 milioni di [...]

Nuovo virus malevolo attacca Italia

Nuovo virus malevolo attacca Italia

(ANSA) – ROMA, 12 GIU – L’Italia sotto attacco di nuova variante di un virus malevolo, un malware che si chiama Ursnif, capace di rubare password usate per l’home banking, gli acquisti online e la mail. E’ stata individuata dai ricercatori di CSE, CybSec Enterprise, e funziona in questo modo: le vittime ricevono un’email con allegato un documento Word che richiede l’abilitazione di una serie di comandi che permettono la visualizzazione dello stesso. [...]

Banche, attenzione al virus che svuota il conto corrente

Banche, attenzione al virus che svuota il conto corrente

I ricercatori di ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione europea, hanno individuato un nuovo trojan bancario, chiamato BackSwap, che impiega tecniche innovative per aggirare le protezioni dei browser e rubare soldi dai conti correnti di ignare vittime. Come funziona questo nuovo virus che si insidia nell'home banking e ruba i bonifici? COME FUNZIONA - BackSwap utilizza un approccio completamente diverso dai trojan [...]

EITest neutralizzata: fuori uso la più grande rete distribuzione virus

EITest neutralizzata: fuori uso la più grande rete distribuzione virus

Senza ombra di dubbio si tratta di un colpo piuttosto duro inferto a una delle organizzazioni di cybercriminali più potenti e meglio ramificate al mondo, ma è ancora troppo presto per poter prevedere quali saranno i suoi reali effetti. Comunque sia, l’operazione condotta da alcune aziende di sicurezza informatica è di quelle epocali. Stando ad alcune agenzie di stampa, un gruppo di società attive nel mondo della cybersecurity avrebbe condotto un’azione [...]

Boeing colpita da virus Wannacry. "Nessun impatto su produzione"

Boeing colpita da virus Wannacry. "Nessun impatto su produzione"

(Teleborsa) - Il virus Wannacry infetta gli impianti della Boeing, tra le maggiori aziende produttrice di aerei. Lo riportano diversi media, tra cui il Seattle  Times e il New York Times che citano una nota scritta da Mike VanderWel, ingegnere capo del dipartimento per la produzione di aerei commerciali.   Il virus Wannacry, di tipo ransomware, che agisce criptando i dati degli utenti e chiedendo un riscatto per rilasciarli, aveva infettato a maggio 2017 [...]

Criptojacking, quasi 50.000 siti infettati dai virus

Criptojacking, quasi 50.000 siti infettati dai virus

Il criptojacking sta mettendo a soqquadro il Web. Quello che fino a pochi mesi fa rappresentava poco più di un pericolo facilmente gestibile dagli utenti, si è trasformato in un mostro a sette teste, capace di rinascere dalle proprie ceneri. Il criptojacking è una pratica diffusa oramai in tutto il mondo e presente su un numero sempre maggiore di siti web. Secondo il ricercatore di sicurezza informatica Troy Mursch sono quasi 50.000 i siti internet che sono [...]

&id=HPN_virus+informatico_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Virus{{}}(informatica)" alt="" style="display:none;"/> ?>